05
mag 2019
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 75 Commenti
VISUALIZZAZIONI

3.338

IL DEGNO FINALE

Signore e signori: i giochi sono fatti, nulla va più! Rien ne va plus!

Il croupier del campionato ha sanzionato oggi al “Vigorito” la retrocessione del Padova in serie C. Ha ragione Matteo Centurioni stavolta: “Non c’è modo più crudele di chiudere la partita e il campionato”. Eh sì… Nell’ultimo terribile minuto della sfida in casa del Benevento si è materializzato il film dell’intero campionato. Il Padova che si porta in vantaggio per ben tre volte, il Padova che viene raggiunto, il Padova che non fa in tempo a far provare una gioia ai suoi tifosi che subito gliela fa rimangiare, gliela soffoca di brutto. Il Padova che fa sperare e subito dopo fa disperare. Pazzesco. A Benevento oggi i biancoscudati avevano saldamente in pugno la possibilità di giocarsi l’accesso ai playout sabato prossimo contro il Livorno in casa. Al 93′ eh mica al primo minuto di gioco quando ad aprire le danze del 3-3 era stato Pulzetti. Al 94′ paf, la bolla si è rotta, in un nanosecondo il gol di Coda ha riportato tutti sulla terra. Anzi col sedere per terra. E solo chi è caduto di sedere almeno una volta nella sua vita sa quanto faccia male!

Si retrocede in serie C insomma. E si sapeva da mesi visto che col Lecce mercoledì era arrivata solo la quinta vittoria da agosto ad oggi. Farlo così ha però per l’ennesima volta dell’incredibile. Del pazzesco. Non si può risvegliarsi così all’ultimo e buttare via la milionesima occasione del campionato. Ora ci vorrà qualche giorno per decantare la rabbia. Ci vorrà un periodo per anestetizzare il grande grande, per rimarginare la profonda ferita.

Poi però bisognerà pur rialzare la testa. Bisognerà pur capire cosa ha intenzione di fare Roberto Bonetto. Bisognerà pur pensare che, in qualche modo, si può ripartire. Buttare via tutto quel che si è fatto quest’anno è la scelta più comprensibile e istintiva, ma proprio perché l’istinto non è stato un gran compagno di viaggio, bisognerà pur ripartire dalla ragione. Da un’analisi oggettiva. Da un bilancio fatto con calma e sale in zucca. Qualcosa da salvare c’è. Qualche giocatore anche. L’impegno di qualcuno c’è sempre stato. Ripartiamo da questo e soprattutto cerchiamo di ricreare un minimo di entusiasmo, azzeccando la scelta delle persone nei ruoli chiave (e ho scritto “persone” non a caso). Solo così si può sperare di non affondare ancor di più…

 

3.338 VISUALIZZAZIONI

75 risposte a “IL DEGNO FINALE”

Invia commento
  1. sergio scrive:

    Il più grande errore della Dirigenza (societaria e tecnica) a mio modesto avviso, è stato quello di “fissare” (condizionando in buona misura la ciurma dei giocatori, non tutti “da buttare”, peraltro: sarebbe un’altra bella cappella!).
    E’ stato, dicevo, quello di “fissare” a 35-36 punti la quota-salvezza!

    Da questo gravissimo errore ne sono discesi tantissimi altri!

    Gradirei sentire l’opinione di qualcuno di voi in proposito.

    Grazie.

    1. Lacoste76 scrive:

      Ma davvero credete all’Armeno?
      Uno che è venuto allo stadio due o tre volte.
      Uno che si diceva avrebbe mollato se non fossimo stati promossi in B?

      Sta solo temporeggiando in attesa di trovare un acquirente.
      Avrà solo la decenza di non farci fallire. Per ora.

      Padova imprenditorialmente è poca cosa. Nessuno ha aiutato Bonetto.

      Mentre Bergamo va in coppa campioni, Padova annaspa in C per la 30ma volta o giù di lì.

      Grigiore.

      • svissero scrive:

        caro amico l farmacista lacoste se prendo io il super enaloto cioe 140 millioni l ci vado io con Bonetto e facciamo la squadra x la A non la B accetto consigli…..

      • Enrico M. scrive:

        Secondo me quello che stanno definendo è un anno di transizione in cui cercare di vedere la società,
        Il perché l’Armeno sia entrato nel Padova resta un mistero, non credo che rilancerà. Al massimo assumerà provvisoriamente il ruolo di socio di maggioranza a fronte del disinvestimento di Bonetto.

