07
mar 2021
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 29 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.399

UN ALTRO CHIARO SEGNALE

Continuo a cogliere in quello che sta succedendo al Padova segnali di un futuro che si delinea con contorni sempre più nitidi. E lo sta facendo esattamente sui binari nei quali tutti speravamo si incanalasse.

Se la vittoria contro la Virtus Verona al 95′ su calcio di rigore ha segnato un punto di svolta, il successo di oggi con il Perugia nello scontro diretto (sì, avete visto bene: il Padova ha vinto e meritatamente uno scontro diretto!) ha consegnato ai tifosi la consapevolezza che davvero ce la si può fare a vincere questo girone infernale. Nonostante il Perugia, il Sudtirol, il Modena (che ha perso 3-0 contro il Carpi), la Triestina, la Feralpi e tutte le altre.

Nelle ultime due partite il Perugia ha perso 5 punti e i biancoscudati l’hanno rispedito a -8. Biancoscudati che, grazie ai 3 punti di oggi contro il Grifo, si sono portati a quota 61, con 55 gol fatti (miglior attacco) e 18 gol subiti (finalmente quella del Padova è anche la miglior difesa). I numeri parlano chiaro.

Oggi, peraltro, anche i cambi sono stati fatti al momento giusto e con i giocatori giusti: chi è subentrato (in primis Jelenic, devastante, ma anche Paponi che sta recuperando la forma dei tempi migliori) ha dato un apporto fondamentale in termini di approccio mentale ma anche di soluzioni tattiche differenti (sul fronte offensivo, ad esempio, l’ingresso di Jelenic ha permesso di giocare di più sulla fascia destra, anche grazie al costante supporto di Germano e proprio da un cross dalla destra è nato il gol di Firenze su sponda di Della Latta).

Tutto insomma, o quasi, pare stia andando per il verso giusto. Non resta che tenere le dita incrociate e sperare che il vento tiri in questa direzione fino alla fine del campionato. Il Padova è lì, con le sue vele spiegate, pronto ad entrare in porto quando sarà il momento.

1.399 VISUALIZZAZIONI

29 risposte a “UN ALTRO CHIARO SEGNALE”

Invia commento
  1. Stefano scrive:

    Ultimo commento da Fabio.pd il 9 marzo 2021 alle 09:52
    Stefano
    8 marzo 2021 alle 21:48
    Io non riesco a togliermelo,dalla testa l
    Solo noi dopo una vittoria a wcenza . Goal soleri. Top esaltazione , primo posto . Siamo riusciti in pochi giorni a sgretolare tutto ….
    Ecco. Vorrei fossero già le 17 di domenica e aver visto una vittoria a matelica…..
    Non so perché ma temo terribilmente i prossimi 12 gg con Matelica e ferlapisalo

    1. Stefano scrive:

      Non sono stupito . Me lo aspettavo . Tutttamla settimana a leggere della “migliore difesa di Europa” , di Della Latta che già parlava del valore aumentato facendo la B . Ecc ecc ecc …….
      Alla fine dico grazie Mantova e Cesena per i pari della scorsa giornata ma…….. la vedo NERA

      1. L'altro Stefano scrive:

        Intervista di Della Latta su Padovagoal a dir poco illuminante:

        1) è genero di Collina!!! (cioè marito della figlia)…e ‘sti caxxi…. Alzi la mano chi lo sapeva. Siamo in una botte di ferro a livello arbitrale :) :)

        2) “Credo che una grossa mano l’abbiano data gli innesti di gennaio, soprattutto sotto il profilo della personalità, oggi dico che siamo cresciuti e abbiamo imparato dalle sconfitte. Abbiamo capito che per essere in testa dovevamo dare tutti qualcosa di più”. Concentrazione, dedizione e umiltà

        3) “Andare in Serie B potrebbe far svoltare la carriera di tanti giocatori, per questo sappiamo tutti l’importanza di raggiungere l’obiettivo”. Ambizione, motivazioni

        4) “Abbiamo festeggiato la vittoria col Perugia a casa di Vannucchi e abbiamo fatto un brindisi. Si è creata un’armonia importante all’interno del gruppo che di solito è un bel segnale”. Spirito e unità di gruppo fondamentali

        5) “Chiricò, Biasci, Rossettini e Cissé hanno alzato il livello della competizione e della squadra nel suo complesso. I rinforzi di gennaio sono stati importanti anche a livello caratteriale”. Niente di più vero e denota consapevolezza….

