Torna al blog

AVANTI A PICCOLI MA COSTANTI PASSI

Il Padova visto a Crema ha messo in evidenza, nella stessa partita, entrambi gli aspetti che si porta dietro dall’inizio del campionato: quello positivo è l’inesauribile voglia di non mollare mai, di rialzarsi quando viene colpito, di recuperare una situazione di svantaggio. Quello “un po’ meno positivo” (non parlerei di “negativo” visto che ci troviamo di fronte una squadra ancora imbattuta e che ha fin qui messo insieme, nelle 9 vittorie e nei 6 pareggi conquistati fino a qui, diverse prestazioni convincenti e avvincenti) è la costanza soprattutto mentale nel rendimento. I passi avanti rispetto alla passata stagione sono chiari e importanti: quando una partita inizia male il Padova non si sfilaccia più e anzi si ricompatta e reagisce. Lunedì sera al termine di un primo tempo decisamente sottotono i biancoscudati sono andati sotto e, subito dopo il ceffone del gol di Mazzarani, non solo hanno pareggiato ma hanno anche sfiorato il gol della vittoria in rimonta che a quel punto sarebbe stata più che meritata. Il primo posto, ora occupato a +2 dal Mantova, è sfumato ancora una volta ma, in questo momento del campionato, non è importante essere primi o secondi. L’importante è essere lì, nelle prime posizioni, continuare a crescere a piccoli ma costanti passi e non far sì che chi è davanti allunghi il proprio vantaggio. L’equilibrio regna sovrano nel girone A: fondamentale per il Padova sarà non perderlo mai, nel gioco e nella mentalità, per poi sì tentare la fuga in primavera, quando il campionato si deciderà. Ancora una volta ha ragione Torrente quando dice che guardare la classifica adesso non ha senso. “Voglio essere primo il 28 aprile”, ha detto nella sala stampa del “Voltini” di Crema. Già, solo allora averli tutti sotto gli avversari avrà veramente valore.

133 commenti - 7.427 visite Commenta

Giò67

Il Padova quest’anno è una squadra molto solida, lo dimostrano le tante partite vinte o recuperate nel finale, ma secondo me (osservatore neutrale) la Triestina sembra avere qualcosina in più delle altre sul piano tecnico e credo che alla fine la spunterà per il primo posto. Sarà comunque un bel campionato, molto combattuto fino all’ultimo.

Rispondi
Massimo

Penso invece che sia Triestina che Mantova non riusciranno a mantenere questo passo
( una si è salvata all’ultimo minuto dei playout e l’altra ripescati – quindi ad oggi stanno andando oltre il loro limite ) e considerando che il Padova con 2 finali ed un playoff negli ultimi tre anni ha sfiorato la B per la legge dei grandi numeri questo sarà l’anno buono .
P.s. Martina basta con queste interviste , scusami ma sono al limite del patetico.

Rispondi
acp

il padova sta chiaramente overperformando. aveva una rosa ridotta in partenza che si è ridotta ancora di più per via degli infortuni e delle scelte dell’allenatore. essere a 2 punti dal primo posto con un’ottima media punti partita è assolutamente qualcosa di straordinario. bortolussi martire.

230 a crema di lunedì sera. onore ai padovani. inginocchiatevi e ciucciateci le teghe.

leggo la prossima alle 18e30 domenica al merdastadio contro il glorioso lumezzane. ghiacciarsi i coglioni è una scelta. eh ma i padovani qui i padovani là. state muti.

Rispondi
stefano

Secondo me stiamo facendo più di quanto la squadra possa dare – sentire comunque Torrente dire voglio essere primo alla fine denota una carica positiva – credo però realisticamente che la triestina ci sia superiore e che alla fine pagheremo dazio – – ps : sono stupito dalla involuzione di Cretella ! / sembra “depresso “
……

Rispondi
Flavio

Piuttosto che perdere, meglio pareggiare ma, con i piccoli passi, la vetta si allontana. Con le “piccole” (parte sinistra della classifica) si va meglio degli anni scorsi ma sempre in difficoltà (Pro Pattia e Sesto, ora Pergolettese). E il Lumezzane ha fatto più punti fuori che in casa perdendo di misura con le grandi e vincendo a Verona. Se giochiamo a ritmo lento come lunedì, rischiamo. Abbiamo le potenzialità per segnare più goal, ma spingendo come dimostrato per vincere con la Pro Vercelli e pareggiare lunedi

Rispondi
sauz

Principe in riferimento al tuo post sulle mancate ambizioni non sono d accordo . Un punto a Crema può andare bene , visto come si era messa la partita , dopo d accordo che c era il rigore e il fuorigioco sul goal era millimetrico ma io non lo butto via il punto . Tu pensi alle prossime trasferte ma io ho maggiormente paura delle partite in casa dove bisogna cercare di fare punti , dopo a Trieste e a Caravaggio sarà dura ma intanto cerchiamo di portare fieno in cascina . Ritengo che Triestina sia un gradino sopra tutti e il Mantova ahimè mi sta sorprendendo , vincono entrambe le partite con facilità noi siamo più contratti e secondo me inferiori . Il Vicenza e dietro L angolo e darlo per morto e un errore sanguinoso . Noi dobbiamo fare punti , cercare di avere continuità . Mi domando perché questo cazzo di torneo concepisce solo la pausa natalizia e basta , mai che si respiri cominciate a fermare il torneo quando si ferma la A e la B , cominciate a chiedere società di uniformare le partite e giocare in fascia 15 17 , han rotto il cazzo i match il sabato sera , i match il venerdì sera , le partite domenica sera, i posticipi il lunedì , d inverno a orari impensabili , e ora di farla finita cazzo , quanto cazzo prenderanno le societa da Sky se non una pipa di tabacco . E ora di muovere il culo . Per la richiesta var in C io preferisco così , d accordo lunedì però delle volte abbiamo avuto dei favori che con il Var col cavolo che ci andava bene, per me è un elemento che elimina la poesia del calcio , mettete i sensori goal no goal ma per il resto discrezionalità dell arbitro , mantenendo però la territorialità : nessun fischietto , terna e quarto uomo di città nemiche calcisticamente . Domenica sarà durissima e anche un punto sarebbe oro .. a buon intenditor..

Rispondi
Fabio

Sauz, stai diventando un po’ troppo ottimista.
Anche secondo me la Triestina è superiore, hanno una rosa molto forte e un signor allenatore in panchina. Il Vicenza secondo me come rosa era anche superiore alla Triestina, ma per il primo posto non so se riesca a rientrare.
Il Mantova sta mantenendo quello che aveva mostrato la prima partita contro di noi, anche se sabato gli è andata bene. L’Atalanta non è la JuveU23, è una squadra molto più solida e pericolosa e solo un po’ di sfortuna non gli ha fatto prendere punti contro il Mantova.
D’accordissimo sugli orari delle partite…ma a sto punto dovrebbero essere le squadre ad iniziare ad alzare la voce. La domenica alle 14/15 ci sono almeno 1000 persone in più rispetto delle 18:30

Rispondi
fabio.pd

i piccoli passi servono per il quieto vivere, per avere la coscienza a posto….bisogna camminare con un buon passo se si vuole stare davanti: non è questione di rosa o non rosa….è questione di avere FAME e lo dimostri in campo, no con le interviste e dichiarazioni alla stampa.
Lunedì sera sembrava che il pari andasse bene al Padova, passaggi laterali, rinvii lenti …poi lo scossone, ma giocare sempre – al recupero – negli ultimi 5 minuti non può andare sempre bene. Questi orari infami dovrebbero farli in primavera e inizio autunno……In questa stagione se proprio devono fare uno spezzatino…fatelo dalle ore 14 alle 18……di sabato e di domenica…..

Rispondi
Principe

Sauz ho visto pochissimo della triestina e poco del mantova (a parte lo scontro diretto seguito dal Martelli-stadio che se la gioca in bruttezza con l’euganeo ma che almeno è in centro e non in mezzo a un leamaro), ma ho seguito tutte le partite del padova e qui, soprattutto alla luce della nostra storia, ogni singolo punticino vale oro. A crema avevamo vinto dopo aver regalato un tempo (non è la prima volta), quindi non vedo motivi per esultare ma tanti per essere delusi.

Il prossimo mese e mezzo sarà assolutamente decisivo con le 2 trasferte più difficili da qui a fine campionato e con lo scontro diretto in casa con il mantova; a proposito, complimenti al genio che ha stabilito che si giochi alle 20.30 di gennaio, peraltro di lunedì, e tanto per cambiare complimenti anche alla stampa nostrana che anzinchè rilevare la stupidità della cosa si è fatta un bel pisolino

Rispondi
sauz

Principe il Martelli a confronto nostro e come il Camp Nou sei in città la curva e vicina al campo , il settore ospiti fa cagare ma cazzo di chi ci va loro in casa fossero al coperto sarebbe il top . Il dramma nostro e essere in mezzo al nulla giocassimo ancora all appiani mi andrebbe bene tutto a me ciò che manca è L atmosfera calcistica che solo stadi a ridosso del campo e in città ti danno , gli stadi con pista e in mezzo ai lupi mi distruggono psicologicamente . Fabio non sono troppo buono ma realista a me in qualsiasi caso ( a meno che non si parli di partite di spareggi con andata e ritorno da dentro e fuori ) il punto è un risultato che ci sta , io non sopporto i talebani come Caneo che contro il Novara quando si stava portando a casa un buon punto a un minuto dalla fine è andato all arrembaggio e ce la siamo presa in culo , si deve tentare di vincere ma essere anche accorti e cercare di portare a casa qualcosa , preferisco mille volte un calcio alla Allegri che alla Zeman per dirla tutta . Per questo domani farei una firma con il sangue per un punto perché n settimana si è chiacchierato troppo ( i giocatori che vogliono vincere sempre ) e loro hanno bisogno assoluto di punti … attenti che domani si capisce realmente quanto valiamo e non a Trieste o Caravaggio a buon intenditor..