      1. Stefano scrive:

        Perché Andelkovic che dorme ? …….. mamma mia ……

        1. effebi scrive:

          meritata la serie c …bonetto da borile si era quasi offeso quando dicemmo che i giocatori erano scarsi….sto guardando padova livorno. sono brocchi questi capello e capelletti da serie d mercenari scarsi scsrsi scarsi brocchi…ah manca il fuoriclasse bonazzoli se fa carriera qiello il calcio italiano è malato….VERGOGNATEVI

          1. effebi scrive:

            zamuner maledetto perche neanche oggi marcandella?

            1. fabio.pd scrive:

              Incomincio a valutare nella sua giusta dimensione il socio franco-armeno Joseph Oughourlian. Se in questi mesi avesse voluto realizzare un’ azione volta unicamente al proprio tornaconto, non appena si fosse reso conto della pessima annata, sarebbe uscito dalla scena in silenzio come era entrato……INVECE….rilancia, assieme a Bonetto, e si rimette in gioco in maniera – da quello che leggo – più coinvolgente a livello di quote societarie. Abituati in questi anni a vedere personaggi loschi e di dubbie qualità imprenditoriali (a parte Cestaro, mi raccomando!!) ……presi in tempo per i capelli dai soci coraggiosi Bonetto&Bergamin…..mi compare un abbozzo di sorriso nel vedere apparire lentamente da dietro le quinte Joseph O. Il curriculum è buono, ha e sta ottenendo successi fuori dall’Italia….ma anche lui è stato tradito da chi nessuno si aspettava, da un branco di pecoroni mercenari. Sta dimostrando di avere coraggio e questo mi trasmette tanta fiducia in un rapido ritorno nella categoria che ci spetta!! Forza Padova!!

              1. Pietro scrive:

                Rispondo a me stesso….per ringraziare la super tifosa Martina dal grande cuore scudato, l’anno prossimo evitiamo di mettere il ragazzotto che parla del Suo Cittadella in B, mentre noi affoghiamo in C: Grazie!

                1. Pietro scrive:

                  Almeno un bricciolo di dignità battendo il Livorno e poi andatevene tutti ma proprio tutti a casa, mai rammenterò le vostre faccie tristi a parte i risolini isterici di Capello e Cappelletti. Amen!

                  • Pietro scrive:

                    Rispondo a me stesso, per ringraziare Martina del suo grande cuore scudato, sperando che l’anno prossimo non ci sia ancora il suo compagno di tante trasmissioni a parlare del Suo Cittadella in B, mentre noi affoghiamo in C.

                  1. filippo il mentecatto scrive:

                    ah quasi dimenticavo
                    volevo fare i complimenti al Sig. Edel che l’altra sera ha attaccato i soliti tastieristi che insinuano combine.
                    facile denigrare caro il mio orsacchiotto gialloblù quando tu te ne puoi stare in tv a dire quello che vuoi seduto sul Trono di Borile senza contradditorio.

                    I tastieristi saranno pure il male sommo di questa moderna società, peccato che – almeno per quello che riguarda questo blog e questa stagione – c’abbiano preso sempre.

                    E poi è sempre indice di grandissima civiltà sparare sentenze a mezzo etere leggendo di nascosto, senza neanche fare finta di confrontarsi con chi ha idee diverse da noi, vero?

                    Fenomeno.

                    • Patrick scrive:

                      orsacchiotto gialloblu’ mi fa quasi bagnare come definizione…un applauso..
                      tra il barile e l’ orsacchiotto potremmo aprire uno zoo qui a padova…
                      dai che cip e ciop saranno contenti, ora… :-)
                      hanno raggiunto il loro scopo…
                      voglio un giornalista autenticamente padovano, legato visceralmente ai nostri colori, che se ne fotta di realta’ anche vicine che nn centrano nulla, vedi i tristi cittadellesi, e che sia di parte, dritto verso l unica causa che conta, quella biancoscudata.
                      forse così fu solo il grande furio stella ed in parte paolo dona’….

                    • acp scrive:

                      solone eri, solone sei e solone sarai.

                    1. Lacoste76 scrive:

                      9 giocatori di proprietà.

                      • filippo il mentecatto scrive:

                        nessuno
                        pensa poi che di questi 9, 4 sono stati messi sotto contratto a Gennaio

                        se è vero poi quello che sento dire in giro, cioè che ad inizio stagione per fare un po’ di cassa si sono venduti alcuni tesserati delle giovanili, emerge un quadro di una società che – cosa ancor più grave – non sta gettando alcuna base per il futuro.
                        se il concetto è che i giovani forti o di prospettiva li diamo via per specularci su, per poi imbottire la rosa della prima squadra di prestiti, quello che noi mettiamo sugli spalti non verrà mai tradotto sul campo.

