Torna al blog

ORA E’ CRISI VERA MA DAL TUNNEL SI PUO’ USCIRE (SENZA DRAMMI)

I numeri, quelli che non mentono mai, dicono che il Padova, dopo la partenza strepitosa delle prime giornate, resa ancor più avvincente dalla bellezza delle prestazioni nelle 4 vittorie consecutive contro Vicenza Juventus Next Gen, Pro Patria e Pordenone, si è inceppato.

All’indomani del brutto 5-0 di Crema si era parlato di giornata decisamente storta, al termine dello 0-0 contro la Virtus Verona di partita sporca, poi la vittoria contro la Triestina pareva avesse tamponato definitivamente la piccola ferita. Successivamente sono invece arrivati la sconfitta al 91’ con il Novara e il pari col Piacenza subito sempre all’ultimo minuto, poi ancora il pari interno (2-2) con l’Arzignano al termine di una sfida in cui però i biancoscudati sono riusciti a rimontare l’iniziale svantaggio. Anche qui ci siamo guardati bene dal parlare di crisi vera e propria perché la squadra, nonostante i 10 gol subiti in un solo mese, non aveva sbagliato l’approccio e si era data da fare, pareva proprio che il risultato sperato non fosse arrivato per via di dettagli e disattenzioni evitabili. E per via del gioco di Caneo che, essendo molto offensivo, lascia spesso la coperta corta dietro e quindi bisogna mettere in preventivo che la strada maestra da seguire non è quella all’insegna del “primo, non prenderle” ma quella in cui sul cartello campeggia la scritta: “Per vincere devi segnare un gol più degli avversari”.

Dopo il quarto stop in campionato a Sesto San Giovanni invece non c’è altra parola che possa essere tirata in ballo se non quella che fino ad oggi non avevamo ancora pronunciato. I biancoscudati appaiono spaesati, peggio ancora tristi. Ed è proprio la tristezza il freno a mano tirato del gruppo che, ad inizio stagione, aveva fatto dell’entusiasmo il suo cavallo di battaglia. Tutti, nessuno escluso, fanno fatica a reagire e a rimettersi in piedi quando la squadra avversaria affonda il primo colpo e il risultato è che a quest’ultima basta anche solo un altro affondo in novanta minuti per portare a casa la partita senza troppe tribolazioni.
Gli episodi a sfavore ci sono stati e sono tanti, compreso il gol annullato per fuorigioco a Ceravolo sul campo della Pro Sesto, regolarissimo. Ma la squadra deve assolutamente recuperare l’autostima che ha perso e a trascinarla fuori dalle sabbie mobili deve essere il suo allenatore, Bruno Caneo. Che non va certo messo in discussione, anzi, va sostenuto, ma deve quantomeno provare a mettere in discussione le due granitiche convinzioni. Dichiarazioni come quelle esternate a Sesto, in cui spiega che senza gli infortunati del momento lui non può mettere in campo la formazione che desidera, non fanno bene né a chi è assente né a chi deve subentrare che non si sente all’altezza. E non fanno bene neanche a chi, vedi Radrezza, nonostante le tante assenze, non ha ancora avuto la sua possibilità dall’inizio e non aspetta altro che la sua occasione per mettersi a disposizione dei compagni. E’ poco opportuno insomma in questo momento parlare di figli e figliastri. Tutti sono utili e nessuno è indispensabile. Mai come quest’anno in cui ancora la fuga verso l’alto di una capolista non c’è stata e l’equilibrio regna veramente sovrano.

