Torna al blog

IL GRANDE FREDDO

“Muso duro e bareta fracà” (tipica espressione veronese)

Come vogliamo definire la partita della Tezenis a Brindisi? Inguardabile? Orrenda? Indecente? Schifosa? E la lista degli aggettivi potrebbe continuare.

Ma, di grazia, come vogliamo parimenti giudicare alcune proposte circolate sui social dopo il -34 al PalaPentassuglia? Bizzarre? Assurde? Provocatorie? Demenziali?

Di sicuro chi propone di boicottare la prossima partita di campionato lasciando vuoto il Palaolimpia per protesta meriterebbe di essere apostrofato come faceva Rupert Sciamenna (Maccio Capatonda): “Ma questo è un coglione!”.

Per non parlare di chi, da tempo, vaneggia sulla società che vuole retrocedere o di chi pretende la restituzione dei soldi dell’abbonamento. Commenti “ad mentula canis”. 

Perché mai come in questo momento la Tezenis ha bisogno del sostegno del suo pubblico, che ha già assicurato una spinta importante nelle vittorie contro Trieste e Brescia. Come si può pensare di fare lo sciopero del tifo proprio in una partita fondamentale come lo scontro diretto con Reggio Emilia, che attende i giganti gialloblù alla ripresa del campionato? Questa non è un’opinione, ma un’idea folle. E il rispetto è dovuto a chi lavora e si sbatte per la Scaligera. Lo stesso rispetto che meritano i 3 tifosi veronesi scesi a Brindisi per poi assistere alla disfatta (con precedente deviazione a Nardò per riabbracciare Mitch e Tom) o i 7 della vincente trasferta a Napoli. E quelli che andavano a vedere la Sanzeno anche in serie C.

Così, se all’inizio il capro espiatorio delle magagne della Scaligera è stato il Fuggitivo, poi c’è stato Holman, adesso c’è Sanders. E pure Ramagli. Chi, pur legittimamente, invoca la scossa, può far prima infilando due dita nella presa della corrente. 

E ovviamente non possono mancare le accuse alla proprietà. Certo si poteva far meglio, senza dubbio qualche scelta si è rivelata infelice, ma non è colpa della società se un giocatore fugge (e sui social c’è ancora qualche beota che insiste: la responsabilità non può essere solo da una parte), né si può pretendere che un ulteriore extrabudget metta a repentaglio la stabilità economica del club. Nonostante la risposta del pubblico sia stata spesso ragguardevole.

La sosta porterà l’addizione attesa da troppo tempo, il debutto di Devin Davis – pur nel Grande Freddo del PalaPentassuglia – ha fornito sicuramente un contributo migliore del suo precedessore (ci voleva poco…), ma questa Tezenis ha bisogno di centimetri e punti nelle mani. Tutto il resto è un esercizio per le legioni di frustrati note a Umberto Eco. 

18 commenti - 2.074 visite Commenta

Armix66

Sono profondamente deluso da una squadra non all’altezza di un campionato di A.
Colpe sicuramente a tutti i livelli, compresa la società.
Con due mesi di immobilismo sul mercato, questi sono i risultati; era ampiamente prevedibile.
Poi se è un problema di soldi/ extra budget, ci mancherebbe, ne prendo atto, anche se nessuno della proprietà ad oggi lo ha affermato alla stampa.
Poco prima di Natale era Giorgio Pedrollo a dire che sarebbero serviti 2 adeguati rinforzi. Che si somma al mese impiegato per trovare in Sanders il sostituto di Selden. Poi una collezione di rifiuti.
Soldi, inesperienza, un mix di fattori che ora porta il conto.

Rispondi
Max

E’ inutile Mario correr dietro alle bizzarre bischerate che riempiono i social, quelle ci sono sempre state e ci saranno ahimè sempre. Secondo il mio modesto parere scontiamo un ritardo decisionale frutto, forse, dell’inesperienza di chi arriva dall’A2. L’unico appunto che mi sento di muovere alla società è quello di non aver reagito prontamente alla dipartita dell’innominabile, di aver dato troppe chances a Holman, di aver “tergiversato” sul Candu … Penso che in LBA occorra agire e reagire in tempi stretti ed avere il taccuino sempre aggiornato. Sono certo che la sosta ci aiuterà a sistemare un po’ di cose, poi tutti a tifare come al solito.