                        Questo è uno dei temi, ma da sviscerare ce ne sarebbero molti altri. Posto che a qualcuno interessi alla fine, perché come sempre noto che i dispensatori di somme verità ora che la stagione si è conclusa miseramente sono spariti. Devono essere andati in vacanza!

                      • Lacoste76 scrive:

                        Che senso di appartenenza potevano avere???

                      1. Enrico M. scrive:

                        Il Padova merita la serie B, di media classifica con vista sui play off.
                        Per me qualunque presidente che si proponga ai tifosi biancoscudati con l’obiettivo di fare un’onesta serie C e di vivacchiare in quella categoria deve essere considerato al massimo un traghettatore. Bergamin, con l’onesta intellettuale che credo tutti gli riconoscono, esaurito il suo importantissimo ruolo, si è fatto da parte passando la mano.
                        Se Bonetto e soci attuali ritengono di non avere la forza economica o la voglia di ambire a qualcosa di più della serie C, è giusto che si preparino a cercare altri investitori. Ovviamente non mollando la nave adesso al primo che passa perché sarebbe un disastro, ma definendo durante un anno di transizione un piano per vendere la società.
                        Si decidano. E presto. Altrimenti l’anno prossimo faremo molta fatica a prescindere da chi sarà presidente, ds, allenatore.

                        1. Pietro scrive:

                          Non volevo crederci, quindi ho dovuto rileggerla su un sito padovano la frase detta da Zamuner….”Siamo andati tutti nel panico….” Ma davvero, un presidente, il suo vice ed il direttore generale sono andati nel panico alle prime sfavorevoli avvisaglie del Calcio Padova?” Ma se i tre della stanza dei bottoni sono crollati immagino che la squadra li abbia seguiti col risultato peggiore si potesse pensare: retrocessione del Calcio Padova, dei tifosi e della città…dei tre non me ne fotte un beneamato, anzi se tolgono il disturbo mi abbono anche in C. Ma roba da non crederci….andare nel panico professionisti, imprenditori, ma scherziamo o ci pigliano per il culo. Un desiderio visto che il Bonazzo non gioca più, cacciatelo da Padova o vi viene ancora il panico?Bergamin ritorna ti prego eri la B più giusta! Zamuner ci vediamo al bar in centro ti offro una camomilla per calmarti……sparisci!!!!!!!!!!!!

                          1. Stefano scrive:

                            Vorrei regalare a Bonazzoli il file con la partita Aiax Tottenham .
                            Dove lo invio? Al calcio Padova oppure è’ già a casa ? Potrebbe essergli utile per capire qualcosa…… forse ……

                            • fabio.pd scrive:

                              condivido Stefano quello che scrivi. Il personaggetto con la testa non è mai stato a Padova, il suo è stato un autocompiacimento…ogni tanto….con qualche bella giocata. Il suo pensiero è sempre rimasto a Brescia….

                              • fabio.pd scrive:

                                …aggiungo…quando Baraye ha segnato il gol del vantaggio…si è messo le mani sulla testa perchè, quel gol, ha riaperto le possibilità del Padova di lottare ancora…..e quindi di dovere scendere ancora in campo…..che fatica !!! però lo stipendio l’ha preso e lo prende regolarmente !!

                            1. acp scrive:

                              torneremo al menti contro il bassano però, a trieste, a cesena, a reggio emilia, a modena e in tante altre località in cui siamo i benvenuti.

                              guidone portaci in europa.

                              1. acp scrive:

                                l’euganeo è la tomba del calcio. non la serie c.

                                è l’impossibilità a vivere il calcio convivialmente il vero dramma che affligge da 24 anni questa nostra splendida tifoseria.

                                un dramma a cui bitonci stava per trovare soluzione in modo brillante.

                                poi sappiamo come andò.

                                non mi abbonerò in caso di permanenza di bonetto

                                con bozzi mister o ds ci saremmo salvati.

                                il padova siamo noi. noi non siamo da serie c. avanti scudati sempre.

                                • Bozzi85 scrive:

                                  Le statistiche sono agghiaccianti, se le partite fossero finite al 78 saremmo in zona play off. Meditate vedove e non vedove.
                                  Li avrei salvati a marzo visto che ad agosto li davo già retrocessi.
                                  Sapevo dove era il problema.
                                  Tecnico, ma soprattutto tattico.

