Torna al blog

LA CURA TORRENTE

Il Padova ha iniziato a sottoporsi alla terapia Torrente, ma dopo le prime tre sedute, ovvero gli allenamenti di mercoledì, giovedì e venerdì della scorsa settimana, la partita contro il Mantova non ha riservato la reazione “immunitaria” che tutti si aspettavano. Soprattutto nel primo tempo in cui, aldilà dei due gol propiziati da due errori individuali (Liguori per i biancoscudati e la coppia Gerbaudo-Iotti sul fronte virgiliano) c’è stato da mettersi le mani nei capelli per la povertà degli spunti offensivi.
Qualcosa di diverso si è visto nella ripresa, quando l’allenatore ha deciso di rinunciare ai due esterni d’attacco (Liguori appunto e Piovanello) e di schierare le due punte (Ceravolo e De Marchi) col trequartista (Radrezza) alle spalle. Sarà questo il modulo su cui d’ora in avanti Torrente lavorerà cercando di schierare nelle varie posizioni i giocatori che in quel momento hanno più birra in corpo (sì, perché c’è anche un problema di forma fisica per qualcuno) e più determinazione da mettere a disposizione dei compagni.
A fine partita Torrente ha limpidamente dichiarato che “i suoi ragazzi hanno dato tutto”. Lui voleva ovviamente esprimere un complimento al gruppo, sottolineando l’impegno di chi è sceso in campo dall’inizio e di chi è subentrato a gara in corso, ma alla fine questa frase si è rivelata un po’ come un boomerang perché se davvero hanno dato tutto e i risultati sono questi (ovvero un misero pari casalingo contro una realtà, il Mantova, che lotta dall’inizio del campionato per uscire dalla zona playout) allora non c’è proprio da star tranquilli. Se non c’è ulteriore margine di crescita e di miglioramento vuol dire che la rosa è stata costruita davvero male. E che quell’exploit di inizio anno, con le splendide vittorie contro Vicenza, Juventus Next Gen, Pordenone, Pro Patria, è stato un fuoco di paglia, figlio di chissà quale congiuntura astrale positiva.
Probabilmente non è così nera come la percepisce il tifoso adesso la situazione: di sicuro c’è qualcuno che non sta rendendo secondo le proprie effettive qualità (su tutti Cretella che di sicuro, passata la bufera interiore che sta vivendo, tornerà ad esprimersi su ottimi livelli) ma qualche risposta in più sulla qualità complessiva della rosa messa a inizio anno a disposizione di Caneo la sfida col Mantova l’ha fornita. C’è bisogno di tornare sul mercato e Torrente, per quanto stia cercando di alzare l’asticella dell’autostima attraverso la sua personalità e la sua esperienza, l’ha già fatto capire che, dopo la partita con la Pro Vercelli, sedersi intorno a un tavolo e ragionare su cosa manca per cambiare il destino del Padova nel girone di ritorno sarà una priorità assoluta. C’è bisogno di un rinforzo in tutti e tre i reparti, c’è bisogno di più solidità dietro, di più fosforo a centrocampo e di un bomber di razza in attacco. Eh… hai detto niente…

100 commenti - 6.069 visite Commenta

Andrè The Giant

OK, il 4312 ha fatto vedere qualcosa di meglio rispetto al 433 del primo tempo ma siamo sicuri che sia solo una questione di modulo e non che avessero deciso di fare un primo tempo attendista e provare a giocare seriamente solo nella ripresa (anche considerando che molti fisicamente sono alla canna del gas)?
Se Radrezza può essere utilizzato solo come trequartista, tesi a quanto pare confermata da Torrente, perchè lo abbiamo preso?!? Mi pare ovvio che non avesse alcuna possibilità nel modulo di Caneo…
E ora se si decide di andare avanti con il 4312 cosa ne facciamo dell’attaccante più forte in rosa, ovvero Liguori?
Se la situazione è questa conviene comprare un regista, un centravanti valido e andare avanti con il 433. A questo punto è meglio per tutti cedere Radrezza (che comunque resta un’incognita).

Rispondi
Pietro Smaniotto

I primi nomi di mercato che qualche testata ha partorito mk trovano deluso Finotto (1gol) Melchiorri (3 gol) meno male che cacciano la boa fissa De Marchi ma credo che si raschi il fondo dicasss.

Rispondi
tifoso ignoto

Mi non capiso ma che cosa pretendete che in 4 giorni il mister rivolti la squadra come un calzino?
Donnarumma è stato praticamente inoperoso x tutta la partita, è questa già è una notizia, vogliamo sorvolare su palo e traversa presi nel secondo tempo? Ovvio che il primo tempo sia stato insignificante, ma sto povero uomo doveva pur iniziare in qualche maniera soprattutto per rendersi conto dove correggere. Infatti nel secondo tempo cambiando sistema di gioco qualcosa in attacco si è visto. Diamogli tempo vacca boia!

Rispondi
crestaalta!

Martina che , pur in modo ragionato contesta e non le manda a dire, cosa è successo? comunque è giusto, dopo questa “minestrina riscaldata”, ci vuole una serie di vittorie consecutive, Wincenza compreso non per il primo posto, ma per riprendere la zona play-off, e non mollarla più.

Rispondi
Massimo

Bepi ma cosa vuoi che potesse succedere o che succeda… questi giocatori sono scarsi e l’allenatore Torrente è mediocre , basta vedere il suo curriculum e quello che ha detto alle prime interviste, già lì si capisce che non ha nervo… squadra da 6/7 posto … per Padova una vergogna!!

Rispondi
fabio.pd

….non ci resta che …….avere fiducia e sperare, non possiamo fare altro. Confido in un buona partita venerdì pomeriggio, magari condita da tanti gol e da una nostra vittoria. Ad ogni modo……la squadra va sistemata durante la pausa invernale. Mi piacerebbe vedere Joseph con in mano una fetta di pandoro e un calice di prosecco….giusto per far capire che “ci sono”…….

