07
ott 2018
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 64 Commenti
VISUALIZZAZIONI

4.489

TROPPO REMISSIVI PER ESSERE VERI

“Mi ero ripromesso di dare un giudizio dopo 8 partite. Siamo alla settima ma ho capito che questa squadra è troppo remissiva e alla fine il risultato non può che essere la sconfitta. P.S.: servono tre giocatori di categoria ma soprattutto un bomber sennò si fa dura. Sempre e solo forza magico Padova”.

Poche righe affidate di getto al proprio status di facebook. Poche righe che racchiudono in pochissime parole tutto il significato di questo brutto momento del Padova. A scriverle l’ex centrocampista biancoscudato Maurizio Coppola poco dopo il fischio finale del 4-1 rimediato dal Padova al “Rigamonti”. Coppola, che col Padova ha realizzato il gol decisivo nello spareggio per andare in serie A del 1994 (e non solo!) e quindi sa bene cosa vuol dire avere il carattere e tirarlo fuori al momento giusto, ha ragione da vendere. Col cuore tifa e continuerà a tifare Padova, una piazza che gli ha dato tanto e a cui ha dato tanto, ma con la testa (e la competenza calcistica) non può non mettere in evidenza quelli che sono i limiti attuali della squadra allenata da Bisoli.

A Brescia si è ripetuto il canovaccio di Foggia: Padova in vantaggio nel primo tempo. Padova che, nel secondo, anziché aggredire l’avversario per impedirgli di avvicinarsi a qualunque costo alla porta difesa da Merelli, appare appunto remissivo, abbassa troppo il baricentro, prende paura. Il risultato, va da sé, non può che essere la sconfitta. E oggi pure pesantissima.

Anche la chiosa di Coppola sul mercato mi trova d’accordo: il gruppo messo a disposizione dell’allenatore non è assolutamente male per raggiungere la salvezza ma, se non si vuole passare le settimane tra eccessivi patimenti, urgono diversi rinforzi di categoria. In attacco certo, dove ti serve un bomber e dove purtroppo Bonazzoli e Capello non si sono ancora sbloccati (complice il gran lavoro in fase difensiva che richiede loro il tecnico) ma anche a centrocampo, vero attuale punto nevralgico.

Per ingaggiare nuovi giocatori occorre attendere gennaio. Nel frattempo a Pierpaolo Bisoli tocca il difficile compito di ricompattare la squadra e di farle ritrovare la grinta e la determinazione che sono sempre state nel suo dna. Ce la deve fare, altrimenti potrebbe farsi più dura del previsto.

4.489 VISUALIZZAZIONI

64 risposte a “TROPPO REMISSIVI PER ESSERE VERI”

Invia commento
  1. effebi scrive:

    nessun commento? acp bisoli out?

    1. effebi scrive:

      avete visto spezia pescara? bellissima partita spero di vedere anche il padova giocare cosi

      1. effebi scrive:

        significa mettere le mani avanti se ti va male….

        • fabio.pd scrive:

          …lo so….ma non vorrei che ad ogni partita, come è già successo, le mani si mettono sempre davanti “ehhh….questa squadra è stata appena retrocessa e vuole tornare su”…..”ehhh….questa è di altra categoria”…”ha giocatori che fanno la differenza”……”il Presidente ha speso tanti soldi”….”ha appena fatto una sosta”….”ha appena subito due sconfitte di fila”…..e così via. Ma guardare dentro di noi, convinti di avere un buon organico, una sana società, ….. mai ??

        1. fabio.pd scrive:

          a Crotone tutto può succedere in termini di risultato. Mi dà fastidio sentire commenti, non da noi tifosi, del tipo….”ehhhh ma il Crotone è una squadra che lotta per la promozione”….”ci salveremo…anche se fosse all’ultima partita all’ultimo minuto”….
          Frasi da parte mia inconcepibili: frasi che, secondo me, vogliono distogliere dal vero problema o problemi. La squadra c’è, i giocatori non sono da meno di altri di altre squadre, basta solo crederci e mantenere la concentrazione fino al termine della partita.