Rispondi
michele

capisco difendere la società che ha sbagliato in buona fede (di Fadini che indovinava gli USA ce n’è uno)) e certamente è follia pensare che volgiano retrocedere, ma temo che oltre ad un nuovo americano (al posto di Sanders) farei qualche riflessione su Ramagli perchè ieri l’atteggiamento è stato vergognoso in difesa, molli e senza la minima grinta a parte il solito Smith) . Questo è inaccettabile e qui è Ramagli responsabile come lo stesso ha confermato.

Rispondi
Reverendo's Rasia

Ma che c’entra Ramagli? E’ già un miracolo se non siamo ultimi con una squadra del genere! Ieri per 28 minuti se l’è giocata alla pari contro una compagine nettamente più forte, poi alla finae hanno mollato ma il coach mi sembra davvero l’ultimo dei problemi! La partita è stata preparata con un via vai di giocatori e con Sanders e Bortolani in precarie condizioni fisiche… Io sinceramente ero stupito di essere solo a meno 5 a fine terzo quarto!

Rispondi
alex85

Siamo sicuri che direttore sportivo e dirigenti vari siano all’altezza della serie A ? Esiste un progetto sportivo o ci si muove a tentoni ? Penso che nel mondo del basket Selden fosse conosciuto per l’inaffidabilità le e sue bizzarrie e quindi non doveva esser preso; le caratteristiche di Holman era sconosciute a tutti ? Sanders ha un curriculum tale da farlo ritenere un giocatore adatto ad integrarsi con gli altri giocatori presenti e a dare un contributo decisivo ? Pini non ha mai dato un buon contributo di punti che invece mancano alla squadra e non mi sembra superiore a Candussi anzi non segna da 3 neanche se mettono una vasca al posto del canestro, tanto valeva tenere Candussi salvo ci fossero problemi di spogliatoio. Prima di ingaggiare un giocatore occorre assumere precise informazioni, fare precise valutazioni d’insieme e valutare quale contributo possa apportare, qui mi sembra si vada a tentoni e a sperare nella fortuna.

Rispondi
pippi gialloblu

Non credo che Frosini vada a tentoni, anzi da quando c’è lui a fare mercato, i miglioramenti si sono visti. Ieri è mancato proprio l’approccio alla partita. Molli molli e vedendo alcune palle lettarlmente buttate via anche poco concentrati. Su questo non ci sono scuse, prima di tutto l’atteggiamento poi il resto. Sanders purtroppo non sta dando nessun apporto che un americano deve dare. A me invece è piaciuto Davis, buona grinta e buona mano. Ho visto anche stranamente spaesato Cappelletti, non una delle sue migliori partite.

Rispondi
Fabiano

Condivido in pieno il pensiero di Mario che più di tutti può vantare infinita esperienza nel mondo del basket veronese. In questo difficilissimo momento, da abbonato, continuerò a portare figli e nipoti con me al palazzetto a tifare con ancora più forza i nostri colori! Se non fosse così … come potremmo credere di essere migliori di quel giocatore fuggito ad inizio campionato?

Rispondi
Simone

Bastava un onesto discorso: “ siamo questi e non abbiamo i mezzi come Treviso, Napoli e Scafati per riparare alle sbagliate scelte estive” .
Il coach è un fenomeno, andata con 6 vittorie con il roster più debole della Lega ma purtroppo ha tirato il collo agli unici 3 giocatori di livello che abbiamo di cui è palese il calo prestazionale.
La sosta arriva al momento opportuno e se è rimasto qualche euro in cassa è questo il momento di tirarlo fuori; per quanto mi riguarda mi aspettavo questo campionato di grande sofferenza e anzi con l’addio di Selden mai rimpiazzato nel ruolo pensavo fosse retrocessione sicura come pronosticata ad Agosto dagli addetti ai lavori, è un grande risultato essere ancora a giocarcela.

Rispondi
GG

anch’io condivido in gran parte quanto scritto da Mario… momento difficile ma non è che ci si poteva aspettare una passeggiata in serie A.. poi le altre squadre che avrebbero dovuto essere nella nostra fascia di classifica hanno anche centrato dei risultati inaspettati per cui ora sono più avanti di noi, altrimenti adesso staremmo parlando di 6 squadre tutte a pari punti o quasi.. certo una sconfitta di 34 punti brucia, ma un imbarcata nn compromette certo il campionato, ricordiamoci che abbiamo ben figurato nelle gare contro Varese Pesaro il ritorno contro Bologna… l’importante è riprendersi subito, Ramagli è un’ottimo coach anche a detta dei suoi colleghi, e secondo me tra i migliori di seconda fascia subito sotto ai guru della lavagnetta, e l’ha sempre dimostrato in carriera, tanto che sta ben figurando anche nella lega maggiore… poi la squadra ha problemi di rendimento certo, e le altre sembrano sempre scovare talenti o pescare il jolly coi nuovi acquisti anche in corsa… ma chi poteva prevedere che Selden sarebbe andato fuori di testa (xke solo problemi mentali possono giustificare che abbia assecondato il suo agente in quella follia della fuga), Sanders invece aveva ottime stagioni alle spalle con Trento e Tortona, Holman pur semi sconosciuto era un prospetto in G-League e nn con una squadretta a caso, Smith come visto si è rivelato una scelta azzeccata… secondo me il mercato era stato positivo,