Rispondi
Pietro Smaniotto

De Marchi e Ceravolo sono finiti sperare goals da loro sarebbe assurdo quindi per tirare su le sorti del Padova ci vuole un vero centravanti che segni altrimenti play out Torrente l’ha capito ma gli manca la materia prima. A gennaio il genio di Mirabelli o prende un bomber o ciccia.

Rispondi
Massimo

Nessuna chance per i 4 fuori rosa . Evidentemente Caneo anche da esonerato continua a dare disposizioni … vero Mirabelli??
credo che una Società così insulsa, incapace ed arrogante non si sia mai vista , preferirei un fallimento almeno si potrebbe ripartire anche dalla serie D ma almeno ci liberiamo di queste cozze.
Adesso vediamo al mercato di Gennaio la prova del 9 di questi dilettanti allo sbaraglio.
Che tristezza.

Rispondi
Baldo

Ma!!!
Massimo….. ci sarà poco da vedere..
El parón ha già dato disposizioni chiare:NIENTE SPESE FOLLI
..
Quindi non ho grosse aspettative. Già la classifica non aiuta, in più mettiamoci i pochi soldi

Rispondi
sauz

Il buon oughurlian non ha capito una cosa basilare : e mille volte meglio fare la D dopo un fallimento che farla da retrocessi , iscrivendoci quest anno non ci ha fatto una beata fava di favore e non lo ringrazio di sicuro , se il suo mantra era farci penare non ci iscriveva ed eravamo a posto . Continuate con questa gestione demenziale e mi raccomando cedete bifulco e Monaco alla Triestina da come si dice e busellato al trento non fate scherzi eh hanno cinque sei punti meno di noi non vorrete mica che ci salviamo senza patemi diamo i migliori in rosa a quelli messi peggio di noi così liberiamo budget per prendere un branco di seghe alla russini alla belli alla zanchi alla dezi mi raccomando che ne abbiamo bisogno ! Io mi domando se vi è un desiderio pilotato per farci affossare , cedere i migliori che a conti fatti sono quelli fuori rosa che se giocassero con continuità saremo al posto del Novara , ai diretti concorrenti vuol dire essere o pirla o in malafede e la cosa terrificante e che penso alla prima soluzione . Se si vuole cedere poi si fa a squadre di altri gironi o in alto in classifica tipo Pordenone Vicenza feralpi non a chi lotterà fino all ultimo con noi per non andare all inferno . E basta sentire i commenti dei soliti dezi e de marchi che dicono le solite cose ogni settimana e da quando sono qui hanno fatto una partita buona se e tanto . Spero che torrente metta da parte dezi e dia le chiavi del centrocampo a radrezza e poi a gennaio speriamo faccia un miracolo perché la retrocessione è L unico epilogò di questa stagione che ritengo realistico . Se torrente salva questo branco di scappati di casa merita la panchina del Real Madrid perché una squadra costruita così male io che seguo il padova da quarant anni non L ho mai vista . Scarsi , che postano sui social le fiamme prima di ogni partita e dopo camminano manco fossero a Santiago de Compostela. Presumo che le fiamme indicano la voglia di costesine post partita perché in campo vedo sempre il nulla . Chi salvo di questa armata brancaleone ? Donnarumma Germano Franchini Radrezza Piovanello e Ceravolo gli unici uomini con la U maiuscola che abbiamo in rosa il resto o vecchi che ormai non si reggono in piedi a cui viene data in mano una difesa alla longobarda style oppure i giovani che dopo due mezze rovesciate pensano di essere i nuovi barella o tonali di turno o dopo qualche fiammata si credono i nuovi immobile . Il problema sapete qual è ? Che i veri uomini sono troppo buoni e il resto della truppa fa il bello è il cattivo tempo e per questo che gente come monaco sarebbero servite , coglioni , abnegazione , impegno a tutto spiano non ciuffetto ribelle dopo un goal e presenza fissa da baessato , i campionati si portano a casa con chi ha fame , chi mangia il campo chi da L anima non con le belle statuine da una comparsate e via .. a buon intenditore…

Rispondi
Marcantonio

Io ho una mia oersonalissima idea della situazione. Le cessioni a destra e a manca dei “migliori” sono un chiaro segno della volontà di sfoltire il budget per ottenere un risultato finale che non è un posto in classifica, ma la cessione della società. Cosa vorrebbe dire se no anno di transizione ? In serie C ? Non significa proprio nient’altro che questo, transizione uguale cessione e per renderla possibile si cede di tutto e di più rientrando qualcosina e rendendo abbordabile un passaggio di consegne.

Rispondi
MICHELE NARCISO

Ma l’organizzazione del lens come società se è stata curata direttamente da Ougurlian o da un suo collaboratore, potrebbe dare un occhiata a questa armata Brancaleone e portarci una società che da dopo aggradi è finita sempre in mano a gente che ha fatto i suoi interessi, salvo solo Bergamin che ha ammesso uscendo, che troppa gente voleva fare i c. zz propri……..

Rispondi
Frengo

Sopravvaluti (e sopravvalutiamo) molto Radrezza: giocatore sicuramente attaccato alla maglia ma che alla soglia dei 30 anni ha giocato un solo campionato di B in tutta la carriera (con soli 3 gol), tende a rallentare il gioco e non sembra in grado di “accendere la luce”. Posso anche sbagliare ma sembra che abbia già dato il meglio di sè alla Reggiana. Sanguinoso il passaggio sbagliato in mezzo al campo in coppa Italia con la Juve (errore che nemmeno nei dilettanti…).
A questo punto, acclarata la mancanza di volontà di Joseph di investire è meglio che la società venga ceduta (magari a Banzato come si vocifera).