        Ragazzi, siamo entrati in una bolla sportiva e speriamo di restarci. Potrebbe sgonfiarsi solo se ora non dessimo continuità a Matelica…..tutti SUL PEZZO!!!

        1. L'altro Stefano scrive:

          Continuano i segnali….Cesena Perugia 1-1 con pareggio dei romagnoli al 90esimo su autogol, e con due probabilissimi rigori negati agli umbri e partita da loro più o meno sempre tenuta in controllo.

          Ora IL segnale (definitivo) sarebbe sbancare Matelica da parte nostra, senza cali di tensione e concentrazione (e senza che i due designati guardalinee umbri cerchino un….riequilibrio)

          • Principe scrive:

            nella prima occasione il difensore sfiora con un dito melchiorri, che precipita: andava ammonito melchiorri
            il secondo invece, sullo 0-1, era netto. nel terzo episodio, sempre sul punteggio di 0-1, giusta ammonizione per lo stupido attaccante che spreca un’occasione in superiorità numerica per tentare di rubare un rigore, i suoi compagni nemmeno protestano e si allontanano prima ancora di vedere la decisione dell’arbitro. perugia società di presuntuosi

            • L'altro Stefano scrive:

              Per carità, ok la tua disamina che non discuto, ma quanto era probabile che concedesse almeno un rigore sui tre episodi dubbi? E invece no, nonostante il blasone del Perugia. E in conferenza stampa hanno mandato il dg a gridare allo scandalo, con l’allenatore in silenzio stampa in segno di protesta. Insomma, si può confermare che ci è andata di lusso pure stavolta, ecco….

          • fabio.pd scrive:

            …la presenza a Matelica del Presidente Boscolo……promette bene……

          • Tifoso a 1/2 scrive:

            Settimana S-P-E-T-T-A-C-O-L-A-R- E !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

          • Marcantonio scrive:

            Bene ha fatto Stefano ad evidenziare la cosa…. se lo scrivi dopo la partita sembra una lamentela.

          1. acp scrive:

            per le occasioni create il perugia poteva vincere 4 a 0 e invece 1 a 1. go caro.

            ridicole le richieste di rigori degli umbri. piuttosto dicano a melchiorri di fare l’attaccante invece di tuffarsi.

            +5 reale, +4 virtuale.

            urge ritrovare il cisse delle prime partite.

            1. Stefano scrive:

              Per carità . Solo opportunità . Però perché devi designare 2 assistenti umbri nella partita che il Padova gioca contro il matelica ?
              L’assistente donna fa l’avvocato a Perugia .
              Ripeto. Scelta inopportuna

              Come sarebbe inopportuno mandare un arbitro di Camposampiero (x dire ) ad arbitrare il Perugia contro il carpi. …….

              1. acp scrive:

                gol del peggiore in campo, 3 punti, scontro diretto vinto. primato riconquistato. il calcio è sport episodico.

                cvd chiricò si è marcato da solo.

                haters del padova mangiatemi la tega.

                1. L'altro Stefano scrive:

                  Ma infatti Stefano, è lo stesso pensiero funesto che è venuto anche a me, anche se non avrei voluto farlo riaffiorare, ma mi è venuto spontaneo e automatico.
                  Abbiamo toccato un altro punto “alto”, ora dobbiamo mantenerci in quota. Confido fortemente che stavolta non ci sentiremo appagati pensando più o meno consapevolmente che il più è fatto.
                  In tal senso mi affido all’esperienza e alla ritrovata cazzimma di Mandorlini, che saprà tenere sulle corde la squadra al grido di “non si molla di un centimetro”. Aspetto sfuggito di mano e malgestito da Sullo a quel dì.
                  Vedo poi una ottima fame dei nostri giocatori, una bella voglia sia di chi gioca sia di cui subentra a match in corso, altro ottimo segnale tra i tanti. E soprattutto possiamo contare che un certo Paponi (e magari un Biasci) tornerà presto a segnare e a determinare questo finale di stagione!!