Rispondi
fabio.pd

ma che discorso stai facendo sauz? …..perchè in settimana si è chiaccherato troppo….firmeresti con il sangue per un – miserrimo – punto ? siamo seri per favore ! Giochiamo in casa, l’orario è appropriato, ci manca solo Russini tra i convocati in attacco, giochiamo bene quando vogliamo ….. daiiii……
Poi tutto può succedere, ma non facciamoci del male ad essere supernegativi.

Rispondi
stefano

Va bene così – non abbiamo perso – poi quando un goal stupendo come sarebbe stato quello di Bortolussi in mezza girata viene fermato da un compagno ….. vuol dire che ….. andava così e basta –
In ogni caso qualcuno qui sopra avrebbe firmato per il pari e quindi …. Ok ! Intanto teniamo botta da qui a fine anno perché sarà veramente durissima e speriamo di non allontanarci troppo dalla vetta !

Rispondi
fabio.pd

se tiriamo un sospiro di sollievo per aver pareggiato in casa contro una squadra da mezza classifica……allora ditemi quando sarà il momento in cui faremo punti necessari a recuperare il gap che si sta creando ? Ma la squadra (a parte Russini) è sempre la stessa di uno, due, tre mesi fa….rispetto allo scorso anno è cambiato lo spirito di gruppo, si diceva (e si dice). Però ci si auspica che arrivi presto fine anno ….teniamo duro!….teniamo duro ??? sottoscrivo un pareggio contro il Lumezzane ??? quando il Mantova sarà a + 10 e la Triestina ci avrà scavalcati ….allora magari qualcuno si sveglierà da questo torpore mortifero…….ehhhh – dirà – siamo in finale di Coppa Italia, siamo ancora imbattuti…..ma ragazzi…..permettetemi…..non si uscirà più da questo girone infernale se si ha questa mentalità!! Lodevoli i commentatori e tifosi wcentini che spronano la squadra alla vittoria come se fosse ad un passo dalla vetta e ogni volta masticano amaro, per un motivo o per un altro. Noi invece ci muoviamo con il freno a mano tirato, catene e cilicio a go go……

Rispondi
Principe

Allora, il Padova ha giocato un grandissimo quarto d’ora all’inizio, ottimo davvero. Poi si è sfilacciato perchè è evidente che alcuni giocatori sono in difficoltà fisica, su tutti Radrezza, Villa e Fusi. Torrente lo sa e pertanto preferisce tenerli dentro lo stesso e accontentarsi del pareggio piuttosto che rischiare di perdere con le seconde linee. Stesso ragionamento sul finale di partita, quando si sbilancia solo gli ultimi 5 minuti.
Torrente d’altra parte lo ha detto espressamente, il problema è che “prendiamo troppi gol”, non che non ne facciamo abbastanza.
Bortolussi meriterebbe una statua perchè rimane 90 minuti da solo contro 3/4 avversari, eppure anche ieri ha creato due occasioni enormi.
Palombi andava messo molto prima, minimo al 60esimo

Rispondi
Andrè The Giant

Concordo, i cambi sono sempre molto (troppo) tardivi e Torrente rischia le 3 punte solo se stiamo perdendo. Se fossimo il Sud Tirol sarebbe anche accettabile, perchè a loro bastava un goal per vincere, a noi purtroppo no.

Rispondi
DM

Pareggiare è pressoché equivalente a perdere e il Padova ultimamente ha un rendimento deficitario per l’obiettivo promozione. Al di là dei punti, campanelli d’allarme ce n’erano già parecchi: non puoi prendere gol ogni singola partita. Le statistiche sulla difesa sono dovute a un inizio molto positivo e nascondono le prestazioni recenti.
Probabilmente è dovuto a un calo fisico dei centrocampisti che non hanno rincalzi (i sostituti sarebbero Cretella, Bianchi e Dezi… a posto semo!). D’altronde spendendo zero euro non si può pensare di fare miracoli e anzi stiamo facendo bene vista la rosa che abbiamo.
La promozione è roba d’altri, la Triestina su tutti, e sarà ancor più evidente dopo le prossime 4-5 partite. A buon intenditor…

Rispondi
stefano

Commento realistico che condivido : come già scritto siamo andati oltre i ns limiti fin qui…. 3/4 posto playoff realistico

Rispondi
Principe

Non sarei così’ pessimista, il Padova è solido e gli scontri diretti sono ancora tutti da giocare. Certo che entro un mese sapremo esattamente chi siamo e chi sono gli altri.
Poi a gennaio, a seconda del tipo di mercato farà la società, sapremo anche chi sono loro

Rispondi
fabio.pd

scusami Principe, ma quando sapremo chi siamo noi e chi sono loro….mancheranno tre mesi al termine del campionato e ci facciamo la birra……..altro giro, altra corsa…dicevano una volta al luna park….

Rispondi
DC

Forse qualcuno si è illuso. Ora i valori che erano ipotizzati in pre campionato cominciano a uscire. La TSina e il Mn stanno galoppando e, ahimè, non sbagliano più un colpo. Io credo che finora i nostri abbiano dato il 101%, ma adesso non sembra più sufficiente. Il mister dice che ha 23 titolari. Ci crede veramente o sono parole di circostanza? I vari Bianchi, Perrotta, Dezi, Palombi, Calabrese… forse bisognerebbe fare qualche innesto e far rifiatare chi ha corso in questa prima parte. Altrimenti non ce la si fa.

Rispondi
Fabio

Quelli di ieri sono stati 2 bei punti persi considerando anche la trasferta molto difficile di sabato.
L’Atalanta non è la Juve. Ho visto un po’ della partita contro il Mantova e gli è andata abbastanza male in quella partita.
Arriviamo da 3 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 5, non credo sia il caso di fare drammi. Certo, bisogna però ascoltare bene i campanelli d’allarme.
A centrocampo siamo abbastanza spompati: Radrezza, Varas e Fusi stanno tirando avanti la carretta da inizio anno, ed è giustificabile un calo di rendimento.
Su questo devo dare un po’ di responsabilità a Torrente: va bene fidarsi del trio che si ritiene titolare, ma bisogna anche riuscire a rendere partecipi le alternative. Dezi è un giocatore che in serie C può fare la differenza e forse andava gestito in maniera un po’ diversa. Certo loro sono al campo tutti i giorni e quindi sanno come scegliere. In ogni caso in pratica ad oggi hai solo 3 giocatori in mezzo al campo su cui puoi fare affidamento.
Comunque cerco di vedere il lato positivo della partita di ieri:
– i primi 15-20 minuti si è giocato bene con una bella aggressività
– il gol preso è derivato dalla solita disattenzione, quindi un aspetto comunque risolvibile
– nel secondo tempo c’è stata una bella reazione giocando 45min in una sola metà campo, producendo 3 nitide occasioni che per sfortuna, bravura del portiere e poca bravura nostra davanti alla porta non hanno portato al gol

Rispondi
crestaalta!

La squadra aveva iniziato alla grande, c’è stata pure la possibilità di raddoppiare, quello che non è piaciuto sono stati gli ultimi 10 minuti, in cui si è cercata la vittoria, sarà stata l’ansia , ma sembravano dilettanti all’oratorio di “viva il parroco”: comunque i due punti persi si possono benissimo riprendere con la Atalanta u.23.

Rispondi
Principe

Torrente al momento può contare su 1 centroavanti e 2 mezze punte, quindi logicamente punta ad una difesa solida per non perdere troppa strada rispetto alle altre in attesa del rientro degli infortunati e soprattutto del mercato.
Ieri il lumezzane ha picchiato per 90 minuti, nel secondo tempo abbiamo giocato solo noi e non siamo riusciti a portarla a casa solo perchè mancano gli attaccanti e perchè Fusi era lesso.
E’ chiaro che Torrente non considera Bianchi e Dezi al livello degli altri, altrimenti ieri avrebbero giocato almeno almeno mezz’ora visto come stavano gli altri.
Il mantova con l’atalanta ha subito tutta la partita eppure l’ha sfangata, non esistono squadroni in questo girone.
Atalanta e Triestina sono le 2 trasferte più difficili della stagione e sono entrambe nei prossimi 20 giorni, arrivarci con un distacco contenuto è già tanto.

Ricordo che una settimana fa avevamo vinto a Crema, prima o poi gira male anche agli altri.

Rispondi
Flavio

Non so se è perché sono in calo fisico.o per scelta tattica o per paura di sbagliare i passaggi filtranti (e in effetti ne sbagliano molti) ma così, con passaggi laterali, dai tempo agli avversari di tornare a difendere. Eppoi, devono allenarsi sui cross, tutti molli sul portiere come i corner di Radrezza, ieri. In effetti, Mantova e Triestina hanno ora un altro passo. Vediamo domani e soprattutto come arriviamo all’indomani di Padova- Mantova …speremo ben

Rispondi
tifoso ignoto

Quando l’aggressività perde di lucidità diventa frenesia, ed è quello che si è visto nel secondo tempo. Una squadra obbligata a vincere per tenere il passo, deve un po’ ragionare e non andare sempre a mille, altrimenti il gioco diventa stucchevole. Dezi e Bianchi non giocano titolari perchè sono lontani anni luce da quello che vorrebbe Torrente, che ama la velocita il lancio sull’attaccante subito senza aspettare la solita trafila di passaggi laterali. Raddrezza lo fa con impegno ma gli manca spesso la precisione, sarà stanchezza, limiti tecnici o altro ma è anche vero che gioca sempre da inizio campionato. Liguori salta l’uomo ma se ne ha 3 alle costole ormai lo conoscono, porastèa non xe supermen. Lo sanno tutti che abbiamo una squadra di lottatori ma non ci sono stelle che possono risolvere la partita con una giocata. Il Mantova fa forte perchè ha squadra di ottima qualità e un gioco convincente. Triestina pure con aggiunta di ottimo allenatore, il WC va male perchè ha Ronaldo, con lui non si va in B. Il Padova attende al varco le due dirette concorrenti, prevedo risultati contrastanti bene con una male con un’altra, e meglio sarebbe una vittoria e una sconfitta piuttosto che due pareggi come ormai il Padova ci ha abituati. L’Atalante è squadra imprevedibile è piu forte della Juve u23 e noi con ste squadre giovanili abbiamo sempre sofferto se poi snobbiamo il Fiorenzuola allora potrebbe andarci di traverso il panettone

Rispondi
fabio.pd

Non c’è alcun motivo che ritorni. A parte che le minestre riscaldate non hanno mai prodotto nulla di buono….Mandorlini in primis, se il Wcenza continua così potrebbe andare là…..

