28
gen 2019
AUTORE Mariobasket
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 11 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.772

PASTICCI E FETICCI

“Ofelè fa el to mesté” (detto popolare milanese) 

“Dopo 9 vittorie consecutive non è che adesso ne perdiamo 9 di fila?”. Battuta colta a Mantova nell’immediato dopo partita del beffardo k.o. nella terra di Virgilio. Della serie: non ci facciamo mancare niente. La sconfitta al Palabam ricorda per certi versi quella a Forlì, con la differenza che questa volta i padroni di casa erano stati al comando per quasi tutto il primo tempo. L’incapacità di tenere il controllo della partita nella ripresa, dilapidando in un amen il +6: sconcertante, per quanto fortunoso, il canestro al volo dell’aggancio di Visconti alla fine del terzo quarto, ma si sa, la fortuna bisogna andarsela a cercare. Poi avanti di 4, la Tezenis ha subito due “1vs1” in un amen che hanno lasciato il segno. E in totale sono stati addirittura 35 i punti concessi a Mantova in quel modo. Fino all’episodio della tripla decisiva di Ferrara, lasciato completamente libero (a Forlì almeno Marini aveva l’uomo addosso), per poi pasticciare sui possessi che avrebbero potuto dare il controsorpasso.

Fin qui l‘analisi della terza sconfitta consecutiva, aggiungendo che nelle settimane precedenti, anche per problemi di allenamento, la squadra aveva molto e a Mantova è mancata la lucidità nel momento topico, e anche un po’ di garra.

Intanto la Tezenis è riuscita a coronare il lungo corteggiamento e a riportare in gialloblù Mitch Poletti, diventato una sorta di “feticcio” per le ambizioni della Verona dei canestri. E DiLiegro é rimasto deluso, sperava di tornare in una delle città più belle del mondo (parole sue), dicendo di non voler avere a che fare con “questi serpenti” (sempre parole sue). Ma i tifosi hanno ringraziato il presidente Pedrollo con tanto di striscione per questo sforzo economico tutt’altro che indifferente e l’accordo biennale rende chiara la programmazione della Scaligera, sebbene le squadre ambiziose saranno sempre in compagnia. I tifosi, si sa, sperano e sognano sempre, del resto – questa è una citazione osvaldobagnoliana – i tifosi fanno i tifosi, l’allenatore fa l’allenatore, i giocatori fanno i giocatori, i dirigenti fanno i dirigenti, i giornalisti fanno i giornalisti. E i pasticceri fanno il loro mestiere.

1.772 VISUALIZZAZIONI

11 risposte a “PASTICCI E FETICCI”

Invia commento
  1. Maria scrive:

    Ciao a te

    Il mio nome è SIRINGUO MARIA e sono originario dell’Italia e attualmente vivo in Francia, e lavoro come segretario esecutivo in un istituto di credito e aiuto finanziario in partnership qui in Francia, con la Banca (Banque Boursorama) . Facciamo prestiti tra individui a un tasso del 3%. Un prestito non è un regalo, deve essere guadagnato e rimborsato al momento giusto Il primo pagamento viene effettuato in 3 mesi dopo l’ottenimento del prestito e l’anticipo è esattamente il 2% dell’importo del prestito, obbligatorio e inagibile Quindi, sono le nostre condizioni e gettare un’occhiata al mio profilo prima di contattarmi, questa è la mia professione da 2 anni, efficiente e garantita. Il mio aiuto è valido solo per le persone di buona fede. E tu, vuoi un prestito? In tal caso, contattami tramite il mio servizio di messaggistica di Facebook per contattare la nostra gestione dei prestiti. Grazie e buona giornata a te . Watsaap: 0033753475310

    1. Lullone scrive:

      “Mercato Estivo”…. questa cosa mi fa sorridere.

      - Abbiamo un tris di lunghi da paura, senza dubbio il piu forte della A2.
      - Abbiamo il top scorer della A2 della scorsa stagione.
      - Abbiamo uno dei migliori e piu completi play della A2. (Amato, e farò solo queto nome)
      - il secondo americano a dimostrato di poter giocare tranquillamente in questa serie…1 partita negativa non cancella quanto di buono ci ha mostrato negli ultimi 3 mesi.

      Secondo me abbiamo una squadra davvero forte… appena interrompiamo questa serie negativa, torneremo a fare scintille!!

      • Angossa scrive:

        Guarda che durante il “mercato estivo” si può anche vendere eh … e direi che siamo anche abbastanza abituati visto le ultime sessioni … Scrivevo che “son curioso” proprio per questo.