                  1. Stefano scrive:

                    Io non riesco a togliermelo,dalla testa l
                    Solo noi dopo una vittoria a wcenza . Goal soleri. Top esaltazione , primo posto . Siamo riusciti in pochi giorni a sgretolare tutto ….
                    Ecco. Vorrei fossero già le 17 di domenica e aver visto una vittoria a matelica…..
                    Non so perché ma temo terribilmente i prossimi 12 gg con Matelica e ferlapisalo

                    • fabio.pd scrive:

                      ….quel che è stato…è stato….Se posso darti un consiglio….stacca a spina, non pensarci. Se adesso vivi con quest’ansia….tra un mesetto rischi con la salute. E’ un momento propizio….la squadra ha ingranato la marcia giusta e le avversarie ci aiutano con i loro risultati. Non sarà sempre così, l’importante è che il Padova vinca possibilmente ogni partita. Io soffro invece per non andare allo stadio….è un calcio asettico senza pubblico: giocare in casa o in trasferta cambia solo per lo stress del viaggio per i giocatori……

                    1. filippo scrive:

                      della partita di ieri portiamo a casa i saluti a Stefano “vi saluto e vado in B” Minelli, nonché al fenomeno del tennis di Porretta Terme, che distratto da una volée e da uno smash con Nadal ha dimenticato che il Padova era primo in classifica. Ora che gli è riuscito anche il secondo Schema Ponzi consecutivo con l’esonero post – biennale a Cremona può serenamente dedicarsi a perfezionare la risposta di rovescio, magari puntandosi la lanciapalle ad altezza testicoli – che in lui peraltro si confondono naturalmente tra il basso ventre e la fronte.

                      fondamentali le prossime quattro, con 12 punti hai un piede e mezzo in Serie B. Quota promozione a 80 (media punti Padova moltiplicata per le restanti partite di campionato). Oggettivamente, il campionato lo possiamo perdere solo noi a questo punto; cosa plausibilissima considerando l’attitudine al suicidio sportivo insita nel DNA Biancoscudato.

                      Avanti Padova!

                      • L'altro Stefano scrive:

                        Il tuo stile inconfondibile, Filippo, non manca mai di far sorridere il blog tutto :) :). Bisoli allenatore ingrato e fuori dai tempi, che ormai dovrebbe essere universalmente riconosciuto nell’universo calcio come cacciatore provetto di contratti biennali, per lavorare solo 6 mesi e il resto hobby e bella vita pagati a babbo morto. Meriterebbe solo di finire nel dimenticatoio

                        • filippo scrive:

                          perculare taluni soggetti è catartico, mi riappacifica con il mondo.
                          Bisoli è riuscito nell’impresa di rendersi indifferente a metà della piazza padovana, e odiato all’altra metà. Persino le sue vedove dopo la famosa tabellina dei 5 pareggi si sono dovute ricredere. Non credevo avrebbe trovato altra panchina, ma è riuscito nell’impresa. Gli va dato atto che sia a Padova il primo anno (complice un girone da bestie), sia a Cremona al primo colpo ha centrato l’obiettivo. Si sa che il bello viene dopo, e lui puntualmente svanisce. A Padova è riuscito a farsi esonerare, poi richiamare e poi esonerare ancora, a Cremona hanno avuto pietà dei tifosi.

                          La caduta di stile dell’intervista sul blog di Criscitiello è da lapis rosso, d’altronde stiamo parlando del blog di Criscitiello, non di un giornale fondato da Gianni Brera. Scusate se è poco.

                      1. QuoreSqudato scrive:

                        Fantastico campionato!!

                        Insisto: il tributo più grande al nostro sfigatissimo DNA lo stiamo dando nel fatto di non poter assistere dal vivo a queste partite. Una delle conseguenze negative del Covid che terrò più a mente quando sarà finita questa pandemia.

                        Intanto, che dire? grazie ragazzi, bravissimi, state onorando la maglia… grazie, grazie, grazie!!