Rispondi
francescosolesino

mandorlini e a rischio esonero anche al cluj il presidente vuole che vina le prossime 4 partite altrimenti e out

Rispondi
francescosolesino

ragazzi ieri ho visto l atalanta triestina e una bella squadra ha vainier in difesa e cisse i attacco forti

Rispondi
Flavio

Se interpretiamo la partita contro l’Atalanta U23 come ha fatto la Triestina ieri, perdiamo anche noi. Pressing, ritmo, velocità…e attenzione in difesa ad ogni partita, sarebbe la ricetta per stare in alto. Ricordo che il Mantova ha vinto 2 – 0 sia a Verona che a Caravaggio …

Rispondi
Il vecchio Max

Il Mantova ha degli sprazzi di ottimo calcio e non è affatto da sottovalutare. Va anche detto però 1) tutto gli sta andando per il verso giusto e la ruota gira di solito per tutti. Ad esempio a Verona , con risultato in bilico, hanno subito un palo interno clamoroso, per poi vincere con merito. A Caravaggio sull’1-0 altro palo interno subito con portiere battuto, più successivo gol annullato non per fallo del marcatore bergamasco, ma per la spintina subita da Burrai a 4 metri di distanza e comunque già il pareggio sarebbe stato tanto. Il Renate nel secondo tempo , sull’1-1, si è divorato un gol praticamente impossibile da fallire, tanto che Bianchimano si è tenuto la testa coperta dalla maglietta per un quarto d’ora per la vergogna. Per non parlare poi del bugiardissimo 4-1 con la Pergolettese… 2) È l’unica squadra ad aver giocato finora 9 gare in casa. Per quanto piccolo, è comunque un vantaggio che nel girone di ritorno avremo noi e loro no. Se l’ Atalanta giocherà come ha fatto con Mantova e Triestina per noi sarà davvero dura. Questi corrono come una piccola che deve salvarsi, con la differenza di un tasso tecnico molto più elevato. Hanno però dei punti deboli evidenti, altrimenti sarebbero loro al primo posto. Confido che Torrente li conosca meglio di me, quindi non occorre che tua lì ad elencare.

Rispondi
Massimo

Che girone scarso … da non confondere con equilibrato … veramente un livello basso , il più basso degli ultimi 5 anni.

Rispondi
sauz

Sentire parlare di nuovo allenatore da parte di qualcuno e qualcosa di allucinante . Torrente sta facendo con i fichi secchi i miracoli con la M maiuscola . Questa squadra come individualità è nettamente inferiore a tre squadre ossia Mantova Triestina e Vicenza e se la gioca con altre . L unico errore che fa Torrente e i ragazzi e che facciamo anche noi e volere la serie B . Ragazzi sarebbe un miracolo che non ha mai fatto nessuno in terza serie , questa non è una squadra da promozione e mi fa sorridere che tanti sono sorpresi dal Mantova quando vi dissi dopo il pari strappato in terra virgiliana che era un punto d oro perché loro saranno protagonisti sono alla fine . Hanno fatto un mercato sontuoso e se arrivassero dal quarto posto in giu sarebbe un n fallimento in piena regola altro che anche loro che si meravigliano e vanno a fari spenti , quella squadra anche in B farebbe la sua figura . Lo scandalo e non aver ammesso il Pordenone e aver fatto fare la terza serie a quei quinto mondisti che quest anno dovevano fare il corteo senza scorta a curtatone e non fare gli sboroni a destra e manca . Noi pensiamo ad arrivare a cinquanta punti e dopo si vede . E finiamola con la solfa che è un girone facile , guardate i tre gironi il nostro ha la quota salvezza più alta da lì si vede che è un girone duro , tirato . Bisogna che la squadra pensi meno parlando di obiettivi da grandeur per far contento il popolino perché dopo se si parla così bisogna essere dei caterpillar n casa è non degli agnellini.. responsabilità della frenata c’è l ha la carta stampata e i giornalisti esclusa Martina che dopo il successo con la Pro Vercelli hanno parlato della stanchezza di oughourlian , ma nella loro testa sopraffina nn capiscono che certi rumors arrivan o alla squadra ? Come pensate reagisca un gruppo a certe notizie ? Sono destabilizzanti diamine , facciamo il bene del Calcio Padova che deve essere tutelato sopra ogni cosa , qui invece mi pare che si goda quando siamo in difficoltà . Unica piazza al mondo che fa così . Per chi parla poi di Dezi , ma non vi sono bastati due anni di minchiate per capire che è un giocatore da Campania Puteolana se tutto va bene ? Vi fate annebbiare dalla Coppa Italia che vale meno del torneo di cava camisa al bar del patronato . E poi Bianchi che aveva il fuoco dentro quando e arrivato qui , speremo no ghe gabbia brusa i cojoni visto L andazzo . A Me domenica il punto è andato bene dispiace solo perché sabato a Caravaggio prendiamo una pecora senza precedenti e avere qualche punto in più serviva per fieno in cascina . Guardiamoci alle spalle .. a buon intenditor …

Rispondi
crestaalta!

Caro Sauz, io invece penso che sabato, proprio perchè girano voci di una Atalanta u. 23, imbattibile, i ragazzi tireranno fuori gli essenziali…. e ne usciranno con la testa alta. Penso come accade di solito che è la squadra che fa il grande allenatore, questa squadra vale più del suo Mister attuale. ALé Padoa .

Rispondi
Massimo

Atalanta U 23 imbattibile??? Ma robe da matti!!!
Concordo però che è la squadra che fa grande l’allenatore o viceversa lo fa esonerare, e comunque se avessimo il Bisolone od anche Javorcic a quest’ora saremo avanti di almeno 4/5 punti di distacco perché solo questi due riescono ad andare “ oltre” la squadra.

Rispondi
Il vecchio Max

Di quale Bisoli parli? Quello con cui siamo ritornati in C o quello che ci ha portati in B con il budget più alto del suo girone messogli a disposizione per fargli la squadra con i primi avversari di gran lunga inferiori agli attuali? Stai per caso parlando di quello che avevamo battezzato come “ mister X”, il grande apologeta dei pareggi? Ammetto, i conti non mi tornano…

Rispondi
tifoso ignoto

L’unico modo per uscire indenni da Caravaggio è stare ben coperti e ripartire in contropiede, l’Atalanta è una squadra sbarazzina tutti vogliono emergere, l’unico modo è castigarli nella loro inesperienza. Quindi pazienza niente colpi di testa e sfruttare le occasioni in cui rimangono scoperti. Per il resto bisogna fare grande pressione a centrocampo se li lasci venire in aerea mettono tanti uomini dentro e prima o poi ti castigano. Si sa da sempre che l’Atalanta ha il miglior vivaio della serie A. Per me sono candidati alla promozione come TS MN e forse PD, WC no ha Ronaldo che zavorra la squadra

Rispondi
acp

una partita senza tifosi. il calcio padova tace.

torrente parla di 23 titolari poi non fa i cambi. si chiarisca le idee. risultato è che ogni mezz’ora finale è un dramma.

a padova o serie b o è un fallimento.

col fiorenzuola alle 20e45 di domenica andateci voi. mi stago casa al caldo. rispetto per i tifosi.

Rispondi
Massimo

Bravo ACP, parole sacre, su tutto anche su Torrente… sempre alla speremo che vaga ben!
O B o fallimento totale.

Rispondi
stefano

Visto il mantova a Vicenza stasera : altro pianeta anche rispetto a noi –
Non credo proprio che il primo posto possa essere in discussione – altro che fuoco di paglia

Rispondi
tifoso ignoto

Lo si è visto fin dalla prima di campionato contro di noi, abbiamo pareggiato con fortuna, già li si intravvedeva un gioco con schemi ben precisi che evidentemente partita dopo partita sono migliorati. Primo posto meritatissimo, e direi che se non hanno un crollo nella seconda parte del campionato sono i maggiori pretendenti alla promozione.
Dirò una cazzata, ma anche se merita la B, una squadra ripescata dalla D come il Mantova e quindi di fatto miracolata, per regola non dovrebbe pretendere alla promozione appunto perchè ripescata ma in realtà retrocessa. Quindi OK al ripescaggio ma solo per rimanere in C per 1 anno, poi può andarci negli anni successivi. Non ho mai capito perchè si debba ripescare una squadra quando ci sono in D squadre che dopo aver vinto i play off avrebbero il diritto di andare in C piu di una retrocessa

