23
mar 2017
AUTORE Mario Zwirner
COMMENTI 47 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.599

E’ IMPOSSIBILE DIFENDERCI

Se c’era un dubbio l’attacco al cuore di Londra conferma che è impossibile difenderci dai terroristi islamici. Puoi solo intervenire con grande rapidità ed efficienza a limitare i danni, come hanno fatto gli inglesi, ma solo dopo che l’attentatore ha colpito.
Prevenire puoi farlo in teoria solo con i gruppi organizzati – che nell’organizzarsi lasciano tracce – ma non con questi lupi solitari. Che possono essere chiunque: un islamico falsamente integrato, un europeo convertito all’islam, uno (caso italiano) arrivato coi barconi. Di armi non hanno bisogno: un coltellaccio, come quello usato per ammazzare l’agente britannico, lo trovi in ogni cucina. Auto, suv ci sono ovunque; anche ammesso che sia uno dei tanti sospetti, vigilati e seguiti, quando sale in auto non puoi sapere se va al pub o se sta per lanciarsi sulla folla.
Può colpire il cuore di Londra, come un qualunque mercatino di Natale, un lungomare, una stazione ferroviaria o un aeroporto, un luogo di ritrovo; su un trasporto pubblico.
Non cambiamo stile e abitudini di vita, non perché non siamo consapevoli del pericolo, ma per rassegnazione, perché è inutile farlo. Quando colpiscono? Dove colpiscono? In teoria sempre ed ovunque. La difesa preventiva è impossibile.
Aggiungiamo che non aiuta un diffuso tafazzismo ideologico: è colpa nostra che abbiamo scatenato la guerra, che abbiamo depredato i loro Paesi; è colpa del capitalismo che genera povertà! Come se fosse la povertà che spinge a colpire e non il fanatismo religioso…
Non resta che consolarci con le statistiche: sono molti di più i morti per incidenti stradali, per gli omicidi comuni, per il rifiuto dei vaccini, rispetto alle vittime del terrorismo islamico.
Almeno per il momento…

2.599 VISUALIZZAZIONI

47 risposte a “E’ IMPOSSIBILE DIFENDERCI”

Invia commento
  1. Gatón scrive:

    Ora il barista di Budrio potrà difendersi, anche sparando all’aggressore.

    • Gatón scrive:

      Adesso tutti a chiedersi perché l’ex armata rossa non era stato espulso.
      Sciacallaggio anche questo ?

    • diogene scrive:

      non sapevo che i gatti fossero sciacalli

      in settimana ne sono capitate di tutti i colori, compresi pestaggi mortali fuori dalle discoteche

      eppure in qualche caso si accetta la fatalità in altri casi si fa lo sciacallo

      • Gatón scrive:

        Se per te questo è sciacallaggio, sei libero di pensarlo.
        A proposito del delitto consumato ad Alatri, vuoi scommettere che,
        poiché non riusciranno a stabilire chi fra i tanti abbia inferto il colpo mortale,
        nessuno sarà ritenuto colpevole di omicidio, anche se qualcuno
        potrà essere condannato per lesioni ?

    • giorgio scrive:

      Beh, visto che c’è un morto di mezzo ( e per giunta, quello sbagliato)….questo SARCASMO te lo potevi risparmiare!

      • Gatón scrive:

        Sono stufo di questi sinistri che stanno sempre dalla parte dei delinquenti.
        La rapina a mano armata una volta era giudicata alla pari dell’ omicidio volontario,
        oggi un rapinatore non lo mettono nemmeno in gabbia.

        • giorgio scrive:

          Dicono che le carceri siano piene ( basterebbe farne altre aumentando il famigerato PIL) e che un carcerato costa circa 150 euro il giorno….Beh, si potrebbe rimediare commutando la pena detentiva in una più consona coi tempi (avanzata dell’Islam) e con la crisi economica…..

          Che ne dite di una bella dose di FRUSTATE …..non costano nulla e, forse per un po’, il delinquente se ne sta buono buono a leccarsi le ferite senza ROMPERE le palle altrui..

