03
apr 2019
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 53 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.645

OK, BASTA COSI’

Speranze, probabilità, la matematica che ancora non ci condanna, la classifica ancora corta, il “ma se vinciamo la prossima e facciamo un filotto tutto si riapre”.

Ci siamo attaccati a tutto in questo campionato pur di non attaccarci all’unica cosa cui dovevamo attaccarci veramente, ovvero il tram. Ci abbiamo creduto anche dopo la peggiore e la più inaspettata delle sconfitte. Ci abbiamo creduto a maggior ragione quando il Padova è riuscito in qualche modo a portare a casa la vittoria, magari anche con una bella prestazione, vedi Verona e vedi, più di recente, La Spezia.

Tutto inutile. Settimana dopo settimana non abbiamo fatto altro che cadere sempre più in basso, perdendo di brutto le partite che dovevamo vincere, pareggiando sempre nello stesso masochistico modo le partite che stavamo vincendo, agguantando qualche volta un pari insperato che non ha fatto altro che prolungare l’agonia.

Stasera l’Ascoli ci ha tirato il colpo di grazia. Ha staccato la spina del gioco ed è apparsa la scritta “GAME OVER”. Anzi, peggio ancora, OFF. Centurioni c’entra gran poco. Gli errori partono dalla scorsa estate, da quando la società si è illusa, con un investimento contenuto, di potersi salvare tranquillamente. Di lì a pioggia tutto il resto: non è bastata la rivoluzione di gennaio, non è servito cambiare tre allenatori.

E la tristezza che il tifoso più incallito prova nel cuore non è altro che il primo sintomo di una disaffezione che si farà sempre più grande, vista la fine che stiamo per fare.

Mala tempora currunt. Ci sarà veramente da soffrire.

P.S.: sì lo so, molti di voi scriveranno che era scritto da mesi che finiva così. Che non dovevamo illuderci, visto che in tutto il campionato finora il Padova è stato capace di vincere solo 4 partite e con quella di stasera ne ha perse 14. Ma che ci volete fare, io speravo davvero che un piccolo spiraglio potesse aprire la strada verso il miracolo… Al solito il Padova è capace di smentire anche il più inguaribile degli ottimisti e il più agguerrito e caloroso dei tifosi…

 

2.645 VISUALIZZAZIONI

53 risposte a “OK, BASTA COSI’”

Invia commento
  1. Spinoccia scrive:

    La possibilità che Bonetto molli esiste, per la gioia di quei 2/3 che in questa sede si esprimono costantemente contro di lui.
    Persone vicine alla società mi confermano la sua delusione e il suo scoramento.
    Personalmente però ritengo che, una volta digerita la delusione del momento, abbandonare la nave una volta che è affondata sia troppo in stile Schettino e tale mentalità non appartenga al presidente. Già ha manifestato il suo senso di colpa nei confronti della tifoseria e della città in genere in uno sfogo 2/3 settimane fa che mi ha colpito parecchio (ricordiamoci invece dei finti mal di pancia di Penocchio e i sorrisetti sotto i baffi in trasmissione).
    La mia idea è che riprovi l’anno prossimo ad allestire una squadra per la pronta risalita, anche sfruttando quel minimo di paracadute nella retrocessione. Dovesse fallire, allora si che la prospettiva di abbandono diventerebbe concreta.
    Il primo passo sarà sicuramente affidarsi ad un DS di comprovata esperienza e lasciarlo lavorare in pace.

    1. Filippo scrive:

      Dai che forse qualcuno inizia ad arrivarci che il problema è la proprietà
      Retrocediamo da ultimi
      E poi ditemi che non siamo
      SPORTIVAMENTE
      ai livelli del Padova di Penocchio.

      Saluti dal mentecatto

      1. effebi scrive:

        grande padova…

        1. Pietro scrive:

          Solo perchè oggi mi rtitrovo qualche minuto libero, chiedo ospitalità a Martina. Volevo non postare più perchè ho deciso di fare silenzio stampa e dopo aver gettato l’abbonamento e sentirmi frustrato da tifoso, ma ho bisogno di calcare la mano sulla proprietà. Credo fortemente che Bonetto sia già arrivato al top delle sue possibilità economiche, penso che l’Armeno sia socio solo per convenienza con affari in comune col Bonetto, altri solo fuffa economica. Quindi auspico un cinese, un americano o un Cestaro con testa e senza fratelli alla guida di questo Padova. Zamuner ha fatto esperienza a spese del Padova, ora potrà andare verso altri lidi per buona pace nostra. Credo che visto l’esordio in serie B di Bonetto come presidente, forse la cosa più intelligente da fare era assumere un D.G o D.S. che fosse navigato e scaltro, ma soprattutto, competente di categorie superiori. Sarei capace anch’io andare al Discount calciofilo e con quattro euro portare a casa chi è ancora senza contratto o fuori rosa o peggio rotto. Il BIANCOSCUDO NON SI TOCCA tutto il resto ….si tocca eccome!!!!