                                1. QuoreSqudato scrive:

                                  Scusate l’ingnoranza/ingenuità…. ma poi cosa voleva dire Bonazzoli con quel gesto?

                                  Ipotizzo: prima, le poche volte che segnava, metteva le mani a coppa sulle orecchie come dire “o popolo fatemi sentire le vostre ovazioni alla mia prodezza!”
                                  A Benevento si chiude le orecchie come a dire: “ho segnato perché sono figo, ma non vi voglio più sentire, perché non me ne frega un cazzo di voi”

                                  E’ così secondo voi?… ma allora quell’uomo è proprio un microcefalo (senza offesa per questi ultimi)

                                  • Enrico M. scrive:

                                    Bonazzoli è l’emblema di un branco (gruppo è troppo) di giocatori con zero senso di identità e zero interesse per il risultato di squadra. Ha giocato sempre e solo per se stesso e per mettere in mostra quanto è brano. Peccato che il fenomeno abbia messo a segno 8 reti (quasi mai decisive) giocando praticamente sempre. Coda, per dirne uno, ne ha fatte 21 e non l’ho visto sbeffeggiare tifosi e compagni.
                                    Questi sono secondo me gli atteggiamenti che andavano puniti fin dalla prima amichevole estiva.

                                    Comunque, caro Bonazzoli, il calcio è anche personalità e intelligenza tattica. Siccome ti mancano entrambe, ti auguro di esultare 8 volte l’anno sui campi di C e D fino al meritato dimenticatoio

                                  • Cane Pazzo Tannen scrive:

                                    É un cretino…

                                  • Bozzi85 scrive:

                                    Più interessante sapere cosa ha detto l’arbitro a fine partita ai 3 giocatori del Benevento che protestavano ancora e vibratamente per il gol di Baraye, nonostante il pareggio e nonostante a loro non cambiasse nulla.
                                    Mai vista tanta merda in un solo campionato.

                                  • Patrick scrive:

                                    ma ci prendi in giro??
                                    era ovviamente rivolto alle paroline non genitli ricevute negli ultimi tempi da parte della tifoseria..
                                    mezzo uomo senza palle….maledetto..

                                  • Marcantonio scrive:

                                    La spiegazione l’hanno data i Biancoscoppiati: “Soffre di otite”

                                  1. Marcantonio scrive:

                                    Sono certo che se l’avessimo vinta 3 a 2 piu’ di qualche complottista avrebbe scritto che il Benevento, potendolo fare dal momento che sempre quarto rimane, si è venduto la partita.

                                    1. Stefano scrive:

                                      Ho visto come ha tirato il rigore il giocatore del Foggia : sembrava capello a palermo …………..

                                      1. filippo il mentecatto scrive:

                                        Marcantonio, Massimo, vi voglio bene ma se nessuno dei tre gol che abbiamo preso vi fa venire un dubbio non posso che ribadire il “beati voi che parlate di beffa”.
                                        Riguardateli a bocce ferme e mente fredda e fatemi capire cosa dovrei pensare di:
                                        - un gol in cui il portiere smanaccia stile match di calciotto del venerdì sera pre-aperitivo, buttandosela in porta;
                                        - un gol il cui tutta la difesa guarda il pallone passare sopra le proprie teste come si guardano le stelle cadenti la notte di San Lorenzo, il portiere di cui sopra compreso. Risultato: due, dico due beneventani saltano indisturbati nell’area piccola. Unica speranza che avessero la testa triangolare e bucassero il pallone, invece han bucato la rete;
                                        - un gol preso al 94esimo dopo che al 92esimo avevi segnato il gollonzo dell’anno, robe che la Gialappa’s ci avrebbe fatto uno speciale di mai dire gol di mezz’ora. Gol per altro viziato da una spinta evidente di Baraye ai danni del difensore dopo il secondo rimpallo sulla traversa. Incredibile ma vero sei di nuovo in vantaggio, a quel punto ti bastava sparare palloni in tribuna come il miglior Pietro Vierchowod e simulare attacchi di dissenteria post pranzo di Pasquetta. E invece no, rilanciamo veloce come dovessimo andare a segnare il decisivo gol qualificazione, perdiamo palla, facciamo fare trenta-quaranta metri palla al piede ad uno che poi traccia un’altra stella cadente che abbaglia tutti per la sua bellezza. Ne abbiamo cinque più il portiere a coprire l’area piccola, e ce ne sono (di nuovo) almeno quattro del Benevento liberi a sinistra di fare quello che vogliono. Tra l’altro uno dei nostri in mezzo all’area per essere sicuro fa fallo da rigore su Armenteros con l’arbitro che lo guarda, inutile perché il pallone entra comodo, senza per altro chissà quali grandi festeggiamenti da parte dei padroni di casa, che erano già sicuri del quarto posto prima ancora di iniziare la partita.