52 commenti - 2.091 visite Commenta

acp

caneo non vuole adattarsi. ha detto “io non cambio” nonostante la realtà imponga di cambiare piano visto che quello che funzionava molto bene a inizio anno ora non funziona più. ma il nostro bruno continua senza tentennamenti su una strada che porta solo all’esonero. esonero che fosse stato per me sarebbe già stato eseguito.

continui e gravissimi errori arbitrali contro il padova. totale silenzio da parte della società. va bene così?

la vicenda curva sud è stata una mazzata clamorosa per la tifoseria. ormai sono anni che siamo senza un settore popolare per il tifo. il tifo in casa ormai è inesistente. ridotto al 20% di ciò che era negli anni di C con bergamin e bonetto. tante persone stanno a casa. tante vengono perchè ormai han pagato l’abbonamento e tra poche gare dubito lo rinnoveranno.
anni fa andavano spostate le vetrate della est e seggiolata parte della ex fattori per creare un vero e proprio settore popolare per tutti. padova ora in casa non ha tifo.

in trasferta invece siamo meravigliosi, come numeri e passione. ulteriore prova di quanti danni faccia il cancro euganeo.

meritiamo di più. non mi rassegno, non accetto questa realtà. il padovano non conosce resa. il padovano è irriducibile. contestare è un atto d’amore obbligatorio.

Rispondi
Massimo

Martina, non sono tristi sono solo giocatori con tanti limiti, tecnici e caratteriali, rd in più evidenziati grazie ad un allenatore scarso e con poca visione calcistica. ( Caneo Mania … mai sentita stron..ta più colossale ) .
Società completamente latitante ed inadatta per il calcio, credo che a questo punto se Ourguglian vende e ci liberiamo della Bianchi e Mirabelli sarebbe un vero affare, chiunque compri.
Martina quest’anno, come dici, non c’è nessuna fuga verso l’alto ma per quanto riguarda il Padova occhio verso il basso.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Cara signora Bianchi ci vuol dire senza tanti giri di parole dolci cosa succederà a giugno del 2023, considerando come impossibile la promozione del Padova? Non riesco a sentirmi sicuro di questa evanescente proprietà visto che pure a suo tempo ha dato forfait l’unico è ultimo tifoso del Padova Boscolo. Di lei Bianchi non mi fido neppure di Mirabelli entrambi aziendalisti.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Che tristezza, l’unico sentimento che provo dopo la chiusura del cantiere e le continue performance perdenti della squadra, mi chiedo perché succede a Padova tutto ciò? Lo stadio c’entra poco, anche se non ci piscerei dentro, cosa allora tiene lontana la serie A dal Padova, nemmeno una programmazione triennale sfumata, vi giuro che da anni mi chiedo come mai il Petrarca rugby vince 14 scudetti la pallavolo Padova lotta egregiamente in A mentre il calcio langue nel nulla della pessima C. Non trovo risposte, da queste parti sono passati fior di giocatori che si sono inceppati poi venduti sono riesplosi, allenatori cacciati poi vincenti, che dire? Pure il Santo pare non faccia più nulla per il Biancoscudo, allora che si fa? Saperlo, certo ne’ l’armeno né la BIanchi né Mirabelli hanno il toccasana ed io continuo a pensare se vale ancora la pena perdere tempo per il Padova dopo oltre 50 di tifo

Rispondi
Emanuele

io dico…con che coraggio lei Martina possa dire che la curva così obrobiosa è invece da apprezzare ..ma cosa credi di imbambolarci con tanti giri di parole positive, false speranze ed altrettante buffonate???
prendete posizione anche voi giornalisti…incazzatevi e mandate a quel paese una gestione CALCIO PADOVA che sta facendo disinnamorare anche i più agguerriti tifosi come il qui presente.

Caro ACP hai detto bene…non so mica quanto rinnovi l’abbonamento…perche a tutto c’è un limite…anche all’amore.
chi ha distrutto il calcio Padova ed i suoi tifosi SI VERGOGNI e si prepari a fare i conti con la propria coscienza.

Rispondi
Marcantonio

La curva è certo una pezza su un Euganeo che tutti sono concordi nel definire lo stadio per l’anti-calcio, però non è obrobriosa anzi, vista da sè è anche bella, è il contesto che non è bello. Ma certo questa curva ha risolto, sarebbe giusto dire sta risolvendo, un grosso problema agli ultras.
Mirabelli è venuto per vendere il Calcio Padova, questo lo si era capito da subito, anche perchè anno di transizione per una società che mira alla B non vuol dire proprio nulla…transizione verso cosa? Aspettando cosa?
Auguriamoci che la transizione ci sia e sia societaria, vorrà dire che qualcuno si è fatto avanti, perchè stante l’attuale situazione rischiamo di fare la fine che abbiamo fatto con Penocchio.

