12
feb 2019
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 19 Commenti
VISUALIZZAZIONI

547

SALVINI E I TANTI AIUTINI

Interista dalla nascita detesto la Juventus, la chiamo con disprezzo la “Rubentus”. Ma il tifo neroazzurro non mi rende cieco al punto di non vedere la realtà: Ronaldo è, incomparabilmente, il miglior calciatore che gioca nel campionato italiano.

Fatto l’esempio, proseguo. Non ho mai votato lega. Ma le mie idee politiche non mi impediscono di constatare che Matteo Salvini è il Ronaldo della politica italiana. Gli altri, al confronto, mi ricordano Montolivo (il centrocampista che, quando giocava nel Milan, faceva solo passaggetti laterali o all’indietro, mai un lancio per mandare gli attaccanti in porta).

Martina? Un Montolivo appunto, incapace di lanciare gli elettori al voto; Zingaretti? Tanto valeva candidare alle primarie suo fratello, il mitico commissario Montalbano. In Forza Italia, con Berlusconi pensionato, per anni ha imperversato Brunetta “l’energumeno tascabile” (D’Alema dixit), e adesso siamo a Tajani…Non parlo di Di Maio e Di Battista perché, come noto, è da vili uccidere uomini già morti.

Se c’era un dubbio su Salvini, Ronaldo della nostra politica, bastava ascoltarlo lunedì sera da Vespa: un linguaggio chiaro, diretto, comprensibile da tutti, per parlare di temi sentiti dai cittadini comuni. E poi una capacità democristiana di girare la torta e minimizzare i contrasti con i 5 Stelle (che pure sono tanti e insuperabili).

Il paradosso è che un campione come Ronaldo non ha bisogno di aiutini. Mentre a Salvini piovono dal cielo quotidianamente.

Quei “radical chic”, così li ha definiti il leader leghista, che a Sanremo hanno fatto vincere Mahmood cosa hanno ottenuto? Da bravi Tafazzi di portare ancora voti in più alla Lega. Esattamente come i pm, di Magistratura democratica, decisi a processare il ministro degli Interni. Solo aiutini non richiesti…

Quanto ai 5 Stelle è ovvio che Salvini non ha alcun interesse a interrompere il governo con loro. Perché il confronto è disarmante. A Ronaldo non dispiacerebbe di giocare la partita assieme a Montolivo: alla fine lui prenderebbe 9 in pagella, e l’ex milanista 3.

Elementare Watson. Elementare anche per gli elettori che guardano la partita politica e poi votano le pagelle a confronto nell’urna.

547 VISUALIZZAZIONI

19 risposte a “SALVINI E I TANTI AIUTINI”

Invia commento
  1. martello carlo scrive:

    “L’EUROPA DÀ RAGIONE ALL’ITALIA. CROLLA L’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

    L’Europa …..ha dovuto ammettere che la ricetta italiana sull’immigrazione clandestina funziona. A dirlo …. sono … due organi della stessa Unione europea: l’agenzia Frontex e l’Easo, ovvero lo European Asylum Support Office, l’ufficio che si occupa delle richieste di asilo….
    …Sul rapporto fra gennaio 2018 e gennaio 2019 mostra chiaramente che il numero degli ingressi illegali all’interno del territorio dell’Unione europea si è drasticamente ridotto. E sul fronte del Mediterraneo, larga parte dei meriti … è da assegnare proprio alla scelta del governo di fermare la rotta Libia-Italia.
    . …A gennaio è stato registrato un calo del 73% rispetto a dicembre 2018 e del 96% rispetto a gennaio 2018. I dati sono chiari. Ma sono chiari soprattutto se messi in relazione con le altre due rotte del Mediterraneo: quella occidentale e quella orientale.
    La Spagna, è diventata la meta preferita dai trafficanti di esseri umani E questo non può non essere ricondotto anche alle differenti politiche messe in atto da Madrid e da Roma sul fenomeno migratorio. Con Pedro Sanchez (socialista ndr)……che è stato costretto in extremis a fare una clamorosa marcia indietro per evitare il tracollo in termini di consenso…
    …momento di relativa tranquillità sul fronte degli arrivi di massa. E non è un caso che ciò sia avvenuto da quando l’Italia ha impostato una netta virata nei confronti dell’immigrazione. Ma di questo, l’EUROPA NON RINGRAZIERÀ ROMA. ANCHE SE È ANCHE MERITO DI QUESTA POLITICA SE PUÒ DIRE DI MANTENERE L’IMMIGRAZIONE SOTTO CONTROLLO”-

    http://www.occhidellaguerra.it/europa-italia-immigrazione-clandestina/

    1. marco.com scrive:

      e poi c’è l’ Alitalia
      alla fine di maio e salvini ci faranno pagare anche gli stipendi degli esuberi
      il cambiamento significa “albero della cuccagna” e dire di SI a tutti
      si farà il TAV, si darà l’autonomia fiscale a Veneto e Lombardia, si faranno tutte le infrastrutture grandi e piccoline

      SOLDI SOLDI SOLDI come la canzone di Maometto di Sanremo ?