                                        Chiudo ricordandovi che le quotazioni medie del 3-3 si aggiravano tra il 46:1 e il 70:1.

                                        Questi sono i fatti, poi naturalmente le prove non ci sono. Se per questo, neanche per Ustica, Piazza Fontana, Bologna… sarà che l’Italia è il paese dei misteri!

                                        • filippo il mentecatto scrive:

                                          Marcantonio, le quote per la vittoria del Padova erano molto più basse.
                                          Il 2-3, ad esempio, era 26:1.

                                          Nel tuo ragionamento il presupposto di partenza è sbagliato: ipotizzi che tutti siano d’accordo. Non è necessario, per indirizzare una partita in un certo modo basta che siano d’accordo in 3-4. Addirittura, potrebbero essersela semplicemente giocata individualmente senza nemmeno “avvisare” i compagni. Lo stesso vale per i sanniti, vista la foga con cui cercano il pareggio in una partita che già prima del fischio d’inizio non spostava nulla in termini di classifica.
                                          Rivedendola, mi correggo sulla disamina del terzo gol: non è stato un rinvio veloce bensì un rinvio guarda caso indirizzato verso la parte di campo più presidiata dai Beneventani. Ultimo dettaglio, proteste veementi a fine partita da parte loro nei confronti dell’arbitro, con Caldirola portato via a forza da Tello. Cioè fammi capire, non esulti al gol del pari e poi vuoi mettere le mani addosso all’arbitro?

                                          Una partita molto strana, sopratutto per lo sviluppo degli ultimi minuti.
                                          Ripeto, liberi di pensarla come volete, ricordo sempre che prima di Calciopoli la Juve vinceva perché era la più forte, poi sono tutti caduti dal pero quando sono emerse le prove che si comprava i campionati… Avete avuto negli ultimi anni inchieste su inchieste per il calcioscommesse. Derubricare tutto alle incapacità dei 22 in campo mi pare un po’ ingenuo.

                                          Fossi il procuratore federale vorrei vederci chiaro.

                                        • Stefano 2 scrive:

                                          Eh già, le prove non ci saranno mai. Ho visto solo gli highlights e l’unica cosa che non ho potuto vedere (e quindi verificare) è quel rilancio veloce di cui racconti che mi pare proprio l’elemento centrale, quello che stride più di tutti, la summa della puzza di bruciato, totalmente un nonsense da quando l’uomo ha inventato il calcio per una squadra che sta vincendo di un gol al 93esimo e mancando un minuto. Da che mondo e mondo in quella situazione il portiere che deve rinviare dal fondo passeggia, si sposta il pallone da una parte all’altra dell’area piccola, prende 15m di rincorsa indietreggiando, pensa a lungo se calciare di qua o di là e arriva l’arbitro che lo ammonisce per perdita di tempo puramente voluta. Dire schifo è riduttivo. E sottolineo: non è che bisogna essere d’accordo in 11 più la panchina per scommettere su un risultato, forse ne bastano 3 o 4 di quelli “giusti”. Non escludo affatto che Baraye non fosse informato nè coinvolto, lui e qualche altro degno.

                                          • filippo il mentecatto scrive:

                                            Stefano ho rivisto e non è corretto.
                                            Minelli tergiversa un poco, certo non fa nulla per prendersi un’ammonizione per perdita di tempo, chiama però chiaramente la palla lunga sulla sinistra della trequarti avversaria con ampi gesti e urla. La calcia precisamente li, poi Mazzocco mi sembra prova ad allungarla ma non ci arriva. Di li riparte il contropiede, il Benevento con due passaggi va sul fronte offensivo sinistro del Padova, completamente sguarnito perché, come abbiamo visto più volte anche con Bisoli sui rinvii lunghi del portiere i nostri vanno insensatamente ad accalcarsi in una zona di campo laterale, lasciando la fascia opposta sguarnita. Il resto è cronaca.