Rispondi
tifoso ignoto

Concordo, la curva quando sarà pronta, se lo sarà (perchè a questo punto mi viene qualche dubbio) sarà è un gioiellino incastrato nella mediocrità che gli sta attorno. Va vista a se stante è un po’ uno stadio nello stadio. Sarà luminosa con una gran bella vista sul campo e secondo me l’acustica del tifo ne risulterà amplificata.
Criticarla come un catafalco è ingeneroso, cosa volevano una curva come la nord dell’Appiani in tubi Innocenti?

Rispondi
acp

chi critica la curva sud è un nemico del calcio padova. settore meraviglioso e adeguato. xe tutto el resto attorno che xe na merda.

euganeo unico stadio fuori dal mondo con tangenziale vicina in cui si riescono a creare ingorghi degni di mumbai anche con 3000 persone.

andare allo stadio a padova è una perversione.

Rispondi
fabio.pd

quando c’è stato da criticare, o criticato anch’io….ma con tutto rispetto per le opinioni di ognuno….non sarei così drastico e negativo. Quest’anno, a differenza di altre situazioni, non sono personalmente preoccupato. L’unica preoccupazione è la difesa: togliere Monaco, lento o veloce non ha importanza, è la sua presenza fisica ed esperienza che conta…., è stato deleterio…..non è bastato togliere Gasbarro….. Qualunque avversario fa quello che vuole nella nostra area, solo Donnarumma ci mette le pezze….. fin dove arriva. Noi possiamo vincere con qualsiasi squadra, ma in un attimo di disattenzione riusciamo a farci segnare: guarda Ilje sabato scorso. Lasciamo lavorare Caneo, Mirabelli e la Bianchi. Josep è alla finestra, libero alla fine di fare quello che vuole, il PADOVA ci sarà sempre ! è troppo comodo farsi vedere all’ultimo…..che cavolo.
Da ultimo non capisco, scusate ma non seguo i bollettini infermieristici, perchè Liguori gioca a corrente alternata: giocatore eccezionale.

Rispondi
fabio.pd

…corrente alternata…nel senso che gioca una partita, l’altra è fuori per poi rientrare nella successiva……

Rispondi
Fulvio

Tanti auguri per una ripartenza forte e duratura, noi ( grigi) siamo nella me… pardon buio più totale, mah, dopo un anno di B, tutto si è spento. Pazienza, chi vivrà vedrà
Ciao Martina

Rispondi
Filippo

La soluzione è una molto semplice: fuori tutti dai coxxxoni!!!!

Da Oughourlian in giù. Meglio la D con i padovani con poche risorse e molte idee che questa porcheria.

Rispondi
Baldo

A me la Bianchi non é mai e mai piaciuta.
Quando parla, oltre che ad irritarmi, mi fa sorridere..
Si esprime e si atteggia con aria borsa e di superiorità…. Ma quello che davvero fa ridere, é che Lei di calcio e del calcio, non ne capisce un grandissimo C….. o!!!
Da l’impressione che faccia parte della società solo ed esclusivamente per il business.. Magari per la cittadella dello sport ecc ecc..
Per carità!! Tanto di cappello…
Onore alle persone che hanno il fiuto per l’occasione o per l’affare,onore e alle persone che nel business arrivano prima….

Ma bisogna fare attenzione a queste persone, perché se il business dovesse venire a mancare, non esiteranno un istante ad abbandonare tutto e tutti..

Venezia insegna.. Niente stadio??
Ed il nuovo investitore scappa

Rispondi
Marcantonio

…e così oggi scopriamo che quest’anno il Padova ha speso SOLO circa cinquecentomila euro meno del Vicenza. Mi sto chiedendo come possa essere tutta lì la differenza che porta in serie B…

Rispondi
Baldo

In effetti!!!
Sulla carta mettendo le due rose a confronto, si nota un abisso…
O a Vicenza sono stati fenomeni a spendere poco ottenendo il top, o a Padova o soldi sono sati spesi malissimo..
BOOOO!!!

