04
apr 2021
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 56 Commenti
VISUALIZZAZIONI

1.830

OLTRE OGNI AVVERSITA’

 

A caldo sarebbe stato fin troppo semplice trovare una giustificazione a questa sconfitta. Anzi, la giustificazione per eccellenza. Il gol assolutamente irregolare di Gomez infatti, segnato con la mano neanche fosse un moderno Maradona, basta e avanza per comprendere la rabbia della squadra di Mandorlini di fronte ad una clamorosa ingiustizia, ma non ad assolverla del tutto da questa battuta d’arresto molto pericolosa a questo punto della volata finale. E’ vero: ha dato forfait Ronaldo all’ultimo e sappiamo quanto è importante per il gioco biancoscudato, è vero Pillon ha preparato la partita di modo da chiudere tutti gli spazi soprattutto ai giocatori in grado di fare la differenza e creare la superiorità con i loro guizzi e colpi di classe, ma la verità nuda e cruda è che e il Padova non ha fatto abbastanza per vincere questa partita. E’ bastato un 4-4-2 fatto bene per bloccare completamente il gioco sugli esterni, è bastata un po’ di aggressività sui portatori di palla del Padova per renderlo leggerissimo, quasi impalpabile negli ultimi sedici metri. Con queste osservazioni non si vuol certo sminuire la gravità della svista del direttore di gara sul gol che ha deciso la partita ma si vuol solo ribadire che il Padova arbitro del suo destino potrà esserlo solo se ogni volta scenderà in campo gettando il cuore oltre l’ostacolo. Dando il famoso ma mai scontato centoventi per cento. Ronaldo e compagni sono ancora primi, lì, davanti a tutte le altre. Forse ora che quel tesoretto di punti di vantaggio si è assottigliato e non si può più sbagliare rivedremo quel Padova guerriero che tanto ci è piaciuto nelle ultime vittorie. Un Padova, perché no, soprattutto desideroso di reagire con rabbia positiva a una sconfitta immeritata, desideroso di dimostrare che è davvero la prima della classe perché é più forte di tutte le altre ed è capace di abbattere qualunque ostacolo, di andare oltre ogni avversità. Anche contro la “sfortuna”, chiamiamola così, di un arbitro che non vede un gol segnato con la mano e ti condanna alla più indigeribile e ingiusta delle sconfitte

1.830 VISUALIZZAZIONI

56 risposte a “OLTRE OGNI AVVERSITA’”

Invia commento
  1. sauz scrive:

    Stefano sei semplicemente un eroe non ci sono altre parole e quello che dici che femo pecà agli altri è la cosa più vera ma ormai non lo facciamo solo ai veronesi eternamente superiori e ai vicentini ma anche ai veneziani e se non andiamo su ci troviamo anche i trentini che vengono da sei lustri di serie D e magari con la leggerezza della promozione ti fanno un campionato strepitoso per questo ritengo che tutti, mi escludo io sebbene frequenti con assiduità da almeno 35 anni il biancoscudo, siate tifosi encomiabili perchè tifare questa squadra è agonizzante tranne l’anno dei super eroi della serie D e vallo a dire che tifare per le squadre di provincia è bello, certo se sei bresciano, bergamasco, veronese, vicentino corrisponde al vero ma se sei padovano è una condanna del DNA. A prescindere da questo comunque:
    Patrick: Hai ragione sui punti di vantaggio dell’Alessandria, ma averne sei a cinque partite dalla fine e magari perdere è una tremenda beffa almeno penso tu possa considerarlo vero poi certo che il progetto continua bisogna vedere con che attori il buon Della Latta pensi che a 28 anni perda ancora tempo anche in C? Curcio non verrà riscattato, Chiricò merita di più della terza serie e ne ho nominati solo tre , e bisogna vedere se gli altri rimangono, Rossettini va per i 37 etc etc non e’ assolutamente scontato e considerando la ns. fortuna se non vinci quest’anno si riparte da zero magari con avversarie ben accreditate.
    Il Vecchio Max: Ritengo ancora che abbiamo una Ferrari ma che non l’hai spinta a dovere leggasi condottiero perchè con i punti mancanti contro Fano e Imolese a questo punto eri quasi come la Ternana. Abbiamo avuto sì degli avversari onorevoli ma mentre il Perugia sulla carta era doveroso (e sono convinto che se al posto di Caserta avevano un altro mister come noi con Mandorlini erano messi meglio) il Sudtirol sta facendo ben oltre ciò che puo’ avendo però del materiale non eccelso . E’ un dovere essere promossi perchè se a Settembre non eravamo i più forti a gennaio abbiamo acquistato di tutto e di più e li abbiamo staccati senza se e senza ma. Non ho detto che è meglio retrocedere , mica rimpiango l’annata 1999 con Viganò è meglio questa situazione sia chiaro ma intendevo dire che il fallimento del 2014 ha portato meno conseguenze nefaste di quante ne porterà un altro anno di terza serie dopo, se sbaglio, meglio ma ho questa sensazione.
    Per oggi dobbiamo portarla a casa perchè a scanso di equivoci al netto delle assenze se non vinci contro un gubbio acerrimo nemico dei grifoni già salvo a cui i playoff non servono a nulla xe’ giusto ndare casa e lasciare ad altri il trono del campionato.

    1. fabio.pd scrive:

      …sono preoccupato per Stefano…è da martedì sera che non scrive più……

      • Stefano scrive:

        Vi leggo sempre con interesse ma non scrivo perché ……. sono già in prepartita per domenica ….. da anni (tanti ) lavoro a Verona e ormai ai colleghi faccio “de peca ‘ come dicono loro …… pensando ai rispettivi destini…..
        3 anni fa sono entrati per la porta di servizio ai play off della b . Promossi, adesso veleggiano alla grande. Piazzando colpi su colpi di mercato …
        Poi ci sono io con la gigantografia di Prato della Valle in ufficio che soffro, seguo le vicende della samb e domenica posso temere che un caspita di Gubbio ci metta il bastone tra le ruote vista anche la ms situazione di “leggera crisi di nervi ”

        Cosa vuoi che scriva !!!!!!!!!!
        In ogni caso tifare e’ bello e mi ritengo fortunato di aver sempre e solo tifato per il Padova . E quando dico questo penso a quanto un tifoso del Padova sia preparato agli stress test………

        • fabio.pd scrive:

          bene!….in effetti ti immaginavo in fibrillazione….siamo tutti (immagino) sulle spine per queste ultime partite. Dipende solo dalla squadra, dalla loro voglia di vincere! Quest’anno non esistono alibi come negli anni passati: presidente/dirigenza/soci sani, giocatori ottimi, allenatore il top, manca solo il pubblico allo stadio che darebbe ancora più forza alla riuscita di questa impresa. Forza Padova VINCI PER NOI !!!