Rispondi
sauz

Ragazzi ma prima di criticare il buon Torrente ci chiediamo cosa cazzo ha per le mani come squadra ? Con gli elementi attuali a sua disposizione sta facendo egregiamente , stiamo spacciando una squadra di onesti mestieranti per una che deve vincere assolutamente il campionato . Con me sfondate una porta apertissima , della serie C che ha rovinato gli anni più belli della nostra vita , mi sono svangato le palle anch io , ma amo essere realista in questo mondo di sognatori e a malincuore debbo ribadire che con questa squadra dobbiamo salvare la pellaccia ed eventualmente ai playoff se si va fare un autentica impresa . A costo zero Mirabelli cosa può pescare ? Debbo dire a suo onore che ha fatto una campagna acquisti efficente da applausi , ma noi non possiamo sperare che questa gente ci porti dove non riuscirà manco morta . Poi un altra digressione . A Padova non si vuole la C ma quando cazzo si va allo stadio ? Siamo una provincia da 950 mila abitanti e riusciamo di media ad essere in 3800, mentre a Mantova con una città grande come L Arcella sono in quattromila abbonati più duemila spettatori . Questi sono numeri cazzo , noi facciamo pena e non vi sono scusanti che tengono , d accordo lo stadio fa cagare ma certi numeri sono da patronato . Ritornando sulle dichiarazioni del mister e lo ribadisco gli tiro le orecchie perché se parli così devi andare a Caravaggio ad aprirli il culo ,invece la pasta fissan dovrà essere usata da noi tra 16 ore circa . Si cari miei una squadra che pareggia a Crema e con il Lumezzane nella bergamasca viene aperta come una canocia mangiata al Canarin a Sottomarina . Non vi è la minima possibilità di fare risultato e ribadisco per un punto farei una firma con il sangue . Non siamo pronti a certi traguardi bisogna che L armeno se vuole tiri fuori sta cazzo di grana e non continui a fare il bimbo incazzato per aver perso la B a Palermo dove non c era possibilità alcuna di vincere . Io continuo a ribadire che il nostro dissenso immotivato dopo quel match ci ha portato all oblio a cui siamo destinati , non ci fossimo scandalizzati per il cazzo adesso saremmo in B con due piedi , ma invece ci siamo sdegnati per aver perso una finale uno a zero contro una squadra titolata davanti a quarantamila persone , che ha una storia gloriosa mica come la nostra paragonabile a una gastroenterite acuta . Il risultato di tutto ciò è il piattume a cui saremo costretti a navigare vita natural durante come dissero i buoni veneziani nel derby del gennaio 2007 risolto in un freddo venerdì nebbioso da un blitz del buon Orazio Russo . Ci restate a vita e ci resteremo cari veneziani e basarse anca e manine de stare qua e no più xo. Unica nota positiva in vista di domani ? Forse le due ore risparmiate con le uova sode come quelle dei bronzi di riace passate nella bergamasca a prendere novanta gradi come non ci fosse un domani , almanco nel dolore di questa lontananza non prendiamo brina per volatili che traduco per gli autoctoni in freddo pal casso; a Natale ci troviamo a 12 punti dal Mantova altro che rincorsa alla B vardemose ae spae a buon intenditor…

Rispondi
acp

l’ho preso io bianchi, che visto il curriculum dubito prenda il minimo sindacale?
l’ho preso io dezi, dubito abbia anche lui il minimo sindacale; che sto anno ha più tagli di capelli che partite da titolare?
l’ho preso io cretella che a 20anni ha un infortunio ogni mese?
l’ho confermato io il premiato da non mi ricordo quale club e per quale motivo de marchi?
il budget è comunque tra i più alti della categoria. no xe chel ga i schei della pergolettese.

ga dito torrente che ha 23 titolari. si metta d’accordo con se stesso se poi non fa i cambi.

a mantova abbonamenti a prezzi stracciati. ieri al menti erano meno di 1000. un’ora di macchina in un festivo con la squadra straprima……per favore pietà. ai veneziani pisciamo in bocca ad ogni derby. fate silenzio e rendete onore ai tifosi del padova.

l’euganeo fa cagare. ma allargare la est per portarla in linea con le righe di fondo costa e far spazio per un vero settore popolare per il tifo costa. spostare do veri e impiantare 4 seggiolini. costa. l’euganeo fa cagare.

la tifoseria del padova dovrebbe essere formata solo da miei cloni.

oggi un bel 1x così no i ga da spendere a gennaio.

Rispondi
Massimo

Ma finiamola! Oggi a Caravaggio si vince, hanno avuto un exploit con la Triestina che se pareggiavano non c’era nulla da dire, è una squadra senza ambizioni e senza esperienza, non fare punti oggi sarebbe deleterio, ma non sarà così.

Rispondi
stefano

Canarin a Sottomarina . Non vi è la minima possibilità di fare risultato e ribadisco per un punto farei una firma con il sangue

Sauz come pronosticatore direi che vale zero però ha il suo perché …..

Rispondi
Massimo

Adesso spero che si finisca di essere così pessimisti … come spero che Torrente la finisca di dire sempre le stesse cose, è un disco rotto , che pensi a migliorare il gioco e non soffrire sempre ed immancabilmente contro qualsiasi squadra , non sempre può andare bene come oggi.
Comunque il Mantova se non sciopa il campionato lo possono perdere solo loro.

Rispondi
Fabio

Io lo adoro sauz…mi preoccupo quando è un po’ ottimista come lo è stato nelle 2 settimane dopo la Pro Vercelli.
Oggi era la trasferta più dura della stagione, e lo ha dimostrato un secondo tempo in cui per la prima volta nella stagione siamo stati messi sotto.
Il Mantova è una realtà, ma gli è anche andata molto spesso e volentieri bene. In ogni caso è in proiezione 91 punti…se li fa tanti complimenti e buona serie B.
Ovvio che Torrente non può dire che a centrocampo si fida di 3 giocatori su 6. Il problema principale è li e credo che a gennaio verranno fatti degli interventi.

Rispondi
fabio.pd

ognuno di noi ha un cuore che palpita per il BiancoScudo…..chi lo fa in maniera aperta, diretta…..chi lo fa invocando i peggiori pronostici di imminente disfatta…… Siamo tutti noi consapevoli che quest’anno gli uomini giusti ci sono, hanno umiltà e volontà. I tempi del Narciso ronaldo sono finiti per fortuna. Arrivare al primo step di fine anno, rifiatare con l’innesto di un paio di pedine giuste e motivate, e ripartire volando sempre a testa bassa…..questo è il mio augurio e desiderio!

Rispondi
Massimo

Guarda comunque che con Ronaldo, Chirico’, Saber, Della Latta ecc. abbiamo fatto , se non ricordo male , 85 punti dietro solo ai marziani Tirolesi ( sfiata ha voluto trovarli in un annata eccezionale) … ora con quest’anno saremo già in B … invece questi che definisci giusti soffrono sempre, anche con i più scarsi, tutte le partite. Non sono pronostici da disfatta ma realtà.

Rispondi
fabio.pd

non hai capito. Se ci voltiamo indietro….allora ti dico che è anche grazie a Ronaldo, accentratore per sua natura, che non abbiamo ottenuto più di tanto: ogni partita era da sperare che giocasse come poteva e sapeva giocare. Una prima donna viziata. Parliamo di Saber ? mi piaceva molto all’inizio, poi ha avuto un calo vistoso fino a stare fuori dalla formazione. Parliamo di Della Latta: anche lui ottimo giocatore, con gol importanti, ma che quando gli partiva l’embolo dava di matto. Parliamo di Chiricò, il criceto (che correva sulla ruota) del quale ormai tutti conoscevano i movimenti, difatti a Palermo non ha quasi toccato palla. Bei nomi, in prospettiva bei giocatori, ma alla fine…niente…a Bolzano si poteva e si doveva vincere da come hanno giocato e niente! a Palermo..il nulla ! Sai quale è il problema? in quell’anno, 2021/2022, tutti dicevano che il Padova era la candidata alla promozione, mentre adesso nessuno lo dice: questa è la differenza! Adesso abbiamo giocatori che non hanno nulla da invidiare a quelli di cui sopra.
Ultima cosa: il 6 dicembre, Massimo, hai scritto: “Che girone scarso … da non confondere con equilibrato … veramente un livello basso , il più basso degli ultimi 5 anni” a me onestamente non sembra proprio.

Rispondi
Andrè The Giant

Fusi non vale un Saber? Varas non vale un Della Latta?
Ronaldo e Chiricò giocavano per se stessi o per la squadra? Che impatto hanno avuto nelle partite che contavano veramente (finali di playoff)? Unica eccezione la punizione di Chiricò col Catanzaro al 96simo. Per il resto cosa hanno fatto nelle partite con l’Alessandria e con il Palermo? Chiricò non ci si è nemmeno accorti che fosse in campo e Ronaldo ha preso a testate l’avversario.
Poi, vedi tu…

Rispondi
sauz

Nessuno contesta il gruppo che si è creato che ha valori veramente importanti , dico solo che Mantova e Triestina sono di un altro pianeta , un burrai un galuppini un lescano sono pezzi da novanta . Grande prova sabato fieno in cascina che serve moltissimo , vorrei che le società alzassero la voce perché non è possibile rompere la minchia ogni altra settimana con impegni ufficiali , ma sta cazzo di C non può uniformarsi alla A e alla B e avere più pause durante L anno ? Adesso domani bisogna dare il mille per cento , bisogna andare avanti anche se è durissima , andare avanti in coppa ha utilità in ogni caso lo sapete anche voi visto che il primato e cosa per altri . Domenica altro pessimo cliente partita difficilissima che bisogna cercare di portare in porto , almeno non perdere prima di andare a Trieste a novanta gradi . Domani e domenica sono cruciali ma veramente due ossi durissimi speriamo bene che non ci siano cali di attenzione che subodoro dietro L angolo sono lì lì per arrivare. Sul pubblico Acp io non critico mica i presenti che sono eccezionali , contesto la freddezza di questa città . Ma quando vai in centro a te pare che ci sia una squadra di calcio in questa città ? A me pare di no , nelle altre realtà si respira la squadra ci calcio della città qui pare non esista e poi sui numeri parliamone … manco quando siamo tornati in B nel 2018 abbiamo fatto cinquemila abbonati che sarebbe il minimo sindacabile , e l anno del ritorno in lega pro dopo il fallimento con prezzi da quinta serie abbiamo fatto 3500 abbonamenti . Numeri scarsi , la spal quando è tornata in B dopo vent anni ne aveva 6000 circa di abbonati con un bacino di utenza che è un terzo del nostro . Siamo onesti siamo pochi , d accordo che lo stadio fa cagare ma una piazza delle nostre dimensioni con i risultati attuali dovrebbe attestarsi almeno sulle 5000 presenze totali tra paganti è abbonati invece a fatica facciamo 4000 e non sono convinto che con prezzi più bassi sarebbe diverso , lo zoccolo duro e come quello di un pony e non di uno stallone . Avanti a testa bassa senza dormire che domani è un appuntamento cruciale a buon intenditor ..