          1. Lacoste76 scrive:

            Crotone Padova 0-2

            1. effebi scrive:

              noto che marcandella non e stato convocato…boohh

              1. massimo biancoscudo scrive:

                Qualcuno mi spiega di chi è stata l’ideona di non far giocare la B quando gioca la nazionale. Era l’unica finestra con ampia visibilità per la serie cadetta…..Mah……

                1. acp scrive:

                  luis maria sarebbe titolare in questo padova.
                  oscar arnaldo e la sua tuta >>>>>>>>> pierbisoli e la sua tuta.
                  avete visto la contessa patrizia de blanck contro la marchesa d’aragona al gfvip? momenti sublimi.
                  avverto dell’immotivato pessimismo nella piazza.
                  ho sempre ragione, ammetto di essere un solone.
                  il padova deve giocare a 3 dietro e 3 davanti. goi da dirve quanti a centrocampo?
                  il padova siamo noi.
                  euganeo merda.
                  tifoseria ormai matura, di altissimo livello nel panorama nazionale.
                  voglio fare l’editorialista.
                  merelli in panca.

                  1. PIETRO scrive:

                    PARCHE' TUTO TACA SE SCRIVE DESTACA È DESTACA SE SCRIVE TUTTO TACA?

                    1. Cane Pazzo Tannen scrive:

                      Povero Oscar Arnaldo…

                      1. PIETRO scrive:

                        LA CASSANDRA ACP….. VR L AVEVO DETTO…. VUOLE LA TESTA DI BISOLI SECONDO LUI CON BISOLI C'È DA STARE PREOCCUPATI SONO MOLTO PIÙ PREOCCUPATO PER LA SFIGA CHE PORTA.

                        1. acp scrive:

                          esonerare bisoli ora.

                          tra qualche settimana o mese godrò scrivendo “ve l’avevo detto”

                          1. effebi scrive:

                            acp basta prendertela con bisoli…sei ripetitivo…

                            1. Spinoccia scrive:

                              Dagli highlights c’è da prendere paura per quanto visto nel primo tempo. Il Lens poteva tranquillamente farne 3, tasso tecnico decisamente superiore e padova in balìa dell’avversario.
                              Nel secondo per fortuna si è visto qualcosa di interessante e anche il goal di Capello è frutto di una bella azione manovrata. Sull’autogoal meglio stendere un velo pietoso. Questione di tasso tecnico, appunto.
                              Le parole di Bisoli su Della Rocca mi fanno ben sperare… Forse i misteriosi problemi fisici sono finiti, o forse hanno fatto pace. Boh, l’importante è che si trovi la quadratura a centrocampo, cosa che difficilmente può avvenire mettendo Clemenza davanti alla difesa.
                              Proprio Clemenza possibile assente nella prossima partita potrebbe anche essere l’occasione per provare qualcosa di nuovo, Probabilmente la Juve pretende che giochi tutte le partite ma se il secondo tempo lui si dimentica di scendere in campo forse un pò di riposo più o meno forzato gli può far bene.

                              1. Marcantonio scrive:

                                Deve essere una strana congiunzione astrale…. partita finita, pareggio….NO, riusciamo a farci autogoal e perderla…

                                1. acp scrive:

                                  BISOLI VA ESONERATO.

                                  1. Marcantonio scrive:

                                    Parlez -vous français ? E poi dicono che il padova non sarebbe mai arrivato in Europa! :lol:

                                    1. cris18 scrive:

                                      Buonasera a tutti,
                                      intervengo perchè voglio esporvi la mia chiave di lettura sul momento obiettivamente difficile che sta vivendo il nostro amato Calcio Padova.
                                      Per prima cosa, però, vogllio premettere che le cose che mi accingo a scrivere le penso non da oggi ma dalla prima ora successiva alla chiusura del calciomercato estivo; in virtù di questo nessuno potrà accusarmi di aver cambiato la mia opinione in corso d’opera.
                                      Era evidente da subito come ci mancassero completamente un costruttore di gioco davanti alla difesa, figura che io ritengo indispensabile, ed un attaccante che fosse in grado di assicurarci, guardando a quanto fatto in carriera, almeno 15 gol.
                                      Questi giocatori non li abbiamo acquistati, non mi dllungo ora sulle cause, e ci siamo affidati ad un sacco di scommesse; attenzione però a non considerare scommesse solo i giocatori giovani, scommessa a tutti gli effetti lo è anche un Della Rocca che viene da un’annata negativissima e contraddistinta da un lungo problema fisico che lo ha costretto a recitare un ruolo marginale in quel di Salerno.
                                      Converrete con me che affidarsi a delle scommesse è molto rischioso soprattutto quando la maggior parte di queste non fanno certo della qualità tecnica la loro dote migliore.
                                      La mancanza di qualità è il vero nocciolo della questione che spiega, oltre al problema mentale, il rendimento della squadra in questo tratto di stagione: finchè riusciamo a mettere più intensità della squadra avversaria produciamo una prestazione competitiva, quando gli avversari riescono ad eguagliare o a superare la nostra intensità ecco che, non avendo la capacità tecnica di gestire la palla, cosa evidente soprattutto in mezzo al campo, perdiamo campo e fiducia e non ci riesce più niente.
                                      Vorrei scrivere molte altre considerazioni ma per ora mi fermo qui, sono stato già troppo prolisso.
                                      Ciao a tutti.
                                      P.s: per cortesia, evitiamo di pensare, nel calcio come nella vità, che si spieghi tutto attraverso la dose di volontà che mettiamo nel fare le cose. Il talento e le capacità sono come minimo altrettanto importanti

                                      • Nonostante Lutterotti:) scrive:

                                        Tutte osservazioni certamente condivisibili, e non potrebbe essere diversamente, visti i risultati recenti. Ma invito anche a usare una certa dose di pragmatismo: i limiti esistono, le scommesse che per il momento non stanno pagando, anche, ma in questo momento non possiamo far altro che sostenere la squadra, nell attesa, a gennaio, di poter attuare le modifiche necessarie.
                                        Un ultima annotazione, il talento è indispensabile e va coltivato e sostenuto, ma se non c’è l hai non ti resta che costruire il tuo traguardo sulla tua volontà .

                                        • fabio.pd scrive:

                                          giusto…purtroppo il talento non è da tutti….a questo supplisce una forte volontà e una buona disciplina per raggiungere lo stesso obiettivo

                                      • fabio.pd scrive:

                                        Ottima disamina, condivido in pieno!

                                      1. svissero scrive:

                                        patrick e un altro di quelli che se tocchi il Padova muori …. non meriti niente non sei tifoso ecc.. ecc… tanto e vero che ora hanno cominciato a banarli nei vari forum sui social ed era ora …visto che c e la liberta di parola pensiero e stampa non vedo xk uno che e um Tifoso della sua squadra del cuore NON POSSA criticare la SUA squadra del cuore senza essere offeso o peggio … fin che tutto sta sulla reciproca corettezza e anche bello leggervi tutti compreso la disputa patrick -lacoste ma se si va oltre dispiace leggere certe s,,,,,e ok…. ora penso che Bisoli abbia un po di tempo x sistemare le cose lo ha chiesto e noi lo diammo ma non troppo ehh…. si va a cosenza e sono messi male anche loro ed e li che si deve fare bottino pieno e siamo anche fortunati che c e chi sta peggio di noi cmq saremo quart ultimi se il Foggia non fosse partito a meno 8 dunque urge qualche idee

                                        1. Patrick scrive:

                                          che bello, alla prima crisi tutti a spalare merda a destra e a manca..
                                          fino a tre settimane fa qui non scriveva nessuno…invece ora si è risvegliato il moloch…
                                          è vero chi dice che siamo una realta’ mediocre che per molti versi meritiamo la C a vita.
                                          e questo, ribadisco per l ennesima volta, non significa non muovere critiche costruttive.
                                          ma è bastato vedere barile stasera per capire come ragiona sta citta’ frustrata, un grande salviato a farsi sentire in diretta, giocatore con i controcoglioni.
                                          Siamo alla settima giornata, corvi del cazzo levatevi dalle palle. Non servite a nulla.