                                        • Marcatonio scrive:

                                          Chiudo ricordandovi che le quotazioni medie del 3-3 si aggiravano tra il 46:1 e il 70:1.
                                          Mentre quelle per una vittoria del Padova? :lol:

                                        • Marcatonio scrive:

                                          Ti vorrei chiedere alcune cose:
                                          Ma se dobbiamo pareggiarla perchè Baraye comette fallo per segnare dopo che il pallone sbatte due volte sul legno?
                                          E ancora, mentre è risaputo che sei al 92 è altrettanto risaputo che cronometro alla mano c’è ancora tempo per un pareggio…. cronometro alla mano, perchè tutti i giocatori in campo sanno al secondo che ora fa e quanto tempo rimane per il pareggio…. mi sembra chiaro!

                                        1. acp scrive:

                                          se uno no ghe riva no ghe riva, va accettata la sua condizione.

                                          io sono il padovano perfetto.

                                          1. Patrick scrive:

                                            Non contera’ un cazzo e disamine piu’ approfondite le faro’ piu’ avanti, ma io non mi ricordo un caso analogo in cui una squadra che non ha nulla da chiedere ad un campionato come il benevento, recuperi ben tre volte all’ avversario che lotta con l’ acqua alla gola.
                                            senza senso, crudele, alluncinante.
                                            gia’ il nostro terzo sembrava strano, ma dopo i fatti a venezia del giorno prima mica mi sono stupito, anzi ho detto, finalmente anche noi un po di malizia….
                                            e invece quella merda di coda che ti fa un goal per nulla semplice negli ultimi dieci secondi…
                                            non credo fosse scommessa, perche senza la prodezza del bomber giallorosso terminava a nostro favore.
                                            e non è neppure vero che contava solo il foggia, comunque potevi tentare ancora l aggancio al venezia che ok doveva cadere a carpi, ma sai mai che….
                                            è un disastro peggio del 2014, la sto sentendo molto di piu’.
                                            ad ogni modo il gesto compiuto da bonazzoli è inqualificabile e quel microcefalo andrebbe educato per benino, dopo tutto quello che è successo in questa stagione…

                                            • Cane Pazzo Tannen scrive:

                                              Il pareggio di Coda, come ho già lasciato intendere, a me puzza tantissimo… come mi puzza anche il nostro 2-3…
                                              Per quanto riguarda Foggia e Venezia, ti confermo che se stasera (o comunque tra stasera e a Verona allo sbando) il Foggia fa anche solo un punto, i play-out (ovvero il quart’ultimo posto) sarebbero stati comunque irraggiungibili visto che il Foggia a quel punto avremmo potuto al massimo raggiungerlo a 35 (ma siamo dietro negli scontri diretti). Inoltre anche un ipotetico arrivo a 3 a 35 punti ci avrebbe penalizzato per la classifica avulsa.
                                              Diciamo che vincendo a Benevento avevamo realisticamente ancora qualche speranziella di arrivare terz’ultimi, anche se la vedo dura che il Venezia perda a Carpi.
                                              Comunque son tutti discorsi che ora non servono a niente…

                                              L’unico obiettivo ora è la retrocessione del Venezia… più che altro perché mi incuriosirebbe vedere cosa farebbe Tacopina in caso di retrocessione…

                                              • Marcatonio scrive:

                                                mi incuriosirebbe vedere cosa farebbe Tacopina in caso di retrocessione…

                                                Contrariamente a qualcun altro, io sono invece non curioso, ma preoccupato di ciò che potrebbe fare Bonetto.

                                              • Marcatonio scrive:

                                                … come mi puzza anche il nostro 2-3…
                                                Ma va, valà, guardati le immagini, il gol è anche viziato da un fallo!

                                            1. Cane Pazzo Tannen scrive:

                                              Finale indegno che rispecchia tutta la stagione e l’autentica marea di punti buttati (volontariamente…???) negli ultimi minuti di partita.
                                              Una vera squadra, dopo essere passata in vantaggio al 92esimo la partita la porta a casa…
                                              Detto questo è poi ovvio che subentra il discorso dei sospetti visto come è maturato questo 3-3…
                                              E pensare che al gol del 2-3 mi sono immediatamente detto: “Ecco che il Benevento (che non aveva nulla da dire) ci ha regalato/venduto la partita”…
                                              Comunque poco male, tanto ormai la frittata era fatta da tempo: anche avessimo vinto, per retrocedere sarebbe comunque bastato un punto del Foggia domani sera.

