03
nov 2020
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 8 Commenti
VISUALIZZAZIONI

750

E CHE VETTA SIA (STAVOLTA IN SOLITARIA)

Stasera si è visto un bellissimo Padova. Un Padova che così spettacolare non è stato nemmeno nella prima parte della stagione scorsa in cui erano arrivati sei vittorie e un pareggio nelle prime sette giornate. E neppure nell’annata 2017-2018, quella con Bisoli in panchina, quella conclusa con la promozione in serie B con diverse giornate di anticipo.

Certo, c’è sempre il brividino, c’è sempre una sorta di piccolo contrappasso per il tifoso che anche stavolta, in quel di Cesena, vedendo le tante occasioni non concretizzate prima del vantaggio firmato da Ronaldo e del raddoppio made in Della Latta, ha temuto che potesse in qualche modo non finire bene come la squadra meritava che finisse.

E invece no. Troppo forte, troppo solido e troppo concreto questo gruppo che Mandorlini sta facendo crescere a vista d’occhio partita dopo partita. Tre vittorie consecutive nelle ultime tre giornate, tre vittorie in trasferta in tutto, primo posto, stavolta in solitaria, in classifica. Gli ingredienti continuano ad esserci tutti. Ora serve solo la parolina magica: continuità. Un diktat prima che una parolina magica.

Solo così la gioia di stasera potrà essere la gioia, moltiplicata per mille, della prossima primavera.

 

750 VISUALIZZAZIONI

8 risposte a “E CHE VETTA SIA (STAVOLTA IN SOLITARIA)”

Invia commento
  1. massimo scrive:

    Comunque,secondo me, è già un campionato falsato ( partite rinviate, squadre rimaneggiate anche di giocatori importanti) come gli altri campionati di A e B ed un calcio che con questa pandemia,crisi e morte non dovrebbe nemmeno essere considerato e fermato totalmente.
    Ma non ci si rende conto? Come si fa a non considerare tutto questo e festeggiare se la squadra vince o preoccuparci se perde?
    Mah!

    Massimo

    1. Stefano scrive:

      La Serie C non vuole farsi trovare impreparata e si porta avanti. Nel consiglio direttivo odierno si sono difatti discussi i tre macro-scenari da prendere in considerazione qualora l'andamento della pandemia imponga uno stop della terza serie. Le tre soluzioni verrano sottoposte prima all'assemblea di Lega e poi al prossimo consiglio federale. Queste, nel dettaglio, le soluzioni:

      - slittamento calendario senza playoff;
      - solo girone d’andata con playoff e playout;
      - playoff allargati per determinare tutte le promosse.

      Speriamo non accada ma se dovesse accadere sicuramente uscirebbe una soluzione incasinata : promossi senza giocare 12 partite e senza un cospicuo vantaggio può accadere solo ad una squadra ……….

      1. fabio.pd scrive:

        …secondo me quest’anno, per come stiamo giocando, il problema arbitrale non ci “toccherà” più di tanto, possono sbagliare – come sempre accade – anche loro….. Pensiamo a divertirci. L’unico rimpianto: non poter andare allo stadio…

        1. Stefano scrive:

          Se uno cerca in rete alcuni precedenti dell’arbitro nicolini di brescia (al secondo anno di c – arbitra ancora il calcio femminile e le under ) trova giudizi impietosi – speriamo bene per domenica …..

          1. Enrico M. scrive:

            Bene così. Segnali incoraggianti dopo un inizio di stagione stentato.

            Ma… ho visto un Curcio molto stanco (abbiamo ricambi per un ruolo tipicamente dispendioso come il suo?).
            Continua a non convincermi la convivenza Ronaldo – Halfredsson. Anche se il secondo si è sacrificato molto a Cesena e il primo è stato decisivo. svolta tattica o episodio?
            Resto aperto il tema bomber. Nicastro continuerà a fare cose eccellenti in un ruolo non proprio suo?

            Insomma, la strada è ancora lunga. Giusto essere contenti delle vittorie, ma è presto per mettere in fresco il prosecco. Le montagne russe di critiche e esaltazione per altro non so quanto bene facciano alla squadra, oltre che alla nostra salute di tifosi :)

            1. fabio.pd scrive:

              squadra spumeggiante! mi è piaciuta la disinvoltura e la grinta (finalmente) con cui giocano. “” Squadra che vince non si cambia”"…di conseguenza Paponi…. non avrei fretta di inserirlo in squadra….aspetterei, magari stando in panchina si carica bene…largo all’attuale formazione!

              1. Cane Pazzo Tannen scrive:

                Mi pare che i presupposti del primato di quest’anno siano ben più solidi di quelli dell’anno scorso.
                Stiamo vedendo anche gioco in velocità, alcune belle trame, grinta e dopo le prime giornate di costruzione/assestamento mi pare che la squadra abbia preso la sua forma (con ulteriori margini di miglioramento).
                L’anno scorso c’erano state 7 vittorie e un pareggio, ma praticamente tutte partite sofferte e vinte di misura con un gioco ben poco convincente…

                Avanti così e vediamo cosa farà Mandorlini quando Paponi sarà pienamente disponibile e in forma.
                Mi auguro che non dirotti nuovamente Nicastro esterno (dove è acclarato che non funziona) e che eventualmente adotti un modulo a due punte.

                1. Stefano scrive:

                  Mi auguro sempre di leggere (tra una partita e l’altra ) pochi commenti e tante visualizzazioni …… avanti così !!!!!!!!

                Lascia un Commento

                Accetto i termini e condizioni del servizio

                Accetto i termini sulla privacy

                *