Rispondi
Andrè The Giant

Bene così allora… Avanti con i nostri obiettivi:

1- vincere la Coppa Italia perchè vincere il campionato è riservato ad altri
2- portare a casa un punto prezioso con il Fiorenzuola
3- andare a Trieste con il pallottoliere e la pomata per la schiena di Donnarumma da quante volte dovrà chinarsi per raccogliere la palla dietro di se

Ah, mi raccomando… ancora un ultimo sforzo che la quota salvezza è vicina!

Rispondi
Massimo

Vorrei solo far notare che il Fiorenzuola è terzultimo e di 17 partite ne ha perse 11.
Abbiamo paura di questa squadra già in Serie D ?
Ma dai non stiamo nel ridicolo per cortesia!!

Rispondi
Fabio

In realtà sono le partite che personalmente mi fanno più paura, dove tu hai tutto da perdere, mentre loro no.
Loro hanno già messo in preventivo la sconfitta a Padova, quindi tutto quello che riescono a portare a casa è guadagnato.
Storicamente abbiamo sempre fatto molta più fatica con le “piccole”, di poco appeal e di poca tradizione, che contro le squadre blasonate.
Quindi si, la partita di domenica è da temere.
Quella di stasera invece per quanto mi riguarda potrebbero mandare l’Arcella a giocare…senza offesa per l’Arcella.

Rispondi
tifoso ignoto

No no stasera si vince a Pontedera, bisogna puntare a tutto mai accontentarsi, ci sono giocatori che devono fare minuti giocare trovare fiducia, sono sicuro che il Padova darà battaglia stasera. Col Fiorenzuola mancherà Crescenzi e la cosa preoccupa, dovrà spostare Delli Carri al centro oppure mettere Granata, toso bravo ma un po inesperto, però meglio col Fiorenzuola che con la Triestina.

Rispondi
Flavio

Di buono solo il risultato. Ben giocati i minuti sino al goal, poi, ancora una volta, gioco rallentato, cross improponibili, tentativi di dribbling velleitario, tiri sballati, palle perse (tantissime oggi) per passaggi sbagliati o dialoghi stretti senza grandi speranze… e conseguente sofferenza per i restanti 90′ contro una squadra a dir poco mefiocre (per fortuna). Capisco che la testa sia al campionato ma oggi, per me, molti hanno perso l’occasione per dimostrarsi potenziali titolari (a parte Dezi, forse)

Rispondi
frengo

Bisogna dire, dopo la partita di ieri, che la squadra è davvero encomiabile ma siamo a corto di energie, visto l’ennesimo finale di partita in piena sofferenza (pur con quasi tutti i titolari in campo). Non a caso Torrente, nell’intervista post partita, lo ha sottolineato. Si gioca bene quanto basta per segnare un gol e poi ci si chiude dietro. Legittimo ma non può sempre andare dritta. Si potevano gestire meglio molti contropiedi (spesso avevamo campo libero davanti) dato che il Ponted era molto scoperto. A mio parere, spero di sbagliarmi, Bortolussi mi sembra molto involuto e pure non arriva a tirare quasi mai in porta.
Speriamo di arrivare alla sosta facendo almeno 4 punti per rimanere lì in alto.
Urgono rinforzi a centrocampo e in attacco.

Rispondi
Massimo

Non si è a corto di energie, è il metodo di Torrente, si è sempre sofferto dalla prima giornata , sono veramente poche le partite vinte “ in tranquillità “ nemmeno con un 2 a O si può stare tranquilli, e come dice Frengo non può andare sempre bene.
Dite quello che volete ma a me il gioco di Torrente non piace, preferisco perdere una o due partite ma avere un gioco propositivo convincere e non soffrire sempre.

Rispondi
Since 1986

RUSSINI SEI UN GRANDE! TI ASPETTIAMO PRESTO!
Ringrazio Oughourlian, Peghin, Bianchi, Mirabelli e Torrente per aver costruito questo gruppo fantastico.
Sempre e solo Forza Padova!

Rispondi
QuoreSqudato

Bisogna dire che Ronaldo sta cercando come meglio può di riscattarsi dal brutto ricordo che ci ha lasciato dopo Palermo.
Ora tocca ai Wicentini disperarsi e sacramentare. Stanno facendo l’esatto nostro percorso di anni fa.
Per questo sono grato alla società di aver svoltato e averci dato questa squadra di onesti pedalatori, gente che corre e sputa sangue per un posto in squadra, che (almeno appare) è unita in spogliatoio e lotta insieme per l’obiettivo.
Non so come finirà, se la nostra eterna sfiga ci befferà anche quest’anno sventolandoci sotto il naso un’altra squadra fenomeno (tra l’altro ripescata… ma si può?!!) oppure se alla lunga la qualità della Triestina prevarrà su tutti, ma certo che la squadra c’è e noi tifosi dobbiamo starle vicino e sostenerla fino all’ultimo minuto.
Tra l’altro fra appena tre partite ne sapremo molto di più sul valore nostro e dei nostri avversari.

Rispondi
tifoso ignoto

Uno sguardo al tabellone della Coppa Italia, il Padova è l’unica squadra a non avere interesse ad arrivare a vincerla dato che probabilmente o viene promosso direttamente o con facilità potrebbe arrivare alle fasi finali del Play off senza il bisogno di vincerla. Le altre 3 semifinaliste invece piu indietro in classifica con la coppa possono beneficiare del salto dei turni iniziali ergo giocheranno le semifinali e la finale con la squadra titolare
Qui Torrente dovrà fare una scelta o rischiare i titolari del campionato o affidarsi alla squadra di coppa che fin’ora cmq ha dato soddisfazioni ma che troverà da qui in avanti squadre forti. Anche se Torrente dice di avere 23 titolari è inutile girarci intorno Varas e Raddrezza per ora sono insostituibili a centrocampo

Rispondi
Principe

Sono entusiasta della vittoria di sabato con l’Atalanta
Ora serve una partita con il 100% di intensità nel gelo squallido dell’euganeo e poi la settimana successivo vedremo davvero chi siamo
Rispetto per la società Triestina Calcio che ha aperto la prevendita con largo anticipo, altrove hanno molto da imparare. Miglior stadio del nord est, derby e partita decisiva, mi aspetto un esodo simil 2001

Rispondi
stefano

Insomma Pompeu mi ha sbagliato il rigore e a 3o km da qui sono fuori anche dalla coppa italia ….. chi lo avrebbe detto ad agosto …..

Rispondi
DC

Che Ronaldo abbia sbagliato il rigore o abbia sbagliato una/due/dieci partite coi WCentini, mi interessa zero. E’ il passato, con noi ha sbagliato LA partita. Spero a gennaio di arrivare al meglio possibile non troppo lontano dal vertice e in almeno 3 innesti (uno per reparto) di qualità.

Rispondi
sauz

Caro tifoso ignoto la coppa Italia è importantissima anche per noi altro che , la classifica e corta e tutto può cambiare da un momento all altro indi per cui io mi guarderei attentamente alle spalle . Domenica e una di quelle partite che eviterei volentieri , ci sono tutti i presupposti per una pecora pronta all uso : squadra di bassa classifica , che perde tanto , con L ex di turno a torto non troppo stimato a queste latitudini . Insomma inciampare in una merda è più semplice di quel che si dica e i rossoneri domenica hanno ottime chances di fare un balzo portentoso in zona calda . Cerchiamo almeno di portare a casa un punto se si prospetta la mal parata e di fare fieno in cascina che deve essere il nostro mantra della stagione a buon intenditor ..

Rispondi
Patrick

cosa ti hanno fatto da piccolo, diosololosa….ho sempre pensato che sei un tifoso avversario travestito da padovano, ma forse chiedo troppo….un avvoltoio sopra la carogna, che gira imperterrito…che tristezza vivere una “passione” nel tuo modo, te lo dico col cuore, che tristezza infinita…….ma chi te lo fa fare..riprenditi, anche se ormai è molto tardi.
tutti a trieste. umili e convinti.

Rispondi
crestaalta!

Sauz, Ceravolo il primo anno qualche cosa di buono fece, ma l’ultimo, quelle poche volte che ha giocato, ha stento si teneva in piedi….., domani deve essere una partita di allenamento in vista di Trieste.

Rispondi
Stefano

Mah – visto come anche ieri il
Mantova l’ha sfangata contro il Lumezzane e considerato che padova e triestina comunque si scorneranno tra loro, mi sa che il primo posto anche quest’anno se ne va alla outsider di turno …….

Rispondi
tifoso ignoto

Torrente non ha una squadra forte ha una squadra solida, questa non garantisce la promozione ma di lottare per i primi posti, Le squadre forti sono TS e MN e in parte WC ci metterei anche l’Atalanta U23 perchè ha molti talenti, ma si sa che diversi vengono chiamati in prima squadra(che poi fanno piu panchina che altro) così l’organico si indebolisce( il Padova ne ha approfittato)
Tra le prime tre sarà un tiro alla fune, chi resisterà di piu o chi mollerà prima?. La partita di ieri del Mantova ci ha dato anche delle dritte su come imbrigliare il loro gioco fatto di mille passaggi per trovare l’imbucata giusta. Giocano meglio in trasferta perchè possono sfruttare l’abilità nel palleggio per i contropiedi come si è visto contro il WC.
Non dimentichiamo che Possanzini allenatore del MN è stato vice di De Zerbi i due hanno lavorato insieme e si vede come il Mantova ha assimilato bene questa idea di gioco.
Alla ripresa del campionato ce l’avremo in casa ma dovremo fare molta attenzione, è importante vincerla quella partita avremmo almeno il vantaggio degli scontri diretti, anche se non credo finiremo pari a fine campionato.