          Poi, se straniero, dopo essere espulso a CALCI IN CULO, gli verrà interdetto per sempre di entrare in territorio italiano, pena la MORTE…..

          A MALI ESTREMI….ESTREMI RIMEDI!

        • giorgio scrive:

          Non te la prendere….d’altronde anche LUCIFERO aveva (ed ha ) in suoi Fans…..

    1. Silvestro scrive:

      Le riflessioni si diradano suppongo per i tanti slogan che laddove prendono consistenza rivelano in tutta evidenza i loro limiti.
      Quindi a beneficio di protezionisti, sovranisti, populisti, catastrofisti, piagnucoloni, fatalisti, semplificatori, faccio un breve riepilogo di come negli ultimi 25 anni sia evoluta la volontà popolare.

      Nel 1993, in piena tangentopoli si tenne il referendum visto come l’eliminazione del sistema proporzionale (Voto del 77% col 90% di SI).
      Nel 1997 fu istituita “Commissione parlamentare per le riforme costituzionali”; elaborò una riforma definita di ‘cancellierato’, ma dopo 9 mesi di lavori qualcuno ribaltò il tavolo.
      Segui nel 2006 una riforma costituzionale definita di ‘semipresidenzialismo’ che alla prova del voto fu bocciata.
      Nuovo tentativo nel 2016 con una riforma orientata al maggioritario che è stata ugualmente rifiutata.
      Ci rimane quindi un sistema proporzionale più o meno analogo a quello prima del 1993, con situazioni di burocrazia, corruzione ed inciucio che non hanno nulla da invidiare al periodo di tangentopoli.

      C’è chi come unica soluzione si affiderebbe alla casualità o ad un computer o addirittura ai robot (per compensare il calo demografico). Nascono cosi le fantasiose idee di un governo costruito sulla stocastica, o di una giustizia regolata dai computer.
      C’è chi vede come soluzione lo spoil system in stile americano, dimenticando che negli USA la scadenza elettorale quadriennale non cambia neanche quando viene assassinato il Presidente.

      In attesa che una maggioranza significativa di italiani dica ciò che vuole con la chiarezza con cui esprime ciò che non vuole, AVANTI COL PASSATO.

      • Silvestro scrive:

        Si, ho dimenticato la modifica costituzionale approvata nel 2001. Riguardava la modifica del titolo V cioè le competente tra Governo centrale ed Enti periferici, ma non toccava la struttura parlamentare e la formazione delle maggioranze.

      1. Gatón scrive:

        E di quel giudice che ha stabilito che oltre 200 dosi di cocaina non è spaccio, ma “uso di gruppo”
        cosa ne pensate ?

        • Gatón scrive:

          Prima che me lo chiediate, vi dico che, secondo me, il modo più attendibile per sostenere questa tesi è far parte del gruppo.

          • giorgio scrive:

            Appunto….ecco perché lasciare ai SS. Giudici il LIBERO ARBITRIO ( specialmente a certi giudici) di giudicare non è più consono con i TEMPI…meglio affidarsi di più ad un computer…..se è il primo reato che compi di quel genere…ti becchi il minimo…..se sei al secondo o più reati ti becchi il massimo della pena….altro che DISCREZIONALITA’ dei Giudici….Loro devono solo appurare se c’è stato o meno il reato e, se il reo, sia imputabile o meno ( senza contare che per certi reati la flagranza dovrebbe già li per sé determinare la pena senza neanche perdere tempo a fare il processo di I° grado, figuratevi gli altri 2 )….il resto al computer non influenzabile….certo che, per far questo, ci vorrebbero leggi CHIARE ( come ha detto anche il Dottor Mascolo ieri sera a ” Dalla Vostra Parte “) e semplici….ma poi, così facendo, chi li paga i 300.000 burocrati ( pardon ) avvocati che abbiamo in Italia e con le leggi INCOMPRENSIBILI ( piene di cavilli ed interpretazioni anche contraddittorie) ci sguazzano a più non posso ???