Rispondi
GG

invece Candussi pur volendogli bene come persona e per tutto quel che aveva fatto per Verona negli scorsi campionati, nn era un prospetto adatto per la massima serie, il suo fisico avrebbe dovuto consentirgli strapotere in area ma come purtroppo già dimostrato in carriera nn è mai riuscito a imporsi nel pitturato, e in italia se sei così grande e grosso quello devi fare, se nn sei proprio un fenomeno nn puoi permetterti di giocare alla Doncic, forse se lo si sacrificava subito per uno più adatto adesso saremmo in un altra situazione… come mai però una volta tenuto nn si è provato a farlo giocare di più? c’è qualcuno che può spiegare cosa è successo per tenerlo praticamente sempre fuori? … per lo stesso motivo ho paura che anche Pini nn darà un gran contributo, anche a lui gli si vuol bene sicuramente ma nei suoi trascorsi a Verona abbiamo visto che non può essere un fattore sotto canestro…. continuiamo comunque a sostenere la squadra, speriamo che Davis decolli e che arrivi un altro innesto di un giocatore di peso e punti…

Rispondi
Renato caroli

Mario sei unico, il mondo del basket vive di troppo fumo, quindi nn meravigliarti di queste esternazioni da parte dei tifosi….poca cultura porta a tristi riflessioni!!!! La prossima estate sono 35 primavere!!!!! Ti aspetto! un grande abbraccio renatone

Rispondi
Andrea

Perché noto sempre un atteggiamento cerchiobottista in questi commenti?

Il tifoso (anche quello da tastiera) ha il diritto di scrivere quello che vuole senza essere apostrofato dal pennivendolo di turno.

Basta rimanere nei confini dell’educazione.

Tutto qui.

Rispondi
Mariobasket

No, il “tifoso” di turno non ha il diritto di scrivere quello che vuole. Almeno in casa degli altri, ad esempio della Scaligera. O forse quando sei ospite a cena ritieni di avere il diritto del rutto libero? Scrivere “infami” e altri epiteti del genere è ben al di là dei confini dell’educazione, che peraltro citi a sproposito, visto che offendi. In casa mia. Per di più dietro un nomignolo, tipico dei conigli (o dei cani) da tastiera.

Rispondi
Michelangelo

Non diamo peso ai tifosi da Facebook che nemmneo ci vanno a vedere la partita. Per;, che questa squadra sia “scoppiata” fisicamente e mentalmente è indubbio. Hanno giocato in 4 dall’inizio del campionato (come confermato anche da Pedrollo jr) e mi sembra naturale dopo aver overperformato avere un momento di stanca. Ottima la pausa per riprendersi in questo senso. Ma questa è la squadra, non penso che ci siano dei margini per riuscire a salvarsi data la situazione degli avversari che anche se incasinati (basti pensare a Napoli e Scafati) almeno prendono delle individualità come Wimbush o Ellis che gli consentono di fare quel risultato particolare che gli danno qualche vittoria in più (cosa che a noi è preclusa, vinciamo solo se siamo abbastanza più forti essendo una squadra operia). Speriamo che ci arrivi quel qualcosa in più altrimenti sempre Forza Scaligera ma non penso che ne possa vincere più di due o tre prima della fine della stagione.

Rispondi
Renato

Caro Mario, “La sosta porterà l’addizione attesa da troppo tempo”. Al netto di sorprese dell’ultimo minuto questa affermazione si è rivelata, ahimè, sbagliata.
Premesso che da abbonato domenica sarò regolarmente al mio posto a tifare, credo che sia possibile dire che la strategia dello sbandierare ai quattro venti ‘ehi, abbiamo soldi da spendere e vogliamo un giocatore’ non è stata forse la migliore possibile (eufemismo).
Idem “scaricare” un giocatore (Sanders) che alla fine è rimasto a Verona, chissà con quanti stimoli…
Non sopporto chi offende la società, ma qualche critica mi pare ci stia tutta

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code