          • fabio.pd scrive:

            ….dimenticavo…un pensiero a GILDO Fattori…in questi momenti avrebbe le parole giuste per caricare i tifosi e trasmettere a tutti noi la sua straripante passione per il Padova….

      1. Il vecchio Max scrive:

        1) Obiettivo dichiarato dalla attuale societa’ al momento del suo insediamento: serie B entro 3 anni . Per questo a Sogliano e’ stato fatto un triennale,quindi intanto lui non e’affatto in scadenza di contratto ed inoltre non e’ questo l’anno del “o la va o la spacca “, ma casomai il prossimo. Lo stesso Sogliano , non molte settimane fa , ha detto con grande lucidita’ una cosa importantissima, che forse a qualcuno e’ rimasta inosservata : ” Noi ci proveremo fino all’ultimo, ma se non dovessimo riuscirci avremo gia’ una base molto solida da cui ripartire ” . Piu’ chiaro di cosi’ non si puo’ e certi immaginari scenari apocalittici sembrano davvero fuori luogo .
        2) Finalmente abbiamo una classifica completa dopo 34 gare. Facciamo una elementare comparazione con le 34 gare che disputo’il Padova che vinse il campionato con Bisoli .
        Padova
        63 34
        Südtirol
        55 34
        Sambenedettese
        53 34
        Reggiana
        53 34

        Questa l’attuale:

        Padova
        70 34
        Südtirol
        68 34
        Perugia
        67 34
        Modena
        60 34

        La differenza e’ talmente evidente che si commenta da sola. Se il Modena,che e’ quarto e fuori dai giochi,ha quasi lo stesso passo del Padova che vinse il campionato con 8 punti di vantaggio, significa che gli attuali sono avversari con la A maiuscola,come Patrick ha gia’ giustamente sottolineato. Quindi, paragonare il Padova con la Ferrari di questi tempi non
        e’ proprio il massimo, specie se gli avversari non sono Haas o Williams, ma Mercedes e Red Bull …

        3) La realta’ e che ci siamo fatti tutti la bocca buona. Seguo il Padova piu’ o meno da quando Lacoste emise i primi vagiti e non ricordo un Padova in serie C capace di produrre i numeri attuali. Quindi rimanere con un pugno di mosche in mano avrebbe il sapore della beffa atroce , ma non certo del fallimento. Chi meglio di noi padovani sa che purtroppo e’ una eventualita’del tutto possibile? Ecco che tornano gli spettri, tipo lo spareggio con il Trento del Padova stellare di Mammi’., per cui preferisco pensare allo spareggio di Busto Arsizio, tifare FORZA PADOVA e sperare.

        4) Anch’io , come Sogliano, avrei messo la firma a trovarmi con 2 punti di vantaggio su queste inseguitrici a 4 giornate dalla fine. Quindi col picchio che preferirei retrocedere piuttosto che…

        • Lacoste76 scrive:

          Sono d’accordo anch’io con le parole di Max.

          Quest’anno ci sono state tre squadre davvero brillanti a giocarsi il primo posto.

          Su quanti accadrà il prossimo anno non scommetterei che investano tanto quanto questo. Potrebbe essere un anno di ridimensionamento per vendere la società senza debiti l’anno successivo.

        • Principe scrive:

          lasciamo perdere lo spareggio di busto arsizio che è meglio. abbiamo una rosa lunga, competitiva, a tratti fresca. dobbiamo vincere ste 4 partite e stop. ma se ciò non dovesse succedere e se rimanessimo in C, sarebbe un fallimento sportivo a prescindere dal blasone delle avversarie perchè un anno eh ma c’è il parma, un anno eh ma il vicenza di rosso

          • Patrick scrive:

            Mi sa che non hai colto nulla dalle parole del bravo vecchio Max..
            bisognerebbe stampare il suo messaggio su un bel foglio formato poster ed attaccarlo in cameretta di La Coste tra barbie ed exogini….
            perche’ è vero che il padovano ha bisogno di farsi la bocca buona, ma come sempre suo solito si fa prendere la mano….
            campionato equilibrato come pochi e noi mai stati accreditati all’ inizio come squadrone da battere…ma ma ma…ve lo ricordate? e sull’ equilibrio che piaccia o meno le cose stanno andando così.
            di sicuro dobbiamo tentare in tutti i modi possibili di condurre la nave in porto, ma la realta’ dei fatti va sempre analizzata lucidamente.
            Altrimenti facciamo le checche sclerate e andiamo a giocare a palla avvelenata.

        1. Patrick scrive:

          Quanti errori ed imprecioni, Sauz.
          Capitolo ALESSANDRIA: sono stati primi quella volta con distacco enorme per un bel pezzo di campionato, il paragone con la nostra stagione non centra assolutamente nulla, ma zero. All’ epoca la Cremonese compì un miracolo e un’ impresa nel beffare i grigi sul filo di lana, recuperando svariati punti. quest’ anno c’è un equilibrio ben diverso che si protrae dall inizio della stagione e sto mito della ferrari padovana lo vedete solo voi: per me perugia e sud tirol sono lì lì come qualita’ di rosa, anche se con approccio diverso.
          Capitolo SPAL: al netto della vergognosa fusione con la Giacomense, nn si puo’ parlare di nesso tra la promozione in seconda e prima serie, hanno vegetato comunque altri anni tra C e D. E poi ti ricordo che hanno mangiato merda per decine di anni a parte uno o due anni in B a inizio 90. Ben diverso il caso dei bassentini che si sono messi a novanta pur di rubare il titolo al bassano e salire subito, sappiamo tutti come.
          Sarebbe grave non salire quest’ anno per come si sono messe le cose certo, ma chi ha mai detto che la squadra va smantellata se devi rifare un altro in anno in C? ma dove? c’è gia’ l’ ossatura di base io credo e la dead line dei 3 anni verrebbe rispettata alla faccia di quei finti giornalisti alla Barile che sparlano a riguardo.
          Stiamo uniti.

          • L'altro Stefano scrive:

            Io penso che la società, pur mantenendo sempre un assoluto low profile e senza nessun proclama, sappia quanto fondamentale sarebbe salire già quest’anno, aldilà del progetto triennale. Per me la dimostrazione empirica è il mercato di Gennaio, in cui sono stati presi – con notevoli esborsi- giocatori di categoria superiore.