        1. Silvestro scrive:

          In pratica coloro che oggi più di altri sbraitano sulla legittima difesa (giornalisti compresi), vorrebbero che l’attuale maggioranza parlamentare modificasse quelle norme che loro stessi non sono riusciti ad approvare quando erano maggioranza.
          Complimenti.

          1. Silvestro scrive:

            29/03/17 – CON MASCOLO IL RE E’ NUDO

            Capisco che l’obiettivo di Zwirner sia innanzitutto quello di stimolare discussioni e contrapposizioni , ma non credo che questo si debba realizzare rinunciando ad un minimo di dignità professionale.

            Sull’argomento non si può prescindere dal contesto:
            qualche sera prima, mentre era al volante, ha superato un’auto, che per ripicca lo ha inseguito minacciosa gettandolo nel panico. L’intervento dei carabinieri avrebbe evitato il peggio ma, rientrato a casa, il giudice ha deciso di mettere nero su bianco il suo pensiero da cittadino che non si sente protetto dallo Stato.
            In pratica ha un bisticcio in strada e decide di armarsi. Qual’è la relazione con i furti in casa ed i diritto di difendere la proprietà. Zwirner, soprattutto me lo dovrebbe spiegare.

            Ma c’è l’aggravante della condizione sociale: Innanzitutto quando un giudice mette pubblicamente per iscritto una sua convinzione su determinati atteggiamenti va ben oltre l’opinione personale; assume una posizione politica di condizionamento dell’opinione pubblica. Una posizione che in altre circostanze è stato stigmatizzata dallo stesso Zwirner.

            Poi ci sono i commenti di Nordio che piacciono tanto, ma ce ne sono altri: Un magistrato che la il libero arbitrio di decidere sulla libertà delle persone, non ha il dovere di mantenere riserbo e contegno? Qualche imputato potrebbe affermare che esponendo pubblicamente le sue opinioni, ha idee preconcette e quindi essere ricusato. Siamo sicuri che questo giudice possa esprimere un giudizio imparziale ed equilibrato? Quante volte abbiamo accusato i giudici di emettere sentenze politiche.

            • martello carlo scrive:

              EMILIANO FUORI DALLA POLITICA E DALLA MAGISTRATURA ORMAI SI È BRUCIATO, ABBRUSTOLITO, COME IL PD.

            • giorgio scrive:

              Infatti…i Giudici dovrebbero solo constatare se c’è stato reato o meno…il resto ( il carcere, gli arresti domiciliari o la libertà) dovrebbe essere la legge a stabilirlo, secondo il reato e la punibilità del reo e non secondo l’arbitrio di un Giudice che potrebbe essere influenzato politicamente, socialmente o da motivi anche più banali….insomma, la legge non dovrebbe essere interpretabile, ma applicabile e basta!

              Per quanto il caso specifico….
              Era ora che anche i Magistrati si rendano conto che la c.d. piccola criminalità può essere molto incisiva nella vita di una persona – normale – e che, forse, abbiamo una speranza di cambiamento della legge riguardo la legittima difesa….anche se dubito ci sia qualche cambiamento, se non tocca anche qualche Parlamentare di Sx…..infatti è stata appena bocciata l’ennesima proposta in Commissione…..

            1. Silvestro scrive:

              GIORGIO:
              Se fosse cosi semplice basterebbe un computer per stabilire la pena. Ma il codice stesso stabilisce per il medesimo reato una pena minima e massima secondo circostanze attenuati o aggravanti che solo l’intervento di un giudice può stabilire.

              Ma anche determinare il tipo di reato non è sempre facile.
              Sul famoso diritto di difesa, quando c’è un morto credo che sia il minimo accertare se si tratta di difesa o vendetta sopratutto se la vittima è stata colpita alla schiena e si trova in strada: Approfondiamo i fatti oppure no.
              Per non fare di ogni erba un fascio alla Zwirner, segnalo che Stacchio non è stato assolto e nemmeno rinviato a giudizio come dice lui; è stato semplicemente prosciolto. Stessa storia per Francesco Sicignano (a Vaprio d’Adda-MI) e Rodolfo Corazzo che aveva ucciso un rapinatore albanese. Vogliamo dire che è merito di Salvini e della destra che si è mobilitata? Sarebbe molto grave se un magistrato si facesse influenzare dalle manifestazioni di piazza. Franco Birolo, invece è stato assolto in appello e allora? La condanna era di un giudice di sinistra? Cerchiamo di non essere infantili.