Rispondi
Flavio

Sono d’accordo sul fatto che Radrezza non stia rendendo come ci si aspettava. Speriamo che, giocando con più costanza ed imparando che se si dribbla quando si è pressati ti rubano la palla e che io passaggi lunghi, lenti ed orizzontali sono spesso un suicidio … chissà. Dei 4 fuori rosa, Terrani: gran bluff; Busellato non ha per niente inciso, Bifulco a corrente alternata, salverei e terrei Monaco. Ma chi ha deciso che nessuno dei 4 è ricuperabile: Bianchi? Mirabelli? Caneo ed ora anche Torrente? Su questo ci hanno preso un po’ in giro. Eppoi, cos’ha detto/fatto Monaco per essere stato eliminato? Cmq, non spariamo a zero su questa dirigenza: errori, sfortuna …ma i soldi li hanno messi (risultati minimi) ed ora tentano con un’altra politica partendo dal basso (troppo basso)

Rispondi
Pietro Smaniotto

Il macroscopico errore é stato quello di affidare a Mirabelli il posto di Direttore Sportivo o quel che si voglia comunque colui che doveva acquistare giocatori, senza alcuna esperienza di Lega Pro, ha preso Caneo con un background ridicolo alla Turris (bene mezzo campionato pessima la seconda parte) poi l’acquisto dei giocatori é stato assurdo (tranne Liguori) ora andrà al mercato di gennaio con l’elemosina dell’Armeno, la vedo assai triste, ormai come tanti ce la siamo messa via il Padova non andrà nè nei play off nè nei play out farà un campionato da 1300 spettatori a partita tanti gli abbonati. Notte fonda!!!

Rispondi
Tifoso a 1/2

Dopo il mercato di gennaio sapremo come sarà il futuro a breve/medio termine; avrei il grande desiderio che venisse fatto un articolo a settimana sul croniprogramma del Padovanello, unico e vero argomento che determinerà il nostro futuro a lungo termine. Poi se qualcuno ci dicesse qualcosa per la curva apprezzerei. Apatia allo stato puro

Rispondi
fabio.pd

……””Il nuovo Comando supremo dell’esercito italiano sotto Diaz fu meglio organizzato……. dando fiducia ai collaboratori ed ai sottoposti””…….

Rispondi
sauz

Frengo e Flavio ma quante chance ha avuto radrezza ed dimostrare il suo valore ? Non preferiremo mica la sega cosmica di Dezi che in un anno non ha fatto nulla se non sbagliare due rigori e giocare bene solo il derby con il Vicenza . Critichiamo chi gioca tutte le domeniche e fa cavare El core come si dice dalle nostre parti . Radrezza gioca una volta ogni due partite a praticamente , come fa ad acquisire una forma degna di tal nome ? Piuttosto il nuvo divin codino dezi deve fare qualcosa perché io a parte i suoi illuminanti passaggi per linee centrali vedo un sopravvalutato che manco alla clodiense metterei titolare . Ultima postilla : vi chiedo come facciano i fiori rosa a destabilizzare o ambiente . Se giocano sempre gli stessi , brocchi , somari , inconcludenti scarponi che da baessato sono top player come fanno i buoni Monaco bifulco busellato è terrani a minare L ambiente ? Che se sveja chi gioca , ribadisco meno fiammelle sui social è più coglioni in campo quello ci vuole era portare a casa la pagnotta ci vuole quella garra che hanno i vari Monaco e bifulco e che invece gli eroi de noantri sempre titolari tranne le dovute eccezioni menzionate ieri non sanno manco cosa sia

Rispondi
tifoso ignoto

Il mercato ragionato di Joseph &Co. non è altro che un paio di scartine da riempire la panchina possibilmente gratis, contando che il Padova è sempre una piazza blasonata anche se a un passo dai play out. Sarà piu importante per Mirabelli piazzare i 4 fuori rosa e liberare cassa e “vi tenete quel che c’è e a revoir”.
Piu che na cura Torrente dovrà fare un miracolo

Rispondi
acp

chi non contesta questa società non ama il calcio padova.

con orgoglio rivendico di non aver fatto l’abbonamento per sta roba.

Rispondi
fabio.pd

….secondo il mio modesto parere, la partita di domani – che potrebbe apparire poco significativa considerato il periodo – è invece ricca di significati: si capirà cosa ha fatto in questi pochi giorni il mister, si capirà cosa è stato recepito mentalmente dai giocatori, si vedrà in altre parole se la musica è cambiata anche di poco…… In ogni caso la pausa calcistica – spero – diventi l’occasione per colmare le lacune evidenti manifestate in alcuni settori, in particolare la difesa.

Rispondi
Emanuele

che schifo…aprire il blog e leggere della curva ferma ancora, dei fuori lista confermati, del summit a Madrid che non ha portato ad un cazzo….che schifo che mrda.

domani vado allo stadio a bere vin brulet a litri e basta…
io spero di finire in D così spero in una rifondazione…tanto anche se stiamo in C ci avveleniamo e basta…via BIANCHI, OUGURLIAN, MIRABELLI, TORRENTE, SQUADRA, SPEAKER, STADIO….

