25
ago 2018
CATEGORIA

Sport

COMMENTI 32 Commenti
VISUALIZZAZIONI

2.839

FATECI TORNARE LA PASSIONE

Grosso la può raccontare finché vuole: ma sa benissimo che vale una sola cosa. Vincere. E’ l’unica missione che il pubblico di Verona gli chiede. La vergognosa retrocessione della scorsa stagione che fa il paio con quella di due anni fa, resta una macchia indelebile su questa società. Con una fretta che genera sospetti una parte della critica e anche di tifosi ha voluto mettere la polvere sotto il tappeto, nel tentativo di far dimenticare quanto è avvenuto. Ma qui non ce ne siamo scordati, come vorrebbe un proverbio napoletano. Fusco, scappato a Benevento almeno in facciata, aveva promesso una squadra da battaglia. Per tutta la stagione aveva rimpallato la questione: giudicateci alla fine. Setti aveva giurato che quel Verona avrebbe lottato fino all’ultima giornata perchè era esattamente come lui: uno che non molla mai. Di Pecchia non ne vorrei nemmeno parlare. E’ stato il consenziente parafulmine di quel disastro.

Bisogna partire da lì per spiegare cosa si vuole da questo Verona. Un Verona che non ha voltato pagina, che ha cambiato nella continuità dirigenziale. Barresi è ancora il direttore operativo. D’Amico è il figlio di Fusco, l’attore principale della vergognosa stagione. E con Grosso si ripercorre lo stesso schema che abbiamo visto con Pecchia. Con un ds “amico” di nome e di fatto,  fin quasi alla complicità e che dunque avrà molti problemi nel momento in cui (speriamo di no) dovessero essere prese strade diverse o si dovesse correggere la rotta.

La squadra però appare forte, soprattutto nella mediocrità della serie B. Con venti milioni di paracadute, è il minimo che ci si poteva aspettare. Ma una squadra non è un’accolita di buoni giocatori, lo sappiamo benissimo. Una squadra è spogliatoio, simbiosi con i propri tifosi, è identità di gioco. Tutto quello che il Verona di Grosso non è stato a Catania, prima incredibile battuta d’arresto di questa stagione. Sperando sia solo un infortunio di percorso. Ora si fa sul serio. Vincere deve essere la normalità. Una sconfitta un dramma. Dopo lo schifo fateci tornare un po’ di passione.

 

2.839 VISUALIZZAZIONI

32 risposte a “FATECI TORNARE LA PASSIONE”

Invia commento
  1. Claudio scrive:

    Solito copione solita squadra senza mordente purtroppo manca il manico in panchina puoi avere tutti i giocatori che vuoi ma se non hai idea di gioco non vai da nessuna parte

    1. FAGNANI ANDREA ANGELO scrive:

      Fateci sognare cosa ?
      Squadra che si fa dare i tempi dal Padova
      Dal Padova!
      Solito goal …..

      1. Francesco scrive:

        par mi che genera sospetti Ghe solo la to melassa con tanto de Barana che te difende…Buon campionato a tutti/=\

        1. Bruno scrive:

          Comunque la pensiate, buon campionato a tutti voi.
          Forza Hellas Verona, forza gialloblù!
          Un buon campionato in particolare a tutti i buteleti che conservano la passione dell’Hellas con ostinato orgoglio, più cristallino della fede dei loro padri.
          Un saluto affettuoso a Marcus. Ciao.
          Bruno.

          1. Massimo scrive:

            Futurismo

            1. Massimo scrive:

              troppe purghe poi rendono storici. Carissimo Gianluca, sono certo del fatto che la passata stagione sportiva, e qui rimarco SPORTIVA, ha lasciato tutto il movimento in grossa difficoltà e ha indebolito il SOGNO che ogni tifoso cova.
              Sono altresì convinto che perdurare nella critica afferente il passato non giovi al MOVIMENTO SPORTIVO.
              La disaffezione è normale in politica, nel lavoro, addirittura nei rapporti sentimentali ma è distopica se paragonata al tifo ed al tifoso.
              Non voglio insegnare nulla, ognuno fa il suo mestiere, il mio è trovare mediazioni cerebrali e positivamente proficue.
              Facciamo in modo che ci si aspetti qualcosa ma non solleviamo dubbi prima del futuro.
              I lassativi se usati eccessivamente portano stitichezza.
              Un abbraccio.
              MASSIMO RECCHIA

              1. Alberto scrive:

                Chissà come sarà il clima al Binti alle 18…un’incognita che crea SUSPÀNS !!

