12
lug 2020
AUTORE giovanni.vitacchio
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 9 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.478

IL PAGELLONE DI FIORENTINA-VERONA

SILVESTRI 6- Sembra meno sicuro del solito e lo dimostra nel secondo tempo con un’uscita ciccata clamorosamente, penso la prima in assoluto, così palese, in questo campionato. Qualche uscita timida, ma prepotente, come ci ha abituato a vedere. Secondo me incolpevole nell’azione che porta al pareggio della Fiorentina quando l’arbitro era pronto a fischiare la fine.

RRAHMANI 6- Un’eclissi su Ribery che, sovrastato dal kosovaro, sparisce dal campo nel primo tempo e nel secondo manco ci torna. Amir, tra l’altro, gestisce la pratica in scioltezza. Nella ripresa tiene a bada Cutrone senza particolari grattacapi. O quantomeno lo fa fino al 95esimo quando l’attaccante della Fiorentina gli scappa via in maniera quasi inspiegabile e pareggia. Rovinata una prestazione fino a quel momento impeccabile.

GUNTER 6.5 Fa la guardia su Kouame al quale lascia di fatto solo le briciole. Autorevole quanto basta per far capire all’attaccante della Fiorentina l’aria che tira. Prezioso quando deve impostare, lo è altrettanto quando bisogna sparare il pallone in tribuna. Viene quasi da dire che sia un peccato che non ci sia lui su Cutrone in occasione del pareggio.

KUMBULLA 6.5 Dalle sue parti ciondola il giovane Sottil. Al viola non dice per niente bene, perché di sti tempi avere a che fare con Kumbulla non è proprio una passeggiata di salute. Il gioiellino di Juric gioca in “doppiopetto”, quasi senza sporcarsi la maglietta. E’ costretto a lasciare il campo nel secondo tempo per un problema al polso destro.

EMPEREUR (dal 33′ s.t.) s.v.

FARAONI 7 Quarto gol stagionale per quello che è, ricordiamolo agli smemorati, un difensore. E che gol, ragazzi. Una mezza rovesciata “no look” su imbeccata illuminante di Amrabat. Sta crescendo fisicamente e oggi sembra tornato ai livelli pre covid. Di lui si parla sempre troppo poco. Meglio, sarà più facile trattenerlo a Verona. Anche se penso che nel giro di qualche settimana i suoi pretendenti non se ne staranno con le mani in mano.

AMRABAT 7 Nell’immaginario collettivo è quello che “fa legna”. Ma è una mezza verità, perché ha tanta qualità e l’ha dimostrato una volta di più con l’assist millimetrico per Faraoni. E’ stata la prima in quello che la prossima stagione sarà il suo nuovo stadio. Nella mediocrità viola, i dirigenti di Commisso si sono almeno consolati con uno dei migliori acquisti della storia del calcio per rapporto qualità/prezzo.

VELOSO 6.5 Dà continuità alla bella partita contro l’Inter. Dai suoi piedi passa una quantità infinita di pallone, che controlla con grande sapienza, senza mai sprecare. Si lascia andare anche a qualche giocata di qualità sopraffina, il che non guasta mai.

DIMARCO 6+ Un primo tempo che ha fatto vedere una bella intesa con Lazovic, che cresce di partita in partita. Secondo me sta migliorando, comincia a entrare nei meccanismi di Juric. E’ un terzino puro, quindi qualcosina di meglio deve farla quando attacca. Più precisione nei cross, questo gli serve.

ADJAPONG (dal 23′ s.t.) 5.5 Dietro fa fatica, lo sappiamo. Quando si tratta di attaccare, più nelle sue corde, non riesce a innescarsi. Si trova solo davanti a Dragowski e gli calcia addosso.

PESSINA 7 E’ il moderno “tuttocampista”, lo vedi a difendere sul lato destro dello schieramento gialloblù e nel giro di un amen te lo ritrovi ad attaccare sulla trequarti di sinistra. Intelligenza tattica e tecnica sopraffina, a dispetto del fisico regge l’urto di qualche avversario ben più piazzato (Pulgar). Vede tutto prima di tutti. Per me ormai è un mantra: Setti faccia di tutto per tenerlo almeno un altro anno. Sperare nel suo acquisto mi rendo conto che sia al di là dei sogni. O forse no?

ZACCAGNI (dal 12′ s.t.) 6 Dai suoi piedi passano tanti contropiedi che il Verona avrebbe dovuto gestire meglio per mettere in ghiaccio la partita. Lui il suo l’ ha fatto, tra i nuovi entrati. Per altri non si può fare lo stesso discorso.

LAZOVIC 6.5 La presenza in campo di Dimarco lo alleggerisce da tutte le incombenze difensive che fino ad ora si è dovuto sorbire. E così è libero di far male ai difensori della Fiorentina con le sue tradizionali puntate. Eccezionale un’imbeccata, proprio a Dimarco che non riesce a concretizzare. Meno illuminante rispetto a tre giorni fa. E mi pare anche sacrosanto. Infatti Juric decide di farlo rifiatare nel secondo tempo.