          1. Stefano scrive:

            Che rabbia vedere il venezia a 30
            Punti li incartato (e sarebbero 28 contro 25 senza il cappelletti omaggio e nonostante la ns oscena prestazione contro l’Ascoli . Pazzesco !!!!!!!!!

            1. effebi scrive:

              pietro la mia non era un offesa per carita ho visto anchio i tubaldo idini sgarbossa etc…36 anni di abbonamento..ma criticare giocatori che sono del padova e che non giocano ma non per meriti loro ma per insufficenza della societa mi da ai nervi…ma tanto a giugno resteranno in 3 e i mercenari se ne andranno come spero zamuner…

              • Filippo scrive:

                Ma scusate ma mi spiegate per qualche motivo ve la prendete con i giocatori?
                Ma chi li ha scelti?
                Chi ne ha avallato i tesseramenti?
                Chi ne ha valutato le qualità umane?

                Siete come quelli che mettono Lupin a capo del Louvre e poi si lamentano se fa sparire la Gioconda.
                Ma dai porca puttana! Non possiamo rovinare ste serate qua perché qualcuno ha la testa fatta in cemento (cit.).

                Dopo Puggina solo il Cavaliere di Schio. Tutto il resto è noia.

              • fabio.pd scrive:

                …con Vantaggiato pensavo di avere toccato il fondo….adesso che ho visto bonazzoli ho capito che non esiste limite all’indolenza, allo svernamento, alla faccia tosta o da culo……Una cosa il Presidente potrebbe fare: stringere i cordoni della borsa, fare fatica a pagarli a fine mese e magari saltare un mese, in maniera artificiosa….mentre altre squadre lo fanno in maniera reale e magari la squadra in campo sputa sangue e sudore….vedrete che passa la voglia di sorridere e di prendere in giro i tifosi e la città.

                • Scusa Fabio, ma mi sembra ingeneroso dire che Bonazzoli è indolente,che sverna, etc… Puoi forse sostenere che è un po’ presuntuoso perchè ha provato a concludere da solo anche delle volte in cui meglio sarebbe stato se avesse passato la palla a qualche compagno. Però dal punto di vista dell’impegno, mi sembra che sia sempre stato uno dei pochi a correre per tutto il campo (forse troppo) ad inseguire e pressare gli avversari. Sabato purtroppo ha fatto una prestazione pessima, secondo me peggiorata dai fischi che gli sono arrivati dopo due conclusioni alle stelle. Bisognerebbe essere un po’ più obiettivi nelle valutazioni sui giocatori, pur capendo che adesso siamo tutti arrabbiati per la brutta fine che stiamo facendo. Ma sostenere che Bonazzoli non si sia impegnato e sia venuto qui a svernare….scusa ma mi sembra veramente ingiusto. Sempre Forza Padova anche in serie D.

              1. Pietro scrive:

                Rispondo solo per pura cortesia all’amico Effebi che m’ha dato del “pseudotifoso” ora non so quanti anni hai, ma ti garantisco che alla mia età ho sofferto talmente tanto per questo BIANCOSCUDO che non riesco a sopportare un altro anno tra il letame della serie C, non me ne vogliano le squadre partecipanti a tale torneo. L’amore per il PADOVA ha fatto si che il sottoscritto giocatore di rugby delle giovanili del PETRARCA, dopo una brevissima apparizione negli anni 70 in prima squadra, per un grave infortunio alla spalla fui costretto a dare forfait e guarito salii sui gradoni dell’Appiani, da dove nel 1958 vidi con mio padre Padova – Inter =2 – 0 , avevo 10 anni. Ho girato mezza Italia con bandiera, ultras del Magico Padova degli H.A.G. ho visto il Monselice, l’Albese, in trasferta ad Adria con la neve in C2-C1-B…e due anni di A. Secondo te sono un pseudotifoso?Ho sopportato sfottò di amici vicentini, veronesi, quando loro erano in A e noi si giocava con l’Arona, con la Centese…anni di abbonamento…per umiliazioni, tristezze e rarissime gioie, ma sia pur poche m’hanno fatto piangere di gioia. ORA BASTA, ACCUSO I BONETTO DI POCA PROFESSIONALITA’ e PURE ZAMUNER PER AVER COSTRUITO UNA SQUADRETTA CON I RESTI DEI GIOCATORI APPENA SUFFICENTI PER LA C….DANDO TROPPA FIDUCIA A BISOLI UN PERDENTE NELLE DIFFICOLTA’ HA VINTO L’ANNO SCORSO PER MANCANZA DI AVVERSARI DEGNI. RIFATTA TOTALMENTE UNA SQUADRA CON GIOCATORI DI NOME MA FERMI DA MESI E MESI….LA RETROCESSIONE MI PARE LOGICA SE DOVESSIMO FARCELA A RIMANERE IN B SARA’ SOLO MERITO DI SANT’ANTONIO. AUGURI!