                                              • Spinoccia scrive:

                                                Comprata o non comprata, ma avete fatto caso alle reazioni dei nostri beniamini sul goal del 3-2 e sul successivo pareggio del Benevento?
                                                Quando Baraye segna c’è Bonazzoli in mezzo all’area con le mani in testa che, dopo i due pali consecutivi e il goal, resta praticamente impassibile. Così come restano tutti impassibili dopo il goal del pareggio. A nessuno gliene fotte niente, ecco la triste realtà…
                                                Per non parlare del fatto che con il nostro rinvio da fare a 93 minuti superati non si perdano almeno altri 30 secondi in modo che la palla muoia una volta arrivata dall’altra parte del campo. Invece no, rinvio veloce e questi che hanno tutto il tempo di ripartire, crossare indisturbati e segnare. Bah… W lo sport!

                                              • fabio.pd scrive:

                                                …vedrai….a sto punto…magari il Foggia perderà …..e sarà ancora più amaro questo finale. Ormai….è andata.

                                                • Marcatonio scrive:

                                                  Certo che perderà….è nell’ordine delle cose, ma come scrisse Martina, noi la B non l’abbiamo persa a Carpi e tantomeno a Benevento, indipendetemente dal Foggia, già hai dimenticato il mani di Capelletti a Venezia, o l’altro a Livorno, o il nostro rigore sbagliato a Palermo?… potrei continuare, così è anche logico che il 3 a 2 di Baraye, prima di entrare becca il palo, di seguito la traversa (che già fare due pali per segnare può entrare nella storia) e dopo riesci a metterla dentro….

                                              • Marcatonio scrive:

                                                “Ecco che il Benevento (che non aveva nulla da dire) ci ha regalato/venduto la partita”…

                                                No, questo non dirlo, non pensarlo, come sarebbe meglio non pensare che alcuni si siano venduti le partite, ma forse arriviamo a pensarlo perchè non vogliamo credere invece che la squadra era scarsa…. a volte siamo noi ad essere “malati.”

                                              1. Pietro scrive:

                                                Ora tutto è finito, perciò posso dire con estrema tristezza che da più di trentanni non c’è stata una vera e sana programmazione per portare il Calcio Padova ….”ai cosidetti livelli che li competono”….mah, non si sa ancora quali sono! Dunque, dicevo prima Giordani, poi il falegname Viganò con i due interisti, poi il cow boy del Texas un certo Pilotto, che almeno amava il Padova forse a modo suo, poi il casoin de Schio, 10 anni per salire in B, poi il quasi De Profundis, ed ecco il B & B che non è Bed & Brekfast ma Bonetto e Bergamin, grande vittoria nel campionato parrocchiale di D, poi il solo Bonetto e Son col DG. Zamuner, promozione in B troppo esaltata visto le contendenti che facevano a gara domenica dopo domenica a perdere terreno da un appena passabile Padova, vi ricordate il Ritorno che fatica per vincere eppure il Pordenone non ce la faceva ad andare su. Dulcis in fundo la serie B, qua Bonetto ha fatto i suoi conti e visto che aveva pochi soldi ha messo una mano dal portafoglio al cuore e l’imperativo fu:” Meritano tutti la riconferma!” Mai ordine fu più infelice, ad Agosto scrisse la nostra condanna, avallata dal veneziano e dal romagnolo che pur di ritornare ad allenare in B sarebbe andato anche nella panchina del porta acqua. Fine…..ora spero che qualche granello d’intelligenza esca da cotanti crani e si faccia una programmazione seria con un biennale o triennale ma precisa, lungimirante con un allenatore vincente e magari con l’Armeno al 55%. I tifosi scudati meritano una squadra che non faccia ridere nè i vicentini nè tanto meno i campagnoli della provincia. Caro Bonetto non mi abbono se non vedo le cose chiare e lungimiranti.

                                                1. massimo scrive:

                                                  Ma quale partita combinata? Questa è una squadra di brocchi e recuperati al mercato di Gennaio tra le riserve delle riserve!!
                                                  Società di dilettanti.
                                                  Il campionato scorso è stato vinto solo perchè c’era il NULLA!! e già si è fatto fatica!

                                                  Ora si parla di ripartire.
                                                  Ma ripartire da cosa, da questa Società di incapaci?

                                                  E’ proprio FINITA!!

