27
gen 2019
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 39 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.809

PADOVA NUOVO, PROBLEMI VECCHI (PARTE SECONDA)

Gli psicologi la chiamano “coazione a ripetere”. Che altro non è che la tendenza innata e, aggiungo io, masochista, di ripetere sempre gli stessi comportamenti. Che nella maggior parte delle situazioni generano gli stessi problemi. E ti fanno portare a casa le stesse sconfitte.

Perugia, Crotone, Cosenza (con Foscarini), oggi Venezia. Incredibile come il Padova ami fare harakiri pochi minuti dopo il 90′. Quando basterebbe far sparire la palla qualche secondo in più per portare a casa un risultato preziosissimo. Quando sarebbe sufficiente tenerla un po’ di più senza sparacchiarla qua e là a caso. Quando bisognerebbe solo liberarsi di un po’ di paura, prendere per mano la squadra e fare cose semplici, ma efficaci.

E invece no. Il Padova si suicida ogni volta che sta rinascendo. Pazzesco davvero. Il bello (anzi il brutto) è che lo fa spesso e volentieri al termine di partite in cui ha faticato parecchio per rimetterla in piedi e il risultato positivo lo meriterebbe pure. Il che non fa che aumentare il rammarico e la difficoltà a ripartire.

Dura ricominciare anche questa volta. Proiettando la mente e il cuore alla prossima in casa contro la Salernitana. Ma tant’è è l’unica soluzione possibile visto che il mercato si è quasi concluso e la rivoluzione è stata fatta. La classifica dice che siamo tornati ultimi ma è talmente corta che ci offre per l’ennesima volta la possibilità di sperare che il campionato non finisca così male. Per cui testa bassa, pedalare e via. Magari smettendola di farci del male con le nostre stesse mani…

2.809 VISUALIZZAZIONI

39 risposte a “PADOVA NUOVO, PROBLEMI VECCHI (PARTE SECONDA)”

Invia commento
  1. Maria scrive:

    Ciao a te

    Il mio nome è SIRINGUO MARIA e sono originario dell’Italia e attualmente vivo in Francia, e lavoro come segretario esecutivo in un istituto di credito e aiuto finanziario in partnership qui in Francia, con la Banca (Banque Boursorama) . Facciamo prestiti tra individui a un tasso del 3%. Un prestito non è un regalo, deve essere guadagnato e rimborsato al momento giusto Il primo pagamento viene effettuato in 3 mesi dopo l’ottenimento del prestito e l’anticipo è esattamente il 2% dell’importo del prestito, obbligatorio e inagibile Quindi, sono le nostre condizioni e gettare un’occhiata al mio profilo prima di contattarmi, questa è la mia professione da 2 anni, efficiente e garantita. Il mio aiuto è valido solo per le persone di buona fede. E tu, vuoi un prestito? In tal caso, contattami tramite il mio servizio di messaggistica di Facebook per contattare la nostra gestione dei prestiti. Grazie e buona giornata a te . Watsaap: 0033753475310

    1. Mario2 scrive:

      Il primo dei 5 0-0..grazie condottiero

      1. Nanu Gol scrive:

        Buongiorno a tutti!
        Sinceramente io penso che finiremo col retrocedere, e so già che mi attirerò gli strali di qualcuno, però la penso così e non so cosa farci!
        -Errori grossolani della società sia in fase di costruzione della squadra sia quando è stato il momento di gestire le prime difficoltà, quando in spogliatoio la fronda cominciava a montare.
        -Aver esonerato un allenatore sostituendolo con un altro inadeguato all'ambiente, salvo poi richiamare dopo poco più di un mese lo stesso allenatore che in precedenza aveva fatto male. E che peraltro già a Venezia ha evidenziato tutti i suoi limiti, sbagliando ancora una volta ad impostare la partita come si è visto nel primo tempo.
        -Errori "strani" che ci condizionano partite su partite perse o pareggiate nei minuti finali, vedi Crotone, Perugia, Livorno, Venezia; tanto da pensare che più di qualcuno si sia scommesso la retrocessione della propria squadra. "Fantasie!" mi risponderete; e certo, siamo pur sempre nel campo delle ipotesi, ma direi che il gesto di qualche fenomeno che se n'è andato da Padova abbandonando in un parco pubblico la medaglia ottenuta dal comune per la promozione in B la dice lunga sul tipo di rispetto e di amor proprio animasse alcuni che hanno giocato qui…
        Concludo dicendo anch'io che la famiglia Bonetto deve comunque rimanere e fare tesoro degli errori commessi per riportarci subito in B. Che è la nostra dimensione. Ma per piacere, piazza pulita!