            I risultati ci stanno (ancora) danno ragione e, dai, a questo punto non farcela sarebbe delittuoso e una delusione veramente cocente. Siamo primi da un bel pò di turni e abbiamo in pugno le redini del nostro destino. Andasse male, starebbe per carità nell’ordine delle cose (e del dna….) ma assomiglierebbe a un suicidio sportivo.

            A mia sensazione, penso non ci sarebbe un altro anno di C con Sogliano-Mandorlini, e nemmeno, tra gli altri, con ronaldo e Chiricò.

          1. sauz scrive:

            Caro Lacoste,

            Ottimo post anche se nella chiosa finale non mi ci ritrovo mica.
            L’eventuale mancata promozione quest’anno per il futuro del Calcio Padova sarebbe, sportivamente parlando, un dramma vero e proprio da cui chissà quanto ci metteremo a rialzarci a cui confronto la discesa in D è stata come bere un bicchier d’acqua.. Se non vai su quest’anno che hai una Ferrari quando pensi di andare su? Dovresti cambiare un’intera squadra che sarebbe svuotata psicologicamente (e gia’ lo è mi pare) da una disfatta simile e avresti la dead line di oughourlian che si era posto come obiettivo la cadetteria in tre anni. Sarebbe una disfatta paragonabile a quella dell’Alessandria tre anni fa contro la Cremonese. Non si può fallire in nessuna maniera, pensate che se l’Inter quest’anno fosse arrivata seconda sarebbe stato un successo? Se sei la prima per forza in abbondanza rispetto alle altre o vinci o vinci se perdi fallimento pieno.
            Infine si ok noi saremo padovani ma non ho mai capito il biasimare gli eventuali ripescaggi altrui..se capitasse a noi cossa dovarissimo fare? No meglio continuare a giocare all’estrema periferia del calcio sia mai..questi discorsi sulla dignità lasciano il tempo che trovano, tra trent’anni quando avro’ ottant’anni cosa ricordero? Che i migliori anni della mia vita gli ho giocati contro pizzighettone e pro sesto mentre gli altri ripescati si ma andavano in duemila a verona? Oppure gli spallini che se non prendevano il titolo della giacomense andavano ancora in scooter a rovigo pensate che si vergognino del passato? Vergognamoci di aver fatto 40 anni tra terza e quarta serie che nella storia restano i campionati disputati non come e quando e nessuno ci da una palma se restiamo in c altri trent’anni senza nessun aiuto anzi i me compatisse e i se toca i cojoni quando parlano di noi vedi ti…

            • Lacoste76 scrive:

              Sauz io ho 44 anni e credo tu sia più giovane ma non di molto.
              Francamente se avessi dovuto mollare per i risultati sportivi avrei mollato tanti anni fa.

              Non credo neppure più al discorso “se non andiamo su quest’anno non ci andiamo più”
              Si era detto anche anno di Bisoli ed invece siamo qui a lottare per salire.

              E comunque Sauz ad un certo punto sono stanco di farmi il sangue amaro. Tanti questi colori li amo troppo per lasciarli. Se andremo su bene, se stiamo giù bene lo stesso. Magari faremo qualche Annata più anonima, ma poi tornerà una società ambiziosa e torneremo su. Poi falliremo qualche promozione in A e torneremo in C dove L quarto/quinto tentativo saliremo di nuovo.

              Magari faremo un biennio di A. La serie A stabile a Padova non la vedo. Non è una città per il calcio.

              Quindi non mi straccio le vesti per l’eventuale mancata promozione.

              Quando mi riferivo ai vicentini non mi riferivo ai ripescaggi (magari averne) ma alla penosa fusione (anzi accaparramento) con bassano. Preferisco stare in C.
              Se devo fare ste cose faccio prima a tifare Verona così sono sempre tra A e B.

              Ma io tifo Padova.
              Oltre la Categoria
              Mi sono piegato al dna. È così.

              • Principe scrive:

                Non sono d’accordo con lacoste, invece condivido il pensiero di sauz: fallire la promozione sarebbe peggio che retrocedere. Sia per la squadra (vorrei vedere quanti rimarrebbero: bisognerebbe rifondare da capo tutto, a margine ricordo che sogliano è in scadenza) sia per l’ambiente (la serie c è sfibrante). In più sarebbe una beffa perchè da settembre sarebbe attiva la curva nuova, la prima volta che l’amministrazione comunale si dimostra amichevole con il calcio padova in 25 anni

            1. fabio.pd scrive:

              Ragazzi, guardiamo con fiducia alla partita di domenica!! da qui alla fine dovrà essere e sarà SEMPRE per i nostri giocatori una finale!!
              https://youtu.be/NdU1IKQxg48

              • QuoreSqudato scrive:

                Cosa hai fatto a rispolverare quel filmato?
                Adesso a Trieste si lamenteranno anche del torto subito 33 anni fa!

                Comunque intanto oggi gli zingari hanno perso con la Samb… vediamo se recuperano un po’ di dignità per domenica col Perugia.

              1. Lacoste76 scrive:

                BRAVA LA SOCIETÁ A MINIMIZZARE L’ACCADUTO PALLAVOLISTICO.

                CREDO DI AMARE ALESSANDRA BIANCHI

                Questo Calcio Padova e questa dirigenza sono PIÙ FORTI DEGLI EPISODI.
                Quindi ora andremo a prenderci una promozione che ci spetta a 360 gradi.

                Mandorlini ha fatto diversi errori tattici ma è un uomo con i “coglioni” (mi scuso per la parola usata ma solo lei rende) ed ora deve dimostrare di essere un lusso per la C soprattuto perché lui ha vissuto pressioni ben maggiori sia come giocatore che come mister.

                Con umiltà ma consapevolezza della propria forza deve guidarci ad una promozione che meritiamo tutti, dalla proprietà all’ultimo dello zoccolo duro di questa bistrattata ma fiera ed orgogliosa tifoseria.

                FORZA BIANCOSCUDATI.
                NON MOLLATE MAI COME NOI CHE DA DECINE DI ANNI MANDIMO GIÙ BOCCONI AMARI.

                E se proprio andrà male manderemo giù anche questo perché noi non siamo vicentini che si vendono per la serie A. Noi amiamo il Padova ovunque esso giochi.