                1. LucaF scrive:

                  Che originalità questo post…

                    1. Marco scrive:

                      ma la passione c’è già…piu di 7000 abbonati, alla faccia del grido: boiccottiamo gli abbonamenti!!

                      La rovina non è la società ma tutti quelli che vivono di ricordi (scudetti..coppe…serie A passate…storia antica ormai)…..la realtà è questa: una società equilibrata che tuttavia NON è’ piu in grado di mantenere la squadra in A….Un conto è andare in A un conto è restarci a lungo….e per restarci a lungo devi fatturare mediamente 50\60 milioni di euro all’anno..altrimenti in A ci fai al massimo 2\3 anni e baciarsi le mani…..basta critiche!!!!!!

                      • Spc scrive:

                        Perdonami ma questa è la tua realtà, mediocre e premeditata, non la mia, io sono ambizioso e credo nei risultati del lavoro, credo che Verona valga come altre città come ad esempio Bergamo, Udine, Firenze, Genova e punto ad arrivare a quei livelli… La prima cosa da fare è eliminare la mediocrità e avere persone competenti e ambiziose… viceversa non se ne esce

                      • hydro scrive:

                        basta critiche no caro, senno che caxxo scrivo?, lecco el cool e basta?
                        no le un discorso de dimensione a mi me sta ben de star un par de ani in A e un par in b, ma non cosi, pianificando una retrocessione, distruggendo la primavera, tenendo giocatori svincole rotti e gente immotivata e senza il minimo progetto, se a ti la te va ben, caxxi tou a mè sta cosa mi fa skifo.
                        qua non si chiede mari e monti ma una societa che stia tra le prime 20 in italia, cosa che se te guardi i dati dovrebbe essere la norma, sia guardando i risultati sportivi della societa, che il numero di tifosi, bitanti ecc.
                        basta guardar squadre come ceo, cagliari, udinmese atalanta , non sono squadre con grossi capitali ma con progetti occulati.

                      • Massi scrive:

                        ……ma per piacere……

                      • claudio scrive:

                        butei per la prima volta “quei altri ” fanno più abbonamenti di noi …. il tutto nell’assordante silenzio ……

                        le umiliazioni che questa società ci regala di anno è sempre più marcata , io non vivo di storia ma di prospettiva , ma qui manca completamente ogni tipo di progettualità per l’hellas .
                        Esiste una progettualità vera da parte del proprietario, e quella anche se facciamo finta di niente , la conosciamo tutti.
                        Hanno azzerato la passione delle generazioni che verranno , butei per favore rialziamo la testa .
                        Il Verona che Martinelli prese era stato tenuto in vita dai suoi tifosi nell’anno dello spareggio di busto ricordiamolo , a belgrado “gli zingari ” con noi non furono leggeri , ma non indietreggiammo di un centimetro e i nostri canti e bandiere fecero il resto.
                        Esiste una tifoseria che fece la storia e ora tutti sono chiamati a difendere quella storia , a mio parere.
                        Poi per carità, la mia opinione conta uno come le altre anche perchè il tempo è andato veloce anche con me , ma noi siamo l’hellas verona !

                      • Jes scrive:

                        Sicuro che sia così? Mi sembra che ci sia più di un eccezione……

                        Bisogns x forza fare un editoriale anche quando non c’è nulla da dire? Tolto il pagellone è uguale al precedente….

                      1. Di fiera stirpe scrive:

                        sarà anche una squadra forte (speriamo), ma a me sembra la stessa accozzaglia di falliti guidati da un incapace come l’anno scorso… spero di sbagliarmi e che mi sorprendano, ma vista la partenza in coppa….

                        1. RobyVR scrive:

                          La squadra la fa cagar, altro che forte. E Grecchia l’è forsi ancora più scarso de quel prima (ok sto esagerando, disema che l’è un emulo ben riussio)

                          1. Caramhellas3 scrive:

                            Ci penseranno Silvestri, Almici, Belkovec e Crescenzi a farvi tornare la passione…..