Rispondi
acp

eh si hanno ottenuto il top. un punto in più di noi, allenatore esonerato, ds contestastato, dg licenziato. tifoseria che contesta tutto e tutti e derby perso. proprio un gran inizio di stagione per il glianebassano.

avessimo speso il milione ora avremmo 5 fenomeni in più. perchè con 100mila euro a testa in c prendi dei fenomeni. noi invece paghiamo terrani per correre alla guizza.

ah oggi si gioca e non mi interessa minimamente. che perdano ancora. via caneo subito

Rispondi
Pietro Smaniotto

Togli 4 milioni per Moro la differenza é : 4,5 milioni. Loro hanno una squadra che purtroppo salirà noi stiamo aspettando l’Este e la Luparense.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Scusate se per quel cassonetto di curva ci sono voluti 2/3 anni ed ancora dovremo attendere per pura burocrazia vi immaginate per la cittadella dello sport quanto ci vorrà a Padova i tempi sono triplicati. Sicuramente sia Martina che la BIanchi saranno in una casa di riposo. Beh il sottoscritto può solo immaginarla.

Rispondi
acp

https://shop.padovacalcio.it/

segnalo che abbiamo uno shop online. segnalo lo zainetto a 390euro. martina chiedi alla bianchi se lo produce prada o gucci.

martina chiedi anche alla bianchi se sa cosa significa “price out”

ah ma ora abbiamo l’app per le videochat con i giocatori. potrei realizzare il mio sogno di parlare con gasbarro e ringraziarlo per il rigore di alessandria e le prodezze col palermo.

Rispondi
acp

e dopo la vittoria contro l’imolese grazie a bifulco arriva la vittoria contro il gubbio grazie a salvatore monaco.

karma is a bad bitch.

godo come un maiale. grazie salvatore, grazie alfredo, grazie massimiliano, grazie come se ciama terrani?

Rispondi
Pietro Smaniotto

Quarti di finale, ottavo posto in Classifica abbiamo tutto per rallegrarci, allora è vero non siamo mai contenti….. dimentichiamoci dei due anni di serie A in 64 anni di feccia.

Rispondi
Massimo

Avete letto l’intervista di Caneo dopo la partita con il Gubbio? Chi sta fuori mi sta mettendo in difficoltà inteso alle riserve che domenica dopo Pro Sesto gli ha sputato fango addosso, e dei quattro fuori rosa che lui non ha voluto e non vuole.
A al questo punto credo che l’unico in difficoltà sia proprio lui, oltre che essere scarso ed inadeguato per questa piazza, Mirabelli e Bianchi idem con patate.
Martina basta con i blog da tifosa sfegatata, la stampa deve essere quella che, per tutte queste situazioni di calcio d di cantiere, trasmette l’animo ormai sotto i tacchi di tutti i tifosi.
Via Caneo.

Rispondi
Principe

Secondo me la frase di Caneo ha un significato diverso e cioè: “io li farei giocare perchè sono più forti dei titolari, ma la società non vuole”

Rispondi
Emanuele

siete grandi toxi anche se ACP solo perchè ho detto che la curva è “obrobiosa” non puoi dirmi che non amo il Padova…dai an…sempre, comunque, ovunque…FORZA BIANCOSCUDOI

Rispondi
Pietro Smaniotto

Tutto tace la BIanchi non pensa certo al Padova, Mirabelli viene pagato per prendere svincolati e Caneo dorme sonni tranquilli col suo Padova che vola, pure la curva si è addormentata tra le braccia della finanza, bene, noi siamo contenti i media e i giornalisti godono come ricci e noi…. tranne i leccaculo siamo incazzati duri e desiderosi di vedere la caduta delle teste che non hanno nulla a che vedere col Biancoscudo.

