06
lug 2020
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 7 Commenti
VISUALIZZAZIONI

841

LA MAGIA DI RONALDO

Padova-Feralpi Salò. Sembrava una partita destinata a passare alla storia senza sussulti. Senza particolari momenti di gloria.

E invece oplà, Ronaldo, come mago Merlino, ha sfoderato al 24′ del secondo tempo la sua personalissima bacchetta magica e ha messo nella porta di De Lucia un gol stratosferico. Al termine di un’azione in cui si è capito fin dal momento in cui ha conquistato il pallone che quello stesso pallone lo voleva mettere in fondo al sacco.

Una rete che ha evidenziato una volta di più il talento puro di questo centrocampista brasiliano e ha permesso al Padova di accedere al terzo turno dei playoff. Dove il gioco si farà più duro e i duri (in questo caso i biancoscudati) dovranno cominciare a giocare. Non che queste prime due sfide secche contro squadre dello stesso girone siano state una passeggiata. Ma nell’immaginario del tifoso, visto che si giocava all’Euganeo e il Padova aveva a disposizione due risultati su tre, erano quasi un atto dovuto.

Ora che i ragazzi di Mandorlini si sono levati il primo peso dalla schiena è ora di guardare avanti. Come ha sottolineato l’allenatore di energie nervose se ne sono spese molte e i muscoli di alcuni non rispondono proprio presente, a causa della lunghissima sosta. Ci vorrà dunque tutta la forza mentale e caratteriale di cui ciascun elemento della rosa dispone. Per cercare di arrivare, passo dopo passo, in fondo al tortuoso percorso che porta alla B.

Un percorso che mi piace immaginare bello e intenso come la corsa che ha fatto Ronaldo verso i compagni e la panchina dopo aver realizzato, credo, uno dei gol più belli della sua carriera.

 

 

 

841 VISUALIZZAZIONI

7 risposte a “LA MAGIA DI RONALDO”

Invia commento
  1. tifoso ignoto scrive:

    le classifiche di febbraio contano poco la juve u23 in coppa italia ha battuto la Ternana 5° in campionato e la Triestina per fare un altro esempio 9° nel girone B ha battuto il SudTirol 4° in classifica. Vince chi trova la forma piu in fretta

    1. Stefano scrive:

      Può essere promossa purché ci sia sempre una categoria di differenza con la squadra di riferimento – quindi può andare in B (speriamo di no ovviamente ) – in ogni caso come sorteggio direi che e’ andato non male….. poi bisogna vincere e basta ma questo in ogni caso

      1. massimo scrive:

        Si certo Sergio, anch’io credo avere di ancora delle possibilità di diventare George Clooney è vero nella vita non si sa mai.

        Massimo

        1. sergio scrive:

          Ma come la mettiamo? Io sapevo che le squadre “under 23″ sono escluse dalle Promozioni !?!

          1. massimo scrive:

            Questa è la volta buona.
            Dal sorteggio ora c’è la Juventus Under 23, una squadra di ragazzini che in campionato è arrivata 10^.
            Penso che meglio di così non poteva andare.

            Massimo

            1. Marcatonio scrive:

              Che tristezza vedere lo stadio vuoto e pensare ciascuno a casa propria davanti ad uno schermo. E sentire l’eco delle voci di richiamo ai giocatori, nuova come sensazione, certo, ma non bella perchè ancora di più rimarca il fatto che a guardare ci sono i muri e tutto sembra ancor di più così lontano… Se le emozioni non sono vissute assieme, non sono più tali e tutto acquisisce una dìmensione diversa.
              Speriamo che qualcosa cambi, quanta voglia di normalità!

              1. tifoso ignoto scrive:

                Ronaldo finalmente è riuscito a ritagliarsi un ruolo in una posizione piu avanzata e il goal sicuramente lo convincerà che forse è piu efficace lì che non al centro davanti alla difesa dove Hal ha ritrovato il suo posto naturale e ha fatto il suo partitone(a parte una disattenzione nel 2 tempo che poteva costarci cara). La difesa ha retto e il rientro di Frascatore ha dato piu solidità al reparto tenendo conto che di fronte aveva un attacco piuttosto incisivo basti pensare a Caraccicolo giocatore secondo me ancora di categoria superiore. Il centrocampo ha ritrovato in Hal il suo faro e in attacco Ronaldo puo dare quell’aiuto in un reparto che secondo me rimane l’anello debole di tutta la squadra. A destra Nicastro mi sembra evanescente pur con tutto l’impegno anche se può creare spazi a Ronaldo per le sue sortite in area di rigore, Soleri altro attaccante che mette sempre il cuore oltre l’ostacolo a scapito però della lucidità nel finalizzare i pochissimi cross che gli arrivano. Culina infine si è mostrato concreto e in un’occasione ha sfiorato il goal. La squadra come speravamo trova di partita in partita piu convinzione nei propri mezzi e gli aggiustamenti adottati da Mandorlini sopratutto a centrocampo ci possono far ben sperare.

              Lascia un Commento

              Accetto i termini e condizioni del servizio

              Accetto i termini sulla privacy

              *