                                          • Enrico M. scrive:

                                            Qui, almeno per ora, leggo soprattutto critiche moderate e con tanto di argomentazioni. Di distruttivo vedo poco o niente, forse dovresti spiegare meglio la tua idea di “critica vostruttiva”

                                          1. Nanu Gol scrive:

                                            Non è una questione di corvi o di gufare, ma la situazione è sotto gli occhi di tutti: abbiamo una squadra costruita su troppe scommesse ed un allenatore che sta rischiando seriamente di perdere la brocca. Ma soprattutto mi preoccupa il silenzio, quasi il non volerne parlare da parte di dirigenza e parte della tifoseria. Sembra quasi un voler negare i problemi, ignorando il fatto che un'eventuale retrocessione in serie C sarebbe un bagno di sangue non indifferente per una società obbligata a stare attenta nel fare qualsiasi tipo di operazione. Voglio sperare che almeno Bonetto, al di là delle dichiarazioni di facciata, stia già valutando eventuali provvedimenti.
                                            Mi spiace dover riconoscere che noi tifosi qualche anno fa eravamo più risoluti. Ma evidentemente oggi alcune cose "vengono prima" anche della classifica del Padova.

                                            1. acp scrive:

                                              bisoli è ancora l’allenatore del padova. bonetto non è più il mio presidente.

                                              1. Giacomodarecanati scrive:

                                                Notizie certe : domani e’ martedi,

                                                1. effebi scrive:

                                                  notizie certe bisoli ha litigato con pinzi e della rocca ecco perche non giocano cisco ha giocato perche procuratore e sassuolo si son fatti sentire

                                                  1. Manu scrive:

                                                    Il Padova di quest’anno lascia per l’80/85% del match il pallino del gioco agli avversari. Questo è un dato di fatto, andando a vedere, tra l’altro, il minutaggio del possesso palla al termine di ogni partita. Nonostante ciò, si è riusciti a passare spesso in vantaggio ( Venezia, Cremonese, Foggia e Brescia), grazie soprattutto alla bravura sui calci piazzati. Poi che succede? In particolar modo domenica, dove si è riusciti a chiudere il primo tempo in vantaggio, mi sarei aspettato un atteggiamento diverso in virtù della possibilità di ascoltare i consigli e gli ordini del mister durante l’intervallo. Invece, niente catenaccio totale ed incapacità di superare la metà campo ( cosa già vista con la Cremonese). Credo, quindi, che anche Bisoli abbia le sue responsabilità perché non è possibile proporre il non – gioco per un tempo intero. La rosa ha le sue debolezze, soprattutto davanti, ove si è puntato su un giocatore che non segna da un anno e mezzo (Bonazzoli) e su un giovane alla sua prima esperienza in B (Capello). Risultato della scommessa? 0 goal. Fondamentale sarebbe, inoltre, avere una punta ben strutturata che spalle alle porta riesca ad arpionare qualche lancio lungo, cosa utile quando non si riesce a cavare un ragno dal buco con la palla a terra. Puntare su tanti giovani al debutto in serie B è un azzardo perché alla prima difficoltà, casca loro il mondo addosso. Sinceramente la vedo abbastanza dura, in considerazione che il mercato di riparazione è ancora lontano.

                                                    1. filippo scrive:

                                                      mercato fatto mandando il povero Zamuner con il cappello in mano a cercar miracoli
                                                      non essere facoltosi non è una colpa, ma si deve avere ben chiaro che i margini di errore si riducono
                                                      lasciare a questo allenatore la facoltà di intervenire sulle scelte in sede di campagna acquisti una follia
                                                      Vitale al minimo salariale non voluto, punta non voluta per un incomprensibile intestardimento su Marilungo, giocatori impostigli dalla società (a parte Clemenenza) dimenticati in panchina.

                                                      Esonero immediato, prima che sia troppo tardi.

                                                      • Marcantonio scrive:

                                                        Non ti sembra che alcune affermazioni invece che avvalorare contraddicano la richiesta finale che fai?

                                                        • filippo scrive:

                                                          a me sembra di no
                                                          mi ripeto, Zamuner unico incolpevole di questa situazione. Aveva ed ha un budget risicato, fa con quel che può.

                                                          Se non ci sono soldi da investire non si deve sbagliare nulla. Servivano come il pane un terzino, un regista a centrocampo ed una punta. Non è arrivato nulla di tutto questo. Bisoli si è intestardito su alcune scelte più che discutibili, non accettandone altre che sarebbero state più funzionali al progetto. Penso anche sia del tutto evidente che quelli che non sono di sua scelta non li fa giocare (Sarno, Minesso, Cisco per citarne alcuni) o li fa giocare per poi dire “ve l’avevo detto!” come ha fatto ieri con Cisco – aberrante.