Rispondi
Principe

Si sa già come finirà la stagione sportiva e con sè l’avventura del franco armeno in italia.
Si sa già che nella migliore delle ipotesi ci salveremo
Si sa già che ci terremo quella latrina di stadio per sempre senza curva
Si sa già, o almeno si può ragionevolmente intuire, chi sarà il nuovo (per modo di dire) presidente.
Eppure apro il blog e mi tocca leggere Martina che parla di effetto Torrente.
Mettere piede all’euganeo da oggi all’inizio dei playout è umiliante e offensivo nei confronti della tifoseria tutta

Rispondi
Giacomelli

Caneo era sbagliato fin dall’inizio, uno che arriva in una squadra decente a quasi 60 anni vuol dire che nei primi 20 non ha fatto nulla. Bifulco e Monaco sono tanta roba per la serie C e anche se prendono tanto, una volta che li paghi, perché non farli giocare vista la situazione?
Per Torrente è un pò diverso, lui in una piazza decente come Bari ci è arrivato e quindi vuol dire che qualcosa vale. A gubbio ha fatto bene con budget minimi e quindi qualcosa può dare. Il problema è che vedo tanta confusione nella dirigenza, questi navigano a vista e non sanno cosa fare. Con tutti i soldi che hanno avuto a disposizione hanno vinto solo una coppa italia di C… Vediamo solo di salvarci senza troppi affanni e sperare che prima o poi a Padova arrivi qualcuno che ne capisce di Calcio.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Che bello sentirsi dire da un tifoso palermitano “Speriamo di non perdere il nostro vecchio gemellaggio a causa dell’acquisto di Crivello, non prendetevela avete preso un tuttofare senza un barlume di tecnica”

Rispondi
DM

Oughourlian, ribadisco, secondo me va solo ringraziato per i soldi che continua a mettere a disposizione (a fondo perduto) invece di portare i libri in tribunale – oltre 25 milioni di euro netti da quando è qui. Come dicevo in estate è chiaro che il Padova è in vendita e lui non aspetta altro che un serio acquirente. Il vero e grosso problema è che nessuno vuole comprarlo.
Diverso invece il discorso per altri fra cui Mirabelli. È chiara la difficoltà di fare un mercato con pochi soldi ma non si può pensare di giocare in serie C con De Marchi in attacco. O di scommettere su Caneo il cui curriculum parla chiaro. La gestione dei fuori rosa poi è ridicola, è palesemente un diktat societario ma si vuole prendere in giro i tifosi dando la colpa agli allenatori. Mi auguro di non vederli con altre maglie dello stesso girone… speriamo di salvarci.

Rispondi
Frengo

A parte tutti i discorsi di mercato, societari e vari, ci dimentichiamo che la partita di domani potrebbe rivelarsi fondamentale. Se i risultati girassero male potremo anche trovarci già in zona play-out.
Ci dimentichiamo che in quasi tre mesi abbiamo vinto solo due volte con due squadre derelitte (Triestina e Trento)… dove vogliamo andare?
Speriamo che la cura Torrente sia già decisiva oppure saremo destinati ad annaspare in zona play out. Destino che non ci meritiamo.
Altrimenti chi se ne frega, come nell’anno di Penocchio, canteremo…. “Che importa seeeee non c’è più la promozioneeee canteròòòò sempre forte il tuo nomeeee mi basterààààà rivedere quella maglia ancora chi se ne frega giocherà la primavera chi se ne frega
l’importante è star con te!!”

Rispondi
Andrè The Giant

Nella suggestiva cornice del catino dell’Euganeo andrà in scena oggi il match Padova-Pro Vercelli davanti alla bellezza di:

100 spettatori paganti di casa
7 spettatori paganti ospiti

Che squallore… come siamo caduti in basso

Rispondi
Massimo

La sola città di Padova 210.000 abitanti , con compresa la Provincia circa 900.000 e all’ Euganeo 100 paganti ( abbonamenti 1400 circa dei quali 500 regalati ad aziende e sponsor).
Acp non manca molto al vuoto!
Una vergogna avere fatto questa fine
Squallore allo stato puro!!

Rispondi
Patrick

bambini, partita penosa alle 14.30 di un feriale….cosa vi aspettavate? dai su, non stupitevi dell’ acqua calda. che sembrate edel+borile.

Rispondi
Massimo

Ti sbagli, feriale o no si fosse al posto della pro sesto o Lecco ( mica il Real Madrid) almeno 5000 presenze non ce le toglieva nessuno, invece merda assoluta, squadra sempre e comunque mediocre ed appunto partita penosa.

Rispondi
Pietro Smaniotto

IL Franco armeno sta azzerando i debiti e non ha nessuna intenzione di spendere denaro a gennaio la Bianchi messa presidente è la mossa per chiudere il cerchio a Padova. L’anno scorso era l’anno giusto per salire ma grazie al traditore principale che ora sarà promosso col wcenza siamo ancora nella merda.

Rispondi
Maurizio C

Con tre innesti ( centrale di difesa, regista e centravanti) e magari inserendo Zanellati al posto di Donnarumma siamo da 5/ 6 posto. Deve essere bravo Mirabeau ma c’è la puo’ fare. Io ci credo. Ora l’8 gennaio tutti a Vicenza

Rispondi
sauz

Maurizio C perché Zanellati al posto di Donnarumma ? Se siamo decimi ringraziamo Antonio sennò saremo al posto del trento ..

Rispondi
Maurizio C

Ciao Sauz, indubbiamente Donnarumma ha un rendimento discreto e ci ha salvato in piu’ occasioni ma onestamente alcuni gol lo hanno visto poco reattivo. Secondo me Zanellati merita qualche chance. Non e’ comunque il problema principale quello del portiere

Rispondi
Flavio

Ma si, diamoci una pausa calcistica nell’attesa della campagna invernale acquisti/cessioni. Buon Natale a Martina che ci dà la possibilità di esprimerci in questo suo blog ed è la giornalista col cuore più biancoscudato di tutti i colleghi. Buon Natale a tutti i tifosi del Biancoscudo e….speremo ben per il 2023

Rispondi
Maurizio C

Si cominciano a sentire le prime voci di mercato ed e’ chiaro come il sole che oltre alla punta e ad un centrocampista di qualita’ serve un centrale forte…di esperienza. Come Monaco appunto. Ma? Ma non sara’ lui e non credo dipenda da Torrente bensì dal diktat di quel falso e fariseo di Mirabelli. Scusate ma questa e’ la stronzata piu’ grande che la societa’ sta portando avanti. Per uno screzio fra direttore e giocatore si rovina un campionato. Mirabelli cari signori e’ lui la vera rovina del Padova, assieme alla sua cara pseudo presidentessa senza palle che sta facendo solo da prestanome all’armeno. Cosa ancora più grave: i giornalisti le cose le sanno ma nessuno ne parla…..come stiamo finendo in basso, anche professionalmente. Ho una rabbia che anche le feste non me la fanno passare

Rispondi
Pietro Smaniotto

Auguri a tutti coloro che amano il Padova ben inteso esclusi Bianchi Mirabelli Oughurljan e quei 25 pedatori che non meritano la maglia scudata.

