16
set 2019
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 10 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.626

LA CONTINUITA’

“Quando non riesci a vincere il pareggio è un risultato che ti devi tenere stretto”. La frase che Germano ha pronunciato alla fine dell’intervista al nostro Andrea Moretto ieri sembra la classica banalità del pallone. In realtà è il succo del cammino fin qui svolto dal Padova. Le prime tre vittorie hanno risvegliato nel tifo un entusiasmo che la retrocessione di maggio aveva schiacciato e spento. Ma il pareggio di ieri è da considerare, come si dice in gergo, “tanta roba” e non certo un mezzo passo indietro.

La sfida col Carpi è stata la prima di un certo spessore (con questo però non voglio dire che è stato facile vincere le altre tre: ogni vittoria porta con sé una prestazione, del sacrificio e tanto impegno per portarla a casa) e che sia finita 0-0 non oscura quel che i biancoscudati hanno messo in campo per cercare di farla propria. Anzi. Il Carpi è partito meglio, poteva portarsi in vantaggio all’inizio ma poi il Padova ha fallito un calcio di rigore e si è pure procurato, prima del penalty, un’occasionissima sull’asse Ronaldo-Germano. Gli uomini di Sullo poi fino al 95′ hanno provato a trovare il guizzo da tre punti (il tiro di Baraye parato da Nobile, il colpo di testa di Soleri alto sopra la traversa) mentre gli avversari ad un certo punto hanno tirato i remi in barca. Questo è quel che deve restare della partita di ieri, ovvero lo sforzo di volerla fare propria fino all’ultimo secondo. Non lo 0-0 in sé e per sé.

Il punto va tenuto assolutamente stretto e apprezzato. Anche perché ha permesso ai biancoscudati di rimanere primi in classifica, seppur insieme alla Reggiana. Non è male alla quarta giornata continuare a guardare tutti dall’alto, anche se alla fine del cammino manca ancora un’eternità.

1.626 VISUALIZZAZIONI

10 risposte a “LA CONTINUITA’”

Invia commento
  1. Pietro Smaniotto scrive:

    Qualcuno ha detto che per tenersi la panca, Sullo difficilmente farà esordire i nostri giovani in rosa. Fino a questo punto non riesco a dargli torto, visto che la squadra messa in campo ha fatto bene povera di gioventù. Ma caro Sasà, proviamo a dare un turno di riposo a Santini e Mokulu, mettiamoci dentro Bunino e Soleri con Pesenti pronto in panca. A parte Serena acciaccato, un quarto d’ora a Cherf o Piovanello perché no? Devo darti atto dell’inserimento di Lovato anche se era quasi logico visto la personalità del bocia. Insomma, nulla da ridire caro Sasà, ma una buona rinfrescata sarebbe ora di darla. Auguri e Forza PADOVA!

    1. Enrico M. scrive:

      Per me uno dei punti su cui deve lavorare Sullo è l’atteggiamento della squadra quando si difende. Se non abbiamo in mano l’iniziativa ci schiacciamo troppo, favorendo l’attacco avversario e senza per altro avere grosse armi per il contropiede. Molto indicativo che sui corner degli avversari, i nostri arretrano tutti e 11 nella zona dell’area e non c’è nessuno pronto a rilanciare l’azione. Questa impostazione, che sia o meno un’indicazione tattica del mister, va secondo me rivista al più presto.

      1. Mauro scrive:

        Però, bello vivace questo blog….

        1. effebi scrive:

          forse non l avete capito che i giovani a Padova non faranno mai carriera..vi chiedete di piovanello è in tribuna serena non giochera piu moro sparira come tutti..padova non cura il settore giovanile per la prima squadra…ci sono giocatori che giocano in serie a di padova ma mai passati per il padova…..staff medico incompetente merelli ha giocato con dolori per poi andare da professionisti e sentirsi dire che doveva fermarsi prima…

          1. Maurizio C scrive:

            @ACP: riguardo alle maglie ho già chiesto in società, perchè anch’io avevo questa curiosità: non è un problema di scaramanzia come si poteva pensare ma semplicemente sono le uniche mute pronte che sono state consegnate. Le bianche sono in consegna alla fine di questa settimana.