                                                          Bisoli non sta sbagliando da ora, è da Gennaio che sta non-gestendo questa squadra. Il tracollo che abbiamo avuto nel girone di ritorno lo scorso campionato avrebbe dovuto far seriamente riflettere. Vogliamo parlare dei rinnovi contrattuali voluti a tutti i costi ed ottenuti per tenere buono lo spogliatoio? Ti ha costretto a tenerti in pancia contratti a giocatori che sapevi non sarebbero stati all’altezza in B e che avresti dovuto mettere sul mercato in estate… risultato, hai fatto una fatica incredibile a liberarti delle “zavorre” e su un paio hai dovuto pure fare dietrofront (Mandorlini e Chinellato).

                                                          Quindi tornando a bomba, non vedo contraddizioni. Si doveva aver chiaro che i margini di errore si riducono, ergo non lo si doveva far intervenire sul mercato facendogli fare il bello ed il cattivo tempo, ma prima ancora si sarebbe dovuto lasciarlo andare a Giugno per puntare su qualcuno che avesse un’idea di calcio più in linea con le necessità della società.

                                                          Ora se lo accompagni con serenità alla porta forse riesci a salvarti, intervenendo sul mercato a Gennaio.

                                                          Altrimenti saremo in B solo di passaggio.

                                                          • Marcantonio scrive:

                                                            Per prima cosa non trovo disdicevole il fatto che sul mercato venga sentito anche chi poi questi ragazzi li deve gestire. I soldi erano pochi? E’ colpa di Bisoli? Puoi sbagliare poco, ecco allora il “perfetto” Zamuner può apprendere molto qui vicino, a venti Km, dove le nozze con i fichi secchi a quanto pare le sanno fare da anni, non serve fare nomi vero?
                                                            Per quanto riguarda il fatto che non sia stata gestita come avresti voluto la fase da Gennaio dello scorso anno, sarei curioso di sapere cosa hai pensato dopo la molle e anche squallida sconfitta di Trieste…. non so a te, ma a me quella partita qualche timore che avessero mollato sul più bello l’ho avuta e me la sono trascinata per qualche partita ancora…. e sentivo nelle orecchie i cori dei tifosi triestini che ci urlavano che eravamo cotti….ebbene nsi, perchè cotti lo eravamo davvero, solo che gli inseguitori non lo erano meno di noi.
                                                            Detto questo anch’io concordo sul fatto che certi rinnovi non li ho capiti, ma non penso che Bisoli abbia forzato per tenere Mandorlini, Pinzi e compagnia cantante.

                                                            • filippo scrive:

                                                              Marcantonio, non è disdicevole se il tuo allenatore opera con buonsenso. Per me non lo sta facendo, ma è una mia opinione personale da osservatore. Della Rocca è stata un’operazione di buonsenso? Tabanelli che ora fa sfraceli a Lecce? Prendiamo gente rotta da mesi per fare un campionato da elmetto in testa in serie B? E’ buonsenso questo?
                                                              I soldi tanti o pochi che siano non sono colpa ne di Bonetto ne di Bisoli, ne tantomeno di Zamuner perchè se lui le soluzioni le trova e poi gliele cassano per i motivi più disparati, cosa deve fare?
                                                              Lasciate perdere Cittadella, continuare a fare paragoni tra due realtà del genere è fuorviante. Padova non è Cittadella e viceversa… storia, pressione mediatica, bacino d’utenza, capacità economica dei Gabrielli al di là di quanto poi investono, peso politico… non ne veniamo fuori.
                                                              La gestione tecnica confusionaria dello scorso girone di ritorno e la gestione tecnica ancor più confusionaria di queste prime sette partite sono li a dimostrarlo. Marcolin l’anno di Penocchio è stato lapidato perchè ha cambiato modulo dopo la prima in casa persa col Trapani neopromosso, Bisoli ha già cambiato 3-4 schemi tattici e la solfa è sempre la stessa: secondo tempo scompari dal campo. Se lo fai una volta ok, quattro di fila sono segnale di un qualcosa di strutturale che non funziona.