                1. Marcatonio scrive:

                  Sarà Piccinini di Forlì ad arbitrare la sfida di sabato allo stadio “Cabassi” tra Carpi e Padova

                  Per carità, in mezzo alla bagarre in cui siamo ormai poco cambia, ma il prossimo arbitro lo vorrei di Cadoneghe.

                  1. Filippo scrive:

                    Feci qualche settimana fa un “ardito” paragone con il Padova di Penocchio.
                    Naturalmente venni censurato dalle solite menti illuminate.
                    Saró io che ho troppa memoria! (O voi evidentemente troppo poca).
                    Prestazioni come quella di ieri mi danno quell’inevitabile senso di deja-vu, il già visto… cinque anni fa di questi tempi vincevamo a Brescia in maniera insperata (vedi La Spezia) per poi cadere clamorosamente e nel più abulico dei modi in casa.
                    It’s the same old, same old situation…

                    https://youtu.be/kXt5NWY5Ay0

                    Chi non contesta questa società è complice.

                    • Marcatonio scrive:

                      Io penso che in società abbiano chiari gli errori commessi.

                      Chi non contesta questa società è complice

                      ….anche perchè contestandola si vuole ottenere un risultato giusto? Quale? Quello che Bonetto lasci? OK.
                      Se fossi Bonetto, dal momento che il cuore non basta, lascerei a mani più competenti con tanti auguri alla tifoseria. Tanto di imprenditori qui a Padova disposti a prendere il Padova ce n’è a bizzeffe!

                      • Filippo scrive:

                        Nel tuo scontatissimo sarcasmo Marcantonio sei stato perfetto: il cuore non basta ne in campo ne fuori.
                        Se è solo quella la tua risorsa meglio passare la mano.

                        Ma poi… di che vi preoccupate? Io sono un mentecatto che tifa solo per questa squadra, non vado in curva al bentegodi coi butei ad apprendere il sacro verbo come Obi-Wan qua sotto. Non penserete mica che faccia opinione… state sereni che Bonetto ha una foltissima schiera di sostenitori.

                        Quelli che adesso lo stanno osannando per l’irruzione in campo e le multe etero-dirette dai social. Stamattina mi avete pure ripreso perché i social sono il gabinetto del mondo dove gente come me può scrivere la bestialità che cinque anni dopo Penocchio sportivamente siamo nelle stesse condizioni. Intanto però il presidente legittima un linciaggio che speriamo resti solo mediatico sulla base di un fotogramma completamente decontestualizzato (e lungi da me difendere Cappelletti).

                        Mettetevi apposto con il cervello.

                        • Marcatonio scrive:

                          Mettetevi apposto con il cervello.

                          Eccessivo quanto chi ti dà del mentecatto.

                          sportivamente siamo nelle stesse condizioni

                          sportivamente appunto.

                          il presidente legittima un linciaggio
                          Ha cercato di porre riparo come meglio si può ad una “ingarbugliata” situazione che altrimenti ci porterebbe a rinunciare a chi ha segnato gol nelle ultime due partite.

                      • Enrico M. scrive:

                        Calma. Un conto è fare delle critiche puntuali sulle singole scelte. Un conto è fare muro contro muro e chiedere di lasciare.
                        La seconda strada credo sia al momento distante dal pensiero della stragrande maggioranza, di sicuro dal mio.
                        Quindi dobbiamo intenderci su quello di cui stiamo parlando perché tra l’impossibilità di muovere qualsiasi critica (posizione alla Patrick, per intenderci) e il “Bonetto vattene” ci sono tante sfumature. Tra queste sfumature c’è probabilmente la soluzione per ripartire con un progetto per riconquistare la B con questa proprietà, con nuovo DS, nuovo allenatore, nuova rosa.
                        Poi non penso che Bonetto abbia paura delle critiche e che scappi al primo vento contrario. Vi risulta persona così suscettibile e insicura? A me no. Da persona intelligente, quest’anno ha già fatto autocritica.