Rispondi
sauz

Diamo pure Monaco alla Triestina che tra un mese ci supera in classifica e dopo si che sono cazzi . Con le prossime sfide che ci attendono questi scappati di casa si ritroveranno a fine gennaio sul fondo della classifica . A torrente contesto una sola cosa : non alzare la voce è farsi rimettere in rosa Monaco Bifulco e Busellato e mandare via a calci in culo al loro posto Gasbarro Dezi e Gagliano . Ma qui non comanda lui comanda Mirabelli che a giugno ci porta in quarta serie . Ma sapete cosa mi fa sorridere più di tutto ? L incompetenza di molti tifosi sui social contento per la cessione di Monaco considerato scarso , cazzo questa è gente che segue da quarant anni la squadra più sfigata del pianeta e dopo che hanno il culo più largo di quello di Selen viste le innumerevoli pecore subite negli anni si concedono il lusso di avallare la cessione del miglior difensore di tutta la c per di più a una diretta concorrente . Meritiamo questo è meritiamo di peggio per questa gente qui . Io fossi Monaco me ne andrei a gambe levate tra svegliarsi la mattina con vista ponte scaricatore con pm10 a baetton oppure la vista del mare con la maestosa piazza unità d Italia non ci penserei due volte e me andrei lì , si vive meglio e riuscirebbe nell impresa di salvare gli alabardati che se sistemano lo spogliatoio sono dieci volte più forti di noi . Ma noi vendiamolo e teniamoci il ciuffo di cretella e i passaggi orizzontali di Dezi che pare il geometra del comune con i suoi fraseggi perfetti che andremo lontano . Ah ultima cosa : io non ringrazio chi ha cafonate di denaro e sta mandando in malora una società io ringrazio chi non ne ha e stringe la cinghia non chi costruisce la peggior squadra da otto lustri a questa parte e a un ds scandaloso che ha lo stesso fiuto di un mastino napoletano con il covid non da manco un euro per comprare qualcuno . Cazzo mi tocca rimpiangere Valentini almeno lui ci ha fatto retrocedere in c non in d e che tenerezza quando L anno scorso parlava che ha fatto tornare o entusiasmo allo stadio e tanti come pecoroni gli andavano indietro annuendo senza comprendere che il successo non era né suo ne di oddo ma dei tanto vituperati pavanel e sogliano . Finché non abbiamo una vis critica merda su merda meritiamo perché vuol dire che tutto quello che abbiamo passato non ci è bastato . E a Vicenza solo per la maglia e con il pallottoliere che modesto ce ne fa cinque e Ronaldo timbra il cartellino ma tanto noi siamo i padovani e basta quello vero ??

Rispondi
Emanuele

Sauz complimenti perchè con la tua disanima più che azzeccata mi stai facendo salire il demone dentro, l’odio per coloro che hai citato perchè noi e la città non merita questa incompetenza sconcertante e gratuita. Ma ci rendiamo conto che siamo patrimonio UNESCO invidiato da tutto il mondo e questa gente schifosa sta sputtanando il nostro gioiello come fossa una zoccola?
e come dici tu caro SAUZ…i giornalisti padovani, forse di anagrafe, si devono sempre e solo vergognare…EDEL ( veronese), BORILE, staltro in comune ALEN, gli stessi di questo blog che hanno sputtanato VASIC all’indomani dell’ultima grande e vera vittoria del PADOVA a LIGNANO….a tutti questi geni della carta stampata urlo…TIRATE FUORI I COGLIONI!!!

Rispondi
acp

il padova andrà agevolmente ai playoff. la squadra è molto meglio di quel che pensate.

l’unica cosa che mi interessa sinceramente è che giosef venda il prima possibile al primo che passa o che ci faccia pure fallire.

al menti solo per amore per la mia tifoseria. questa s.p.a. merita solo il vuoto e altri milioni di rosso.

Rispondi
Principe

D’altra parte anche un cieco noterebbe la disaffezione glaciale del martoriato pubblico padovano, che dopo 30 anni di serie C senza uno stadio degno di questo nome, ha reagito al triplo colpo da ko ricevuto (perugia+alessandria, sudtirol+palermo e curva nuova bloccata) disertando in massa.
Spiace sinceramente che la componente più fresca e attiva della tifoseria non abbi seguito l’onda istituzionalizzandola, ma all’amor non si comanda.
La trasferta dai bifolchi arriva nel peggior momento possibile per la tifoseria

Rispondi
Frengo

Lens 3 PSG 1
Lens secondo in classifica . Preso in serie B da Joseph e portato ai massimi livelli.
Qualcosa vorrà pur dire.
I soldi veri li ha messi (e tanti) ma ha delegato la gestione ad altri (mentre nel Lens è Presidente); affidandosi ad un’inesperta di calcio come la Bianchi che ha avvallato tutto l’operato di Sogliano con i relativi contratti capestro (130k a Terrani!!) e i relativi flop (Jefferson, Gabbioneta ecc…).
Altro che rimpiangere (si fa per dire) Penocchio e Valentini: di tasca loro non avevano investito nemmeno un euro .
Poi certamente si sono aggiunti la sfiga (il tiro di Biasci e quello di Pelagatti me li sogno ancora) e il Comune non ha aiutato nel progetto del centro sportivo. A proposito si attendono approfondimenti giornalistici su questo tema molto sensibile per il Calcio Padova (che ovviamente non arriveranno).
Per non parlare del sequestro della curva.
Dobbiamo, comunque, riflettere sul fatto che non era affatto scontato, e non lo è nemmeno ora , che arrivi qualcuno che voglia investire (rectius, buttare) soldi veri nel Calcio Padova.