              Ma se proprio vuoi buttala in politica ti ricordo che l’articolo 52 del codice penale, che regola la legittima difesa, è stato modificato dal governo di centro-destra. In quella proposta (approvata il 13-2-2006) spiccano le firme di Calderoli, Brignone, Peruzzotti e Tirelli, tutti senatori della Lega, quando ministro della Giustizia era il leghista Castelli. Lo scopo era di rendere più esteso il diritto a usare armi, anche da fuoco, per difendersi dai ladri. Fu celebrata come una svolta epocale nell’uso delle armi che avrebbe garantito più sicurezza a tutti.

              Ma oggi sembra che tutte le colpe siano di altri.

              • giorgio scrive:

                L’ uomo, da quando abitava nelle caverne, si è sempre difeso dall’intrusione abusiva di altri uomini senza rincorrere a giudizi altrui…era normale difendersi…. ORA NON LO E’ PIU’.
                Siamo diventati talmente GARANTISTI da…..garantire (scusate la ripetizione) di più l’AGRESSORE anziché l’AGGREDITO ….della serie NESSUNO TOCCHI CAINO….DI ABELE FATENE CIO’ CHE VOLETE, POICHE’ PER QUESTO E’ NATO…..No, mi dispiace, non sono d’accordo!
                Se un criminale entra in casa mia senza invito (qualsiasi ora sia) è a suo rischio e pericolo (lo dovrebbe sapere, è il RISCHIO del suo mestiere), se posso LO STENDO, prima che lo possa fare LUI!
                Per questo motivo sono con Salvini: ” La legittima difesa deve esserci sempre “, anche se il delinquente, quando gli arriva la palla cal. 357 si era momentaneamente girato di schiena, magari per cercare di SCHIVARLA….l’importante che si trovi nella mia casa o nelle pertinenze di essa e , giustamente, tutto questo, dovrà essere appurato da un Magistrato senza però che io mi debba difendere in giudizio con annessi e connessi (avvocati e spese varie)…..eccezioni ammesse!

              1. Gatón scrive:

                Altro richiamo da parte dell’ europa in materia di “diritti civili” quali la libertà
                per le donne (ma non è sessismo? ) di poter abortire come e quando vogliono
                e per le coppie omoerotiche di adottare.
                E poi qualcuno sostiene che non sia in atto un piano di sostituzione etnica.
                Impossibile difendersi.
                Se l’europa è questa, ne faccio volentieri a meno.

                1. diogene scrive:

                  ONG che fanno i tassisti dei migranti : chiedo a Telenuovo/Zwirner di fare come hanno fatto il Giornale e Libero con Fini: ogni giorno titolo da prima pagina fino a che non si sa la verità

                  Notizie per Lona, il quale ci deve ancora dare una risposta in merito alla sua affermazione che c’è una organizzazione che costringe le persone a usare lo smartphone.
                  Si assiste ad una concentrazione della popolazione nelle grandi città.
                  Anche per questo fenomeno esiste una organizzazine che costringe le persone ad andare a risiedere nelle megalopoli ?

                  Altra notizia: il risparmio degli italiani è in aumento.
                  Altra notizia: c’è un sacco di persone che spende un fracasso di soldi nei giochi di azzardo (ludopatie)

                  Tutto pilotato, si intende

                  E intando trump sembra come la raggi: incompetente allo sbaraglio a beneficio degli imbecilli

                  1. martello carlo scrive:

                    ” NON POSSIAMO DIFENDERCI ”