                                                            • Il vecchio MAX scrive:

                                                              Sempre piu’ interessante…Se la societa’ ha imposto a Zamuner ( e Bisoli) il diktat del “largo ai giovani” e’ solo perche’ Bonetto i suoi conti li sa fare e se non vuole far la fine di Penocchio ha realizzato che 18 over di discreto valore non e’ al momento in grado di pagarli. Si,perche’ lo stipendio di un giocatore di categoria costa molto di piu’ di un under ,anche se di buon valore. E’ una questione di soppravivenza,mica tirchieria.Quindi nella ricerca degli over che piacciono bisogna subito togliere dalla lista i migliori,per avere i quali devi pagare pure il cartellino.Allora ti dirigi solo verso quelli a costo zero,che non sono pochi e nemmeno tutti scarsi.Pero’ anche qui devi fare un’ulteriore depennata,perche’ i piu’ bravi vogliono comunque uno stipendio altissimo(per le nostre “povere” tasche.Non e’ un mistero che Bisoli desiderasse una punta esperta di valore,e se non e’ arrivata non credo proprio sia stato perche’ lui si era incapponito con Marilungo.Se Melchiorri sta nel Perugia e Donnarumma al Brescia significa che queste 2 societa’ possono mettere sul piatto molti soldini piu’ di noi. Eppure Bisoli non si e’ mai lamentato,e di questo bisogna dargli atto. C’e’ da precisare che Pinzi ha un contratto da serie D e che Mandorlini e Chinellato sono stati reinseriti SOLO perche’ hanno accettato di spalmare il contratto in due anni.Si e’ puntato molto sul prendere giovani di qualita’ per compensare le lacune tra gli over,ma per quanto bravi,se vengono schierati in massa sai gia’ che si navighera’ in acque molto agitate e che ci vorra’ tanta ,tanta,tanta pazienza.Recentemente un famoso allenatore(non ricordo piu’ chi era) ha detto una cosa molto interessante:”solo con i giovani non vinci nulla”.Forse ha esagerato,pero’ siccome non tutti sono Mbappe’,qualcosa di vero c’e’ .A me Zamuner piace per l’equilibrio,pero’ questo mercato ,pur considerando i paletti stretti in cui poteva muoversi, e’ mancato di genialita’,perche’ i giovani bravi c’e’ chi sa pescarseli dalle serie minori .Lui no,nemmeno uno,dicasi uno. Kouame’( o come diavolo si chiama)e’ stato preso in prestito , poi riscattato per 130.00 euro e rivenduto per 5 milioni o giu’ di li’. Da noi una miriade di prestiti secchi,che significa che non prendi ujn soldo di contributi federali ,per alcuni di questi nemmeno un premio di valorizzazione e per l’anno dopo devi ricostruire tutto da zero.Prima di chiedere la cacciata di Bisoli(ammesso e non concesso che cambierebbero in meglio le cose) cerchiamo di non dimenticare la poverta’ delle nostre risorse

                                                      1. Lacoste76 scrive:

                                                        Vergognosa la dichiarazione su Cisco e la non assunzione di responsabilità.
                                                        Bisoli sta dimostrando zero lucidita e serenità.

                                                        • Marcantonio scrive:

                                                          ho messo Cisco che volevate tutti che giocasse e avete visto che fatica ha fatto…

                                                          Se ti riferisci a questa dichiarazione , ha solo detto la verità.
                                                          Tutti vogliamo vedere Cisco, ma è anche vero che non passa mai la palla, non torna mai a difendere e, se è così dovrà fare molta panchina non solo a Padova, ma anche dove non vede l’ora di andare.

                                                          • Il vecchio MAX scrive:

                                                            Appunto.Tutta questa indignazione per le parole di Bisoli su Cisco sinceramente non la capisco.Non ha offeso ne’ denigrato nessuno. Ha solo detto chiaro dove deve crescere il ragazzino se vuole diventare quello che sogna

                                                            • Lacoste76 scrive:

                                                              È vergognosa per due motivi:

                                                              1 un giocatore lo metti perché ci credi, non perché la piazza lo chiede, se no vuol dire che sei alla frutta e metti le mani avanti

                                                              2 se ci credi, non sottolinei che ha fatto fatica.

                                                              Detto questo io continuo a voler credere in Bisoli ma questa dichiarazione è stata il primo segnale di qualcosa che scricchiola.