            1. francescosolesino scrive:

              qualccuno di voi mi può dire che fine ha fattto piovanello l anno scorso a bari aveva fatto bene e adesso neanche in panchina

              1. FRANCESCO PEGORARO scrive:

                martina ma che fine ha fatto piovanello neanche in panchina

                1. acp scrive:

                  un pari giusto e solido anche se ai punti direi che il padova è stato superiore al carpi, carpi avversario di livello, decisamente superiore sottto ogni punto di vista alle squadre affrontate nelle prime tre giornata. non mi stupirei se a fine anno avesse un’ottima classifica. una buona prova del padova a livello di contenimento, molto meno a livello di gioco anche se abbiamo avuto delle buone situazioni oltre al rigore mancato(tirato in modo pessimo). purtroppo paghiamo la mancanza di una prima punta che faccia la differenza, il buon santini fa tutto benissimo fino alla trequarti ma quando c’è da finire l’opera in area non lo si trova spesso. i cambi in attacco sono limitati, bunino mi pare indietro di condizione, pesenti era out e manca un giocatore in grado di saltare l’uomo di tecnica, magari un contropiedista. doveva essere gabionetta ma voi l’avete visto? sogliano sogliano.
                  male sullo nella gestione numerica dei cambi. hai 3 pause per fare 5 cambi. lovato si fa male al 66esimo in quel momento ne devi fare 2 non 1. non puoi arrivare all’83esimo con tutti e 5 i centrocampisti/esterni titolari ancora in campo e fare 3 cambi in quel momento. devi dare freschezza e una svolta prima.
                  comunque squadra che non ha vinto si cambia. dentro andelkovic e fuori pellegatti immediatamente. e vediamo pure di togliere sta maglia rossa. ieri vedere gli ospiti in bianco mi ha dato notevole fastidio. scriverò a boscolo a riguardo.

                  parlando dei singoli, minelli top grande acquisto non averlo ceduto. con un portiere normale non avremmo certo 10 punti. kresic imperioso, lucido e attendo. molto ma molto bene. fazzi proprio non mi piace e credo alla fine quel ruolo se lo prenderà sylla. baraye continua a far casino ma escono spesso cose positive quindi va ben così. germano è un giocatore meraviglioso. ronaldo ha alzato i suoi ritmi e si vede. santini eccellente gestore del pallone. le prime punte finora hanno fatto rimpiangere guidone.

                  primo posto 10 punti, a livello di risultati non si può far meglio. a livello di prestazioni sì.

                  • Cane Pazzo Tannen scrive:

                    Si vede che la squadra c’è ed è solida (a parte i primi 10 minuti in cui dietro abbiamo sbandato paurosamente e potevamo benissimo andare sotto nel risultato… Grazie Minelli!).
                    Contro un Carpi tignoso e ben messo abbiamo fatto più fatica a manovrare e non abbiamo creato granché (anche se comunque le opportunità le abbiamo avute).
                    Irritante comunque vedere una squadra che già alla quarta di campionato viene qui palesemente a perdere tempo…
                    Un punto da tenersi buono, magari cercando di vincere la terza gara di fila fuori casa a Pesaro…
                    Concordo sulla questione maglia. Ok per un po’ di marketing nelle prime giornate, ok che siamo più o meno tutti d’accordo che la seconda è una gran bella divisa, però almeno in casa è ora di tornare a giocare con la bianca.

                  1. fabio.pd scrive:

                    …a me la partita di ieri non è piaciuta, sarà colpa dell’arbitraggio, sarà che non ho visto la penetrazione in attacco che avevo visto belle precedenti partite……

                  Lascia un Commento

                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                  Accetto i termini sulla privacy

                  *