        • Marcatonio scrive:

          Intervenire in questo modo nel blog per dichiarare di aver gettato la spugna come se il blog fosse una chat privata, non mi sembra il miglior atteggiamento possibile. Mi chiedo: con che animo dovrebbero scendere in campo i giocatori dopo aver letto un post del genere? Te lo potevi anche risparmiare. Quando si dice remiamo tutti dalla stessa parte chissà cosa si vuol intendere eh?

        1. nanan scrive:

          la societa’ proabilmente piu’ di così non poteva fare.sulla carta la squadra è buona ,speriamo bene dai ,ma è veramente dura salvarsi … quasi tutti sono fermi da 6 mesi.
          palermo altra farsa che nei prossimi mesi esplodera’ ….e il venezia dove abbiamo il buon perinetti che compra zennaro per 3 milioni di euro sistemando i conti di tacopina perche’ rischiavano il botto a fine campionato…che giri …

          1. fabio.pd scrive:

            ….Nanu…già la giornata è uggiosa….ci metti anche del tuo….. mi assale una profonda depressione….per fortuna domani gioca il Padova e sarà battaglia per la vittoria!!

            1. mario2 scrive:

              barisic è stato preso come vice mbakogu (se mai lo avete visto giocare sapete già che è una prima punta in realtà, è stato dirottato spesso sull’esterno perchè è un generoso e corre un sacco)..mi preoccupa baraye che non ha alcun senso in quanto con bisoli credo non vedrà mai il campo nel caso dovesse mantenere questo modulo…l’unica incognita?l’allenatore…foscarini con questa rosa ci avrebbe salvati…bonazzoli gol con bisoli=1

              1. svissero scrive:

                non so voi ma dopo la partita con il verono avevo pensato che potevimo anbire piu della salvezza ma con il venezia sono tornato ha pensare che sara dura ma poi ho visto il mercato e mi son detto che cosa ha preso il buon Zannumer x cercare di salvare la baracca? Secondo me siamo tornati come a luglio cioe troppi giocatori in rosa che sicuramente Bisoli non fara giocare se non diventa matto la diferenza che questa volta sono tutti di categoria ma penso ci serviva Baraye o Baresic che Capello s incazzera come na bestia visto che ora non giochera piu A proposito a Catania sono contenti come na pasqua che gli abbiamo comprato Barecic come mai????

                1. Pietro scrive:

                  Bene, ora avremo un Padova, finalmente, Illuminato, quindi la B è assicurata…. gag alla Andrea Pucci, in più Zamuner ha preso il tanto desiderato puntero…tal Ives Baraye, che ha fatto caterve di goals col Parma tra i dilettanti, qualcosa in Lega Pro, con un Parma che andava a mille…poi nebbia in Valpadana. Gli altri si sono girati i carichi e noi abbiamo preso un paio di scartini, va bene che in precedenza avevamo fatto bottino pieno, ma a noi, serviva una PUNTA, non una puntina da disegno. Va beh…diamo un 7 al povero Zamuner con le tasche mezze vuote, sperando di non fare il bis di agosto che ha fatto sparire a gennaio 7 giocatori osannati d’estate. SEMPRE SCUDATO ANCHE SE INCAZZATO.

                  1. Maurizio C scrive:

                    Palermo a rischio fallimento……..Padova in corsa per eventuale ripescaggio…..e non sarà la sola squadra in difficoltà pare

                    • fabio.pd scrive:

                      Maurizio…non farti del male da solo….sorridi e guarda avanti: quasi fatta per Baraye e per Illuminato la scugnizzo di Cardito…..avanti Scudati…..

                    1. Patrick scrive:

                      Per quanto mi riguarda una mazzata che mi ha ricordato il 2 -1 di del vecchio al 90° a s.siro che ci spedì dritti allo spareggio di firenze col genoa…a distanza di 24 ore solitamente smaltisco e guardo avanti fiducioso, ma la bomba di ieri è stata da altra categoria e mi ha instillato una negativita’ tipica di molti dei qui presenti che fatichero’ a levarmi in settimana…
                      pazzesco quello che è successo, eppure provocato il calcio d angolo, ho subito temuto il peggio, perche’ troppe volte in questi 30 anni di fede assoluta ho vissuto situazioni analoghe.
                      prendere due rigori decisivi in un mese per fallo volontario-errore di un tuo giocatore d’ area credo sia un piccolo record.
                      la partita di ieri ha rappresentato in toto la nostra metafora perfetta: sofferenza, illusione, recupero, mazzata devastante a chiudere…
                      purtroppo sin troppo spesso mi viene di paragonare il nostro padova ad una specie di inter di serie minore, dove dominano spesso gli eventi, poco la logica e il raziocinio……
                      tutto è ancora possibile, ma a livello mentale è stato uno schiafffone mica da poco.
                      ps. penose le dichiarazioni di bisoli nel post partita, come fa a non aver visto lo sviluppo dell’ azione causa della rissa sul finale…certo avessimo segnato lì avrei goduto come un riccio…..
                      bisogna vincere, non c’è piu tempo per parole a cazzo.
                      addio cappelletti.