Rispondi
Fabio

Ma porca puttana…quelli sporchi di trieste hanno vinto un altra partita negli ultimi 2 minuti e con culo nel loro terzo gol anche.

Rispondi
Massimo

Fabio.. è l’incontrario di noi che in tutte le partite nel secondo tempo , e specialmente nei minuti finali , rischiamo sempre ( ed a volte ci riescono) di subire il gol, a differenza appunto della Triestina che invece recuperano e vincono le partite.
Sai cosa vuol dire? Che Tesser è, oltre ad un gran allenatore, un grande motivatore, mentre Torrente, più scarso, è quello che temendo di prenderle si chiude con il risultato sopra detto.
Differenza non da poco.

Rispondi
Il vecchio Max

Mi sa che non hai capito molto di Torrente. Nulla da eccepire su Tesser, per carità. Sarà anche meno scarso , ma intanto gli sta dietro. Dubito altamente che comunque avrebbe accettato di venire a Padova con la nostra rosa attuale. Ha per le mani un’altra tipologia di giocatori,fare raffronti è quasi ridicolo. Infine prova a chiedere a qualcuno dei nostri giocatori se è il loro allenatore che gli dice di chiudersi per non prenderle…

Rispondi
Stefano

Ok fieno portato a casa :
a . Cerchiamo almeno di portare a casa un punto se si prospetta la mal parata e di fare fieno in cascina che deve essere il nostro mantra della stagione a buon intenditor ..

Adesso attendo di leggere i sauz propositi per Venerdì ….

Rispondi
Fabio

Personalmente da inizio anno reputo la Triestina la maggior candidata alla vittoria finale visto la qualità della rosa e soprattutto Tesser in panchina.
Riuscire però a segnare 2 gol in 2 minuti non vuol dire essere forti ma essere molto molto fortunati, ed è già la seconda volta che gli capita in questa stagione.
Per quanto riguarda noi, in realtà credo siamo una delle squadre che ha segnato di più negli ultimi 15 minuti. Dubito altamente che un qualsiasi allenatore decida di chiudersi per difendere il risultato. Bisogna tenere sempre presente che in capo ci sono 22 giocatori, 11 dei quali sono avversari che vogliono anche loro vincere la partita.
Torrente quest’anno sta facendo un ottimo lavoro: non ho ricordi di un gruppo affiatato come questo. L’unico errore che gli imputo è non essere riuscito a inserire anche Dezi in questo gruppo: anche ieri si vedeva che giocava per onor di firma e senza quella voglia di mangiare il campo che hanno gli altri.

Rispondi
fabio.pd

…Sauz…adesso puoi sollevare la schiena…..tira un bel respiro….e rimettiti a 90 gradi….a buon intenditor……

Rispondi
crestaalta!

Fabio.pd, si può benissimo non condividere certo pessimismo di Sauz, senza mancargli di rispetto, Sauz è un grande tifoso. Alè Padoa!

Rispondi
fabio.pd

se ho mancato di rispetto a Sauz sarà lui a dirmelo, e non il suo avvocato, e nel qual caso sono prontissimo a scusarmi. Resta solo da capire quale è il confine tra l’ironia e la serietà. Se una persona, tifoso quanto vuoi, continua a parlare di Terraglio, di pecora pronta all’uso, di andare a TS a novanta gradi, di cazzi a gogo e di prendersela in culo……..il fatto che io – ironicamente – gli suggerisca di fare una pausa della posizione a 90 gradi e di prendere una boccata d’aria……..dove sta il problema ?? Io percepisco che Sauz è un grande tifoso che vive sulla sua pelle la tensione di ogni partita e scaramanticamente vede sempre l’aspetto più negativo possibile (per questo l’ho anche paragonato a padre Jorge de “in nome della rosa”)…..come tutti noi del resto, io per primo. Una volta ho scritto che è una persona simpatica, personalmente mi piace ed è bello “stare al suo gioco”, fino adesso ci è andata bene……..dai su!! cazzo crestaalta!

Rispondi
tifoso ignoto

Ieri la piu bella partita del Padova da inizio campionato, potevamo giocare anche senza portiere dato che gli unici palloni presi da Donnarumma erano retropassaggi. Mai visto una cosa del genere in 50 anni che tifo Padova, neppure un tiro in porta degli avversari. Ora qualcuno dirà che avevamo il nulla di fronte, dopo aver detto che dovevamo temere anche il Pontevigodarzere. Non ghe xe meze misure, se vinci vuol dire che gli altri son scarsi se pareggi semo scarsi noialtri, non oso pensare quando perderemo(perchè succederà).
Un plauso alla difesa con Belli nel suo ruolo originale e pure Delli Carri che sta bene al centro forse meglio di Crescenzi, Perrotta finalmente anche lui disponibile a sinistra(che ci serve come il pane). Torrente non è che forse questa è la miglior difensiva del Padova? Secondo me TS e MN che sicuramente hanno visto la partita un po’ si son spaventati.
Ma non montiamoci la testa per carità, intanto ancora una volta zero gol incassati e come dice Tor giustamente i campionati si vincono prendendo meno gol degli altri.

Rispondi
Massimo

Noi ci lamentiamo tanto dell’ Euganeo quando il Mantova non ha nemmeno quello e per tale motivo vedrete che alla fine mollerà l’osso per salire in B .
Alla fine di tutto quindi ringraziamo di dovere “almeno “ l’ Euganeo.

Rispondi
pinfloi

Spero fortemente che molleranno l’osso, ma dubito sarà a causa dello stadio; la b l’hanno già fatta in quel coso lì, e anche fossero cambiati criteri di ammissione tra deleghe e spostamenti temporanei non avrebbero problemi (vedi Lecco).

Sull’Euganeo comunque ti do ragione, per essere una piazza che ha fatto tantissima C negli ultimi 30 anni abbiamo comunque uno stadio da professionisti con ambizioni (stadio orribile e scomodissimo, certo, ma questo è un altro discorso)

Rispondi
Principe

Premesso che la triestina non può fare altro che cercare di vincere, sarà decisivo l’atteggiamento che Torrente deciderà di dare ai nostri. Vero che un pareggio non pregiudicherebbe nulla, ma perdere sarebbe deleterio soprattutto per il morale con la lunga sosta davanti. Io andrei a giocarmela, non scarterei a priori l’idea Delli Carri centrale e Crescenzi incollato su Lescano.
Solita prestazione commovente dei padovani fuori dal campo, quando daranno uno stadio a questa gente sarà sempre troppo tardi

Rispondi
fabio.pd

l’importante sarà che la squadra resti unita e coordinata per i primi 10 minuti. Io prevedo l’assalto fin da subito degli alabardati.

Rispondi
sauz

La vittoria di domenica è stata molto bella , squadra sul pezzo tosta con tanta fame che ha ammazzato subito il match veramente complimenti ai ragazzi . Adesso viene il bello domani è un match durissimo perché loro per dirla tutta sono L Inter della Lega Pro e noi mi sembra tanto che siamo il Milan proprio prima del derby d andata . Abbiamo parlato troppo in settimana che bisogna vincere di qua che bisogna vincere di la , io vi dico che se tra Trieste e Mantova prendiamo due punti siamo ancora ampiamente sul pezzo , non dobbiamo farci prendere dalla foga di vincere domani perché semplicemente è un impresa teutonica . Vediamo di portare a casa la pellaccia e di mettere un mattoncino per volta , la strada , lo sottolineo, e quella giusta ; abbiamo avuto delle frenate ma comprensibili per una buona squadra ma non eccelsa e dobbiamo continuare su questo trend . Loro oltre ad avere un attacco stratosferico , mi sottolineano gli statistici del caso , possiedono un deretano di qualità non indifferente ( non spacciamola per squadra sempre sul pezzo che noi per il goal con la pro Vercelli siamo stati bollati come rotti in culo di loro cosa bisognerebbe dire ?) Mettiamoci cuore , attenzione , e coglioni a volontà , se la interpretiamo come fosse una laurea magistrale ragazzi possiamo strappare forse un punto ma dobbiamo ciaciarare meno e silenziarci di più . Loro hanno condotto una vigilia perfetta a fari spentissimi è così che dovevamo fare anche noi , chi ha speso un esercito di milioni per fare una squadra che sarebbe a livello del cittadella in B ? Loro , chi ha il migliore allenatore per distacco di tutta la lega pro ? Loro . E allora cazzo umiltà testa bassa pedalare e meno simposi che se si viaggia con rispetto e timore dell avversario si può fare qualcosina , non mi interessa di parole al miele di voglia di dare una soddisfazione ai tifosi , si lavora ci si rompe il culo e dopo si raccoglie . E non è finita una sega se non si vince domani ma nn vi è bastato un campionato perso con sei punti di vantaggio a cinque partite dalla fine ? Bisogna portare fieno in cascina , i punti vanno bene in qualsiasi caso , la teoria Caneo va bene nel quarto mondo calcistico , nel calcio odierno rischiare per prenderla nel didietro non ha senso . Giochiamo consci della loro superiorità e in virtù di ciò la difesa deve superarsi , non mi convince la scelta di kirwan che non copre una sega ma tant è . Speriamo bene ma la bora che soffia in terra Giuliana causata dai nostri peana settimanali è indirizzata ad un utilizzo massiccio di pasta fissan alle latitudini euganee domani sera dalle ore 23 a seguire . Speriamo nel miracolo e ogni tanto che chi ha rubato una salvezza immeritata se la prenda lui nel culo. Gli anni la barba bianca mi hanno sempre fatto sperare che nel calcio ci fosse giustizia ma sinora sono sempre tornato a casa con la testa chino come andreotti dopo un voto di sfiducia alla Camera a buon intenditor …

Rispondi
Stefano

Concordo – anche su kirwan che quanto a copertura somiglia più ad uno scolapasta – effettivamente le possibilità sinsfangarla stasera sono basse anche (lo scrivo solo per esperienza statistica sulla sfiga padovana ) per la massiccia presenza dei ns tifosi : e’ nel ns dna la possibilità di subire grandi delusioni quando tutto sembra combaciare al
Meglio – spero di sbagliarmi –

Rispondi
fabio.pd

Ecco….dopo queste parole di Massimo e senza i riti propiziatori (al momento) di Sauz, non vorrei che si rompesse a TS la serie positiva di risultati……….