                    Sembra la tesi del GIUDICE c/o tribunale di Treviso prima di aver provato personalmente il PANICO DEL DISARMATO.
                    Il magistrato MASCOLO, PERO’, tra l’ indignazione SCORTATA dell’ ANM è giunto alla semplice quanto legittima conclusione che di fronte alla proliferazione della foresta della PSEUDO SHERWOOD di CEMENTO, favorita da uno stato che delega ai LADRI la giustizia socioeconomica del paese, HA SCELTO DI ARMARSI COME UNICA OPZIONE DI DIFESA.
                    DIMOSTRAZIONE DELLA SUPREMAZIA DELLA PRATICA SULLA TEORIA CHE DOVREBBE STIMOLARE TUTTI, ANCHE I PIU’ ” PROTETTI “, A SCENDERE DAL PIEDISTALLO.

                    • giorgio scrive:

                      Il fatto è che certa gente, per capire che una martellata sulle dita può far male, lo devono constatare di persona, altrimenti non ci credono….
                      Speriamo che arrivino più martellate alle persone che contano….solo coì avremo la speranza del cambiamento.

                      • martello carlo scrive:

                        Lo capiscono, lo capiscono, solo che credono di rimanerci fuori.
                        Sai le martellate difficilmente provengono dalle vittime….

                    1. diogene scrive:

                      Un milione di fedeli per il papa a milano ; quel ridicolo sbruffone che piace tanto agli imbecille viene sconfitto in casa sua dai repubblicani (non dai comunisti ma dai repubblicani)
                      E i razzisti che si incazzata a sentirsi dare dei razzisti

                      La mia povera mamma diceva che se uno va nel fosso tu non devi seguirlo
                      L’islam è una religione medievale , incomprensibile per il pensiero razionale ma ciò non significa che noi dobbiamo rinunciare ad essere razionali e cioè antirazzisti

                      • martello carlo scrive:

                        DIOGENE, il tuo modo di ” pensare è TALMENTE SBALLATO ” da farmi considerare SE il mio sia TALMENTE CORRETTO come presumo.

                        C’ è una gran confusione in giro: io credo di essere progressista e mi sento dare del populista, credo di essere socialista e mi sento dare del fascista e specularmente io vedo i fascisti proclamarsi socialisti e i populisti autonominarsi progressisti.
                        I contrasti maggiori nascono soprattutto quando si discute di immigrazione, specie musulmana perché mi porta ad interrogarmi come possano questi progressisti che hanno votato per le rivoluzione del diritto di famiglia, l’ aborto, che sono pro LGBT o sono LGBT, per la parità sessuale, le quote rosa, siano contemporaneamente favorevoli ad accettare una religione medievale, antistorica e maschilista.

                        E qui mi chiedo se i MIEI CREDI non siano altrettanto in confusione. Li guardo, mi guardo intorno, provo a vedere con gli occhi di un credente musulmano e vedo:
                        - una società che non crede nelle proprie conquiste credendosi ILLUMINISTA
                        - una società indebolita dalla distruzione della famiglia e da qualsivoglia regola
                        - l’ emancipazione sfrenata della donna che sta sconvolgendo l’ ordine e le gerarchie sociali come solo il sesso ha la potenza di fare: non più sesso procreativo ma sesso del piacere dove conta la misura del seno, il labbro alla POMPEA, la conquista corruttiva delle posizioni sociali a colpi di zinne in faccia anche a FASCE ” PROTETTE ”
                        - sconquasso da paradisi artificiali, da alcool, da maiali, l’ animale più impuro del creato
                        - economia che privilegia la speculazione alla banca sociale………………..

                        Se non fosse per il prosciutto, le mie convinzioni comincerebbero a vacillare seriamente, eppoi, tutto sommato manterrei pur sempre le mie posizioni di lotta agli pseudo progressisti, autentici acefali radical chic TAFAZZIANI pro invasione.
                        Ce n’ era UN MILIONE ieri a MONZA ad accogliere il papa del QUALUNQUISMO RELIGIOSO.

                        NON SO, FORSE ALLA PROSSIMA VISITA CI SARÒ ANCH’IO.