      1. marco.com scrive:

        ma è vero che salvini ha detto che il latte di pecora dei pastori sardi deve essere pagato almeno 1 euro al litro?
        oppure è una fake news?

        1. Silvestro scrive:

          Ci fu una grande risonanza mediatica quando IL governo gialloverde denunciò l’airbus di Renzi preso in leasing con enorme spreco di denaro pubblico anche se poi mai utilizzato. Grande esposizione su FB, commenti di censura, tweet di disprezzo verso una elite che finalmente, e giustamente, è stata mandata a casa.

          Spenti i riflettori risolto il problema? Assolutamente NO. Il link ci dice che non è cambiato proprio niente; però nessun tweet, nessun commento, zero conferenze social.
          Quindi il problema non esiste, ci sono altre priorità.

          https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/02/13/voli-di-stato-catering-e-vino-il-cambiamento-non-decolla/4968453/

          Tanti like in catering.

          1. marco.com scrive:

            E’ giusto pagare 1 euro il latte di pecora ai pastori sardi se al supermercato il pecorino romano non viene comprato ?

            Se al supermercato trovi l’olio extravergine di oliva a 4 euro al litro lo sai che sono olive tunisine, vero ?

            Capitalismo, dazi , mercato, protezionismo, reddito di cittadinanza, grandi opere, scuole che cadono a pezzi, treni dei pendolari da terzo mondo.

            Dove andiamo?

            1. Gatón scrive:

              In politica ciascuno vota per chi sostiene i suoi interessi, individuali o sociali, ideologici od economici che sia.
              Ma che un leader richieda la restituzione di quanto precedentemente elargito non si era ancora visto.

              • marco.com scrive:

                nessun stupore da tal personaggio
                maggior stupore viene da berlusconi che a quanto parte è diventato ideologicamente di sinistra
                come è noto infatti, sono quelli di sinistra che non accettano il verdetto delle urne

              1. martello carlo scrive:

                SALVINI mi ha sorpreso, per la sua capacità di mantenere l’aplomb di fronte a tutti e a tutto, di mediare ma allo stesso tempo di essere fermo nelle sue decisioni.
                Ha una squadra che nasce dall’esperienza maturata su territori che sono il cuore del paese da cui nascono i bisogni reali della gente che lavora e produce e che ha saputo interpretare adeguatamente, evidenziando velleità infantili di un movimento che sembrava inarrestabile sin dai tempi della figuraccia di BERSANI.
                Qualcunodice che non c’è opposizione: forse non ha capito chi ha gestito la politica italiana degli ultimi 30 anni. Nell’ORCHESTRA ROSSA continuano a suonare trombe, tromboni, violini e chitarre accompagnati da cantanti in PROMOZIONE, con tanto di BUTTAFUORI all’imgresso.
                Per fortuna la gente che VOTA l’ha capito, anche se sta raddrizzando il tiro, rifiutando, anzi irritandosi, per certe SINFONIE STONATE suonate e risuonate.
                SALVINI sta macinando consensi, e questo a mio parere aumenta il pericolo che l’ORCHESTRA si trasformi in BANDA, e cambi il corso democratico, come la storia insegna, con metodi che ancora non hanno trovato un antidoto pacifico.
                Attenzione perché i vili sono ancora in circolazione.

                1. Gatón scrive:

                  L’ultima di Grillo, sentita stamattina.
                  “Gli abruzzesi sono liberi di votare per chi vogliono, ma oggi dovrebbero restituire gli spazzaneve e le ambulanze donate dal M5S.”
                  MA NON SI TRATTA DI VOTO DI SCAMBIO

                  • Silvestro scrive:

                    Grillo, Di Maio e compagni erano quelli che in occasione degli 80 euro di Renzi si scandalizzavano parlando di marchetta politica, mazzetta elettorale. Ma anche Salvini si irritò molto affermando che  ”Il paese non si governa lanciando di tanto in tanto 80 euro dalla finestra ….”.
                    Ma il risultato è che una volta al governo, gli 80 euro si sono guardati bene dal cancellarli. Eppure si trattava di 10 miliardi, non a debito, molto utili per i loro obiettivi.
                    Quota 100, reddito di cittadinanza, da avviare a tappe forzate prima delle europee.
                    ALTRO VOTO DI SCAMBIO? Lascio a te la valutazione.