Rispondi
robi14

Leggo che a Trieste saranno non meno di mille i tifosi padovani presenti. Esauriti i pulmann, chissà quante macchine….. Sono stato a Trieste ancora nel vecchio stadio Grezar. Ricordo che i tifosi triestini avevano appeso una gallina morta ad una canna da pesca e la facevano penzolare sopra la recinzione. Finì 1 – 1 ma fu dura. Era il Padova di Da Re, Cerilli, Fellet ecc.ecc. E dell’Appiani. Anche allora ci fu un bell’esodo di tifosi. Ricordi….. Ma quel che voglio sottolineare è l’attaccamento che hanno i tifosi padovani alla squadra. Per carità saremo umorali, portati a pensare sempre e solo al peggio, ma bastano 4 risultati positivi di numero per smuoverci ed entusiasmarci. Non oso pensare se……e non dico nulla per scaramanzia, ci trovassimo a giocare con il Mantova a meno di 4 punti distanza o se , ancora meglio, all’ultima di ritorno, sempre con la Triestina, ci trovassimo a vivere la partita della pr………! Altro silenzio scaramantico. Padova ha solo bisogno di risultati: l’attaccamento ai colori biancoscudati è profondo ed è solo sopito a causa di anni di sofferenze e per uno stadio di uno squallore unico. Forza Padova

Rispondi
Fabio

Appena letto gli orari dalla seconda alla nona giornata: nemmeno tra queste una partita in casa alle 14, orario in cui si possono fare più spettatori.
Sottolineo che fino ad ora abbiamo giocato una sola volta in casa alle 14…rimarrà l’unica fino a fine stagione?

Rispondi
acp

farsi due domande sul perchè in trasferta facciamo più gente dei boriosi sudditi di renso rosso mentre in casa ci vanno 4 gatti è difficile? le risposte se non ci arrivate ve le do io.

onore a noi.

Rispondi
fabio.pd

….magari anche con la pipa in bocca. Voliamo basso per cortesia! Ieri la partita è stata in bilico per diverso tempo…..possiamo ringraziare Liguori per il bellissimo gol, ma soprattutto Donnarumma per le parate d’istinto che ha fatto.

Rispondi
Stefano

Ottimo momento per lo stop festività –
Auguri a tutti i partecipanti a questo blog e…., speriamo di continuare a ricevere belle notizie anche se sarà veramente dura :
Ma tanto lo sappiamo benissimo e almeno non si corre il rischio di illusioni quando si tifa Padova ……. Siamo scafati !!!

Rispondi
Flavio

Ai punti vince la Triestina 10 (Lescano) a 5 (Kirwan). Delli Carri graziato, Donnarumma strepitoso, Liguori spettacolare: è stata una vittoria importantissima, necessaria per continuare a sperare nella promozione diretta (ok, senza illuderci). Ora, se a Trieste c’erano 12.000 spettatori, non saremo mica da meno col Mantova. Liete Festività Natalizie a Martina che ci ospita e a tutti I partecipanti a questo blog

Rispondi
francescosolesino

avete sentito quanti anni di contratto vuole bisoli x andare a benevento 2.5non vincolati alla promozione in B. non si muove x miente

Rispondi
tifoso ignoto

Buone Feste a tutti
e arrivederci all’anno prossimo
se continua così non ce n’è per nessuno
Forza Padova

Rispondi
Principe

RIdicole polemiche sui biglietti per l’8 gennaio, con uno stadio normale facevi serenamente 13/15.000 spettatori con il mantova. Invece alla gente l’euganeo fa giustamente schifo e tende a non metterci mai piede, figuriamoci poi se ci aggiungiamo i problemi di capienza (assurdi di per se). Io stesso mi sono turato il naso acquistando il biglietto

Rispondi
acp

problemi ampiamente preventivabili e da me preventivati. la soluzione l’ho ripetuta più volte qua. confido nella nebbia per rovinare le immagini tv.

noi padovani abbiamo cagato in bocca ai locali contro il rensorossoteam e contro la triestina. in casa? me vien tristessa.

quanto godrei per un striscione “questo stadio fa cagare” in bella vista per tutta la partita

Rispondi
fabio.pd

a parer mio………arriviamo a fari spenti all’incontro con il Mantova. Ho ancora negli occhi la partita di Trieste, la loro convinzione di poter fare risultato, la rabbia di Malomo sia quando si è buttato a terra e l’arbitro giustamente non ha fischiato sia quando è stato per pochi minuti in panchina prima di essere buttato fuori. Anche con il Mantova “respiro” la stessa loro convinzione di venire a Padova per fare risultato, forti del nuovo acquisto di cui si parla da diversi giorni/settimane….che darà sicuramente la spinta alla loro promozione diretta……

Rispondi
tifoso ignoto

Se tu riferisci a Bombagi, direi che come gol ne ha fatti di piu il nuovo del Padova, ed è anche piu giovane

Rispondi
Il vecchio Max

Tordini più giovane di Bombagi? Decisamente sì! Ha fatto più gol? Decisamente no! Comunque in Padova Mantova avrà la meglio chi avrà mangiato meno panettoni.😎

Rispondi
tifoso ignoto

se teniamo conto delle ultime tre stagioni dato che Tordini ha 21 anni, i gol sono perfettamente uguali solo che Bombagi li ha fatti in 61 partite il nostro in 49, comunque è vero come dice Fabio che sono in ruoli diversi

Rispondi
fabio.pd

…a parte che uno è un attaccante e l’altro è un centrocampista….ma quello che volevo dire è che Bombagi lo hanno incensato ben bene anche su carta stampata nazionale, mentre il nostro è entrato dalla porta di servizio tutto nell’arco di due/tre giorni….sperem ben…….

Rispondi
fabio.pd

…….mancanza di stile di Mandorlini….si conferma per quello che era (quando ha lasciato in braghe di tela il Padova e i suoi tifosi nel bel mezzo del campionato….) e che è……… permettetemi: un piccolo uomo!

Rispondi
Principe

in una città normale, i quotidiani parlerebbero tutti i giorni della scandalosa condizione in cui versano gli appassionati del calcio padova, costretti in uno stadio da terzo mondo, le cui conseguenze si vedranno lunedì quando nella partita di vertice non ci saranno nemmeno 8.000 spettatori. Robe da cittadella. Invece zero di zero, casomai leggeremo della disaffezione del pubblico.
Inutile dire che nonostante saremo 4 cani bisognerà arrivare 3 ore prima per non finire intasati.

Rispondi
fabio.pd

Lunedì ore 20,30…..serata con velature sparse, niente pioggia….partita fondamentale. Lo stadio è bello, brutto….è quello che è……. ma niente deve farci togliere lo sguardo dal rettangolo di gioco. Il tifo sarà non solo il 12esimo uomo, ma anche il 13esimo e il 14esimo uomo in campo. Io presumo di uscire senza voce. A me piace la pagnotta pugliese, le mantovanine le lascio a chi ha problemi dentali.

Rispondi
acp

ma quale tifo, il tifo lo facciamo in stadi veri come il rocco non in merde sovradimensionate che finiscono per diventare sottodimensionate come il luamaro di padova ovest.

2/3 della vecchia fattori inutilizzati, aperti i settori nord in cui la partita si immagina più che vederla. in ovest le file più basse hanno parte del campo ostruite dalle panchine. aggiungiamoci la diretta rai e il freddo oltre alla solita viabilità da terzo mondo. 7mila padovani comunque andranno allo stadio. baciatevi le mani, prostrandovi adulateci e dateci uno stadio.

serve un bel centrocamposta difensivo con un minimo di visione di gioco, un de risio per capirci e un centravanti che dia il cambio a quel martire di bortolussi che quest’anno si sta facendo il mazzo per tre ogni partita. poi se magari riuscissimo ad aggiungerci una mezzala buona sarebbe ottimo. uno tra fusi,dezi e cretella può partire anche ieri.

Rispondi
QuoreSqudato

E finalmente ci siamo!
Eccoci al bivio più importante del campionato: se stasera vinciamo daremo il terzo segnale forte alle altre dopo il cucchiaio di Vicenza, la rovesciata di Trieste. Sarà chiaro a tutti, noi per primi, che questo è il nostro anno, che qualcosa è girato rispetto al passato, che dobbiamo schiacciare sull’acceleratore e andare fino in fondo.
In caso di sconfitta, invece, dovremo ammettere che anche quest’anno abbiamo beccato l’avversario che ha trovato una stagione fenomenale e, soprattutto per via che si tratta di una squadra ripescata, le recriminazioni contro la nostra malasorte risaliranno alle stelle.
Certo, in caso di sconfitta o pareggio nulla è compromesso, ma le cose si faranno molto difficili.
Spero solo che non sia come tutte le volte che la piazza ritrova un po’ di entusiasmo e l’Euganeo (bello o brutto che sia) si rianima di passione biancoscudata. Ogni volta ce la siamo presa sui denti, gli occasionali spariscono di nuovo per mesi e lo zoccolo duro giù a maledire la sorte.
Ma ho una fiducia enorme in Torrente e sono certo che saprà trovare la chiave giusta per mandare questo terzo importante messaggio al campionato.

Forza ragazzi, forza Padova!

Rispondi
crestaalta!