        Anche secondo me siamo forti e come scritto più sotto possiamo salire anche già quest’anno. Treviso e Montegranaro permettendo.

      • Lilloball scrive:

        Ciao Lullone, sono d’accordo con te’ sulla bonta’ del nostro Roster.
        Dobbiamo solo arrrivare “bene” ai playoff, poi penso che quet’anno c’e la possiamo gicoare con tutti (tranne la “F” che e’ gia’ in A). Spero che il “Tris di lunghi da paura”, stimoli Dalmonte ad “osare” un po’ di piu’ nel pitturato.
        Questo potrebbe darci quell’equilibrio e quella completezza che nei playoff potrebbe fare la differenza.
        Esclusa la “F”, non vedo squadre nettamente superiori a noi. Non e’ sicuro che c’e’ la faremo ma in questo momento io sono fiducioso, perche il Roster attuale e’ forte e con innumerevoli varianti di gioco possibili. #iotifoscaligera

      1. Simone scrive:

        Io vedrei molto bene

        Gandini primo allenatore e un giovane emergente come vice.
        Ormai si è fatto diversa esperienza , è molto capace , è stimato , pacato e quando parla si fa capire .

        • Lilloball scrive:

          Secondo me’ “Il Ganda” e’ “Perfetto” nel ruolo che ricopre ora perche’ ne capisce di pallacanestro, gode della fiducia di Dalmonte, e’ un bravissimo ‘allenatore” sul campo, sa farsi benvolere dai giocatori, ha particolare cura dei giovani, parla perfettamente inglese e quindi sa farsi “capire bene” dagli stranieri. Ma’ fare l’ “Head Coach” e’ un’altro mestiere. Devi supportare e sopportare tutta la “pressione” della societa’, dei tifosi. dei media. degli sponsor. dei giocatori, degli entourages dei giocatori, degli agenti, degli addetti ai lavori .. e chi piu’ ne ha piu’ ne metta..!!! Ha gia’ avuto esperienza di questo nelle serie mnori dove e’ stato “esonerato’ e dopo non ha voluto piu’ fare l’ Head Coach.

        1. Lilloball scrive:

          “CORRERE”…..
          Il gioco di Dalmonte e’ molto dispendioso fisicamente, perche gli “esterni” debbono continuare a “correre” per effettuare i continui “scambi” sul perimetro e posizionarsi sugli angoli per sfruttare gli scarichi per i tiri da 3. (la famosa Ruota).Se avessimo statistiche come quelle del calcio che conta i “KM fatti” penso saremmo in testa. Chiaro che dopo 9 partite “di corsa” con minutaggi forniti maggiormente da 6 giocatori, la stanchezza puo’ farsi sentire. Ma’ con l’arrivo di Mitch (e soprattutto quando sara’ tornato anche Mattia), credo che le cose potrebbero mgliorare di molto. Dobbiamo arrivare “al meglio” ai playoff (la “F” e gia’ in A) e li “giocarci” tutte le nostre carte. Il ns. Roster attuale ne mette a disposizione “moltissime”..! #iotifoscaligera

          1. Jes scrive:

            Un commento da chi ha visto la partita:
            Com è andata coi lunghi in special modo Poletti Candu?

            • Armix66 scrive:

              Queste le mie impressioni
              Poletti, dopo un inizio non felice al tiro, ha preso confidenza con il campo ed è riuscito soprattutto in attacco ad essere consistente soprattutto a rimbalzo, i punti che ha fatto sono in larga parte frutto di liberi conquistati su falli presi sul rimbalzo di attacco.
              Candussi ieri purtroppo inconsistente, forse ha sentito un po’ di emozione ma soprattutto, credo, c’è un evidente problema di condizione fisica e forse qualche acciacco (si è toccato spesso la caviglia).
              Il gioco insieme non è al momento valutabile, chiaramente non si conoscono ancora

            1. Angossa scrive:

              Sono proprio curioso, visto che l’anno prossimo hanno dichiarato che si punta alla serie A senza se e senza ma, di vedere cosa succederà nel mercato estivo.

              E non solo a livello di giocatori.
              Fossi nello staff tecnico non dormirei sonni tranquilli, le rotazioni di ieri sono apparse in certi frangenti incomprensibili.

              Speriamo di trovare la quadratura giusta per i playoff, potremmo anche rischiare di salire subito visto che Treviso e Montegranaro che sembrano le più “papabili” sono praticamente al nostro stesso livello.

            Lascia un Commento

            Accetto i termini e condizioni del servizio

            Accetto i termini sulla privacy

            *