19
lug 2020
AUTORE Mariobasket
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 4 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.690

PROMESSE E SPERANZE

“Piuttosto che avere successo con l’inganno, fallisci con onore” (Sofocle)

Non era mai successo dall’inizio dell’era Pedrollo che venissero confermati sei giocatori del roster della stagione precedente. E se vogliamo dirla tutta, diventano sette con il ritorno di Giovanni Pini, sia pure a tre anni di distanza. E potrebbero salire a otto con Filippo Verde Quarto, che pare molto vicino al ritorno.
Il g.m. Giuliani ha lavorato d’intesa con Andrea Diana, adesso il coach attende che si completi l’organico con l’attesa guardia americana (molto fisica e, si spera, con tanti punti nelle mani) e con il quinto lungo, un altro giocatore under.
Nel frattempo abbiamo assistito al balletto delle rinunce all’ammissione alla serie A, delle squadre a rischio iscrizione, dei possibili gironi in A2, confermando che per i vertici di Federazione e Leghe talvolta sarebbe consigliabile un opportuno silenzio, evitando figure imbarazzanti.
Ancora non è certo che campionato farà Torino, però il patron Sardara ha risolto, in ampio ritardo, il conflitto d’interesse e nel club piemontese è entrata la cordata turca guidata da Ergin Ataman. Il coach dell’Efes è volato subito basso annunciando di “voler rendere Torino un club turco per poter diventare una voce nel basket europeo come Efes, Real, Barcellona, Fenerbahçe”.
Staremo a vedere. Auguro a Torino migliori fortune di Forlì. Ricordate i proclami di Boccio con la “benedizione” del compianto Alberto Bucci?
Analogamente staremo a vedere se si riusciranno a garantire davvero tutti i soldi promessi a qualche giocatore di livello approdato in altri club di A2. E’ molto più onorevole e corretto ammettere di non avere le possibilità, e magari fare un passo indietro, come ad esempio Pistoia in serie A, oppure Imola e Agrigento in A2. E come ha fatto la famiglia Pedrollo rinunciando al sogno della serie A con la garanzia di rispettare puntualmente tutti gli impegni presi. Il tempo è sempre galantuomo. Intanto è arrivato il tempo delle vacanze. Ci rivediamo a squadra fatta.

1.690 VISUALIZZAZIONI

4 risposte a “PROMESSE E SPERANZE”

Invia commento
  1. Carlo Martinelli scrive:

    e quindi dici che "ripiegherebbe" sulle società minori?

    1. Jes scrive:

      È più facile che se ne libera qualcuno di buono perché ha aspettato x fare il salto in qualche squadra che gioca in Europa ma non è andata

      1. beppe scrive:

        isole Fær Øer quest’estate?

        1. Carlo Martinelli scrive:

          domanda: quando avremo un rooster completo? non voglio fare il gufo, ma aspettando a prendere per ultima la guardia americana, non è che poi i nomi migliori sono già presi?

        Rispondi a Carlo Martinelli

        Accetto i termini e condizioni del servizio

        Accetto i termini sulla privacy

        *