Rispondi
Massimo

Melchiorri al posto di De Marchi in partenza. Sempre con i soliti rimasugli.
Sinceramente non ho più parole.

Rispondi
Frengo

Melchiorri ottimo acquisto basta leggere i commenti fra i perugini.
Ancora in grado di far la differenza in serie B. De Marchi non gli lega nemmeno le scarpe.

Rispondi
Emanuele

…possiamo anche vincere a WCENZA MERDA ma sinceramente tornerei a casa sempre con l’olio di ricino in bocca per tutta sta situazione di merda che stiamo passando noi tifosi…noi e solo noi perchè ripeto per la carta stampata frega un cazzo….dai è palese…EDEL ti chiedo di andar a servire messa piuttosto di sentire ancora quei tuoi interventi miseri che sei li che pesi le parole col bilancino…idem BORILE e tutta quella marmaglia che ogni volta gli va in studio….
Conchiglia poi…assemmmmmo starrrre

Rispondi
Flavio

Se la squadra non avesse avuto quell’inizio che ci ha illuso ma avesse gli stessi punti dopo un cammino meno tutto o niente, saremo un po’ più tranquilli. A Trieste hanno speso molto e guarda come sono messi. Chissà se Monaco sarà lusingato d’andare là, con il clima che c’è. Il calcio è questo. La sfiga del Biancoscudo e che ci fa sempre illudere e sperare per poi
deluderci e deprimerci. Cmq, quest’anno, salviamoci e vediamo poi che intenzioni ha la proprietà. Joseph O. li ha messi i soldi e tanti, peccato che il lato tecnico, che sia Sogliano o Mirabelli e i vari allenatori e la maggior parte dei giocatori, tutti hanno fatto cilecca

Rispondi
Flavio

NO, Germano alla Triestina, NO. E, stai a vedere che ovunque andrà De Marchi (tanti cercato e tanto fallimentare) segnerà con più facilità. Sono preoccupato per questa campagna di trasferimenti

Rispondi
acp

giustamente abbiamo tante mezzali in rosa per cui possiamo cedere germano, eh beh certo. de marchi è un giocatore utile che in un 433 farebbe bene. ma verrà ceduto. in arrivo melchiorri, di cui ho un bel ricordo, ma che è più vecchio di ceravolo. serve un difensore? chissà che monaco si impunti e gli faccia pagare tutto lo stipendio. idem gli altri 3.

nel 2023 spero che l’armeno ci venda al primo che passa o ci faccia fallire.

Rispondi
acp

mi aspetto che la prevendita apra givoedì con 1000 problemini, problemucci tecnici. come sempre quando è ora di andare al menti.

i nostri splendidi ragazzi in treno. da oltre 30anni padroni di questo derby.

Rispondi
Frengo

Germano pare ormai in uscita per la Triestina.
Cessione incomprensibile sul piano tecnico, poiché ci si libera di un buon giocatore (serio e tutto sommato affidabile), e ancor più inquietante sul piano della strategia, poiché conferma che l’unico obiettivo della società è quello di eliminare/non rinnovare i contratti fatti nella gestione precedente.
In sostanza, l’unica strategia è economica ovvero quella di limitare i costi per prepararsi alla cessione della società, scommettendo sulla permanenza nella categoria.
Del resto, il prode EDEL (e qui si ritorna alla mancanza di giornalisti cazzuti), sul Mattino di ieri, intervistando Mirabelli per una pagina intera, quando questi afferma “… in questo momento non possiamo discutere di rinnovi, non sapendo dove arriveremo a fine stagione…”, anzichè sobbalzare sulla sedia, chiedere spiegazioni e contestare che non c’è un progetto tecnico e che la società (non volendo investire alcunchè) teme di retrocedere, GLISSA e prosegue oltre.
Questa è la stampa che ci ritroviamo.
A Verona (per dirne una) Setti sarebbe stato messo sulla graticola per affermazioni del genere.

Rispondi
Gnanfo

Setti a Verona si è comprato tanta curva con le birre e fa quel cazzo che vuole. Due piazze gloriose trattate alla stregua di feccia, un destino comune.

Rispondi
Massimo

Frango non per difendere Edel, ma a questo punto ed in questa paradossale situazione di una Società incompetente e dilettantistica se uno inizia ad obiettare o criticare non basta una settimana.
Adesso c’è la prova del 9 ( come si dice) del mercato di Gennaio , così si potrà capire un po’ di più.
È vero giornalisti sportivi “cazzuti” a Padova non ce ne sono ….o di poco costrutto sulle critiche o chi “ indora “ troppo questa squadra mediocre con tanti giocatori scarsi.
Che ci vuoi fare.

Rispondi
fabio.pd

ragazzi…..al di là di ogni valutazione o critica in questo momento….l’importante è concentrarci sulla partita di domenica in quel di wcenza. Tutto il resto viene dopo. L’importante è esserci, ed essere compatti, uniti. Dobbiamo sostenere la squadra, i nostri colori, la nostra maglia. Sarà dura, ma confido in uno scatto di orgoglio da parte dei giocatori sostenuti dal nostro tifo.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Certo non allungare il contratto ad un ottimo e serio giocatore come Germano significa smobilitare, l’armeno del Padova non gli frega un beneamato cazzo.