                    • Enrico M. scrive:

                      Penocchio era uno pseudo affarista bugiardo e in palese malafede. Non scherziamo.
                      Su un punto sono vicino al pensiero di Filippo: il fatto di essere persone oneste e di cuore non significa necessariamente essere competenti e purtroppo nel calcio può non bastare. Come tifoseria non dobbiamo secondo me avere paura di criticare e tirare fuori i problemi perché se no Bonetto molla e siamo nei guai. Questo errore è già stato commesso con Cestaro e nel tempo la fiducia concessa è diventata l’alibi per giustificare qualsiasi follia. Non commettiamo lo stesso sbaglio, occhi aperti e mente sveglia. Questa disgraziata stagione deve servire di lezione

                    • Spinoccia scrive:

                      Penocchio era un sordido avventuriero malato di protagonismo, al quale è stata regalata una società da parte di chi doveva disfarsene a tutti i costi. Senza remore, rispetto e scrupoli verso una squadra e una città non sua, ha lasciato affondare la nave senza muovere un dito, sbattendosene altamente e ironizzando sulla nostra storia calcistica (peraltro non discostandosi troppo dalla realtà, questo è inconfutabile).
                      Bonetto ne ha raccolto i cocci e questo è già un merito di per se. Ha poi raggiunto il suo traguardo riportando la squadra da dove proveniva (vabbè ci ha messo 4 anni anzichè i 3 prefissati ma chi non ci avrebbe messo la firma?)
                      Certo, quast’anno ha fatto montagne di errori. Con la gestione degli allenatori soprattutto, ma anche con la scelta di collaboratori inadeguati per la categoria (Zamuner) e probabilmente con l’eccesso di decisionalismo accentratore (è il suo carattere, il divorzio da Bergamin ne è la prova più lampante).
                      Per primo ha creato un progetto di nuovo stadio che noi tutti sognamo e di cui nessuno si era mai occupato in prima persona (che ora probabilmente decadrà). Tutto questo non conta niente per te? I mezzi economici a disposizione non sono illimitati, questo è certo, ma paragonarlo a Penocchio è semplicemente inaccettabile, irriguardoso e privo della benchè minima forma di riconoscenza.
                      Il tuo si chiama giustizialismo, della peggior italica specie aggiungerei. Quello che trova la sua massima forma di espressione nei social, cancro della società moderna.
                      Io spero sinceramente che Bonetto non molli, è una persona vincente e il suo spirito di rivalsa mi auguro lo porti a programmare una pronta risalita. Altrimenti siamo veramente nella merda.

                      • Filippo scrive:

                        Spinoccia ragionamenti come il tuo sono il motivo per cui Padova negli anni ha perso tutto quello che aveva. Riconoscenza nel calcio, ma di cosa state parlando? Allora cosa dovrebbe dire Giordani? Per il “solo” fatto di essere sindaco della parte avversa è ricoperto di insulti da mattina a sera. Quello è il tuo modello di gratitudine?
                        Irriguardoso? Perché assistere a questo delirio ed esssre preso in giro da mezza Italia non è irriguardoso nei confronti della tifoseria?
                        Giustizialismo? Dove lo vedi il giustizialismo? Siamo penultimi e retrocederemo in quella posizione, se non peggio. Penocchio sportivamente ha fatto meglio, punto. E ha avuto la classe arbitrale contro tutto l’anno. Bonetto fa la vittima ieri sera quando invece sabato, dopo la rapina subita, sorrideva e rimbrottava casomai Cappelletti.
                        Vi bagnate subito come signorine isteriche appena si nomina Penocchio, nemmeno fossi qui a riabilitarlo. Falso. Un delinquente non si riabilita. Ma non vedere analogie tra questa stagione e quella – e mi auguro si fermino qui, visto che già ieri il presidente parlava di “rivedere i piani futuri” – è da folli.
                        I conti, alla maniera padovana, si fanno alla fine.

                        A Giugno / Luglio ne riparleremo, e poi vedremo dove sarà finita tutta la vostra riconoscenza, il vostro riguardo, il vostro garantismo.

                      • Patrick scrive:

                        non capisci che quel filippo è un mentecatto?? continua a mettere sullo stesso piano penocchio a bonetto…e qui a padova dove la cultura calcistica è la piu’ scarsa del veneto calcistico che conta, non mi stupisco. gente senza memoria, disinformata, che non è in grado di discernere.
                        indecente.