                • Patrick scrive:

                  ahahahahahhahahhaha, ti hanno rubato la password , la coste ??
                  non sei tu a scrivere, vero?
                  ma dai, forse non è mai troppo tardi per redimersi e toccarsi i cosiddetti per scaramanzia…
                  cosa che sto facendo..ma posso andare a fare la corsetta quotidiana col sorriso..
                  se va come deve andare ti offriro’ un ‘ orzata.
                  ad minora.

                  • Lacoste76 scrive:

                    Orzata è classica bibita da fera ternana fricchettona quale sei.
                    Quindi, se proprio fosse, gradirei un bianco fermo del collo o un bel timorasso di Derthona.

                    Nessuna contraddizione Contessa radical chic.
                    Il dna sfigato del Padova si è confermato anche a Trieste ma questo non deve offuscare i meriti di una dirigenza meravigliosa e di una tifoseria che sa soffrire. E per questo merita che tutti sosteniamo nonostante alcuni presagi negativi.

                    Oggi più che mai il Padova ha bisogno che tutti soffiamo sulla vela biancoscudata.

                    • Patrick scrive:

                      sento le unghie che stridono sulla superficie riflettente..
                      e’ il COLLIO, non il collo, piccolo lord che studia poco e si ferma alla prima base.
                      apprezzo il tuo incoraggiamento, sul resto meglio restare al contenuto di questo forum, che su mandorlini ricordo ben altri commenti in separata sede…sob…:-)
                      l’ orzata la bevo solo in calabria e sicilia.

                1. QuoreSqudato scrive:

                  Sbollita un po’ la rabbia (metà per come è maturata la sconfitta e metà per l’atteggiamento in campo della squadra), ritorno a vedere le cose con la giusta prospettiva: siamo sempre primi, 3 punti di vantaggio e sono gli altri che devono vincere più di noi… quindi le condizioni perché il primo posto ci sfugga sono:
                  1) dobbiamo giocare male e perderne un’altra sulle 4 restanti
                  2) le altre devono sempre vincere

                  Con un po’ di oggettività, le possibilità che si verifichino entrambe le condizioni sono molto poche.
                  Ma, a scanso di equivoci, vediamo di stare lontani dal verificarsi della prima e sarà trionfo!
                  Un campionato da ricordare, vinto con merito e con avversarie degne di questo nome e senza alcun favore arbitrale o della Lega (anzi!).

                  Noi i siamo i padovani!

                  Forza ragazzi, portate il Padova dove merita!

                  1. Lacoste76 scrive:

                    BRAVA LA SOCIETÁ A MINIMIZZARE L’ACCADUTO PALLAVOLISTICO.

                    CREDO DI AMARE ALESSANDRA BIANCHI .

                    Questo Calcio Padova e questa dirigenza sono PIÙ FORTI DEGLI EPISODI.
                    Quindi ora andremo a prenderci una promozione che ci spetta a 360 gradi.

                    Mandorlini ha fatto diversi errori tattici ma è un uomo con i “coglioni” (mi scuso per la parola usata ma solo lei rende) ed ora deve dimostrare di essere un lusso per la C soprattuto perché lui ha vissuto pressioni ben maggiori sia come giocatore che come mister.

                    Con umiltà ma consapevolezza della propria forza deve guidarci ad una promozione che meritiamo tutti, dalla proprietà all’ultimo dello zoccolo duro di questa bistrattata ma fiera ed orgogliosa tifoseria.

                    FORZA BIANCOSCUDATI.
                    NON MOLLATE MAI COME NOI CHE DA DECINE DI ANNI MANDIMO GIÙ BOCCONI AMARI.

                    E se proprio andrà male manderemo giù anche questo perché noi non siamo vicentini che si vendono per la serie A. Noi amiamo il Padova ovunque esso giochi.

                    • Principe scrive:

                      mandorlini diventa decisivo. con la sua esperienza deve traghettare i giocatori fuori da questo clima di tensione nervosismo e portare a casa 12 pt su 12. ha una rosa ampia a disposizione e il vantaggio di avere un piccolo vantaggio sulle inseguitrici. ha l’occasione di cancellare tutti gli errori commessi durante la stagione

                    1. Stefano scrive:

                      zio pubblicamente chi ha dato loro una mano per rientrare in casa”.

                      C’è il rischio che la Samb si ritiri?
                      “Come detto, lo stato di agitazione permane. E dipende anche dalle componenti esterne: finora il protocollo sanitario è sempre stato rispettato e le trasferte sono state garantite. La Procura Federale è vigile, noi pure. Se venisse meno la sicurezza sanitaria ci si fermerebbe subito”.

                      Intervista a Fiumana (aic)
                      Ecco una possibile……. gabola……. “finora il protocollo sanitario e’ sempre stato rispettato ecc ecc ”
                      Ma…….. se venisse meno la sicurezza sanitaria …… ecc ecc

                      Vuoi vedere che ………

                      Così poi te la venderebbero come ………. e’ stato a causa della sicurezza sanitaria…………..

                      Domanda : e’ possibile che tutta la lega intervenga per “assicurare la sicurezza sanitaria l?????

                      Calcio Padova l,,,, ATTENTI………… non vi fate infinocchiare

                      1. Stefano scrive:

                        Quindi si gioca allo stesso orario del Perugia . ,meglio così , potevano farlo anche per i, sud tirol….

                        Abbiamo 4 diffidati ho visto .
                        Vediamo se va in scena l’en plein

                        1. Marcantonio scrive:

                          Non vorrei scriverlo, ma se si va a vedere come ha giocato il Perugia o il SudTirol,…ecco, a guardare il Padova a Trieste ti vien la depressione…ho visto una squadra con la paura di perdere, i triestini saranno anche stati chiusi, ma non c’è stato l’assedio all’area avversaria!
                          Anch’io concordo su Paponi, non ha praticamente mai giocato in questo campionato e lo mandi in campo a Trieste?
                          Cosa vuoi da lui? Lascialo stare, per lui se ne parla l’anno prossimo….l’attacco è il reparto dove abbiamo l’imbarazzo della scelta.