                            • hellasmastiff scrive:

                              i tastieristi che scrivono di cherubin di grosso che stanno li sempre col dito puntato ma perchè non si vanno a veder il ceo mer.a che a breve gli danno il -12 in classifica…… cherubin se deve essere venduto quale logica ha rischiarlo?? idem fossati che poi se non li venderanno li dovranno inserire ora non ha senso…… svegliatevi tastieristi…….. ebeti!!!!!

                            1. Alberto scrive:

                              Birrette anche per gli scettici!
                              Tutti ansiosi di gustare le New Wave of Binti Beers

                              1. Alberto scrive:

                                E zo Birrette…

                                1. Matteo scrive:

                                  (el Teo) solo il campo può riavvicinare gli scettici!!!
                                  ora tutti uniti!! i primi verdetti potremmo darli domenica sera!
                                  a me non piaceva Pecchia, invece mi piace Grosso in cui vedo un grande futuro!!!
                                  la rosa è valida ma corta in difesa, ma siamo abituati!!

                                  1. hydro scrive:

                                    mi dsispiace ma la passione la ritrovo l’anno che viene questo compensa l’anno passato, io non dimentico

                                    1. andrea scrive:

                                      e tanto per lanciare un sasso
                                      mi sembra l azienda di setti nel 2013 o 2014 non sono sicuro abbia avuto un passivo in bilancio dichiarato di circa due ml di euro che l anno dopo invece si sono tramutati in un utile di 700000 mi sembra…io che ho studiato ragioneria stento a credere ad una tale metamorfosi..guardate gli anni…meditate gente meditate….

                                      1. Ruspa62 scrive:

                                        C'è un modo solo per riaccendere la passione, vincere iniziando da domenica. Senza se e senza ma, tutto il resto è aria fritta. Forza Hellas nella speranza che Grosso non sia un altro pecchia.

                                        1. andrea scrive:

                                          intanto
                                          credo di poter dire un grazie a Vighini per averci dato la possibilita di dire la nostra attraverso i blog..e questo credo che nessuno possa contestarlo..quwllo che e emerso al di la del fatto di abbonarsi o no e la passione e l amore che mai potra dividerci per il nostro hellas..personalmente ho avuto più di uno scontro ma resto sempre della mia idea..non ho fatto l abbonamento per dare un segno non di allontanamento ma di attaccamento all hellas e non a questa societa di approfittatori..mai daro un centesimo finche setti sara presidente..e a Marco posso rispondere che non e assolutamemte vero quanto dice che per stare in a servono ormai 50 o 60 ml..la spal questanno prendera 35 ml di diritti tv e secondo me ha allestito una buonissima squadra. Il chievo stesso e 17 anni ormai che viaggia in serie a. Ci bogliono solo competenza voglia di fare progressi e onesta soprattutto in lrimis verso i tifosi e la citta..cose che il magliaro non ha e non avra mai perche suo unico fine e spolparci all osdo e guadagnare quanto piu possibile..AUGURI AMATO HELLAS
                                          SETTI L UNICA VOLTA IN CUI TI APPLAUDIREMO È QUANDO SARAI TORNATO A CARPI E NON TI RIVEDREMO MAI PIÙ !!!!!!!!!!!!
                                          .

                                          1. bilo scrive:

                                            Fateci tornare la passione…..
                                            Vogliamo una squadra che giochi a calcio,
                                            che metta il cuore
                                            Per questi colori
                                            Per questa squadra
                                            Per questa città
                                            Noi continueremo a tifare Hellas
                                            e chissà poi, forse,torneremo allo stadio.

                                            1. Alexhv scrive:

                                              La chiarezza, questa manca alla società. Molte critiche non sarebbero state fatte se al posto di prenderci in giro avessero detto realmente come stavano le cose

                                              1. hellasmastiff scrive:

                                                lista svincolati difensori centrali viste le mai recuperabili condizioni di bianchetti:

                                                Robert Huth
                                                https://www.transfermarkt.it/robert-huth/profil/spieler/2998

                                                1. Paolo scrive:

                                                  Incrociamo le dita butei!

                                                  1. Fabio scrive:

                                                    La passione x Hellas rimane sempre, siamo abituati a soffrire, da sempre, abbiamo meno campionati di A del WCenza e molti anni filati di lega Pro recenti, presidenti e proprietà vergognose anche in passato ma x me Hellas rimarrà sempre unica, segui la Juve se vuoi vincere sempre…

                                                  Lascia un Commento

                                                  Accetto i termini e condizioni del servizio

                                                  Accetto i termini sulla privacy

                                                  *