                        • Bozzi85 scrive:

                          Ma, le ultime tre righe sembravano propriio la tua descrizione.
                          Tutti gli addetti ai lavori seri davano il Padova a rischio di retrocessione gia’ ad agosto.
                          Non ci prendiamo in giro, il calcio e’ piu’ serio di voi.
                          Se riprendi Bisoli , non puoi piangere.
                          Tutti hanno giocato la loro partita, la societa’ ha voluto credere al Panatta della riviera, che per un biennale, prometteva salvezza facile, la pace nel mondo e 3 volte Natale,questo perche’ nessuno serio sarebbe venuto con una squadra di zombi. Allora avanti con Bisoli.
                          Zamuner che tiene famiglia, ha detto prima che eravamo a rischio e poi va bene cosi.
                          Poi l’aereo e ‘precipitato e da novembre in poi abbiamo visto di tutto.
                          Filippo fa’ un paragone sportivo e su quello Penocchio aveva una squadra 100 volte piu’ competitiva. Certo che i Bonetto sono persone per bene, piene di buone intenzioni e anche vincenti, ma pagheranno caro aver affidato la nostra nave ai due innominabili.
                          Madonna rotto da due anni, Tabanelli via da qui miglioredel Lecce….fatti 2 domande.

                        • Filippo scrive:

                          hahahaha attendo lezioni di cultura calcistica da te, esimio professore
                          Illuminami Obi-Wan, maestro di vita… una squadra che ha giocato come il Padova ieri sera, cosa sta facendo se non giocando contro qualcuno?
                          Dopo due settimane già contro Centurioni? Non credo proprio. Contro la tifoseria? Sarebbero folli.
                          Per me giocano contro la società, non so per quale motivo e sono abbastanza convinto che sia diverso da quello per cui la squadra del 2014 giocava contro Penocchio.
                          Ma che qualcosa sia rotto a monte è del tutto evidente.

                          Una società per essere sana non deve solo avere i conti in ordine, evidentemente ci sono rapporti personali e situazioni incancrenite per cui nessuno più, salvo che per qualche sprazzo di orgoglio personale, fa oltre al trotterellare per il campo.

                          Era evidente ieri sera a chi ha visto un po’ di partite di calcio nella sua vita.
                          Ma chi sono io per dirlo, se non un povero mentecatto?

                          • Patrick scrive:

                            ti ribadisco che sei un mentecatto per il paragone tra penocchio e bonetto che non andrebbe nemmeno ripetuto. perche’ una persona innamorata così delle sorti del biancoscudo non me la ricordo. al netto dei gravi errori commessi.
                            e per l’ altro, svelto di comprendonio, che mi definisce estremista e che non concedo repliche o critiche, dico di andarsi a rileggere vari post in cui muovo osservazioni e rimostranze alla nostra realta.
                            se uno segue da almeno 30 anni la nostra realta non puo pensare ne scrivere le minchiate di filippo…
                            tira fuori il caso giordani, paragone assolutamente non calzante.
                            bonazzoli andrebbe preso a calci in culo, megalomane che si reputa un fenomeno.

                    1. acp scrive:

                      la realtà:

                      penultimi a 6 partite dalla fine siamo a 6 punti dalle squadre dei playout che però hanno una partita in meno.

                      ora tornate pure a parlare di capello,cappelletti e tutta quella roba là

                      1. effebi scrive:

                        e leggiti le pagelle dei giocatori dopo le partite oppure se le hai viste tutte sii obbiettivo..

                        1. effebi scrive:

                          vai a vederti il rugbi pseudotifoso

                          1. effebi scrive:

                            come fai a giudicare marcandella che in tutto ha giocato 90 minuti..

                            1. Pietro scrive:

                              Scordavo una cosa IMPORTANTISSIMA ci sono giocatori in questa squadra che non valgono nulla: CLEMENZA – BONAZZOLI – MARCANDELLA – CAPELLO – MAZZOCCO – CAPPELLETTI dei nuovi non parlo degli altri un pò più della FUFFA. FUCK YOU

                              1. Pietro scrive:

                                R.I.P. ne danno il triste annuncio i famigliari e parenti (i Bonetto, Zamuner, Bisoli). Bene l’anno prossimo ritorno a vedere le partite del mio secondo amore PETRARCA RUGBY…in C un altro anno nemmeno morto!!!!!!!!!!