Rispondi
sauz

A Verona in una situazione disperata torna un vero ds come Sogliano che io rimpiango giorno e notte e qui cosa succede a queste latitudini ? Dopo L ennesima prova convincente dei fuori rosa anche il buon Caneo si arrende e supplica la proprietà di rimetterne in rosa almeno uno ma niente la fantastica società capitanata dall ottimo ds Mirabelli che più di qualcuno qui elogiava risponde picche . Scandaloso se c e solo un posto se ne creano due almeno : si mette fuori rosa quella pippa colossale di Russini e si reintegra Bifulco e con Monaco in difesa si che si respira aria diversa e non ci si caga in mano ad ogni azione . Si vuole mantenere Russini? Si riporti il giovane Ghirardello nelle giovanili tanto in prima squadra non è ancora maturo . Basta con queste cazzate della squadra sbarazzina e giovane avanti di sto passo L anno prossimo andiamo a Mestre a fare il derby. Questa rosa costruita dall incompetente Mirabelli ci porta alla rovina ed è lui la rovina che non vuole più mettere i fiori rosa solo perché sarebbe lapalissiano quanto ciò che aveva portato Sean servirebbe come il pane e lui vuole fare L uomo copertina a tutti i costi al costo di farci fallire . Ai fantastici nostri ultras faccio solo un minimissimo consiglio per il futuro : quando arrivano nomi come Baraldi, come Valentini e come Mirabelli non li si deve far lavorare mai perché il loro lavoro e distruggere e dopo i cocci li dovete sempre raccogliere voi per il futuro al prossimo corvo che arriva qui bisogna subito boicottare lo dico per la nostra sopravvivenza ed esistenza mica per altro . Con Mirabelli siamo destinati alla D e scritto a caratteri cubitali .

Rispondi
Massimo

Siamo obiettivi… alla quinta giornata di campionato tutti elogiavano Caneo ( ricordo ancora la frase di Martina “ la Caneo mania”
ed il suo grande gioco, si elogiavano i giocatori come fenomeni e si deridevano i vari Chirico’ Ronaldo Saber Della Latta , averli adesso saremo primi , si delirava a mille.
Ora siamo tornati sulla terra, anzi sotto terra, quello comunque che si teneva e sotto sotto quello che realmente era facilmente prevedibile.
Non c’è verso, non si doveva rifondare la squadra, ma la società, il DS, tenere Oddo, e allora si faceva qualcosa di sensato per il futuro di questo Padova, questo Padova che ora non ha futuro se non quello di rimanere in serie C .

Rispondi
Baldo

Dalle dichiarazioni rilasciate dalla Bianchi nel quotidiano Il Mattino, si intuisce, che le idee di investimento (soprattutto extra sportivo) programmato a Padova, non é andato secondo i piani..
Questo fa capire molte cose..
Poi Il Corriere del Veneto parla di un ipotetica entrata in società di un nuovo (potente) socio di minoranza..
Il preludio alla cessione..

Rispondi
Tifoso a 1/2

Non capisco come si possa avere nostalgia dello scorso anno, o di quello prima ancora; ma soprattutto di quello che è successo nella doppia finale e che ben si sanno (o si vuol far finta di nulla??). Alcune infamate non dovrebbero essere nemmeno nominate cxxx !!!! Cose vergognose che hanno fatto quasi scappare via la proprietà (e avrebbe fatto bene da andarsene) e sterilizzato buona parte della tifoseria… Dai tosi…

Rispondi
tifoso ignoto

E intanto Sion Sogliano è approdato al Verona, vuoi vedere che a gennaio ci porta via Monaco e Bifulco, magari si riprende pure Mandorlini per la gioia dei tifosi veronesi

Rispondi
Principe

Finalmente la Bianchi parla chiaro e dice quello che era da dire: la società Calcio Padova soffre la totale indifferenza da parte dell’amministrazione comunale.
Noi lo sapevamo da 30 anni
Zanonato si è precipitato su facebook a dire che l’Euganeo è una figata; giornalisti padovani che lo hanno, con la dovuta maniera, invitato ad essere più serio? ZERO. Chi lo avrebbe mai detto

Rispondi
tifoso ignoto

indifferenza? si son fatti in 4 per costruire una curva nei tempi piu celeri possibili e si sono ritrovati indagati per abuso.

