Torna al blog

IL PAGELLONE DI VERONA-JUVENTUS

MONTIPO’ 6 Sfortunato in occasione del gol, perché la deviazione di Dawidowicz è determinante quel tanto che basta per coglierlo in contro tempo. Forse, senza l’avrebbe anche presa. Per il resto la Juve lo fa quasi addormentare per la pochezza offensiva.

DAWIDOWICZ 6 Il solito cuore nel difendere la zona calda davanti a Montipò. Segue l’onda e aiuta anche in avanti, cercando con generosità un posto al sole. Va alla ricerca pure del gol, ma i piedi sono quello che sono. Spesso scomposto, rischia un rigore clamoroso, che non si materializza per una questione di centimetri. Ma io a uno così non rinuncio mai.

GUNTER s.v. (dal 32’ s.t.)

HIEN 6 Gioca bene, dalle sue parti si fa davvero fatica a passare. Bene negli anticipi, sempre azzeccati con la giusta tempistica. Peccato perché non riesce a fermare la ripartenza della Juve che porterà al gol determinante. Ma l’episodio, al di là del mezzo voto in meno, che è questione di lana caprina, non può rovinare la sua partita, finalmente di buon livello.

CECCHERINI 6 Voglia, grinta, attaccamento alla maglia che compensano altre caratteristiche non gli mancano. Ma come per Dawidowicz, al netto di qualche intervento a volte scomposto, lascia tutto in campo, anima e corpo.

TERRACIANO 6.5 Dopo un avvio da protagonista, era misteriosamente scomparso da ogni radar. Tornato in pista, più per emergenza che per convinzione, dimostra che bisogna puntare sulle sue qualità e sul suo spirito da combattente. Incomprensibile che Bocchetti ci abbia messo qualche partita di troppo per rendersene conto.

SULEMANA 6.5 Il ragazzino non ha paura di nessuno, si butta su ogni pallone gli capiti a tiro, e anche quelli che sa di non poter raggiungere. Fame e grinta che in questo momento servono al Verona più delle qualità tecniche, che, comunque, schifo non fanno. Più di un’alternativa a capitan Veloso.

VELOSO 6 (dal 20’ s.t.) Prova anche lui l’assalto finale.

HONGLA 5.5 In realtà, per quasi tutti i 95 minuti, senza infamia e senza lode. Fa il suo senza strafare, pensando, forse, più al concreto che ai ghirigori. E però c’è un però. Perché per la voglia, comprensibile, di segnare, nel contropiede che decide la partita, si fa sbertucciare da Rabiot, che se ne va e regala l’assist a Kean che non sbaglia.

DOIG 6.5 Un primo tempo di livello altissimo, direi il più alto di tutta la squadra. Ha gamba per andare via a Cuadrano, non un fesso che passa lì per caso. Tante giocate belle e utili, che riescono a creare la superiorità numerica. Tutto per aiutare Kallon a fare bene, ma non sempre l’attaccante gialloblù coglie le sfumature. Nella ripresa cala, ma è più che comprensibile.

LAZOVIC 6 (dal 20’ s.t.) Fantasia nei minuti finale, ma manca un po’ di precisione.

LASAGNA 5.5 Più dentro al gioco, ma sempre tanta confusione e voglia di strafare, che gli annebbiano le idee nei momenti determinanti. Prova a cercare il gol, ma non ci va mai vicino. Quando ha spazio davanti corre a testa bassa e si dimentica dei compagni, che potrebbero sfruttare posizionamenti migliori.

KALLON 5.5 Tanta corsa, tanta volontà, tanta voglia di spaccare il mondo. Ma “struca struca” di sostanza ce n’è pochina. Sbaglia tanto, troppo, quando ci sarebbe da finalizzare il buono fatto negli strappi in velocità. Va a sbattere sistematicamente contro i difensori della Juve, che, a dire il vero, se lo vedono arrivare addosso. L’impegno non si nega, ma bisogna anche provare a fare gol.

VERDI 6 (dal 26’ s.t.) Un paio di occasioni nel disperato assalto finale.

DJURIC 6 Pur non facendo nulla di trascendentale, fa molto meglio del suo compagno francese, nelle ultime settimane entrato in un vortice di depressione calcistica, Di testa le prende tutte lui, ma anche coi piedi si comporta bene, tenendola quel tanto che basta per far salire la squadra. Mi auguro solo che non sia un semplice ripiego. Merita la riconferma.

HENRY s.v. (dal 32’ s.t.)

ALL. BOCCHETTI 6.5 Se il suo Verona giocherà così, da qui alla fine, potrà salvarsi, perché non inferiore a quelle che si stanno giocando la permanenza in A. Rivoluziona la squadra, vuoi per turnover, vuoi per mandare un messaggio ai senatori e, soprattutto i ragazzini, i suoi giocatori lo ripagano. Certo, se di traverso si mettono anche var, arbitro e i Cugini di Campagna, è dura uscire sereni dal campo. Ma la testa deve comunque essere altissima.

18 commenti - 1.762 visite Commenta

Mirko

Non sono d’accordo sul giudizio di Verdi per me insufficiente, non alza mai la testa gioca in solitaria e a differenza di caprari non sa cosa sia la coralità e per noi quest’anno è un grosso problema
Mirko da Cesena

Rispondi
Jp matto

Mi chiedo se abbiamo visto la stessa partita…. ad ogni modo quella k ho visto io … e stata persa…. dawi 5.5 hien 5.5 ecche 5.5 dietro si prende sempre gol verdi 5 lasagna 5 henry 5 … abbiamo perso con una Juventus scarsa e perforabile …. venoso 5 nervoso e nn da mai giocate …. montipo 5 …. prende gol anke oggi …. mezzo tiro in porta mai un miracolo… e si potrebbe andare avanti….

