26
set 2019
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 14 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.746

ALTRA SINFONIA IMPORTANTE

Siamo solo alla sesta giornata di andata. Ma vedere il Padova primo, con cinque vittorie portate a casa in modo convincente, sta ricolmando di gioia un po’ alla volta il cuore dei tifosi che fino a pochi mesi fa era delusissimo.

Di strada ne manca ancora tanta, ma aver mietuto anche la vittima Cesena, una delle squadre più belle e propositive affrontate fino a questo momento, fa capire che il Padova ha tutta l’intenzione di recitare un ruolo da protagonista fino alla fine.

Il cambio di alcune pedine dell’undici titolare non ha minimamente spostato o fatto saltare gli equilibri. Anzi. Dentro Santini, segna Santini. Dentro Soleri, segna Soleri. E’ mancato il gol di Bunino, ma l’occasionissima gli è capitata a fine primo tempo ed è questo l’importante. L’importante è che siamo in presenta finalmente di un gruppo vero e non solo “sulla carta”.

Non deve proprio essere facile per l’allenatore Sullo fare la formazione la domenica. E d’altra parte quando hai 27 giocatori che ti mettono in difficoltà facendoti capire che sono disposti a mettere in campo esattamente quello che tu chiedi…

1.746 VISUALIZZAZIONI

14 risposte a “ALTRA SINFONIA IMPORTANTE”

Invia commento
  1. Lacoste76 scrive:

    La maglia Rossa altro non è che un’esorcizzazione del DNA.
    TUTTI HANNO CAPITO

    1. fabio.pd scrive:

      “i mezzi di comunicazione” quest’anno avevano previsto non convenisse “seguire” il Padova: Il buon Ammazzagatti non trasmette più perchè nessuna radio quest’anno ha ritenuto di dare spazio alla radiocronaca……il direttore di Martina, era una battuta…. fattostà che è accaduto, ha detto: “inizieremo i collegamenti quando il Padova avrà diciamo 7 punti in classifica”. Mi/gli chiedo (è una battuta anche la mia): se il Padova oggi avesse i punti del Fano….saremmo ancora senza trasmissione? Il Padova sta stupendo TUTTI, come ho sempre sostenuto: hanno lavorato e stanno lavorando tutti sotttotraccia, a cominciare da Sogliano, dalla dirigenza, dai giocatori. Senza clamori. Qualche ospite di Borile avrà l’amaro in bocca perchè sperava di dilettarsi in continue critiche dall’inizio alla fine del campionato. Va bene così!!! Avanti Scudati !!

      1. Enrico M. scrive:

        Altra prestazione tosta. Bene, continuare così che la strada è lunga.
        Spietata e ottima la gestione negli ultimi minuti, con Ronaldo molto lucido. Dimostra che se teniamo un po’ più l’iniziativa quando siamo in vantaggio soffriamo meno.
        A fronte della presentazione di Soleri e Bunino diventa sempre meno comprensibile l’insistenza su Mokulu. Gran giocatore di football americano ma il calcio è un’altra cosa. Per me non può essere la prima scelta

        1. Fabio scrive:

          Ormai ho capito che la maglia rossa viene messa per scaramanzia…d’altro canto da buon napoletano Sullo credo sia parecchio scaramantico.
          Gli è mai stata posta questa domanda?
          Il bianco un po’ mi manca…ma finchè si continua a vincere me ne faccio una ragione.
          Anche perchè la maglia rossa è veramente bella quest’anno.

          1. Cane Pazzo Tannen scrive:

            Squadra che conferma la sua solidità e la sua compattezza contro un’ostico Cesena che penso renderà la vita dura a molte altre squadre. Vittoria pesante. Peccato solo per questa Reggiana in ottima forma, però guadagnamo sul resto della ciurma!
            Avanti così! Sarebbe bello vincere anche a Fermo, ma credo che anche statisticamente chiedere 4 vittorie consecutive in trasferta sia troppo… (non so se, serie D a parte, il Padova abbia mai fatto 4 vittorie esterne consecutive…).
            Andrebbe bene anche un pari con, poi, un doppio turno casalingo in cui, sulla carta, possono arrivare 6 punti.

            Lacoste ammutolito.

            • Il vecchio Max scrive:

              Andrebbe cancellata subito questa idea dalla testa dei giocatori e dell’ambiente., Se ascolti bene Sullo,questo e’ il suo mantra che sta felicemente inculcando nella testa dei suoi ROSSOGATTAMELATI (SIGH!):pensare di partita in partita,infischiarsene di classifiche e statistiche,delle due gare consecutive in casa,eccetera eccetera.
              La Fermana va affrontata esattamente con la stessa fame e voglia con cui si sono affrontate le altre squadre finora. Avere 2 gare di fila in casa nel caso nostro cambia poco,perche’ uno dei pregi mostrati finora e’ che fuori casa giochiamo esattamente come in casa.Tra l’altro,anche statisticamente parlando, ottenere 6 punti con il doppio turno in casa credo sia evenienza che si verifica molto piu’ raramente di altre. Nessuno di noi vive penso tra le nuvole. Sappiamo che prima o poi arriveranno periodi difficili,cali di condizione, episodi negativi,errori arbitrali a sfavore. In pratica,nessuno puo’ viaggiare a questo ritmo-punti per tutta una stagione.Vorrebbe dire sfiorare ialla fine i 100 punti ,non so se mi spiego.Ma se non possiamo chiedere o addirittura pretendere questo,possiamo chiedere pero’ intanto di andare a Fermo per provare a vincere. Vincerle tutte e’ impossibile,vincere a Fermo proprio no.Si noti bene,non perche’ l’avversario si chiama Fermana. Si chiamasse anche Vicenza o Reggiana,si dovrebbe dire dire lo stesso.
              Con questo tipo di approccio,che concentra il proprio obiettivo esclusivamente sul prossimo avversario di turno,si puo’ andare molto ,molto lontano.Chiaro,devi avere anche delle qualita’., ma per esprimerle pienamente questa e’ la via da seguire.