                                                              • Marcantonio scrive:

                                                                Enrico, il fatto che non sia sereno, non è sfuggito a nessuno, e dal momento che ne conosciamo i motivi… poi, dal momento che sappiamo cogliere lo “scivolone mediatico” su cui stiamo ricamando forse più del dovuto, non sarà nemmeno sfuggito che si, preoccupato lo è, anche perchè, concordo con l’allenatore, il Padova del primo tempo è stato un bel Padova e mi son detto, stiamo giocando bene….. chi l’avrebbe detto che nel secondo tempo sarebbe entrato in campo Mister Hide?

                                                              • Enrico M. scrive:

                                                                Concordo con Lacoste. Un allenatore sereno e che ha in mano le briglie della squadra non fa dichiarazioni del genere.
                                                                Avrebbe potuto dire: giocano Bonazzoli e Capello perché li vedo più in forma e perché aiutano molto la squadra. Senza bisogno di denigrare un suo giocatore.
                                                                Detto ciò speriamo tutti che sia solo uno “scivolone mediatico” e che all’interno dello spogliatoio si siano già chiariti. Serve il massimo da tutti per risollevarci.

                                                              • Marcantonio scrive:

                                                                Macchè! Nel giocatore lui crede eccome, tant’è vero che prima che lo tirasse fuori lui e con lui Marcandella, probabilmente per te era un illustre sconosciuto.
                                                                Ci crede , ma sa anche come far crescere un giovane e non vuol dire bruciarlo, dopodiché è chiaro che anche lui può subire le pressioni della piazza, ma rimarcare che su questo aveva ragione lui, non ci trovo nulla di scandaloso, anche perchè non ha offeso nessuno, ha solo detto la verità e cioè che il nostro, è troppo individualista, non passa mai la palla anche quando ve ne sarebbe la chiara occasione,e non partecipa alla fase difensiva, cosa che non si permette nemmeno Ronaldo. Se poi speri che Bisoli, col carattere che ha queste cose te le suoni col violino, hai sbagliato concerto.

                                                        1. QuoreSqudato scrive:

                                                          Immaginavo che il blog si animava quando le cose andavano male e c’è da sparare a zero sull’allenatore. Solito film.
                                                          Io continuo ad avere fiducia in Bisoli, sono certo che con la sua esperienza sia l’unico che possa trovare la soluzione a questa pseudo crisi. E dico pseudo perché lo si sapeva dall’inizio che avevamo una squadra giovane e inesperta che avrebbe pagato dazio e che ci farà soffrire fino all’ultimo minuto.
                                                          Non eravamo abituati, dopo anni di alta classifica e successi.
                                                          Lasciamo il mister lavorare sereno, è il primo ad essere motivato ad uscire dal guado, è l’unico che conosce il reale valore e lo stato di salute dei ragazzi.

                                                          1. Enrico M. scrive:

                                                            Mi sembra che la tecnica motivazione utilizzata con Cisco abbia funzionato alla grande:
                                                            - ammonito 1 secondo dopo l’ingresso in campo per un fallo fatto per dimostrare di avere cattiveria (in pratica una risposta alle dichiarazioni di Bisoli)
                                                            - per il resto smarrito, un’ombra del giocatore decisivo di pochi giorni prima.
                                                            Non contento nel dopo partita, Bisoli ha in pratica gongolato del fatto che abbia giocato male (della serie: avete visto che avevi ragione?)
                                                            Mister ritrova la bussola che non possiamo permetterci una guida che pensa più a dimostrare le sue teorie che a fare punti sul campo

                                                            1. PIETRO scrive:

                                                              CHI SE NE FREGA DELLO STADIO BONETTO PREPARA L'ASSEGNO PER GENNAIO PERCHÉ QUESTA SQUADRA HA BISOGNO DI UOMINI NON DI RAGAZZINI IN PRESTITO.

                                                              1. acp scrive:

                                                                c’è chi diceva esonerare bisoli quando eravamo primi con margine in C e chi lo dice solo ora. dettagli

                                                                autorizzo telenuovo a girare la mia email a bonetto, questa società ha bisogno della mia infallibile intelligenza critica e grande lungimiranza.

                                                                onore ai presenti a brescia. tifoseria splendida che da il suo meglio nelle difficoltà. meritiamo di più.

                                                                rassicuratemi, vi prego, sulle condizioni di pinzi.