                      • Lacoste76 scrive:

                        Dai che pian pianino arrivi a capire il DNA.
                        Io ad esempio oggi sto da Dio
                        Mi basta averli annichiliti sugli spalti.

                        L’anno prossimo giocheremo in B o in C. Ci saranno comunque partite da andare a vedere.
                        Cossa vuto che cambia???? È solo la messa calcistica dei fedeli.

                        • Patrick scrive:

                          Il tuo nichilismo esistenziale non mi tocca nemmeno a distanze siderali..
                          Ricordo chiaramente le tue farse clamorose dell’ anno scorso..piagnistei continui…
                          Quest’ anno un pelino meglio, stranamente interpreti la commedia della positivita’….bah….
                          Per me la B conta molto, salvare la categoria un passaggio fondamentale soprattutto per lo splendido presidente che ci ritroviamo. Altro che messe a prescindere….
                          Onde per cui, sto assorbendo la mazzata e da domani torno in trincea.
                          Ci vogliono due vittorie consecutive.
                          Punto.

                        • tifoso ignoto scrive:

                          Giusto Lacoste, qui siamo tutti religiosi praticanti
                          La fede non crolla mai

                      1. Stefano scrive:

                        5 promozioni dalla c dal prossimo anno : per 4 tutto ok / non sanno come fare per la quinta ……
                        Vuoi vedere che …………. /‘esempio : lUnica squadra di c che partecipo’ ad una coppa europea ……………..

                        1. Lacoste76 scrive:

                          Io ho sempre sostenuto Bonetto è sempre lo sosterrò.
                          È il miglior Presidente che ho visto a Padova.
                          L’unico che ha preso a cuore il tema stadio.
                          L’unico che ha speso con intelligenza.
                          L’unico che ci ha fatti vincere un campionato di serie C1 vincendo per una volta il DNA
                          L’unico che che ha fatto un marketing decente
                          L’unico che ha portato 5300 abbonati.
                          L’unico che ha portato un socio estero pieno di soldi per quanto ancora poco partecipe.
                          L’unico che ha unito stampa e componenti del tifo.
                          L’unico che coniuga passione-intelligenza-spesa

                          Certo ha sbagliato a credere nel gruppo dello scorso anno ma chiunque al suo posto avrebbe commesso questo errore.
                          Ha sbagliato a mio avviso a scegliere Foscarini ma sono errori che capitano.

                          IO L’HO DIFESO ANCHE QUANDO ERAVAMO ULTIMI SENZA NUOVI ACQUISTI.

                          NON SO SE CI SALVEREMEO PERCHÉ È OGGETTIVAMENTE DIFFICILE.
                          DOVESSE SUCCEDERE NON DEVE MOLLARE. ED IO LO SOSTERRÒ ANCHE IN C.

                          1. Pietro scrive:

                            Un febbraio di fuoco, in casa con Salernitana, Foggia, Brescia e fuori con Cremonese e Pescara fare 8 punti sarebbe già una manna, vorrebbe dire vincere con la Salernitana, col Foggia e pareggiare col Brescia, fuori pareggiare a Cremona e beccarle a Pescara. Ma non basterebbe la manna…bisognerebbe farne 11 di punti, sperando che le antagoniste per la Lega pro inciampino. Sant’Antonio fai un salto all’Euganeo…grazie!!!!