VERRE (dal 12′ s.t.) s.v. Un paio di giocate interessanti, ma di colpo si ferma, probabilmente bloccato da un risentimento muscolare.

DI CARMINE 6 Come sempre Juric gli chiede di correre e di fare il primo difensore. Questo gli riesce, perché lui ce la mette sempre tutta. Bene anche qualche sponda che però non trova grandi sbocchi. Non gli arrivano palloni giocabili in maniera decente e di questo, sia chiaro, non gli si può dare alcuna colpa.

STEPINSKI (dal 23′ s.t.) s.v.

ALL. JURIC 6.5 Vederlo a fine partita, da solo, seduto in panchina, intrappolato nei suoi pensieri, quasi con le lacrime agli occhi fa male. E’ una delle immagini più potenti di questo esaltante campionato del Verona e dimostra, qualora ce ne fosse bisogno, quanto il mister senta suoi questi colori. Aveva confezionato l’ennesimo capolavoro della stagione. Andato in malora per una manciata di secondi.

1.478 VISUALIZZAZIONI

9 risposte a “IL PAGELLONE DI FIORENTINA-VERONA”

Invia commento
  1. balacherugola scrive:

    No no.. Ha fatto proprio schifo…4 pieno.. Un professionista davanti al portiere non puo fare quello che ha fatto lui.. Io sono semiprofessionista e ti dico che l’avrei messa.. Ma non solo io.. Buona parte dei giocatori offensivi di serie semiprofessioniste… Un giocatore in A non puo “calciare” come ha calciato lui… Non ci siamo… Solo corsa

    1. NIKE scrive:

      Ma Adjapong gioca con noi o è già passato alla sua squadra detentrice del cartellino (Sassuolo) tra ieri e al Mapei Stadium c’ha fatto perdere 4 punti favorendo la sua prossima squadra che ci ha scavalcato in classifica e guarda l’Europa

      1. bardamu scrive:

        Amrabat minimo 8. Ha giocato in modo sublime e la prestazione è stata impreziosita da un assist al bacio sul filo del fuorigioco. Roba da Robi Baggio. La sua quotazione ha risentito del fatto che non segna, ma se setti avesse aspettato a venderlo ( col senno di poi ) dopo le ultime partite avrebbe portato a casa ben altro bottino.
        Fino a qualche tempo fa credevo che non lo avremmo rimpianto più di tanto e che in altre squadre avrebbe fatto più fatica ad emergere. Temo di essermi sbagliato di grosso.
        Adjapong, che è finito nel mirino di molti tifosi, ieri non ha certamente meritato la sufficienza ma non ha nemmeno giocato da 4 come alcuni sostengono. In prospettiva non ci interessa perché non credo rimarrà ma per lui vale lo stesso discorso fatto qualche partita fa per Dimarco: non è facile entrare subito nei meccanismi di Juric, inltre gli è stato chiesto di giocare a sinistra. Ricordate le prime partite di Lazovic, altro destro naturale ? Sembrava un bidone…
        Ultima notazione per Gunter. Altro giocatore a lungo ritenuto l’anello debole della difesa. Alla faccia ! Ieri è stato, come quasi sempre, perfetto, e non aveva un cliente tra i più facili.

        1. Caniggia scrive:

          in effetti amrabat avrebbe potuto ambire a ben altra piazza. non sa neanche lui quanto è forte. lo venderanno fra due anni in Inghilterra a 60 milioni

          1. bigoloto scrive:

            Adjapong meno 10

            1. balacherugola scrive:

              Adjapong 4. Letteralmente un danno. Non ha fatto una cosa giusta che sia una. Memorabile quando goffamente ha perso palla dando una grossa occasione a loro concludendo l’azione sul cross successivo senza neanche provare a saltare/ostacolare il suo uomo. 2 volte a tu per tu con il portiere con la gara da sigillare: La prima volta devo ancora capire cosa ha fatto, la seconda in bocca al portiere. Abbiamo capito perche prima del covid non ha mai giocato.. Se oggi abbiamo perso 2 punti lui ha grosse responsabilita

              1. carlo scrive:

                Anch’io mi associo.
                Amrabat almeno da 8.
                Sontuoso.
                Fa si e no un paio di errori in tutta la partita.
                Acquisto da stropicciarsi gli occhi per la Fiorentina.
                Mi spiace comunque per lui.
                Meritava molto meglio dei viola, anche e sopratutto all’estero,
                e purtroppo per noi, svenduto per un pugno di mosche.
                valeva almeno il doppio..

                1. ciccio2 scrive:

                  adjapong 5. Ambarabat 8

                Lascia un Commento

                Accetto i termini e condizioni del servizio

                Accetto i termini sulla privacy

                *