                                                                1. fausto scrive:

                                                                  Gli effetti quest’anno sono devastanti, ma è dal girone di ritorno dello scorso campionato che giochiamo in questo modo e il Mister non può chiamarsi fuori, anzi. Trovo che non sia corretto scaricare sempre le colpe sui giocatori, come trovo inammissibile la dichiarazione su Cisco.. Se la squadra non ha coraggio o manca di personalità Bisoli e il primo responsabile.

                                                                  1. giacomodarecanati scrive:

                                                                    Debolucci . se in casa qualcosa salta fuori (ma con grande difficoltà ) fuori casa ad ogni azione della squadra avversaria c’e’ di Che preoccuparsi l.l.l e oggi va anche detto che alla fine del primo tempo un rigore per il Brescia ci stava……..

                                                                    • Marcantonio scrive:

                                                                      E’ vero. Prima del rigore dato, ce n’erano altri due netti non dati.
                                                                      In mezzo a quelli tristi spariscono anche quei pochi di buoni che abbiamo.

                                                                    1. acp scrive:

                                                                      io ho sempre ragione, spiacevole effetto collaterale dell’aver un QI ben di sopra della media e una conoscenza profonda dello sport. nel caso di bisoli ho ragione da marzo 2018.

                                                                      https://www.youtube.com/watch?v=Y_tY1epmu9s

                                                                      • Marcantonio scrive:

                                                                        La tua profonda crisi di autostima lascia noi del blog profondamente costernati….coraggio, o prima o poi se ne esce.

                                                                      1. Fabio scrive:

                                                                        Visto che tutti sottolineano il lato negativo, io mi sforzo per cercare un minimo barlume di speranza: questa squadra segna ogni domenica e i primi tempi gioca bene.
                                                                        Questo deve essere il punto di partenza per tirare fuori qualcosa per arrivare all’obiettivo che è FONDAMENTALE: la salvezza.
                                                                        Con la classifica dei primi tempi saremo probabilmente secondi.
                                                                        Non riesco a trovare una spiegazione per queste metamorfosi, tranne 1: personalità.
                                                                        Mancano dei giocatori di personalità, giocatori che non hanno paura e non si fanno problemi a tenere la palla nei momenti difficili: 3 nomi che potrebbero rispondere a questa descrizione: Pinzi, Berlingheri e Della Rocca.
                                                                        I giovani vanno bene, ma vare una formazione con troppi giovani potrebbe essere controproducente. Nella formazione di oggi:
                                                                        Merelli, Ravanelli, Vogliacco, Mazzocco, Broh, Clemenza, Bonazzoli e Capello. 8 su 11 sono a mio avviso un po’ troppi e nei momenti di difficoltà il solo Pulzetti non può bastare.
                                                                        Dal mio umilissimo punto di vista il problema principale è questo.

                                                                        1. fabio.pd scrive:

                                                                          …non vorrei essermi trovato negli spogliatoi dopo la partita…..immagino urla, gesti, minacce, se fosse così sarebbe un atteggiamento assolutamente controproducente per tutti. Aspetto di sentire un commento di Bisoli. Purtroppo è vero il detto: “la miglior difesa è l’attacco”….non tanto battute da bar, quelle vanno bene per altre categorie…..

                                                                          1. PIETRO scrive:

                                                                            Siamo troppo leggerini per questa serie B Mazzocco Broh Serena Merelli Perisan Favaro Ravanelli Vogliacco MI esso Capello Guidone Cisco Marcandella Zambataro ecc… tutti esordienti.

                                                                            1. svissero scrive:

                                                                              I GIOCATORI CI SONO ma ci vuole un po piu di coraggio e mettere in campo chi merita invece insiste come l anno scorso su certi giocatori che fin ora hanno dato pochissimo in termini calcistici e questo si paga coi numeri 7 partite 6 punti di qui 5 punti in casa e solo 1 punto su 4 partite in trasferta difesa colabrodo con forse i piu gol incassati in serie B attacco che fa pena e centrocampo che tine un tempo MA DOVE VOGLIAMO ANDARE COSI CONCIATI????

                                                                              1. effebi scrive:

                                                                                abbiamo 30 giocatori in rosa e ne vuoi altri 3. ..fino a gennaio e lunga il problema e un altro….prima della partita aveva detto che bonazzoli e capello non erano in forma e allora perche li metti in campo?

                                                                              Rispondi a Marcantonio

                                                                              Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                              Accetto i termini sulla privacy

                                                                              *