Vada come vada stasera, questa è una partita che anticipa il campionato di serie B 2024/’25!

Rispondi
fabio.pd

….permettimi….. non è la “solita” partita, questa E’ “la partita” che si deve vincere !!! abbiamo un pitbull (la Triestina) alle costole con l’alito sul collo, abbiamo davanti una bella squadra, dobbiamo dimostrare la nostra forza con il massimo impegno! se manca questo impegno possiamo rassegnarci ad un altro anno anonimo…….. “”il merito appartiene all’uomo che è nell’arena, il cui viso è segnato dalla polvere e dal sudore, che lotta coraggiosamente, che sbaglia e può cadere, ….ma che veramente lotta per realizzare………”” (Gandhi)

Rispondi
Massimo

Porca puttana che squadrone sto’ Mantova, hanno giocato con la sigaretta in bocca… ci hanno asfaltato ed umiliato!
Questi vanno in B!
Comunque sia è anche vergognoso prendere 5 gol in casa!

Rispondi
Andrè The Giant

20 aprile 2012 Padova-Pescara 0-6.
Solo in quell’occasione mi è capitato di assistere ad una vera lezione di calcio impartita dall’avversario. Dall’altra parte c’erano futuri nazionali in campo (Verratti, Immobile ed Insigne) e Zeman in panchina. Dalla nostra parte un allenatore spocchioso che dichiarò che avrebbe rifatto le stesse scelte e che il risultato rifletteva il valore della (nostra) squadra.
Ieri non credo che il Mantova avesse gente che giocherà in nazionale ma senz’altro un allenatore di cui sentiremo parlare, in grado di creare un fantastico meccanismo in cui ogni passaggio ha un senso e non è mai una palla buttata e in cui ogni giocatore ha una posizione e un ruolo ben definiti in campo. Incredibile come da una squadra raffazzonata e ripescata sia riuscito a mettere insieme un amalgama che ieri ha rasentato la perfezione.
Il buon Torrente, allenatore di ben altra caratura tecnica e umana rispetto a quello di 12 anni fa, avrà il suo bel da fare a leccarsi le ferite e ripartire dalle (troppe) certezze granitiche su cui si basava. Mai visti così tanti cambi come nella partita di ieri, peccato che fossero tutti per disperazione e che abbiano sortito l’effetto di peggiorare, se possibile, l’assetto di una squadra già in evidente stato di manifesta inferiorità.

E noi 8000 sugli spalti? Ah beh… noi siamo abituati alle disfatte nei momenti topici del campionato. Niente di nuovo. Credo che ormai lo sappiano tutti i calciatori d’Italia che a Padova funziona così. Curioso di vedere cosa farà la società in questo scorcio di mercato, ma penso che non farà niente e lascerà la barca al suo destino. L’armeno si sarà chiesto se per caso esiste una forma di malocchio che ha colpito questa città e avrà ancora più fretta di liberarsi di quote della società e pian piano scappare a gambe levate. Come dargli torto?

Rispondi
Fabio

Un imbarcata del genere onestamente era poco preventivabile.
Loro ingiocabili, soprattutto una volta andati in vantaggio dove possono sfruttare gli spazi la sciati dagli avversari che devono recuperare la partita.
Non ci si può nemmeno attaccare sul fatto che il loro primo gol era molto probabilmente da annullare per fallo, avevano dimostrato anche prima di essere veramente forti.
Sinceramente faccio fatica a immaginare come possano perderlo questo campionato, nonostante manchino ancora 18 partite.
Anche a me ha ricordato la partita contro il Pescara anche se, a differenza di 10 anni fa, ieri il Padova ci ha provato, ha corso magari molto spesso a vuoto, ma ha corso. Loro in questo momento sono semplicemente più forti di noi ed in estrema fiducia.
Noi ora dobbiamo ricaricare le pile nervose, dovrà essere bravo Torrente a far reagire la squadra mentalmente. Mancano 18 partite, il campionato è ancora molto lungo e bisogna arrivare nella migliore posizione possibile.
Dal mercato servirebbero come il pane un attaccante fisico (nel Mantova Mensah fa la differenza prendendo e difendendo tutti i palloni che lanciano) e un centrocampista che possa far rifiatare i soliti 3.
Se Dezi proprio non viene considerato, che venga ceduto e sostituito, inutile tenere l’ingaggio più alto della rosa sempre in panchina.

Rispondi
Principe

L’ennesima tifoseria ridicola che ci esulta in faccia
E’ abbastanza così
Vendete tutto e lasciateci morire in pace.

Rispondi
Fabio

E comunque è una costante:
appena la piazza di Padova accenna ad un minimo risveglio dal torpore, il Padova stecca.

Rispondi
Tifoso a 1/2

Peccato, mentalmente non abbiamo tenuto. Partita giocata fino alla rete del 2-0 che ha di fatto chiuso il sipario. Serata no, da dimenticare, se succede ogni 20 partite pazienza, l’importante è che non accada nelle partite che contano. Questa contava? Relativamente.. è già un miracolo i punti che abbiamo fatto con questa squadra in queste condizioni, perciò resettiamo tutto e cerchiamo di arrivare ai playoff posizionati meglio che si può e con la condizione fisica migliore possibile. Anche quest’anno (a prescindere da nostri demeriti) troviamo sempre il Cittadella, Venezia, Pordenone, Perugia, Sudtirol di turno che azzeccano il campionato. Meglio avere la certezza ora che prendere la tranvata quando la gente comincia a farsi illusioni. Vada per i playoff allora

Rispondi
DC

Imbarcata colossale. Condivido chi dice che al minimo risveglio arriva la doccia fredda. Che fare? Primo continuare a tifare. Per la maglia . Sempre. Sperando sia stata una brutta serata storta (stortissima…) nel peggiore dei momenti. Il campionato è lungo e dobbiamo recuperare 8 punti. Difficile ma come si dice in queste occasioni.. non impossibile. Comunque sportivamente loro veramente una bella squadra. Uomini giusti al posto giusto e a noi manca (come sto dicendo da inizio campionato) fosforo e gambe a centrocampo (Burrai…fortissimo)

Rispondi
pinfloi

Prima o poi si doveva perdere. Perdere così fa male, certo… ma si può superare.
In fondo, qual è la differenza tra perdere 1-0 e perdere 5-0, a livello di punti?

Per fare un esempio – l’anno che risalimmo in B con Sabatini, 2009-2010, il campionato lo vinse il Lecce; Lecce che a metà campionato perse in casa col Cittadella, 1-5.

E’ una bella mazzata, ma sta a noi (alla squadra) impedire a questa sconfitta di fare piu’ danni di quanti ne ha fatti a livello di punti.
In altre parole: abbiamo fatto un ottimo girone di andata, e con tutto il girone di ritorno davanti siamo indietro di un solo punto rispetto a come eravamo dopo la prima di campionato. Possiamo ripeterci ed anche superarci, anche se sarà difficile – e forse non basterà.

Tanto vale provarci però, arrivati a questo punto

Rispondi
fabio.pd

siamo arrivati alla partita di ieri impreparati ! loro sono stati in ritiro per giorni a Veronello, noi a rilasciare interviste e a mangiare panettoni. Il loro gioco ci ha surclassato: passaggi di prima mirati, noi gioco sterile in pochi metri quadri e palla alla viva-il-parroco. Personalmente stanotte ho fatto fatica a chiudere occhio, ci aspetta un altro anno di anonimato in una categoria che non ci compete! non mi illudo dei play off…….troppe scottature, per me esiste solo la promozione diretta. Sarà per un altro anno……

Rispondi
Andrè The Giant

Lunedì notte è stata insonne, come sempre dopo situazioni del genere. Dovrebbero vietare le partite in notturna solo per preservare il sonno dei poveri tifosi…
Comunque bisogna essere onesti, la sconfitta ci sta tutta ma non nella misura di una sberla del genere. Il primo goal se non irregolare è quantomeno dubbio. Il secondo un colpo di biliardo che non so quante volte su 100 tiri possa riuscire (tra l’altro Donnarumma coperto non vede partire la palla). Quarto e quinto figli di sbandamento, cappelle individuali e un recupero esagerato date le circostanze.
L’arbitro non mi è piaciuto affatto, ha usato troppo poco il cartellino e lasciato correre su falli che andavano sanzionati (moda che pare si stia diffondendo ultimamente), ciò non toglie che nella nostra squadra ci sono elementi che rischiano troppo contando che gli venga assegnato il fallo e tenendo troppo la palla invece di giocare di prima. Radrezza uno su tutti. La prossima partita mancherà, vedremo se la sua assenza sarà determinante o se la regia possa essere affidata anche ad un giocatore con caratteristiche diverse. Personalmente, ritengo che Dezi non sia quello giusto per ricoprire il ruolo, anche se spesso utilizzato lo scorso anno.
Credo che si debba andare sul mercato ed intervenire con un elemento che abbia fisicità, visione di gioco e velocità nel gestire la palla. Servirà anche meno graniticità da parte di Torrente nel proporre sempre lo stesso modulo di gioco e la stessa formazione. Vero è che squadra (e modulo) che vince non si cambia però bisogna guardare anche un pò oltre e valutare come sono arrivate tante vittorie (stentate e di misura). Insomma bisogna avere più alternative di gioco e non fare i cambi solo per disperazione.

Rispondi
pinfloi

concordo pienamente sull’analisi della partita, abbiamo perso ma per vari motivi abbiamo perso con proporzioni ben piu’ ampie di quelle che avremmo meritato.

Questo punto è importante e va tenuto a mente, per evitare di buttare tutto ciò di buono che abbiamo fatto e possiamo ancora fare

Rispondi
Massimo

Raddrezza contro il Mantova c’era..
mancano gli schemi per arrivare in porta e servire le punte, sempre azioni improvvisate e cross alla speremo ben.
Scusatemi ma da quando ho visto il Mantova giocare me so’ esalta’ . 😄

Rispondi
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code