                                                  Massimo

                                                  1. Enrico M. scrive:

                                                    Ieri siamo retrocesso tutti.
                                                    Gli inguaribili ottimisti, chi ha visto nero fin dall’estate, gli amari realisti, i bisoliani, i bonettiani ecc.
                                                    Solo I tifosi biancoscudati (eroici quelli presenti ieri) hanno dimostrato che questa maglia vale molto più delle figure di merda che questa “squadra” ci ha fatto fare in giro per l’Italia. Al netto dello stadio e delle tante batoste, questa piazza vale molto di più della serie C. Se siamo riusciti ad entusiasmarci in D e a non abbandonare un Padova francamente orrendo nel corso di questa stagione, vuol dire che la fame di calcio c’è e l’attaccamento pure.
                                                    Dateci un gruppo vero, fatto di uomini. Dateci persone che ci mettono la faccia e il cuore.
                                                    Mai più una stagione come questa.

                                                    1. Giorgio scrive:

                                                      Bozzi non preoccuparti, viviamo anche senza di te. – :)

                                                      1. fabio.pd scrive:

                                                        scusa Bozzi….ma cosa caspita stai dicendo !! ti stai dando le mazzate sui maroni da solo. “tutta Italia” ?? e “quelli del Cittadella” ? quelli del Cittadella hanno già metabolizzato da tempo, se gliene può fregare più di tanto, la nostra retrocessione. Piuttosto c’è stata l’illusione fino all’ultimo minuto della ormai ultima ( di fatto) partita…come profetizzava il mago di Porretta Terme….di potercela fare ad arrivare ai play out. E’ stata una ILLUSIONE continua….quante partite si potevano vincere, quante partite si potevano pareggiare….Da ultimo: il rigore di Capello….. Quello che voglio dirti è che la retrocessione non è stata una novità per nessuno. Noi tifosi ci abbiamo però sempre sperato…fino alla fine. Adesso azzeriamo i contatori e si riparte…..come siamo ripartiti tante altre volte. Sempre FORZA PADOVA! degli altri io mi faccio un baffo !!

                                                        1. Albi scrive:

                                                          E qualcuno si lamentava che 5500 abbonati erano pochi….
                                                          con che coraggio ?

                                                          1. QuoreSqudato scrive:

                                                            Ahi, ahi…. se mai era possibile … così fa ancora più male…
                                                            Mi ci vorrà un bel po’ per riprendermi da questa botta…
                                                            Per favore non prendetemi per il culo per averci sperato fino all’ultimo…
                                                            Che anno disgraziato!

                                                            1. Stefano scrive:

                                                              5000 mila euro sul 3-3 erano 350.000 . Così, per dire ……..

                                                              1. Lacoste76 scrive:

                                                                Il Calcio a Padova finisce per tanti anni.
                                                                Sono assolutamente certo sia la botta peggiore da quando seguo il calcio Padova (35 anni).
                                                                Ci sarà un’emorragia di tifosi come mai avevamo visto.

                                                                Io lo dico da anni che c’è qualcosa di perdente nella storia calcistica e nel tessuto politico ed imprenditoriale applicati al calcio locale. Lo Stadio Euganeo è stato al 50% la colpa di questo inesorabile declino.
                                                                Di fatto l’ultimo traguardo prestigioso lo abbiamo conquistato all’Appiani.

                                                                Sono anni che dico il calcio Padova è solo una messa per fedeli.
                                                                Ormai non mi caga più nessuno. I miei post sono isolati. Non me ne dispiaccio.
                                                                Continuate le vostre analisi su Zamuner, Centurioni, Bisoli, Bonetto etc.

                                                                Guardando la storia capirete che forse c’è qualcosa di più ampio respiro.

                                                                1. Bozzi85 scrive:

                                                                  La cosa che fa più male è essere sbeffeggiati da tutta Italia , in primis da quelli del Cittadella .
                                                                  Ora ci rivedremo fra 10 anni in B, perché in C io non ci torno.
                                                                  Buona fortuna a tutti.

                                                                  1. acp scrive:

                                                                    NO AL RIPESCAGGIO

                                                                    NO A BONETTO

                                                                    1. Filippo Il Mentecatto scrive:

                                                                      Beati voi che parlate di beffa.
                                                                      Se questo non è calcioscommesse, Malgioglio è Rocco Siffredi.
                                                                      Prima responsabilità dei Bonetto aver permesso che a Padova scendessero in campo tutte le domeniche dei venduti.
                                                                      Sul resto stendiamo un velo pietoso.

                                                                      P.s. la fine è arrivata, facciamo i conti?

                                                                    Lascia un Commento

                                                                    Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                                    Accetto i termini sulla privacy

                                                                    *