17
feb 2021
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 4 Commenti
VISUALIZZAZIONI

578

DAJE!

“Daje”. E’ sempre stata un’espressione a me cara, al punto che qualche anno fa, visto che ne avevo fatto un hashtag del tutto personale unendoci la parola Padova, un tifoso mi aveva contattato per dirmi che voleva fondare un club proprio dandogli come nome “Daje Padova”. Il perché è presto spiegato: “Daje” è infatti contemporaneamente un incitamento ma anche l’espressione della consapevolezza di essere di fronte a un bel risultato. Quando voglio incoraggiare qualcuno a mettercela tutta per raggiungere un traguardo gli dico “daje”; di fronte al Padova che contro l’Arezzo ha vinto 2-0, pur con qualche difficoltà, conquistandosi un bel +5 dal Sudtirol alla vigilia dello scontro diretto, mi è venuto da dire ugualmente “daje”, perché questo successo mi ha regalato altre certezze granitiche su un Biancoscudo che non smette di crescere e fare bene.

L’Arezzo fanalino di coda si è presentato all’Euganeo motivato più di quanto abbia fatto la scorsa settimana il Carpi che dopo il primo gol si è sciolto come neve al sole. A testimonianza del fatto che la classifica deficitaria ancora non ha demolito le speranze di salvezza dei toscani. Non era semplice avere la meglio, così come non è stato facile domenica sbloccare solo al 30′ del secondo tempo la sfida di Legnago. In entrambe le occasioni il Padova non ha “strafatto” come contro Mantova e Carpi appunto ma ha mostrato di aver raggiunto maturità e capacità di gestione delle partite. Ci vogliono anche queste componenti per arrivare in fondo davanti a tutti. Non solo i punti e i gol. E sotto questo aspetto l’evoluzione della squadra di Mandorlini è stata perfino più importante della crescita sul piano del gioco. Mentalmente il Padova sta diventando una squadra forte: sarà questo elemento a fare la differenza insieme all’estro di Chiricò, ai gol di Firenze, al ritorno di Nicastro, alle punizioni di Ronaldo e all’esperienza in difesa di Rossettini. A cominciare proprio dallo scontro diretto di domenica in casa del Sudtirol.

578 VISUALIZZAZIONI

4 risposte a “DAJE!”

Invia commento
  1. fabio.pd scrive:

    Alto Adige giocherà con la maglia celebrativa ….del 1995…..sarebbe il massimo se noi giocassimo con la nostra maglia celebrativa 1910 !! pensare solo a vincere !! Forza Padova !!

    1. fabio.pd scrive:

      ieri purtroppo ho potuto vedere solo il primo tempo. Vorrei solo tirare le orecchie simpaticamente a Firenze….poteva chiudere la partita con una sua tripletta. Alla fine….va bene così….avanti Padova!!!

      1. Principe scrive:

        fondamentale questo filotto di vittorie perchè nel prossimo mese inevitabilmente lasceremo punti per strada, visto che affronteremo sud tirol – cesena – virtus – perugia. bisogna a ogni costo battere il sud tirol. a ogni costo. partita più importante degli ultimi tre anni

        1. Tifoso a 1/2 scrive:

          Bene bene bene. Il primo step é fatto con un sorprendente 5 su 5 e +5 sulla seconda. Adesso c’é il secondo dove ci saranno 3 scontri diretti e la Virtus, dove troveremo anche le tre squadre che hanno perso meno in campionato. Ci sentiamo dopo Perugia per il rush finale.
          Forza Padova!!!

        Lascia un Commento

        Accetto i termini e condizioni del servizio

        Accetto i termini sulla privacy

        *