                      1. Lona scrive:

                        Caro Silvestro,
                        fa molto piacere che tu abbia ,per comodità, riabilitato il web ……sai di chi web ferisce di web perisce…..
                        Solo una società multiincasininata ops multietnica può solo partorire un Khan….Che dopo l'attentato riesce solo dire che una metropoli deve convivere con gli stragisti….robe da matti ….robe che solo chi subisce gli eventi può solo dire……
                        bhe chi tra i populisti ha topi come cavalli…….tra i cattocomunisti c'è solo l'imbarazzo della scelta …un po come sparare sulla croce rossa.
                        Per quanto riguarda le metropoli multischifo che partoriscono quasi esclusamente governanti progressisti….. de ché…… le ho sempre snobbate perché non hanno nulla da offrire che uno spettacolo sbiadito della sua storia.

                        • giorgio scrive:

                          Era logico che il sindaco Khan non parlasse troppo male dei suoi…..paesani islamici
                          D’altronde è risaputo…..Khan non magna Khan….

                        • Silvestro scrive:

                          Il discredito non riguarda il web ma chi lo usa per confermare le proprie convinzioni, senza sapere di cosa parla.
                          Il resto si commenta da solo.

                        1. Gatón scrive:

                          Secondo voi ci sarà stato UN ISLAMICO che, chiamato a votare per eleggere il Sindaco di Londra, abbia espresso la sua preferenza a favore di un CANE INFEDELE ?

                          • martello carlo scrive:

                            Il FILOSOFO ZOPPO ha risposto SI’: ci sarà 1 ( UN ) islamico che non voterà il KHAN FEDELE

                          • diogene scrive:

                            io dico di SI’
                            Tu hai prove o solo pregiudizi?

                          • martello carlo scrive:

                            Un interrogativo sul quale ” noi ” illuministi OMO ci interrogheremo finché le moschee ce lo permetteranno

                            SILVESTRO abita qui o ha preferito trasferirsi a LONDRA per non subire la mentalità ancora tutto sommato INTEGRA e NON MAFIOSA dei VENETI?

                          1. martello carlo scrive:

                            Voglio riprendere dal blog precedente uno, come al solito arguto, ” SPILLO ” di GATON.
                            ” Anche gli scafisti non sono punibili in quanto hanno agito in stato di necessità.
                            I prossimi ad essere considerati tali saranno gli stupratori, purché clandestini.
                            Poveretti, mica possono rischiare di diventare ciechi…”

                            Se questi dovessero essere i canoni della giustizia universale, le forche di NORIMBERGA avrebbero dovuto rimanere disoccupate.

                            Sono queste la cose PROVENIENTI DA UN ” ALTRO MONDO ” che ci ” PASSANO SOPRA LA TESTA “.

                            1. Silvestro scrive:

                              Lona (il redivivo):

                              Ti stupirà sapere che tra i numerosi “topi nati in una stalla” che non sono certo dei cavalli, c’è tale Sadiq Khan, islamico, nato da immigrati pakistani, che guarda caso è stato eletto sindaco di Londra: il primo cittadino con il più vasto mandato personale di sempre nella storia della politica britannica. Un “topo” a capo di una “stalla”, per usare le tue parole, che conta tanti abitanti quanti il doppio del Veneto.

                              Poi il populismo britannico assomiglia al cattocomunismo nostrano quanto i “topi nella stalla” ai diritti della persona.

                              La frase virgolettata segnala un testo originale parte di uno studio ben più articolato. E’ peraltro una frase chiara e comprensibile a tutti. Altra cosa è citare autori più o meno autorevoli, e condividere teorie che poi non si riesce a spiegare. E tu ne sai qualcosa.

                              Il WEB è una fonte di documentazione per chi la sa usare.

                              • martello carlo scrive:

                                ” .. un topo che nasce in stalla non è di certo un cavallo. “, ma si sa quanto i topi ci vivano bene come a CALCUTTA e quanto prolifici siano
                                Come dici tu, a LONDRA sono il doppio degli abitanti del VENETO.