                  1. Ciccio Fedele scrive:

                    Solo io rimango sconcertato dal disagio dell’opposizione nazionale?
                    Da un parte un ottuagenario in cerca dell’ennesima erezione che elemosina voti da Barbara D’Urso e si attacca al carrozzone della vittoria abruzzese come se il suo ex Milan avesse vinto la Champions League…
                    Dall’altra la miriade di correnti politiche della Sinistra italiana: i renziani, i martiniani, i leu, gli zingarettiani, i civettiani e i police prima maniera, gli U2 prima di The Joshua Tree Album, e i Sex Pistols prima di qualsiasi altro album e i solo non si vedono i due liocorni.
                    In un panorama cosi triste e’ indubbio che Salvini sia il vero e proprio Deux ex machina di questa classe politica che sta candendo sempre piu’ nel baratro…E non c’e’ da stupirsi se viene pure aiutato da politici inesperti quali i fessi M5S che a forza di dire cazzate si stanno affondando da solo.

                    1. Gatón scrive:

                      Eliminare la TAV perché dirottando le merci su ferrovia lo Stato incasserebbe meno accise sui carburanti…
                      …e qualcuno meno pedaggi autostradali…
                      Siamo proprio al capolinea.

                      1. Esule Valtellina scrive:

                        Ronaldo Montolivo

                        Ho capito il tentativo do metafora però penso che Ronaldo giocherebbe più volentieri con un Pirlo, più in grado di esaltarlo, mentre un Montolivo forse potrebbe deprimerlo. Ad ogni modo sono d'accordo e aggiungo che, ben hanno fatto, quelli che hanno coniato l'espressione Pdioti…sintetizzando l'intelligenza politica di questi parlamentari…se fossero calciatori farebbero un sacco di autogol e di fuorigioco sbagliati…Cordialità

                        1. Lona scrive:

                          Di certo, prima si giocava a calcio balilla…..ovvero con ometti manovrati. Per il resto …. a settembre…..la speranza é sempre l ultima a morire….

                          1. Silvestro scrive:

                            L’esempio di Ronaldo non fa una piega. Un bomber deve innanzitutto saper fare gol, buttarla in porta. E’ altrettanto ovvio che se la squadra lavora compatta per il goleador tutto è più semplice; ma è ancora più facile se gli avversari sono anche delle nullità (la sinistra) o sono dei dilettanti (M5S). Poi, se giochi spesso nei campetti parrocchiali in partite che assomigliano molto a quelle tra scapoli-ammogliati, chi emerge un po’ appare un fuoriclasse, e se la tifoseria ti esalta, magari ti monti la testa.

                            Ma resta da stabilire quale sia il nostro torneo. La compagine di Ronaldo oggi è imbattibile, ma vince la sua squadra o l’Italia; il nostro campionato è quello italiano (cioè poca cosa) oppure la “champion league”. Ma siamo poi sicuri che non ci si debba misurare in un confronto mondiale? La mia impressione è che dobbiamo giocare contemporaneamente il tutte queste competizioni. Il goleador, nel campetto, ha attenuto risultati eclatanti, ma sugli altri campi di gioco come vanno le cose. Non mi risulta che nell’ambito internazionale la squadra goda di grande rispetto considerazione.

                            NON siamo alla partita di calcio dove esauriti i 90 minuti, torni a casa e, vincitore o vinto, tutto torna come prima. Se perdi pagano tutti, Salvini, Lega e tutti gli italiani. Per toccare con mano tutto questo non dobbiamo aspettare molto: tra qualche mese (settembre) vedremo se i tifosi fanatici sono ancora esultanti e numerosi.

                            1. marco.com scrive:

                              come detto nel precedente topic: “Grazie Abruzzo. prima scomparirà dalla bocca di di maio quel suo sorrisetto irritante, meglio sarà”.

                              Sezione proposte.
                              Se proprio dobbiamo dare il rdc chiediamo ai percettori di contribuire a scavare il tunnel del TAV.
                              Con i picconi.

                            Lascia un Commento

                            Accetto i termini e condizioni del servizio

                            Accetto i termini sulla privacy

                            *