Rispondi
Principe

La costruzione della curva è stata la prima cosa che l’amministrazione comunale ha fatto per i tifosi della squadra di calcio della sua città negli ultimi 30 anni. L’unica. La società CP pretende di più ed ha ragione, pretende di poter sviluppare il centro sportivo e pretende di poter giocare in uno stadio degno dell’Europa moderna. Nessuno getti la croce su Bonavina, per carità, i nemici sono altri. Ma l’esasperazione è giustificata

Rispondi
acp

io abito in centro e il calcio padova in città è inesistente, eccetto qualche bell’adesivo qui e là. questo è dovuto al fatto che siamo stati ghettizzati in una landa desolata a padova ovest. se la stessa struttura di merda euganeo fosse al posto dell’appiani saremmo il doppio come numero spettatori. avete idea quanti pre e postapartita in centro si potrebbero fare? tutte cose che creano compagnie e aggregazione. gruppetti di tifosi che magari riescono a coinvolgere altri. a padova ovest tutto ciò non è possibile. uno arriva, bestemmia per entrare nei parcheggi, passa due ore di agonia, esce bestemmiando dai parcheggi e va casa. la socialità di base di una comunità è impossibile all’euganeo. euganeo è un cancro.

poi come tifoseria dobbiamo sboarizzarci(uso il noi anche se questa cosa non mi riguarda essendo io elegante, di classe e molto bello) e iniziare a divertirci di più evitando comportamenti che avevano senso 20anni fa. ora allontanano gente.

Rispondi
fabio.pd

una breve riflessione: abbiamo uno Stadio molto bello al Plebiscito. Mi ricordo quanto è stato osteggiato principalmente….dicevano…. a causa del caos che la mole di traffico avrebbe creato lì attorno. Motivo che, secondo me, non sta in piedi: basterebbe utilizzare i parcheggi di Interspar, di Alì, lo stesso parcheggio del Plebiscito, basterebbe creare e poi utilizzare, unicamente in occasione dell’utilizzo dello stadio, un capiente parcheggio all’interno della rotatoria. E’ questione solo di avere coraggio, di ritornare per certi versi sui propri passi o meglio sui passi di qualcun altro che occupava lo scranno in Comune. Il passo successivo è l’abbattimento definitivo dell’ecomostro e la creazione di un bel campo di girasoli.

Rispondi
Baldo

Bruno Caneo “PIAGNISTEO”
invece di lamentarti perennemente dei troppi infortuni, tu ed il staff di preparatori, fatevi delle belle domandine…

INCOMPETENTI E DILETTANTI..

Poi caro Bruno Caneo..
fatti un altra bella domanda..

Chiediti perché in 31 anni di carriera da allenatore, il massimo che sei arrivato a fare, é stato quello di fare il secondo con il Genoa… il resto tutte squadrette mediocri..

Rispondi
Emanuele

Cara Martina… faresti più bella figura a togliere quel “senza drammi” dal titolo… qui siamo nella merda più profonda….ci mancava che la notizia di Vasic alla Roma…lo si è visto fin dopo Pordenone che il giocatore non ha più giocato a calcio…VA MESSO FUORI ROSA SUBITO…spazio a chi si fa il culo… oggi sono schifato, deluso, affranto… abbiamo rischiato di perdere contro l’ennesima squadra fantasma …mamma che difesa…MONACO subito reintegrato…
per il resto ho il vomito

Rispondi
Pietro Smaniotto

Quando un allenatore se ne esce subito con ” Ci sta girando tutto male” cari tifosi è cotto pronto da servire…. a casa.

Rispondi
Baldo

Esatto.. Parole sante.
Anche perché Piagnisteo deve considerare che in questo girone, ha rosa lunga ed importante…Lo dimostra in maniera inequivocabile i soldi spesi.
Se a PD in ogni partita venissero a mancare 4/5giocatori, é la stessa defezione che potrebbe venirsi a creare in squadre come per esempio Pro Patria, Albinoleffe ecc ecc

Quindi che stia zitto…

Poi altra cosa. A sto punto ieri avrei preferito perdere, per lo meno c’era una vaga possibilità che Piagnisteo venisse esonerato

Rispondi
crestaalta!