                        1. L'altro Stefano scrive:

                          Come dicevo, i due recenti segni X accolti “un pò così” hanno adesso tutt’altro peso specifico e significato dopo queste due vittorie che spostano davvero l’inerzia a nostro favore e ci danno una convinzione io spero definitiva. Ci mancava il tassello di vincere uno scontro diretto (e che scontro!) e ora abbiamo messo anche quello. Penso che sicuramente non avremo la forza di vincerle tutte da qui alla fine, e mi viene difficile chiedere ora 12 punti nelle prossime 4. Ma credo anche che la squadra non ci deluderà più e sarà sempre evidentemente sul pezzo. Errore mortifero sarebbe abbassare tensione e adrenalina, cose ahinoi già viste in passato a queste latitudini: ricorderete p.es. il punto più alto raggiunto nell’epoca Sullo con la vittoria nel derby col Vicenza a casa loro e primato, per poi cominciare 3 giorni dopo una parabola discendente senza fine. Ma sono convinto che stavolta andrà diversamente. Però facciamo un passetto alla volta: intanto vediamo se il Cesena mercoledì gioca come contro di noi coi perugini, a quel livello. E poi pensiamo a noi stessi domenica perchè il Matelica è squadra giovane, sbarazzina, in forma e in fiducia, con alta capacità realizzativa. Assolutamente da non sottovalutare!!!

                          1. Tifoso a 1/2 scrive:

                            Bene, ricapitolando:
                            - 1 step concluso con 5 vittorie su 5;
                            - 2 step concluso con 2 pareggi e 2 vittorie;
                            Se andiamo a vedere quest’ultimo passaggio, incredibile sentire lamentarsi i Crucchi, se c’era un rigore quello da dare era il nostro (tocco di braccio), pazienza ma la cosa positiva è che con loro abbiamo definitivamente gli scontri diretti a favore;
                            Cesena con il pareggio si è autoeliminata dalla corsa;
                            Vincere nel campo del patronato (peraltro fino ad allora inviolato) ci ha dato una dose da elefanti di anabolizzanti/anfetamine;
                            Perugia idem, con la differenza che abbiamo anestetizzato chi stava correndo come un treno fino alla partita con la Samb.
                            Interessante anche il confermato aspetto sociologico della nostra piazza leggermente umorale che vive perennemente sulle montagne russe: Mandorlini si è visto inneggiato, esonerato e nuovamente innalzato nel giro delle ultime quattro partite.
                            La velocità di crociera verso l’obiettivo finale non è fortunatamente mutata.
                            Ora c’è il terzo step, apparentemente più semplice (ma realmente più pericoloso) perchè abbiamo il calendario a favore per le 9 partite che mancano (3 match complicati). Non ci sono calcoli da fare, dalla prossima con il Matelica tutti daranno il sangue per i piazzamenti definitivi in ottica playoff e playout. Dopo la trasferta di Trieste vedremo come saremmo messi per l’ultimo miglio.
                            Questa la concorrenza finale:
                            - Sudtirol ha 5 match complicati (tra i quali Modena e Perugia in seguito)
                            - Perugia ha 11 gare e 5 match complicati
                            - Modena (nonostante il distacco e il periodaccio che stanno passando lo inserisco solo perchè nello scontro diretto potrebbero ridurre il gap a 5) ha 4 match complicati.
                            Bel finale campionato, sul divano e in compagnia del buon Antonio.
                            Forza Padova !!!

                            1. Principe scrive:

                              la vittoria più pesante degli ultimi 4 anni. la nota più positiva è che non subiamo quasi mai gol, nota negativa abbiamo davanti 2 mesi terribili. modena, feralpi e triestina daranno tutto contro il padova. speriamo il perugia crolli

                              1. fabio.pd scrive:

                                partita perfetta ! sia come impostazione di gioco che come sostituzioni azzeccate. Un plauso a Saber presente su ogni pallone e a Della Latta. Io godo di questo momento, non mi preoccupo di quello che sarà o non sarà……so solo che la squadra c’è…….avanti SCUDATI !!

                                1. Stefano scrive:

                                  Restiamo comunque al “quasi” tutto per il verso giusto perché ……. lo sappiamo perché …. mancano partite , può’ accadere di tutto . Con i 3 punti un pari per te le la vittoria per gli altri sposta subito 2 punti …. ci sono le squalifiche , la sfiga, ecc ecc ecc ……..
                                  Quindi…….. siamo a buon punto ma assolutamente non e’ fatta .

                                Lascia un Commento

                                Accetto i termini e condizioni del servizio

                                Accetto i termini sulla privacy

                                *