                                1. effebi scrive:

                                  ci prendono per il culo

                                  1. effebi scrive:

                                    societa di merda zamuner in primis la lettera degli ultras non vale niente cappello e capelletti. convocati…

                                    1. Stefano scrive:

                                      Ieri ho visto la partita in TV : dopo 5 minuti 5 si vedeva già che non avevamo “una squadra “ . Non parlo di qualità dei singoli perché mica incontravamo il Barcellona …. la mia sensazione è’ che proprio non siamo scesi in campo : quando ho visto che al goal di capello (e in un momento “terrificante “ come quello ) bonazzoli in centro area nemmeno alzava le braccia per esultare vi assicuro che per me la partita è’ finita . E questa cosa non me la tolgo dalla testa . A mio parere ieri sera abbiamo visto il lato peggiore del calcio (e non mi riferisco all’estetica)

                                      • Stefano 2 scrive:

                                        L’ho detto nel mio lungo (forse troppo) post precedente, dovrebbe essere ormai lampante che a Bonazzoli (e Clemenza) non frega davvero nulla delle sorti della squadra ma che al contrario giocano egoisticamente solo per sè stessi, per farsi notare come singolo in ottica prossima stagione. Certo Bonazzoli ci mette almeno corsa e foga (Clemenza è impalpabile e davvero inadatto caratterialmente a lottare) ma questo a parte qualche prodezza ci ha davvero affossato in molte altre occasioni col paraocchi dell’azione personale e basta. Ragazzi, non dimentichiamoci che avremmo vinto coi cugini sabato se al 90esimo la appoggiava al centro per Baraye…e le cose poi potevano andare diversamente….sliding doors

                                      1. acp scrive:

                                        se l’anno prossimo dovesse continuare bonetto io non sottoscriverò l’abbonamento e non presenzierò alle partite casalinghe, parteciperò solo alle trasferte in cui va tenuto alto il sacro nome di padova.

                                        i conti alla fine fateli voi, io li ho già fatti a maggio 2018 e si sono rivelati esatti al centesimo.

                                        • Tifoso a 1/2 scrive:

                                          Tranquillo, non avrai nemmeno più alcuna trasferta da fare se Bonetto non dovesse continuare. Così fosse faresti bene a trovare un modo alternativo per poter continuare a tenere alto il sacro nome di padova nell’annata 2019/20

                                        1. Stefano scrive:

                                          Ps : è’ un altro lo stefano qui sotto “voce fuori dal coro “ . Non sono io che scrivo qui da molto molto tempo

                                          • Stefano 2 scrive:

                                            Hai ragione, scusami. Io vi leggo sempre con costanza, interesse e partecipazione intima diciamo…questa volta ho avuto voglia di “fantasticare” e dire la mia anch’io in mezzo al legittimo scoramento generale (anche mio, sia chiaro). E ho tentato di parlare di calcio da giocare ancora e rinviato da parte mia il dibattito sulle colpe da distribuire per questa disgraziata stagione. Mi chiamerò Stefano 2….scusa ancora

                                          1. fabio.pd scrive:

                                            Encomiabile la presenza e le parole del Presidente ieri alla Guizza. Non dico altro……..

                                            1. tifoso ignoto scrive:

                                              Può essere che domenica prossima col niente da perdere
                                              il Padova faccia risultato a Carpi, questo non farebbe altro
                                              che allungare il brodo dell’agonia. Ora è preferibile essere
                                              in C con 3-4 turni di anticipo o meglio i tira e molla della morte e poi
                                              la resurrezione la partita successiva magari con
                                              l’aiuto di risultati delle dirette avversarie e avanti così
                                              fino alla fine del campionato?
                                              Certo che se il Padova desse l’illusione di salvarsi e poi magari all’ultima viene retrocessa,
                                              sai che botta?
                                              Su Bonetto mi astengo, ha fatto del suo meglio, paga molti errori ma del resto
                                              sono la somma di questi errori in campo e fuori a determinare questa tragica situazione.
                                              Ora scaldarsi tanto non serve a nulla, non porta punti in classifica accusare a destra o a sinistra giocatori
                                              dirigenza ecc., da che mondo e mondo qualsiasi squadra quando retrocede scatena” il tutti
                                              contro tutti” a qualsiasi livello non ultimo quello dei tifosi. Spero solo che passi in fretta
                                              questo periodo poi si comincerà a riflettere con mente piu serena e chissà che da tutti
                                              questi errori non si possa rinascere

                                              1. effebi scrive:

                                                poi abbiamo gli esterni in panchina marcandella e zambataro e questo mette trevisan un centrale con i piedi di legno..IL GENIO

                                                1. effebi scrive:

                                                  che dire non avrei mai pensato una partita come ieri sera e se qualcuno dice che i giocatori vanno contro la societa mi viene in mente qlla mamma che 2 mesi fa diceva che suo figlio e da dicembre che non prende. soldi…qualcuni mi chiese se era sobria e io che la conosco vi dico che è la verita..ce un patto segreto tra giocatori e societa