                          • Il vecchio Max scrive:

                            Beh,oggettivamente in attacco in questo momento cé’ l’imbarazzo della scelta in negativo, nel senso che non ce ne e’ uno chiaramente in palla . Nicastro e Cisse’ manco c’erano a Trieste, Paponi e’ chiaramente un mezzo giocatore, Santini non e’ certo in gran spolvero , Biasci ancora non si capisce cosa possa dare…
                            Il Padova e’ entrato in campo con la mentalita’ bisoliana del “meglio pareggiare che perdere ‘,invece di quella del “meglio vincere che pareggiare ‘. Adesso,per fortuna, si e’ perso il lusso di poter scegliere l’approccio piu’ conveniente e ci si dovra’ regolare di conseguenza. Cambiando tema, devo dire che ho trovato irritante il comunicato ufficiale della Triestina, dove vengono scritte cose da bar dello sport, molte delle quali tra l’altro fasulle.
                            Riguardo infine la vicenda Samb , dove ho toppato ignominiosamente i danni effettivi che subiremmo in caso di esclusione, e’curioso notare che il 2 gennaio il presidente Ghirelli aveva inviato una lettera di sperticati elogi al preidente Serafino per la sua politica di investimenti con la squadra argentina dell’ Estudiantes,che il 28 gennaio Fazzi dichiara di essere appena passato alla Samb per la carica che gli aveva trasmesso lo stesso Serafino e che e’ stato definitivamente convinto dall’amico Maxi Lopez ad accettare il trasferimento.. Chiaramente fino a fine gennaio nessuno sospettava cosa stava accadendo,nonostante non avessero ancora ricevuto le mensilita’di novembre e dicembre, Il termine ultimo per i pagamenti era a meta’febbraio, quindi tutte le gare giocate fino ad allora erano entro i termini di regolarita’ . Cé’ un vuoto normativo impressionante che fornisce la teorica possibilita’di cancellare TUTTE le gare, anche quelle disputate con tutti i crismi di regolarita’. La loro cancellazione sarebbe il trionfo della piu’ pura ingiustizia sportiva, che premierebbe chi aveva perso punti sul campo e punirebbe non solo la Samb, ma anche quelli che sul campo i suoi punti se li era presi.

                          1. L'altro Stefano scrive:

                            Ma difatti non penso sia lesa maestà discutere di Mandorlini o criticarlo pur dall’alto delle sue 300 panchine in serie A. Le persone cambiano, invecchiano e non garantiscono diciamo prestazioni al top per sempre.

                            Molte partite le abbiamo dominate, con gli interpreti giusti in campo, i cambi perfetti, il corretto atteggiamento mentale del collettivo.

                            Ma se come contraltare si dice che è qui da 2 anni e ha sempre e soltanto fatto un unico schema di gioco, senza varianti, talvolta mettendo giocatori fuori ruolo sempre per onor di rigoroso schema tattico, col rischio di diventare ripetitivi e prevedibili agli aocchi degli avversari, ecco, non credo si debba venire sbeffeggiati.

                            Tuttora si vede poco gioco corale, passaggi lenti, scarsa verticalità, e molto basato su giocate individuali.

                            Abbiamo attaccanti che giocherebbero molto meglio a due davanti, e invece sempre e solo centravanti boa e due esterni.

                            Mi aspetto il solito centrocampo a 3 anche domenica quando mancheranno entrambi gli interpreti adatti a fare il vertice basso, nonché la migliore mezzala che abbiamo (Della Latta).

                            Perché non un 4-4-2 con Nicastro-Santini, Bifulco-Chiricò esterni per attaccare le fasce, Mandorlini-Saber a centrocampo? Resterà sicuramente nel mio immaginario.

                            1. fabio.pd scrive:

                              io mi auguro che il fattaccio del gol di mano non distolga la vera concentrazione che deve esserci sempre. Ormai è accaduto…basta, non possiamo farci niente. Guardiamo alle prossime sfide. Il vero problema sarà il centrocampo…vorrei tanto giocasse Ronaldo, una garanzia………confido nell’esperienza di Mandorlini. Anch’io sono dell’idea che per il Gubbio sarà una finale la partita di domenica….per un paio di motivi. Secondo me il Padova dovrà chiudere la partita il più presto possibile, essere concreto fin dall’inizio, non voglio vedere micro passaggi inutili solo per far trascorrere il tempo. Fuori gli attributi !!

                              • Patrick scrive:

                                MI STUPIREI VIVAMENTE CHE IL GUBBIO, ACERRIMO NEMICO DEL PERUGIA E VINCITORE DELL ULTIMO DERBY, GIOCHI LA PARTITA DELLA VITA CONTRO DI NOI…MA CHI LO SA…FORSE è PIU PROBABILE LA SAMB ALL ULTIMA COI SOLDI DI CHI SAPPIAMO…..

                              1. acp scrive:

                                pillon ha fatto quel che fa da sempre. tutti sanno come giocano le squadre di pillon, non serve essere degli assoluti conoscitori di calcio come il sottoscritto per prevedere come si sarebbe comportata la triestina.

                                parlare di quel grave gesto, andrebbe severamente punito con almeno 6 mesi di squalifica,mi fa solo girare i coglioni.

                                preferisco concentrarmi su quel che dovrà fare il padova per andare nella categoria in cui, come minimo, merita di stare: la serie B.

                                servono 10 punti. giocando come l’altra sera forse se ne fanno 3. forse. visto il nulla prodotto per 90 minuti. squadra ferma che gioca sui piedi del compagno dopo aver toccato palla 8 volte. zero ampiezza, zero profondità. terzini che non accompagnano. centrocampo sempre disordinato. firenze non è un esterno, non ha il passo per farlo. paponi è fuori forma e non è periodo per fargli fare minuti. squadra che dipende da giocate estemporanee dei singoli. quando queste non avvengono è buio pesto. ma oltre al gioco assente è preoccupante il fatto che questa squadra abbia fallito tutte le partite in cui doveva chiudere la porta in faccia alle dirette inseguitrici.

                                • L'altro Stefano scrive:

                                  Impossibile non essere d’accordo! Firenze non è un esterno e devi fargli fare la mezzala con ampie possibilità di inserimento e tiro (perché ha qualche gol in canna) mentre Paponi dimentichiamocelo, anno buttato e che ricominci dal prossimo, non c’è mai stato nè mentalmente nè fisicamente, buono solo per scampoli finali per mischie in area.

                                  Questa squadra è sempre stata assolutamente dipendente da giocate (ottime) dei singoli, ma non si può negare che in altri match abbia messo intensità e corsa completamente opposti rispetto a quanto (non) visto l’altra sera. Con ad esempio continui inserimenti dei terzini in sovrapposizione.

                                  Quindi sì, si deve concludere che ci è venuto per l’ennesima volta il braccino con l’intento più o meno consapevole di gestirla in modalità risparmio energetico, magari restando sullo 0-0 ricercando l’eventuale episodio. Invece di scegliere di giocarcela con aggressività per andarci a prendere il risultato pieno e dare il segnale e la direzione definitiva a questo campionato.