Rispondi
Marco

Premetto che anch’io non ci rinuncerei ma questa sera il polacco merita 5 . Ha avuto 2 occasioni per fare gol , ha rischiato il rigore per centimetri e la sua deviazione mette fuori causa Montipo. Stasera non ha aiutato il Verona

Rispondi
Stefano56

Verdi sufficiente?????? E’ un mercenario e nulla piu’. Via da Verona subito. Attingiamo dalla primavera, tanto siamo in b

Rispondi
Guglielmo

Bocchetti 6.5 va bene!
Dopo aver RI-dato intensità e pressing uno-contro-uno (con Cioffi non avveniva), ora inizia ad “imbroccare” gli interpreti e i ruoli in cui impiegarli:
– Hien è SOLO un centrale (no braccetto!), così come lo sono Magnani, Coppola e lo scarso Gunter (che “marca” a 2 metri)
– Terraciano stra-molto meglio di DePaoli
– Sulemana validissima alternativa agli stanchi Veloso-Tameze
– Per come giochiamo Duric meglio di Henry, tiene palla e spizza sempre per il compagno
– Doig imprescindibile, se accoppiato (alla Di Marco) a Lazovic (trequartista di sx) ricostruiamo la catena di sx
– unica nota negativa il persistere con l’impiego di hongla, fraseggia molto bene ma è lento e non regge i cambi di ritmo di qualsiasi avversario fronteggi: ieri si è perso rabiot e qs ci è costato la partita. Cosi come per Gunter, i suoi errori personali si stanno accumulando….
Bravo Bocchetti, ma può e deve fare meglio, oltre all’intensità ora deve ri-pristinare anche gli schemi offensivi.

Rispondi
Guglielmo

….dimenticavo:
Per Bocchetti: se contro lo Spezia mi rischiera di nuovo De Paoli – Gunter – Hongla, allora ritiro il “bravo” e lo sostituisco con un bel vffncl!!

Rispondi
RINO

concordo con Guglielmo !
E cerchiamo un PORTIERE per favore, uno vero, Montipo’ va bene in serie B, in serie A quelle palle le devi parare e quelle respinte che fa le devi bloccare!

Rispondi
Masaccio

Ma cosa dici!!! Finora Montipo è stato il migliore dell’Hellas….ieri ha preso gol per la deviazione di Dawidovic …. O non l’hai vista!! Dai … se mettiamo in discussione anche Montipo…..

Rispondi
RINO

Si caro Masaccio ho visto e molto bene. Montipo’ è un buon portierino, ma non quel portiere che ti salva le partite. Non è capace ad uscire, è spesso indeciso, non blocca i palloni ma li respinge quasi tutti, e ieri non ha avuto quella reattività necessaria per evitare il gol, su un tiro d’accordo deviato dallo scoordinato Dawidowicz, ma non certo potente. Un portiere forte, non scomodiamo Maigna, ma tipo un Sirigu, un Sorrentino (per far capire il tipo di portiere, ovvio che sto qua non gioca più) che non costano un capitale ma che ti salvano quello che un portiere normale non riesce. Per noi che siamo scarsissimi in attacco, ogni gol preso è un punto perso, non è più come l’anno scorso, quindi prima di tutto dobbiamo blindarci con un portiere MOLTO bravo e anche di più.

Rispondi
pipphellas

Più o meno d’accordo a parte:
Ceccherini mezzo voto in più 6,5. Copre bene e si vede pure in fase offensiva come pure Dawidowicz 6,5.
Lasagna 5, se da tre anni non fa bene un motivo ci sarà. Si dia all’atletica visto che è veloce.
Djuric meglio di Henry.
Il fatto che la Salernitana si sia salvata con lui e Verdi dovrebbe far riflettere no?
Bene i giovani. E Bocchetti (6) ci ha messo 5 partite a capirlo. Hongla pare non avere i ritmi della serie A e Depaoli trova collocazione perfetta in panchina.

Rispondi
Dragan Piksie

Lasagna da almeno 6 – 6,5 (oramai è etichettato…)
Djuric : 6 anche giusto ma se la stessa prestazione l’avesse fatta il deludente Henry gli avresti dato 6 ?
Montipò : stranamente sempre sufficiente .. ci può anche stare ieri ma nel contesto generale, è a mio modesto avviso, il peggior portiere della serie A : di piedi è inguardabile, fatica dannatamente ad uscire e con la difesa scadente che abbiamo aiuterebbe, non trattiene quasi mai una parata e quasi sempre para il parabile…. Silvestri era un mostro a confronto

Rispondi
alex85

Dawidowicz più che un calciatore è un tagliaboschi, difende aggrappandosi all’attaccante o travolgendolo e non importa in che luogo del campo, sempre ampiamente sotto la sufficienza.
Ceccherini e Hien non più di 5,5, gol della Juve arrivato dalla zona centrale, confusione totale quando provano a sganciarsi.
Kallon e Lasagna 5 : tanto correre per nulla.
Hongla 4,5 mezzo tiretto in porta, qualche recupero ma nulla di buono in fase effensiva.
Montipò difficile valutarlo perchè poco impegnato, sul gol subito sfortunato per la deviazione del difensore ma non si sa cosa sarebbe riuscito comunque a fare.
Corrette a mio parere le altre valutazioni.

Rispondi
SERGIO BARUFFALDI

Bello vedere che abbiamo giocato meglio della Juve e abbiamo perso solo per decisioni scandalose ma, leggendo i commenti, sembriamo peggio della Virtus Verona.

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code