              • Cane Pazzo Tannen scrive:

                Non hai inteso quello che intendevo…
                Sono io il primo ad essere convinto che:
                - la squadra anche domenica andrà sicuramente in campo per giocarsi i 3 punti visto che, come dici, è proprio questa la mentalità che sta inculcando Sullo alla squadra (è chiaro dalle interviste che rilascia);
                - sulla carta sarebbe lecito aspettarsi altri 3 punti dalla trasferta di Fermo.
                Ho solo detto che, a livello statistico, è dura pretendere 4 vittorie di fila in trasferta e che, quindi, anche un eventuale pareggio dovrà essere accolto con favore sia nel segno della continuità di risultati, sia per il fatto che subito dopo c’è la possibilità di capitalizzare con un doppio turno casalingo (che poi spesso accada che non si riesce a fare l’en plein nel doppio turno in casa è un altro paio di maniche, ma francamente con Arzignano e Ravenna mi aspetto 6 punti).
                Il discorso è dunque ben diverso da pensare di partire mentalmente con l’idea di andare a fare un pareggio a Fermo che tanto va bene…

            1. acp scrive:

              ieri sera ho visto un padova essenziale e solido. 3 punti comunque meritati e quinta vittoria in sei partite. un rendimento stellare. come al solito ho visto un padova con un atteggiamento molto positivo e combattivo, una squadra scaltra e sveglia che sa farsi valere e sentire. tutti aspetti che contano tanto quanto quelli tecnici e tattici. il gol segnato da soleri merita un elogio, azione spettacolare e perfetta.
              quanto ai singoli finalmente ho visto kresic sbagliare qualcosa anche se è rimasto tutto confinato nei primi 15 minuti, per il resto è stato favoloso. prestazione mostruosa di ronaldo palla al piede, capisco che sa calciare bene le punizioni ma ci sono situazioni in cui va messa in mezzo per i compagni invece di provare direttamente da posizioni da cui è difficile far gol. bravo soleri e bravo bunino, incomprensibile la scelta di sullo di toglierli dopo 52 minuti. avevano fatto bene nel primo tempo, un altro quarto d’ora se lo sarebbero meritato, specie se poi si fa entrare mokulu che continua a non beccarne mezza manco per sbaglio. avrei preferito fosse rimasto in campo bunino che al momento mi sembra quello più adatto per far coppia con santini. positivo buglio, ottima alternativa, giocatore con un passo diverso rispetto a castiglia. vorrei vedere sylla in campo, non parlerà italiano ma è velocissimo e tecnico, come cambio in situazioni con squadre allungate potrebbe far benissimo. sufficienti gli altri. molto curioso di vedere come andrà a fermo, terza gara in 7 giorni, momento molto indicativo. sarà la prima che non vedrò dal vivo ma in quel posto io non ci metterò mai più piede.

              siamo primi meritatamente. chi afferma il contrario mandatelo dove meglio preferite che vada.

              6 gare e ancora non abbiamo visto la nostra maglia bianca, la maglia più bella al mondo. boscolo meneguolo vedi di porre rimedio subito a questa situazione. noi siamo BIANCOSCUDATI.

              record di sempre di bandiere, molto belle, in fattori, fosse per me ne farei garrire altre 5 in più. finalmente un pò di colore. cesenati pochi e tristi.

              un noto blogger ieri ha regalato momenti di colore commoventi

              1. filippo scrive:

                in attesa dell’editoriale di acp, sommessamente ribadisco che il vero valore aggiunto di questo club oggi ha un nome e cognome: Sean Sogliano.
                Parla poco, lavora tanto e bene.
                Se dopo un mese di campionato abbiamo più vittorie di quelle dell’orrendo Padova versione 2018-2019, il primo merito è suo.
                Con dedica speciale ai soloni che ancor prima che arrivasse a Padova l’avevano già messo in dubbio, vedi quel giornalista veronese ed il suo compagno di merende che dissero in diretta TV che “da Verona arrivavano notizie non buonissime” sul suo conto.
                Avrei voluto registrarli.

                1. tifoso ignoto scrive:

                  Partita vinta meritatamente anche se il Cesena ci ha fatto un po’tribolare
                  Pompeo stratosferico, e senza tanti falli, ha letteralmente fatto impazzire
                  centrocampo e difesa avversaria. Punizioni quasi tutte nello specchio della
                  porta anche da 35mt, un centrocampista così era anni che non lo si vedeva a Padova.
                  Speriamo che duri. Il guizzo vincente però lo ha dato Soleri su innesto al bacio
                  di Fazzi. Poi la solita difesa a coprire tutti i varchi, segno di una grande
                  concentrazione cher smorza quasi tutte le insidie avversarie. Ovvio che qualche
                  gol lo prenderanno no i se miga supermen, ma finchè dura teniamocela.
                  Soleri e Bunino probabilmente piu realizzativi ma Santini e Hokolulu tengono
                  piu corta la squadra e coprono meglio a centrocampo, infatti con i primi due
                  a volte si creava qualche buco a centrocampo. Ma non si può aver tutto dalla vita.
                  Bravi!

                Lascia un Commento

                Accetto i termini e condizioni del servizio

                Accetto i termini sulla privacy

                *