                                  Le sconfitte patite sin qui non sono poche e sono più o meno tutte uguali nei modi e atteggiamenti in campo in cui sono maturate: senza lottare, con indolenza e senza reagire lucidamente. Già da quasi sconfitti in partenza (se consideriamo gli approcci dei primi minuti, in cui si capiva subito l’andazzo…).

                                  Secondo me abbiamo la classifica che ci meritiamo, primi ma senza avere forza mentale nè fisica di ammazzare il campionato. Ritengo ci sia andata anche troppo bene ultimamente nel riuscire a non perdere a Bolzano, a vincere con un episodio col PG e prendere quel coniglio dal cilindro a Verona (che magari ora stiamo pagando a livello arbitrale). Per non parlare del fatto che il PG avrebbe benissimo potuto vincere i due recuperi per come si erano messi.

                                  Ora 10 punti in queste ultime 4 sono nelle nostre corde, se ce la vogliamo andare veramente a prendere, l serie B….TUTTI….

                                  • Principe scrive:

                                    finalmente sono tutti consapevoli che questa squadra dipende esclusivamente dalle giocate dei singoli, soprattutto nel girone di ritorno, soprattutto negli ultimi 2 mesi. senza i numeri di chiricò e ronaldo non andiamo da nessuna parte, se gli avversari li bloccano siamo persi. mandorlini ha l’esperienza giusta per tenere la squadra serena e concentrata in questo ultimo mese, i nervi potrebbero saltare ma da un allenatore che ha vissuto la serie A credo abbia le capacità di gestire la situazione

                                1. sauz scrive:

                                  Ma e’ palese che ieri e’ stata una rapina a mano armata sul goal non sto mica dicendo quello sia chiaro ma vorrei solo che non fosse un alibi per i nostri giocatori nel senso che vabbè il palazzo ha gia’ deciso e si buttino ancora più giù non esiste ragazzi una squadra con i coglioni come quella del 2009 ha giocato contro tutto e tutti e dopo cremona ha disintegrato chiunque le si piazzasse dinnanzi sebbene non fosse la più forte della griglia e così deve essere , chi vale vince comunque e dovunque , lasciamo da parte il discorso Samb ma figli miei se con gubbio che non ha più una sega da chiedere ed e’ acerrimo rivale del perugia tipo noi con il venezia abbiamo paura perchè siamo senza centrocampo beh ragazzi allora ndemo casa, abbiamo le qualità e la forza per schiantarli cosi come con il carpi a cui a domicilio abbiamo rifilato sei pappine cosi’ come il modena che nel girone di ritorno ha avuto una media punti stile ravenna. Se questi tre ostacoli ci creano ansia spero che sia solo dovuto dal nostro miserrimo DNA senno’ xe’ mejo sarare baracca e burattini. Ieri ribadisco dopo il risultato del pomeriggio bisognava andare in campo e farne una polpetta come ha fatto la buona ternana con l’avellino invece no sparagnini, me raccomando senza rischiare ma a cosa serve? Chi osa vince, il difensivismo val bene per una vis pesaro che deve mantenere le chiappe in categoria ma se noi a trieste in campo neutro contro una squadra falcidiata dal covid con nove assenze e che si e’ allenata due volte assieme dobbiamo per carita’ legittimo sia chiaro ma gridare al complotto per il goal di mano rinverdendo le origini dell’arbitro salernitane (xe’ passa’ diese ani da quella partita) allora vuol dire che per le mani abbiamo un onesto gruppo di onesti giocatori che sono senza attributi però, gli uomini alla Cuffa, alla Di Nardo, alla Varricchio, alla Bovo, alla Rabito andavano a Trieste con il pallottoliere, qui abbiamo un uomo con 300 presenze in serie A che parla di complotti seguito da altri giocatori su instagram e ora tosi se non ci crediamo ditecelo già ora che se risparmiemo l’agonia di vedere ste quattro partite. Volete sta cazzo di serie B? Allora muovete il culo e dateci dentro già da domenica senza se senza ma attaccare dal primo all’ultimo come con la Feralpi dopo vedrete che anche se gli arbitraggi non sono propriamente equilibrati e la nostra storia ci dice che mai siamo stati favoriti , vinciamo eccome se vinciamo. Se Andrea Cano legge questo blog anche se dubito ricordi alla prima squadra che plotone di eroi siete stati voi dodici anni fa contro tutto e tutti gli racconti gli occhi della tigre che avevano tutte le domeniche mica quelli dell’agnellino depresso che avevano ieri i nostri undici. Fuori i coglioni dipende solo da noi non c’e’ nessuna corazzata all’orizzonte da affrontare se si rimane in questa palude sia mea culpa ..

                                  1. Stefano scrive:

                                    Per ricordare in quale inferno da anni la ns squadra annaspa e per motivare i ns eroi a fare 12 punti nelle prossime 4 partite (se saranno 4…..) pubblico il,demenziale regolamento dei playoff
                                    Solo per evitare questa roba si provi a dare tutto sul campo ………..

                                    https://www.tuttoc.com/altre-news/ufficiale-stabiliti-i-criteri-con-promozione-e-retrocessione-per-la-serie-c-265725

                                    1. Enrico M. scrive:

                                      Per me il Padova è caduto nel trappolone di pensare agli stipendi della Samb, ai recuperi del Perugia, al calcolare quanti punti mancano al traguardo. Si è visto subito che l’approccio era quello sbagliato. Quello che mi colpisce è che spesso in queste partite le squadre che vincono i campionati trovano comunque il guizzo, la palla sporca per portare a casa qualcosa. Noi no. Imboccata la strada sbagliata, non sappiamo scuoterci. L’impressione è che questa squadra sia senza mezze misure: o gioca con il coltello tra i denti o, si perde, indolente e senza idee. Le assenze e il gol irregolare non sono un dettaglio, ma per me la sconfitta è meritata e deve dare la sveglia per giocare al 110% le ultime 4 partite. Del resto né i cammini trionfali né i calcoli fanno parte della nostra storia. Qui si soffre. E allora soffriamo ma giochiamocela tutta. Forza Padova.

                                      PS la società vada a piangere un po’ nelle sedi opportune. Il calcio italiano purtroppo è anche questo. È quello che fa il Perugia da settimane.