L’unico che si salva è Liguori, la squadra non segue più il mister, e siccome la squadra non si può cambiare, si cambi allenatore, sperando che Mirabelli ci veda giusto.

Rispondi
acp

è evidente che il padova ha dei problemi da tempo che l’allenatore non riesce a risolvere. a dire il vero ho pure seri dubbi stia tentando di risolverli. il padova gioca male. in attacco e in difesa. a centrocampo invece semplicemente è inesistente. l’allenatore va esonerato.

altre due partite di abbonamento. poi stop fino a quando non avremo la curva sud o ci sarà un altro allenatore. andrò in trasferta anche se, causa girone deprimente, ce ne sono poche interessanti da qui ad aprile. ho in programma di andare a vedere il verona e la lazio.

chi accetta supinamente questa situazione è un perdente che deve andare a vedere la pallavolo.

“illumina l’euganeo” parfin el speaker fa tristessa. perchè imita quello di san siro?

Rispondi
Massimo

E ringraziamo il portiere dell’Albinoleffe del gran regalo fatto sul secondo gol altrimenti oggi saremo qui a commentare un’altra sconfitta.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Spero che la ghigliottina sia bene oliata quando Mirabrutti cimettera’la testa come si fa a prendere un Caneo tutto attacco lasciando quattro ragazzotti in difesa a parte il Valentini che pare abbia perso smalto.

Rispondi
Maurizio C

Dopo le ultime partite sono certo di una cosa: ai dirigenti attuali non glie ne frega più nulla del Padova e pare si divertano a sfottere i tifosi. Caneo e’ ingiustificabile: una volta il problema e’ l’attacco, una volta la difesa, una volta gli arbitri, un’altra gli infortuni e chissa’ cosa si inventera’. Inoltre Caneo lascia intendere che i fuori rosa tornerebbero utili e come ma Bianchi & Mirabilia non ci sentono. E l’armeno non si fa sentire. Beh, di cambiare l’allenatore che non ci capisce piu’ niente non se ne parla e che si fa? Zitti zitti precipitiamo sempre piu’ giu’. No cari, non mi sta bene e la stampa che e’ l’unica che ha potere ( ricordate il film V potere?) dovrebbe stuzzicare la dirigenza ma qui sembra che tutti siano diventati muti o per dirla con i Maneskin, zitti e buoni. Basterebbe secondo me prendere un allenatore che giochi un calcio classico, integrare 3 fuori rosa meno uno (Terrani) riportando il giovanotto centravanti in primavera a maturare, e prendendo un paio di giocatori di categoria a gennaio. Contare sulla coppa Italia per arrivare come terzi e’ un rischio se poi restiamo questi. Mirabelli, Caneo e Bianchi Oughurlian se non vi piace piu’ il Padova dimettetevi tutti

Rispondi
Andrè The Giant

E’ colpa dell’attacco, anzi no è colpa della difesa. E se fosse invece il centrocampo? Beh, di sicuro non è colpa di Donnarumma…
Vuoi vedere che magari è colpa mia?!?

Comunque, tranquilli alla prossima rientra Gasbarro e sistemiamo tutto in difesa.

Rispondi
Principe

Chi frequenta l’euganeo da anni, oggi ne ha abbastanza. Prevedo che la maggior parte di quelli che hanno sottoscritto l’abbonamento per il girone d’andata non lo rinnoveranno e verranno di tanto in tanto, preferendo le trasferte dove almeno ci sono degli stadi normali. Io sarò tra questi. La misura è colma e l’andamento pietoso della squadra è solo l’ultimo dei problemi.
Tremendamente deluso dalla reazione degli ultras che definirei “timida” per usare un eufemismo, appendere uno striscione che vedranno solo ed esclusivamente quelli che già soffrono l’euganeo non ha nessuna efficacia.

L’euganeo va abbandonato a sè stesso, qualunque conseguenza ciò comporti.
Va lasciato deserto a marcire.
La società prenda posizione e dica pubblicamente come intende agire

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code