                                                  1. fabio.pd scrive:

                                                    …un mio modesto parere…
                                                    1) spero tanto che Bonetto non molli, se non altro questa esperienza sarà servita a qualcosa…
                                                    2) spero che i presenti e i futuri commissari tecnici di qualsiasi nazionale italiana (compresa anche una immaginabile nazionale “età avanzata”) tengano conto del personaggio Bonazzoli, bravo in isolate occasioni di tiro, ma pessimo in costruzione di gioco, altruismo, intensità di gioco, passione……attento a non farsi male, correre il dovuto, cercare la singola azione da applausi giusto per starsene in sordina per altre 4/5 partite.
                                                    3) se ieri sera mi avessero detto che c’era Bisoli in panchina non mi sarei meravigliato: onestamente non ho visto cambiamenti di gioco, di motivazione, di giocatori……. sempre gli stessi . A cosa è servito il cambio di allenatore ? I giornali parlavano prima della partita con i cugini di campagna di 3 giocatori pescati dalla “giovanile”. Io non visto niente.

                                                    Dire di essere amareggiato è decisamente poco. Dire di essere stato preso per il sedere…è già qualcosa.

                                                    1. Stefano scrive:

                                                      Sì, lo so, sarò una voce fuori dal coro pur condividendo tutti i vostri sentimenti di resa e frustrazione. Impossibile negare che siamo quasi sicuramente spacciati e illudersi pronosticando risultati miracolosi da qui alla fine che la squadra ha ampiamente dimostrato di non avere affatto nelle sue corde. E però…se razionalmente questo è ineccepibile, vorrei solo rimandare nel caso a sabato alle 18 qualsiasi processo definitivo, attaccandomi a tutto ancora per 3 giorni (a parte il tram!) quindi anche al calendario e alle possibili disgrazie altrui che – dati alla mano – non paiono fantascienza.
                                                      Partiamo dalle evidenze cristalline: quelle da 33 punti in su sono salve, stop. Quei pochi punti che mancano li faranno al 100%. Ce la “giochiamo” (eufemismo) solo con Foggia, Livorno e Venezia. Il Livorno, dopo un grande recupero, ora ha perso (male) le ultime due e io penso che potrebbe continuare questo filotto negativo: affronterà nell’ordine Cittadella (fuori), Brescia (casa), Foggia (f), Palermo (c) e Verona (f). Ciclo terribile che si interrompe alla penultima col Carpi e poi scontro diretto (fratricida? Magari!!) all’ultima con noi. Il Venezia non vince mai (ultima vittoria con noi e lo sappiamo come è venuta), è fragile, non tiene un risultato, Cosmi la scossa se doveva darla l’avrebbe già data e non si intravedono sussulti. Ora gli tocca subito il Brescia fuori (e perde), poi anche loro scontro diretto col Foggia, e in seguito quanti punti farà mai con squadre toste come Ascoli, Crotone, Cosenza e Pescara? OK, avranno forse già raggiunto i loro obiettivi ma giocare tranquilli non significa regalare le partite, anzi talvolta si gioca meglio per divertirsi e vincere!! Il Foggia ha lo Spezia alla prossima che si è appena rilanciato bene, e poi come detto i due scontri diretti in fila. Penso che arriverà senz’altro quint’ultimo visti i suoi valori, noi possiamo ancora ambire a lasciarci dietro le altre due e giocarci il play out coi satanelli. Questo è un “palco” (arrampicata sui vetri) destinato a cadere se non battiamo il Carpi sabato….certo….e se non battiamo poi il Cosenza….ma se mai succedesse penso che gli saremmo saltati addosso a dispetto dei 6 punti di distacco attuali.
                                                      In vista della prossima sposo le parole del mister quando dice “orgoglio e carattere”, da tirare fuori come se fosse l’ultima partita della vita da giocare, ma anche tempo di fare scelte diverse ed esclusioni eccellenti. Non abbiamo più nulla da perdere, carta bianca al Centu. Fuori Clemenza e Bonazzoli secondo me, dentro forze fresche come Marcandella e Zambataro, Mazzocco e Baraye titolari. Capello in questo momento vede la porta e va confermato. Dentro Jerry che ha un suo peso lì davanti anche se al 50% e scommettere su Moro della primavera come cambio a gara in corso. 4-3-3 oppure 4-4-2 che potrebbe essere un 4-2-4 in fase di attacco e possesso con Baraye e Marcandella esterni con l’ordine di saltare l’uomo e andare sul fondo o cercare il fallo al limite. Poche cose nuove da provare a livello spregiudicato.
                                                      Diamoci ancora 3 giorni, magari una settimana….solo poi metteremo mano alla vanga per scavarci la fossa (sportiva)