                                      1. Stefano scrive:

                                        3/3/2021 virtus Verona 0 pd 1
                                        Da questa evento e ‘ cambiato tutto. Di solito dopo un evento arbitrare burrascoso paga le conseguenza la squadra teoricamente penalizzata (cornuti e mazziati) ,
                                        In questo caso invece le conseguenza si sono abbattute sul Padova : squalifica fuori misura di mandorlini, atteggiamento arbitrale oggettivamente penalizzante per cartellini, atteggiamento, errori ecc ecc
                                        Sicuramente il,Perugia si sa muovere meglio a livello mediatico e direi che si vede benissimo .
                                        Nonostante tutto possiamo ancora farcela ma sarà molto complicato ,
                                        Se poi dovesse avverarsi la trappola samb saremmo nell’ipotesi peggiore ma mi fermo qui perché so che siete tutti (eccetto il sottoscritto ) convinti che non accadrà nulla di strano ……………

                                        1. fabio.pd scrive:

                                          ……la tanta passione per la nostra squadra spesso ci porta ad essere allenatori da poltrona, parlo per me…… E’ giusta l’osservazione che ho letto: quando si vince perchè il mister c’azzecca con la formazione/sostituzioni si dà per scontato e in pochi lo sottolineano, viceversa…come è accaduto a Matelica e (secondo me) a Trieste in diversi masticano amaro e lo stigmatizzano. Però ieri……. oltre all’assenza di Ronaldo, alla presenza fin dall’inizio di Paponi (mi ha ricordato dal suo modo di correre e di darsi da fare…Ciccio Graziani degli anni ’80) che è stato – permettetemi – evanescente, del centrocampo nelle mani di Alfredo….(ho avuto un brivido sulla schiena quando l’ho saputo)……..ieri dicevo….mi sono chiesto: ma questo è il mio Padova, il Padova con 5 punti sulle avversarie a 5 giornate dalla fine ? Quanta fatica ha fatto nei primi 30 minuti a partire ? E’ stato grazie alla inconcludenza della Triestina che non abbiamo preso gol, una squadra permettetemi mediocre… Sembrava che tutte e due si volessero accontentare dello 0 a 0. La mia aspettativa era di portare a casa la vittoria, tutta la settimana ho ricordato il gol di Vantaggiato da fuori area che apriva le danze…..e pensavo…sarà ancora così ? Sì, caspita…..il Padova è una squadra che mi diverte, gioca bene, sicuramente farà risultato in una partita con avversari con il dente avvelenato! Avrà l’Orgoglio Scudato!! Invece…..ciccia…
                                          Giusto: ci siamo giocati il bonus. Adesso solo vittorie. Permettetemi: pensare ai pareggi – per me – è sbagliato, non bisogna MAI accontentarsi SE si hanno le possibilità, MAI.

                                          1. filippo scrive:

                                            Condivido praticamente ogni parola del Patrick pensiero.
                                            Ho preso sonno circa alle 3 la notte scorsa dal nervoso.
                                            Puoi aver giocato male quanto vuoi, ma una squadra che si sta giocando il campionato non può essere penalizzata da un gol di mano del genere.
                                            Mi auguro la società e la stampa unite, dato che noi tifosi allo stadio non possiamo andare, facciano campagna massiva di pressione su Lega e AIA questa settimana, perchè i nostri avversari è già un mese che piangono, e questi sono i frutti.

                                            Incredibile mandare un arbitro di Salerno alla prima partita dopo la squalifica di Mandorlini, già lì c’era da subodorare il trappolone. Allucinante l’ammonizione di Della Lattta, che completa l’eliminazione scientifica di tutto il centrocampo per la prossima grazie alle diffide. Sul gol non c’è bisogno di aggiungere altro, si è visto da tutte le angolazioni, auguro lunga vita e prosperità a Gomez e alla quaterna arbitrale tutta.

                                            Dobbiamo ancora fare 10 punti, il bonus però ce lo siamo giocato. Tre vittorie ed un pari su quattro partite, vigilare sul caso SAMB perchè ora che Santopadre è di nuovo a tiro ne farà di ogni per farli ritirare dal campionato. Iniziamo con i tre punti col Gubbio la prossima, e poi si vedrà.

                                            Avanti Padova contro tutto e tutti.

                                            1. Stefano scrive:

                                              Eh già , però realisticamente immaginare la ns squadra fare un boccone (perché così servirebbe ) di Gubbio . Modena . Carpi (tralascio l’ultima perché potremmo anche incassare la truffa finale……) diventa molto difficile anche perché la prossima rischiamo di giocarla senza Ronaldo oltre che sicuramente senza della latta e Alfredo ……
                                              Il,ragazzino Vasic non lo hanno mai fatto giocare ,,,, vedremo come andrà …..
                                              Realisticamente però non vedo bene il ns Padova . potremmo addirittura arrivare terzi .

                                              • L'altro Stefano scrive:

                                                Giocheranno Saber, Mandorlini e Firenze e non vedo dove stiano i problemi col modesto Gubbio, niente alibi.

                                                Preferisco riavere tutti i titolari col Modena…

                                                • Stefano scrive:

                                                  Beh insomma. “Il modesto Gubbio” può’ ancora ambire ai play off e (x ns fortuna) ha appena battuto il Perugia….
                                                  Certo, ieri ha cannato in casa ma da noi difesa e contropiede potrebbe dare molto fastidio specie se ci mancherà Ronaldo .
                                                  C’è” poco da fare. Tolto lui siamo di un prevedibile clamoroso….
                                                  Comunque staremo a vedere . Quello che e’ sicuro e’ che la sommatoria delle 4 partite più Complicata e’ proprio la nostra (ne vedo rognose 3 ) le altre ne hanno al massimo 1 di rognosa

                                              1. Diego75 scrive:

                                                Ieri sera eravamo lenti, poco reattivi sulle caviglie,persi tutti duelli sugli esterni, mai saltato l avversario…
                                                A mio avviso preoccupa la condizione fisica e la scarsa reattività..
                                                Confidiamo nel Mandorlini..che ci porti in porto..