                            1. Enrico M. scrive:

                              Elenco triste degli errori già visti e rivisti quest’anno:
                              - dopo una buona partita, alla successiva errori e ko ✅
                              - dopo una buona prestazione, giocatori inspiegabilmente esclusi (es. Broh) ✅
                              - squadra troppo bassa ✅
                              - primo tempo regalato ✅
                              - Capelletti fuori ruolo ✅ ✅ (prima terzino sinistro, poi centrocampista: doppietta)
                              - rigore regalato ✅
                              - goal subito nel recupero ✅

                              1. Pietro scrive:

                                Che tristezza leggere che Calaiò, contattato ancora una volta da Zamuner, non cambia opinione e risponde picche, ritenendo Padova una squadra a rischio retrocessione. Marilungo tratterebbe, esclusivamente, con squadre di alta classifica, Monachello (non certo un fenomeno) è bloccato dal Pescara. Domani è il 30 gennaio, è ci manca quel bomber che ci potrebbe dare una mano quando le partite non hanno sbocchi, gente tipo Ceravolo, Ciofani, Litteri e compagnia bella. Certo, la speranza è l’ultima a morire ma quando si è ultimi in classifica solo ingaggi accativanti possono scuotere certi giocatori che nicchiano a venire a Padova per la posizione. Auguri Zamuner, non so proprio dove tirerà fuori questo bomber.

                                • Spinoccia scrive:

                                  Calaiò risponde picche? Chisseneciava… Fine carriera cerca solo un posto dove svernare. Con i 37enni ex-mezze-glorie abbiamo già dato anche troppe volte. No grazie.
                                  Marilungo, insultato e cacciato da una squadra di serie C, pretende la B di alta classifica? Auguri! Anche Guidone e Sarno a sentire il procuratore avrebbero accettato solo la B:…
                                  Litteri invece sarebbe un bel colpo. Pareva andasse a Cosenza ma poi è saltato.
                                  Certo che vedere giocatori preferire Cosenza o Carpi a Padova mi crea una grande tristezza :(

                                  Ieri sera Zamuner dava Monachello per fatto e Salviato al Vicenza. O voleva depistare o è uno scarso comunicatore. Propendo più per la seconda.

                                1. svissero scrive:

                                  anche questa volta Bisoli ha messo del suo sbagliando laformazzione iniziale e poi trovo alquanto irritante le solite parole a fine gara ..io sono un pro Bisoli ma mi sta cominciando a stare su quel posto xk sarebbe ora di avere un po piu di coraggio visto che siamo ultimi ha giocare anche con 3 o 4 attacanti visto che dobbiamo x forza vincere almeno 10 partite Non dico che con piu attacanti si vincera ma almeno PROVACIIIIIIIIIIIIIIII

                                  1. fabio.pd scrive:

                                    ….a tanta speranza….

                                    1. fabio.pd scrive:

                                      ….poichè escludo che in una prossima partita il buon Trevisan possa ricevere in bagher la palla lanciata da un giocatore avversario….e poichè sono convinto della validità dei giocatori attualmente nella rosa del Padova….io sono convinto che il Padova possa giungere alla salvezza. L’ennesima amarezza di ieri sera lascia il posto ad un pizzico di ottimismo e soprattutto di tanta speranza….

                                      1. antonio m. scrive:

                                        ennesima cazzata da parte di un giocatore non si puo commettere una distrazione cosi e sempre alla fine mancanza di attacamento alla squadra ,sara dura di questo passo altro che uccelli del malaugurio ,i giocatori si devono svegliare.

                                        1. nanan scrive:

                                          rivedendo il primo gol del venezia mi verrebbe da prendere a calci in culo anche bonazzoli….ma come si fa a non intervenire prima del veneziano,non si preoccupa minimamente di chi c’e’ alle spalle e si sposta un po lateralmente dopo che qualcuno ha colpito di testa,probabilmente se stava fermo il pallone gli cadeva sui piedi,alla fine poteva fare anche fallo per contrastare il tiro …va ben abbiamo capito come va quest’anno….

                                          1. acp scrive:

                                            la rosa attuale del padova ha urgente bisogno di foscarini.

                                            1. nanan scrive:

                                              cappelletti poverino vuole il rinnovo ,domenica col verona non ha giocato titolare e allora chiedo la cessione se non mi fate il rinnovo. regaliamo un tempo per colpa di bisoli e poi giochiamo a pallavolo.difficile se non impossibile salvarsi