Rispondi
Pietro Smaniotto

Consiglio vivamente a Germano, Radrezza, Monaco, Bifulco, Busellato, Terrani, De Marchi ecc. di cambiare aria perché rinasceranno qui tira aria mefitica che manda una puzza tale che è impossibile rimanere. Guardate il morto Santini 16 gol colRimini, Nicastro 7 gol, Biasci è già alla doppia cifra. Padova è morta dopo Alessandria e Palermo.

Rispondi
Massimo

Ma che cazzo ha questa incompetente società e scarso Ds , nonché questo tentativo di allenatore alias Torrente, contro Raddrezza e company? Ma è mai possibile tenerci queste cariatidi e non fare una “rivoluzione” ?
Basta non se ne può più!

Rispondi
Emanuele

…ad oggi non si sa nulla dei biglietti…a Wcenza c’è lo sciopero dei vigili urbani per cui è a rischio l’ordine pubblico ed il trasporto da Wc est per stadio…l’arrivo dei ns in treno sta mettendo in crisi le prefetture…insomma si preannuncia un derby senza pari…
tutti pronti

Rispondi
acp

biglietto preso. un’ora e mezza prima dell’apertura ufficiale della prevendita. tutti i miei compagni di stadio idem. ora il sito ticketone segnala biglietti esauriti. ma è del tutto impossibile che ne abbiano venduti 1200 in un’ora. solite storie. 17€ a biglietto. apperò.

ma se questi vanno su e gli arrivano 1000 pisani,genoani e simili ogni do settimane che fanno?

mi raccomando avvisate i vostri amici che non l’hanno ancora fatto che i biglietti torneranno a disposizione. vedrete che ce ne saranno ancora tra poco o in serata, ormai savemo ben come funsiona ste robe, no i ne intorta più. questa partita è solo per noi tifosi. questa squadra e questa s.p.a. non si meritano nulla. cantiamo per noi.

avanti scudati.

Rispondi
Principe

Assolutamente impossibile che i padovani abbiano acquistato 1200 biglietti in 3 ore AL GIORNO D’OGGI.
Pagliacciata ai confini della realtà di Ticketone, per chi è abituato ad andare in trasferta non è una novità
Naturalmente dalle parti della società Calcio Padova nessuno fiata, tutto apposto così com’è.

Rispondi
acp

invece pare, il dubbio però mi rimane, che siano effettivamente stati venduti tutti. sarebbe solo l’ennesima dimostrazione di quanto potenziale ha questa piazza e di quanto amiamo follemente la nostra maglia. a fine anno le due partite con più tifo per il padova saranno le trasferte a lignano e al menti. significativo di quanto ormai il pubblico padovano ne abbia i coglioni pieni dell’euganeo.

ovviamente nessuno chiederà un aumento della capienza. all’andata invece raddoppio immediato del settore ospiti. al menti c’è decisamente spazio per più di 1200 persone.

intanto venduto germano. contestare tutto e tutti.

noi tifiamo il padova, l’abbiamo fatto rinascere dalle ceneri. loro tifano la franchigia di renzo rosso.

Rispondi
Frengo

Se il sold out nel settore ospiti fosse confermato sarebbe tantissima roba.
Affrontare questa trasferta con una squadra senza capo né coda con il serio rischio di uscire distrutti e subire un’imbarcata…. È un gesto di coraggio e vera passione!
Tifoseria commovente

Rispondi
Patrick

sì, ma a queste latitudini è giusto sempre spargere pessimismo e negativita’ pure sulla tifoseria…tra commenti e messaggini w up pietosi del la coste che sosteneva max 700 padovani a vicenza…poverino..ma c arriva da solo…non sa e non coglie nulla della sua piazza. e ci rimane male ma ogni volta è sempre lo stesso film. coraggio acp, stagli vicini che domenica tremera’ come una foglia!! ahahahahahahahahahaha…. se avessero proposto 2000 biglietti ospitisarebbero andati bruciati. avanti padovani, proviamoci. patetico scrivere come sempre in anticipo che si rischia un’ imbarcata. il compito di un tifoso VERO è crederci sempre. PS. aiuto martina, elimina dal muro questo cattivo ragazzaccio!!!

Rispondi
Frengo

Patetico una cippa. È solo sano realismo. Ci abbiamo creduto tante volte… ma non dipende da noi. Poi il pallone è rotondo….

Rispondi
acp

sei il solito quaqquaraqua. tanta ciacoea polemica online poi dal vivo te si un bravo toso. ormai te ghe i to anni moeghea con l’interpretare sto personaggio.

1200 padovani. biglietti esauriti in pochissime ore. cosa mai accaduta nei derby precedenti. è orgoglio, è passione, è essere padovani. tifiamo per noi, andiamo al menti per noi. sta squadra e la s.p.a. che l’ha assemblata non mi rappresentano.

IL PADOVA SIAMO NOI.

mi auguro sia stati organizzati striscioni per sfottere la totale mancanza di mentalità dei tifosi della franchigia di renso rosso. gente che si è fatta dare dei “pezzenti” senza manco fiatare. capitasse a padova na storia del genere……

Rispondi
Massimo

Il problema non è una partita e del suo risultato, può succedere qualsiasi cosa, il problema è l’esito finale … Wicenza in B e Padova ancora in C … se vi sembra poco ditelo.

Rispondi
Patrick

patetico Massimo, patetico….lui sa lui sentenzia.
non ce la potete fare.
Acp bocia, sta tranquio e chiedi alla tua guida indiana le sparate via w up…mi riferivo a quelle…
andrebbe stilato un elenco completo ad ogni fine stagione di quanta m e sfiga riflettete sulla vostra passione principale. in teoria…
ora aspetto la solita penosa risposta: eh no noi non siamo disposti a farci prendere per i fondelli, bla bla bla…

Rispondi
acp

ormai sei un disco rotto. mi ricordi piero pelù. uno che si atteggia a ribelle ma ormai è solo un conformista. esci da questo personaggio che peraltro interpreti maldestramente.

ci si vede domenica.