                              1. Silvestro scrive:

                                Non mi sembra ci sia molto da dire.
                                Anche questo fanatico, come in passato, era un islamico britannico, nato in Gran Bretagna.
                                Quindi chi ha votato Brexit perché non voleva importare il terrorismo dall’UE ha commesso un errore catastrofico. Ma questo è solo l’ultimo episodio di una situazione non certo nuova.
                                GB ha una popolazione mussulmana di oltre 3milioni di persone, 1600 moschee e 135 scuole coraniche.
                                Inoltre da una analisi sui mussulmani in UK leggo:
                                “C’è anche una categoria numerosa di musulmani che occupa le posizioni sociali più alte, come commercialisti, medici, uomini d’affari; vivono in ville nascoste fra gli alberi di zone residenziali delle periferie, insospettabili e riservati cittadini di un mondo dove l’Occidente è apparentemente abbracciato integralmente. Ville tipicamente anglosassoni, Bmw e Mercedes, e tutti gli apparati e apparecchi del vivere civile occidentale; ma dove ci si accorge di entrare in un mondo diverso una volta varcata la soglia di casa: via le scarpe, le donne appaiono raramente, nessun quadro ai muri ma piuttosto frasi del Corano in arabo, incorniciate d’oro in stile barocco, molte stanze senza poltrone perchè ci si siede per terra sugli spessi tappeti orientali, si beve thè con cibi strettamente orientale e Halal.”

                                Il tarlo bacato del populismo che semplifica in modo allucinante situazioni complesse, immagina che attraverso un voto si possa cancella tutto questo.

                                • martello carlo scrive:

                                  ” oltre 3 milioni di persone, 1600 moschee e 135 scuole coraniche ” … egli inglesi hanno votato BREXIT.
                                  Evidentemente sono i più intelligenti e considerano che sono già troppi, quindi BASTA, anche perché i trapiantati hanno lecrisi dirigetto, non cambiano e, secondo ciò che è buono e giusto lo DEVONO fare: l’ islam va contro le nostre costituzioni, contro la scienza e contro la storia.
                                  Non vorrei fare accostamenti tragici, ma anche nella germania pre HITLERINA gli ebrei erano commercialisti, medici, uomini d’affari; vivevano in ville nascoste fra gli alberi di zone residenziali delle periferie, insospettabili e riservati cittadini di un mondo dove l’Occidente era apparentemente abbracciato integralmente…… e sappiamo com’ è andata a finire.
                                  QUINDI, SAGGIAMENTE, I BRITANNICI SI VOGLIONO FERMARE QUI; NOI INVECE POTREMMO ESSERE PORTATI A DIVENTARE NAZISTI CON QUESTI STRAVOLGIMENTI CHE CI PASSANO SOPRA LA TESTA ( PER CHI CE L’ HA ) DECISI CHISSA’ DOVE.

                                1. Gatón scrive:

                                  Mi par di capire che i più pericolosi siano i neoconvertiti.
                                  Se così fosse sarebbe semplice controllare solo quelli.
                                  In realtà la situazione è molto più complessa.
                                  Gli unici che potrebbero estirpare il terrorismo dall’Islam sono gli arabofoni non islamici
                                  o, eventualmente, moderati.
                                  Beninteso, se lo ritenessero utile.

                                  1. Lona scrive:

                                    4 si purtroppo il populismo non risolverà tutti i problemi in un attimo , perché il tarlo del cattocomunismo ha lavorato molto sotto traccia per più di trent'anni…… Come da, pessima, dottrina togliattana……

                                    1. Lona scrive:

                                      1 Tanto per cominciare non era un britannico…. A casa mia un topo che nasce in stalla non è di certo un cavallo.
                                      2 Cosa c'entra la brexit con gli stranieri…..Gli inglesi sono usciti per i dindari, money, schei…. Solo dopo per gli stranieri…..
                                      3 Per favore non riportare frasi dal web…… Mi sembri quasi un webete….. Webete =colui che guarda il web.

                                      1. giorgio scrive:

                                        Diciamo che con noi è più cattiva la NATURA che non le BANDE islamiche….
                                        Almeno per il momento…..

                                      Rispondi a Silvestro

                                      *