                                              1. Spinoccia scrive:

                                                Un giocatore senza più un ruolo definito, utilizzato per tappare buchi e in odore di possibile cessione.
                                                Aggiungiamoci pure il fatto che secondo le statistiche è il più falloso della categoria e il gioco è fatto.
                                                Quel calcio d’angolo al 92simo non andava preso… Le squadre secondo me erano già d’accordo per chiuderla così, il loro portiere perdeva tempo ai rinvii. Era tutto finito e il risultato andava bene ad entrambi. Ma Di Mariano, di fronte ad un regalo del genere non ha potuto esimersi e ha fatto il suo dovere. Il Padova poi ha tentato di vendicarsi allo sgarbo non restituendo la palla a lanciando Marcandella a rete. Di Mariano si è incazzato e ha legnato Trevisan facendosi espellere e beccandosi pure con Bisoli, che queste dinamiche nel calcio le conosce bene.
                                                Credo che l’avventura a Padova per Cappelletti dopo ieri sia conclusa.
                                                D’altronde anche ieri ha iniziato come esterno sinistro (non poteva farlo Ceccaroni che mi pare sia mancino?), ruolo nel quale nel secondo tempo è stato dirottato Pulzetti portando Cappelletti a centrocampo (scelta immotivata dato che in panchina avevamo alternative ben migliori).
                                                E intanto siamo nuovamente ultimi da soli, con il terzo rigore contro di fila, con non so più quante partite buttate nel cesso negli ultimi minuti o secondi (credo almeno 8/9 se contiamo anche Livorno). Una cosa da Guinness dei Primati calcistici tragicomici.
                                                Il goal preso a freddo ci ha impedito di fare la partita attendista che avremmo voluto (come con il Verona). Il gioco latita e la condizione fisica pure (ed è normale). Solo nella seconda metà della ripresa abbiamo pigiato sull’acceleratore e il goal più bello della carriera di Trevisan resterà un gesto inutile.
                                                Il bombardiere nero ieri era lo stesso che ho visto nell’amichevole con l’Udinese, spento e legnoso. Bonazzoli che si danna l’anima nel fare dribbling a 40 metri dalla porta o tiri da lontano senza alcuna speranza. Clemenza sempre troppo leggero e mai incisivo.
                                                Recuperiamo energie, completiamo la squadra con un attaccante e un esterno sinistro. Liberiamoci degli ultimi fardelli e portiamo a casa una vittoria sabato prossimo. Forza biancoscudo, per l’ennesima volta rialzati!

                                                1. filippo scrive:

                                                  rispetto
                                                  per i tifosi, anche ieri in mille da ultimi in classifica nella discarica di S. Elena, dove abbiamo giocato in casa;
                                                  per Bonetto, che ha fatto e forse farà sacrifici anche oltre le sue possibilità, e puntualmente viene pugnalato da chi, per bieco interesse personale, pensa di trattare questa maglia come un riscatto.

                                                  Daniel Cappelletti, così come Contessa prima, dovrebbe spiegare cosa gli è passato per la testa (al novantunesimo di una partita riacciuffata cinque minuti prima) quando ha deciso di lanciarsi nella maniera più sgraziata e scoordinata possibile a braccia quasi tese su un pallone totalmente innocuo, peraltro con una marcatura già coperta da un compagno.

                                                  Ma anzichè parlare, nel rispetto dei tifosi e del presidente che gli paga lo stipendio, farà la valigia magari per prendere un treno in direzione Laguna, a ratto compiuto. Ieri era la giornata della memoria, mi viene da citare un Primo Levi d’annata: “Se questo è un uomo…”

                                                  1. Cane Pazzo Tannen scrive:

                                                    Oggi con un Venezia appena fuori dalla zona retrocessione era innanzitutto vietato perdere.
                                                    La sconfitta è, quindi, di per sé gravissima (ora anche il Venezia è diventato imprendibile), ma maturata così (con la “genialata” di Cappelletti) è devastante…
                                                    Il pareggio era il risultato giusto e che avevamo meritato nell’ultima mezz’ora di gioco (dopo un primo tempo quasi pessimo).
                                                    Mi domando cosa servisse far giocare Cappelletti visto che sono diversi giorni che è chiacchierato in uscita… Mah…
                                                    Ad ogni modo la classifica è drammatica, altro che corta… È corta solo all’interno della zona retrocessione-playout… Per il resto l’unica squadra in zona salvezza che rimane prendibile è il Cosenza (sperando che non faccia punti a Verona)… Le altre sono ormai a distanza pressoché abissale…
                                                    Onestamente non ritengo che il Padova possa mettere dietro tutte le squadre fino al Cosenza… Per questo ribadisco che l’unico obiettivo realistico è quello di arrivare a disputare il playout e a quel punto giocarsela…

                                                    1. Enrico M. scrive:

                                                      È bastato un mezzo indisponibile (Longhi) e rieccoci con Cappelletti che ricopre tutti i ruoli dal magazziere all’amministratore delegato.
                                                      Non è per questo che abbiamo perso ma è una mossa che dimostra che in fondo non c’è voglia di cambiare, di soffrire e di imparare dai propri errori. Si continua a credere che rimescolando le carte si diventi per magia una squadra vincente. Poi, dopo una partita, rieccoci al punto di partenza.

                                                    Lascia un Commento

                                                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                    Accetto i termini sulla privacy

                                                    *