Rispondi
Patrick

ternano, pelu’, ecc… te si nenia ripetitiva, hai meno di 30 anni dovresti spaccare il mondo e uscire con gnocche non col parroco de miran…nessun personaggio, solo sano ottimismo realista da tifoso, moeghea de atteggiarte.
Ps. ma lo sa il la coste che domani diluvia? no perche’…nn so mica se gliela fa…..
Manita del Lane domani, caro Massimo, gioisci.

Emanuele

…sarò fuori luogo visto il contesto ma…UN SALUTO IMMENSO A GIANLUCA VIALLI…tra i pochi calciatori seri e leali che hanno giocato a calcio per puro divertimento.

Rispondi
Massimo

Patrick sei talmente insignificante che non meriti una risposta, nemmeno penosa.
A buon intenditore ( forse) poche parole.

Rispondi
Emanuele

allora del derby di ieri: noi biancoscudati esemplari, DE MARCHI ennesima delusione, un’altra, ancora…VASIC? boh sono basito…da dopo Pordenone sparito l’uomo…volatilizzato.,.ieri poi…
potevamo vincerla…ma questi siamo.
fine comunicato

Rispondi
Principe

Partita a sè stante che dal punto di vista tecnico non sposta di un cm i valori manifestati dalla classifica. Squadra scarsa era e scarsa rimane. Rigore evidente, parole della società: zero. Avsnti così.
Pubblico padovano encomiabile come al solito, padroni di casa bolliti peggio dei veneziani. Molto peggio.

Rispondi
fabio.pd

bella partita, entusiasmante. Ottimo primo tempo. Ho sempre avuto delle perplessità su De Marchi giocatore, lo ricordo al S.T. e nel Padova ho avuto conferma, ma adesso penso sia giunto il momento di trovare un’alternativa.

Rispondi
acp

gravissimi errori arbitrali contro il padova ci hanno negato una vittoria che sarebbe stata meritatissima.

la società muta. inaccettabile. bravo torrente a lamentarsi.

de marchi fa uno stop a seguire di difficoltà assurda per andare in porta poi ghe tira dosso al portiere. non ha senso. giocatore ormai in bambola totale.

Rispondi
tifoso ignoto

DeMarchi ottimo come sponda mi ricorda Piedone ma almeno lui la metteva dentro ogni tanto, questo davanti alla porta non capisce piu nulla. Bello il gol di Jelenic, bravo Tor a valorizzarlo

Rispondi
Emanuele

ieri sera da Borile ho capito che alla mercenaria Bianchi frega un cazzo del Padova checchè se ne dica…sempre altezzosa, arrogante, provocatoria, mai propositiva; addirittura si stupisce della poca risposta del pubblico allo stadio e si arroca il diritto di saper gestire squadra, DS e spogliatoio. Persevera con l’anno di transizione ma poi??? siamo stanchi stanchi e stanchi di dover aspettare, soffrire, subire umiliazioni…nessuno che sbatte i pugni sul tavolo…rigori mancati, torti arbitrali e nessuno protesta quando due stagioni fa il Perugia ha fatto un culo quadro in lega per un arbitraggio…
Borile + Edel non ne parliamo…preti mancati al cospetto della presidentessa…
Ma magari sbaglio io ed ho interpretato male io la trasmissione…

DOMENICA SIAMO STATI GRANDI…WCENTINI SBEFFEGGIATI E SURCLASSATI…IMPARATE DALL’ORGOGLIO BIANCOSCUDO…

FORZA PADOVA PER SEMPRE!

Rispondi
Baldo

Come ho sempre detto e lo diró sempre, a me la Bianchi NON é mai e mai piaciuta…e mai mi piacerà..
Sempre altezzosa,boriosa… con quell aria di superiorità…
In realtà a me fa ridere, perché nell ambito calcistico é una dilettante allo sbaraglio..
Non vedo l’ora che se ne vada

Rispondi
fabio.pd

caro Baldo non voglio cercare di farti cambiare idea, rispetto la tua opinione. Dico solo che a volta ci lasciamo prendere da “sensazioni a pelle” che spesso ci azzeccano, ma altre volte sarebbe opportuno farle decantare prima di giudicare. Preferisco avere una persona come lei, un pò inespressiva e taciturna, che una persona sempre sorridente per la quale va sempre tutto bene (come la pubblicità televisiva di quella assicurazione…”va Bene”….): nel primo caso ho davanti una possibile bronsa coerta…nell’altro caso avrei un’oca giuliva. Preferisco mille volte la prima. L’esperienza lavorativa che immagino sicuramente avrà, è una garanzia del fatto che non sia una parente dell’innominato bresciano!!……. La Signora Bianchi deve continuamente mediare tra un Joseph che ha mille pensieri tutti rivolti a ciapare schei e una squadra di calcio con annessi e connessi che spesso crea “problemi”, una volta aveva el ciosoto che le dava una mano, adesso non più. Proviamo ad immaginare la quantità di informazioni, di decisioni, di relazioni a cui deve far fronte ….per capire quanta voglia di farsi “bella” possiede. Mettiamoci in aggiunta anche la patata bollente della curva dello stadio. Chi di noi, alla luce di tutte questa cose sarebbe felice tranquillo e rilassato ?

Rispondi
Principe

Commento molto sensato e prudente, però la scelta di non fiatare quando ci negano un rigore solare al 93esimo al Menti non l’ha presa l’armeno e la gestione dei fuori rosa + radrezza è oscena. Non ho coraggio di esprimermi sull’ingaggio di delli carri. Finita la parentesi del derby in cui una tifoseria ha surclassato l’altra, si torna al grigiore. Gente che guarda Borile nel 2023 io bho veramente

Rispondi
acp

padovani padroni del menti.

lasciarvi vuoto l’euganeo è un vanto.

meritiamo di più. molto di più.

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code