                                                      1. Cane Pazzo Tannen scrive:

                                                        La passata stagione, con la vittoria del campionato di serie C (una rarità per la nostra piazza), ci aveva dato l’illusione di aver finalmente battuto il DNA… Ecco che, invece, quest’anno siamo stati ricompensati in negativo con gli interessi…
                                                        Un’annata disarmante e umiliante che avrà pesanti ripercussioni… temo che l’anno prossimo all’Euganeo ci sarà il deserto… e io per primo dico che a fine agosto/primi di settembre non so se avrò la forza di presenziare sapendo che dovrò affrontare l’ennesimo campionato di serie C (categoria deprimente) della mia “carriera” da tifoso… e, tra l’altro, in un contesto come quello dell’Euganeo ancor più deprimente della categoria stessa… sarà dura, veramente dura…
                                                        Mala tempora currunt sul serio, come scrive Martina… chissà quanti anni ora rimarremo di nuovo impantanati in terza serie…
                                                        Incredibile come in questa città proprio non si riesca ad invertire la negativa tradizione calcistica che ci caratterizza a partire dai primi anni ’60 del secolo scorso… Ormai siamo arrivati al punto che negli ultimi quasi 60 anni abbiamo visto solo 2 miseri anni di serie A e uno sterminio di campionati di serie C… Per una realtà come Padova, francamente, è una cosa inaccettabile… Penso che in proporzione al tipo di piazza poche altre città ci eguagliano in negativo in termini di pessimo rendimento calcistico…
                                                        Che depressione…

                                                        1. antonio m. scrive:

                                                          solo mercenari nesun attacamento alla maglia nessuna volonta di provarci veramente,vregognosi i giocatori tanto.

                                                          1. Enrico scrive:

                                                            La matematica non ci condanna ma sinceramente trovo sia quasi impossibile riuscure a salvarci. A mio modesto parere gran parte delle cople sono da attribuirsi all’intero reparto offensivo. Non è ammissibile tirare da ogni posizione a caso, sperando di pescare il gol dellla domenica. Serviva un bomber di categoria (Cacia, Ardemagni o simili), non pseudo fenomeni come Bonazzoli, generoso per carità, pressa e lotta ma appunto tira a caso da ovunque e segna poco, nè tantomeno trequartisti come Clemenza, il nuovo Pasquato se non peggio. Mi spiace molto per la dirigenza, perchè sono veri tifosi ed a gennaio le hanno provate tutte con acquisti di categoria.
                                                            Su 10 episodi da 50 e 50 almeno 8 sono andati male, quando non è annata non c’è nulla da fare.

                                                            1. Enrico M. scrive:

                                                              Questa è prima di tutto la sconfitta dei giocatori. Squagliati come neve al sole come in ogni partita in cui dovevamo dare l’anima per vincere.
                                                              Clemenza delusione totale. Doveva essere la stella della squadra. Non aggiungo altro.
                                                              Bonazzoli e Capello continuano (dopo 30 partite) a giocare per se stessi tentando colpi da PlayStation per poi guardarsi allo specchio e dirsi che sono dei fenomeni.
                                                              Lollo ha le qualità, ma non puoi giocare con quella flemma una partita da dentro/fuori.
                                                              Serena è l’ennesimo esempio che la testa di tanti in rosa non è da B. Altro rigore masochisticamente regalato.
                                                              E mi fermo qui…

                                                              1. QuoreSqudato scrive:

                                                                Notte in bianco…. fa male, tanto male.
                                                                Perché sono biancoscudato?

                                                                1. Mario2 scrive:

                                                                  Ormai è palese che chi scende in campo non è interessato alle sorti del campionato e sta giocando solamente per sè stesso, soprattutto il numero 27 che almeno per dignità nostra rispedirei a Genova con un calcio…ah ma tanto è un fenomeno perche ha fatto 1000 gol con i ragazzini oppure ha segnato da 40 metri con i morti come staltro suo compare clemenza (un altro pasquato)..il resto sono giocatori che stanno recuperando la condizione in vista di un nuovo ingaggio…se piuttosto di ascoltare quel cialtrone a maggio si prendevano subito però…

                                                                  1. effebi scrive:

                                                                    abbiamo un altro genio in panchina…

                                                                  Lascia un Commento

                                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                                  *