                                                1. sauz scrive:

                                                  Grandissima Martina ottimo post davvero l’errore arbitrale c’e’ tutto ma soffermarsi a quello giustifica una prestazione scialba e inconsistente che avrei potuto anche accettare giocando in contemporanea ma sapendo i risultati altrui no quello no, per questo ciò che dice Stefano per quanto possa sembrare balzano e’ meno irrealistico di quanto si possa pensare. Questa squadra, quando conta gli attributi non ce li ha, con le grandi abbiamo toppato sempre o quasi, mentre le altre quando potevano ci hanno surclassato (leggasi perugia all’andata). Si’ abbiamo vinto con Sudtirol (che era senza attacco) in casa e Perugia (con una magia di Firenze) ma le vittorie convincenti con i top team sono una chimera. Siamo un po’ la Roma della serie C forti con i deboli e deboli con i forti con la differenza che, confrontando la serie maggiore abbiamo speso quanto l’inter e abbiamo l’organico dell’inter dunque dovrebbe essere tutta un’altra storia ma tant’e’. Ora dobbiamo vincerle tutte perchè il Perugia se va male fa dieci punti (l’unico scoglio e’ la Triestina, a Ravenna va sulla bambagia, con il Matelica salvo idem e l’ultima con la Feralpi in disarmo sarà una passerella) il Sud Tirol se va male ne fa nove (tre facili con la Virtus Verons, con il Cesena in casa e con la Vis Pesaro fuori e magari zero con la Triestina ma chi lo sa) La vedo nerissima perchè ieri già Rossettini ha cominciato con patetiche scuse e Mandorlini in conferenza stampa non mi pareva preoccupato. Vediamo comunque parere personale con un altro mister a quest’ora eri come la Ternana questo ha una Ferrari sotto il culo ma pensa di avere una mirafiori, sempre attendista, sulla difensiva. Comunque gli scenari se non venissimo promossi consiglierei caldamente:
                                                  Per dei play off che non vincerai mai di mettere in panca il buon Carlo Sabatini e liberarci finalmente di un fardello in panca
                                                  Per l’anno prossimo ingaggiare il buon Attilio Tesser, vecchio volpone di categoria con le palle e ricostruire dalle macerie dovute alla mancata promozione che per me, tra arbitri, mancanza di attributi del mister e scenari tipici del nostro sciagurato DNA e’ probabilissima
                                                  Se dietro dormissero e ce la facessimo stile reggiana tre anni fa cambiare comunque mandorlini e affidarsi sempre al buon Tesser, con questo allenatore l’anno prossimo e’ lo stesso penoso discorso di questo e una volta ci sta, due ci sta ma perserverare basta Mandorlini dopo l’esonero di Verona non e’ più lui e i fatti lo confermano ahime’.
                                                  Spiace constatare per l’ennesima volta che i più sfigati del Veneto siamo sempre solo noi , cosa abbiamo fatto per meritare tutto questo non lo so.
                                                  Buona Pasqua a tutti

                                                  • Patrick scrive:

                                                    vai a pranzo sauz che hai bisogno di carboidrati…:-) :-) :-) —-
                                                    quando le ha vinte mandorlini con i suoi cambi e le mosse azzeccate pero’ non va sottoliineato.. mai una parola.
                                                    eh no, lì è sempre merito dei singoli….imbarazzante…
                                                    siamo a fine stagione, gli episodi sono fondamentali, quel gol ladrato resta gravissimo, anche se sono sicuro che tre quarti qui avrebbero scassato i coglioni anche per uno 0 a 0, conosco sta piazza di lamentosi piagnucoloni…
                                                    brutta partita ieri, nessuno lo nasconde e mandorlini ha sicuramente commesso errori, ma innalzarlo a colpevole numero uno, come quasi ogni volta quest’ anno, non ci sto. Perche’ a matelica per esempio ha toppato in pieno anche lui, ma ieri nn c erano i giocatori con la testa…
                                                    la coste avra’ trascorso una bella nottata onanista, figlio della sua saccenza depressa e ora sara’ nel suo giardino padronale ad abbronzarsi, sognando trasecolato nel colpaccio del gubbio domenica, così da poter alzare il trofeo “di sto cazzo” dell piu esperto di calcio in questa chat, citta’ e provincia….patetiche vittorie.
                                                    con i SE e i MA questa piazza non maturera’ mai. MAI.
                                                    ps. LA SOCIETA’ STAVOLTA DEVE ALZARE LA VOCE UNA VOLTA PER TUTTE IN OPPORTUNA SEDE.

                                                    1. L'altro Stefano scrive:

                                                      Delusissimo e sconfortato.

                                                      Sono tra quelli che si aspettava un epilogo diverso a Verona, e certamente non la partitaccia dei nostri vista ieri.

                                                      Hanno rimesso gli occhi di Calimero al posto di quelli della tigre: veramente un brutto segnale questo, sapendo il risultato delle altre.

                                                      Ci sono cose non spiegabili nel calcio, ma non ci si può rilassare un attimo né permettersi di confidare nell’affidabilitá (che non c’è).

                                                      Ci siamo giocati il bonus. Possiamo ancora pareggiarne una. Ma va ritrovato…..lo spirito!!

                                                      Poteva essere più serena questa Pasqua sportivamente parlando…ma gli auguri ci vogliono comunque!! Ciao tifosi!

                                                      1. Tifoso a 1/2 scrive:

                                                        Che a Trieste ci voleva un’impresa per i tre punti si sapeva da settembre perciò ieri era un bonus obbligatorio da scontare. Lo 0-0 andava bene, ma subiamo una decisione arbitrale che non si riesce davvero a commentare..
                                                        Facciamo finta siano tutte coincidenze (altro non possiamo fare), ora mancano Gubbio, Modena, Carpi e Samb: anche se gli altri fanno fenomeni, prendiamoci 10 punti e siamo a posto.
                                                        Buona Pasqua a tutti i fratelli padovani

                                                        1. Stefano scrive:

                                                          Catania – V. Francavilla 1-0 (Girone C)

                                                          Mario Cascone sez. Nocera Inf. – Quarto anno alla Can C – Assistenti: Zampese – Torresan. Gara condizionata e decisa dalle decisioni del fischietto campano. Il ddg commette due gravi errori. Il primo al 74′ quando incredibilmente concede il calcio di rigore ai locali. Nella circostanza il contatto tra Sparandeo e Golfo è un contrasto chiaramente regolare. Il secondo errore il ddg lo commette al 76′ quando non concede agli ospiti il calcio di rigore per il fallo commesso dal difensore locale Albertini ai danni di Maiorino. Nell’occasione il calciatore ospite, nonostante il fallo subito, riesce a calciare in porta ma in questo caso non si può considerare il “vantaggio” , pertanto andava concesso il penalty agli ospiti.

                                                          Voto arbitro 3

                                                          Arbitro di ieri al quarto anno di can C. Quindi sarà promosso oppure eliminato o declassato ad assistente . Ottimo per essere usato a mo di killer

                                                        Lascia un Commento

                                                        Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                        Accetto i termini sulla privacy

                                                        *